Il tuo browser non supporta JavaScript!
Le spese di spedizione sono gratis per ordini superiori a 39 €

Psicopatologia e psicopatologia dello sviluppo

Lo stress e altri equivoci

Simona Argentieri, Nicoletta Gosio

editore: Einaudi

pagine: 128

Il termine "stress" detiene oggi un primato d'uso e di "audience" che ne fa senza dubbio una chiave di lettura privilegiata del disagio contemporaneo e al contempo uno degli specchi favoriti della nostra epoca. Alla lettera, "stress" significa semplicemente "tensione", ma il ricorso a un concetto proposto come scientifico, e divenuto in realtà vago e ambiguo, va sempre più diffondendosi come spiegazione dell'insorgenza dei più svariati disturbi emotivi e fisici. Tale non innocente equivoco di fondo ne trascina con sé altri piccoli e grandi, quali la perdita del confine tra normalità e patologia, il ruolo della forza dell'io di ciascuno a fronte delle difficoltà del vivere, il significato dell'adattamento; ma soprattutto alimenta la confusione sui possibili rimedi. Definirsi stressati può essere, a livello culturale e individuale, un modo per non fare i conti con sofferenze e fragilità interiori, spostando all'esterno cause e rimedi.
12,00 11,40

Doppie diagnosi in comunità terapeutica

a cura di D. Peroni, M. Clerici

editore: Franco Angeli

pagine: 160

L'intervento sul paziente complesso, in particolare le cosiddette "doppie diagnosi", segue - ormai da anni - una strategia onnicomprensiva, multimodale ed integrata che tende ad associare, inevitabilmente, tecniche di trattamento specialistico alle fasi di residenzialità, nonché progetti specificatamente dedicati alle famiglie ed alla fase di rientro. Tali strategie - che si basano su modelli inclusivi ed intensivi - hanno destato crescente interesse nell'ambito delle comunità terapeutiche che offrono, da sempre, una progettualità clinica "ad ampio spettro" finalizzata soprattutto a garantire la continuità dell'intervento e a incentivare la compliance di pazienti che soffrono di disturbi mentali gravi, in primis i disturbi di personalità, che per definizione sono multiproblematici e la cui complessità si declina in ambiti quali la gestione dell'impulsività, l'autolesività, il discontrollo nell'assunzione contemporanea di farmaci e sostanze, i comportamenti "a rischio", la conflittualità familiare a partire da alti livelli di emotività espressa, nonché la sempre più frequente marginalizzazione sociale. Viene qui presentata l'esperienza della Comunità terapeutica Emmaus, una delle prime comunità terapeutiche italiane il cui progetto ha coinvolto fin dall'inizio operatori provenienti dai più diversi contesti del Servizio pubblico (DSM, SerT, Università) e del Privato sociale (Associazione "La ricerca" ONLUS rete Fict Federazione Italiana delle Comunità Terapeutiche).
20,00

Doppia diagnosi. Tra tossicodipendenza e psicopatologia

Nuova edizione

Paolo Rigliano

editore: Cortina Raffaello

pagine: 330

Si tende sempre più a vedere ogni tossicomane come un soggetto portatore di un disturbo di rilevanza psichiatrica. In undici capitoli che affrontano le differenti forme di tossicodipendenza, l'autore prende in esame la definizione e il trattamento delle condizioni di "doppia diagnosi" e fornisce un'analisi dettagliata del rapporto tra i singoli disturbi psichiatrici e tutte le sostanze più pericolose, dall'alcol alle anfetamine, dalla cocaina all'eroina. Sviluppando una critica della visione corrente, il volume si rivolge a psicologi e psichiatri, che sempre più spesso affrontano pazienti con forme di dipendenza, agli operatori delle comunità terapeutiche, agli operatori sociali impegnati nel supporto ai giovani.
29,00 27,55

EMDR e dissociazione: l'approccio progressivo

Ánabel González, Dolores Mosquera

editore: Giovanni Fioriti Editore

pagine: 330

Il testo "EMDR e dissociazione: l'approccio progressivo" di Mosquera e González edito da Giovanni Fioriti Editore ha come obiettivo il tentativo di espandere l'applicazione delle procedure EMDR anche a pazienti dissociativi, con traumi complessi, che non sono in grado di mettere in campo le proprie risorse né hanno una buona regolazione emozionale o un sufficiente sostegno sociale. In "EMDR e dissociazione", gli autori illustrano l'approccio progressivo offrendo strumenti operativi per utilizzare l'EMDR in un un più ampio numero di casi. Questo libro è anche cercato come: EMDR e dissociazione Mosquera Gonzales
30,00 28,50

DSM-5 and the Law

Changes and Challenges

Charles Scott

editore: Oxford University Press

pagine: 288

The Diagnostic and Statistical Manual (DSM) is the most widely used and accepted scheme for diagnosing mental disorders in the United States and beyond. DSM-5 was released with profound changes revealed in the required diagnostic process, specific criteria for previously established diagnoses, as well as the addition and deletion of specific mental disorders. DSM-5(R) and the Law provides an excellent summary of the DSM-5 diagnostic changes and the implications of these changes in various types of criminal and civil litigation. It also provides practical guidelines on how to correctly use the DSM-5 diagnostic process to record diagnoses in a forensic report. Furthermore, DSM-5(R) and the Law highlights unique aspects of the assessment of malingering based on DSM-5 alterations of DSM-IV. Special features include a summary of relevant diagnostic changes to each chapter topic, an application of the DSM-5 to a wide range of civil and criminal forensic evaluations, practical vignettes throughout the chapters to illustrate key forensic points, chapter tables to highlight relevant information, and focused summary points at the conclusion of each chapter. The reader is provided specific guidance on a range of evidence-based approaches to rate severity of psychotic disorders and a range of considerations for assessing disability. This is the first book to apply how the DSM-5 changes will impact the specific forensic evaluations with practical guidance on how to face new challenges posed.
45,00 42,75

Melancolia. Storia del problema, endogenicità, tipologia, patogenesi, clinica

Hubertus Tellenbach

editore: Il Pensiero Scientifico

pagine: 336

In questa importante opera, vengono individuati e descritti i tratti essenziali del typus melancholicus: l'attaccamento all'ordine, l'assoluto bisogno di mantenere un accordo sintonico con il mondo circostante e la conseguente indisponibilità al cambiamento. Un'opera divenuta un classico che, a quarant'anni dalla prima edizione italiana, viene ora riproposta sulla base dell'ultima, ampliata edizione originale contenente un nuovo capitolo, un cospicuo aggiornamento delle note e dell'apparato bibliografico e diversi scritti introduttivi.
42,00 39,90

L'autobiografia psicotica

a cura di M. Balsamo

editore: Franco Angeli

pagine: 224

Cosa di più paradossale - potremmo dire antitetico - che mettere insieme autobiografia e psicosi, quando si conosce la tragedia esistenziale di un paziente psicotico, il suo essere sottomesso a quella "macchina influenzante" che assegna ruoli, destini, posizioni, comportamenti, e contro la quale un'intera vita combatte, tentando di trovare, comunque, le condizioni minimali per esprimere un desiderio, una singolarità? Dai piccoli e scarni graffiti su di un muro alle opere d'arte, dall'amputazione di sé alla foto della stessa, come in Nebreda, dalle parole come veleno alla scrittura infinita come in Wolfson, dal gesto criminale al suo racconto, i tragitti che definiscono questa ricerca vitale, per coloro che sono stati toccati dalla psicosi, mostrano una ricchezza e una complessità che non possiamo definire solo come atti protesici, sostegni narcisistici ad un Io altrimenti distrutto. Mostrano una linea di sviluppo e di conservazione dello psichico a volte insospettato, altre volte segnato in modo indelebile dalla stessa vicenda psicotica. Attraverso figure celebri (da Dino Campana a Althusser, da Wolfson a Nijinski, da Pierre Rivière a Schreber, da Schumann a Sarah Kane, da Artaud a Agatha Christie), L'autobiografia psicotica propone un possibile atlante dei modi in cui la psicosi tenta di dirsi, iscrivere qualcosa di singolare, una traccia soggettiva, un racconto altro e non predeterminato della propria esistenza.
34,00

Trattato di psicopatologia

Eugène Minkowski

editore: Giovanni Fioriti Editore

pagine: 596

Quanto ai miei lettori medici, mi rendo conto che questo trattato, per il suo orientamento, esula in parte dal campo delle nostre preoccupa­zioni quotidiane. Forse essi lo troveranno, e probabilmente a ragione, troppo “filosofico”. Tuttavia solo essi, e non i filosofi, possono trovare di fronte ai malati, ispirandosi a qualcuna delle idee esposte in questo lavoro, l’occa­sione di mettere in evidenza dei dati nuovi. Il fatto è che questo trattato, per quanto possa apparire filosofico, è nato a contatto diretto con i pa­zienti. E se, per certi versi, sembra allontanarsi dall’aspetto puramente medico della psichiatria, lo fa in virtù del principio che, di fronte a una certa categoria di fenomeni, dobbiamo estrarne tutto quello che essi pos­sono darci quanto a dati essenziali; e anche in virtù della convinzione che ogni conoscenza e ogni ricerca non possono fare a meno di produrre prima o poi da se stesse il proprio frutto, senza che si debba fin dall’inizio con­centrare gli sforzi su questo punto. Forse dunque medici e filosofi trar­ranno qualche profitto da questo trattato.
42,00 39,90

Alienazione e personazione nella psicoterapia della malattia mentale

Gaetano Benedetti

editore: Giovanni Fioriti Editore

pagine: 305

Questo volume illustra una teoria della schizofrenia che, unendo concezioni psicoanalitiche a esperienze di psicoterapia sintetica, mostra il volto interno della schizofrenia: l’esperienza del malato nello specchio dell’esperienza terapeutica.
34,00 32,30

Disturbo di dismorfismo corporeo. Assessment, diagnosi e trattamento

Antonio Scarinci, Roberto Lorenzini

editore: Centro Studi Erickson

pagine: 171

Il volume offre una prima importante sistematizzazione del disturbo di dimorfismo corporeo (Body Dysmorphic Disorder, BDD), una dolorosa preoccupazione per supposte malformazioni, difetti e imperfezioni fisiche e corporee. Il BDD si manifesta in una sintomatologia clinica al crocevia tra disturbi sematoformi, alimentari, ossessioni e delirio, in un costante disagio psichico e una importante compromissione sociale e lavorativa. Il modello cognitivo comportamentale standard orienta l'assessment, il percorso diagnostico e l'intervento terapeutico, in cui sono cruciali l'elaborazione cognitiva delle distorsioni e la critica degli errori più gravi di valutazione sul proprio corpo, accanto a un processo di accettazione del sé che costituisce il vero problema sottostante all'espressione sintomatologica. Oltre alla rassegna sulla letteratura internazionale, ciascuna delle fasi terapeutiche presenta: gli strumenti testistici disponibili e più indicati per una prima valutazione del disturbo; analisi e riflessioni per la diagnosi differenziale; tecniche e materiali operativi per il trattamento. Casi clinici prototipici offrono infine una panoramica ed esemplificazioni pratiche sul BDD.
21,00 19,95

Oltre la schizofrenia. I progressi delle neuroscienze per superare i preconcetti e la malattia

Stefano Pallanti

editore: Edra

pagine: 387

"Oltre la schizofrenia" vuole infrangere alcune credenze consolidate riguardo a questa malattia, credenze e consuetudini che sono diffuse non solo a livello popolare, ma anche a livello medico e professionale. Stefano Pananti descrive il cambiamento di prospettiva che sta avvenendo in psichiatra e psicologia riguardo alla schizofrenia e il conseguente spostamento del fulcro dell'approccio al trattamento dal controllo dei sintomi positivi della psicosi e la prevenzione delle ricadute a un approccio che dà maggiore importanza alla guarigione a livello sia sintomatico sia funzionale. Il testo si sviluppa su quattro temi principali: la tendenza verso una decostruzione della schizofrenia in fenotipi continui, con potenziali aree di sovrapposizione con altri disturbi; la visione di una malattia caratterizzata da un'ampia varietà di esiti, anche molto diversi da individuo a individuo; l'idea della schizofrenia come associata ad alterazioni nel funzionamento di specifici circuiti neurali; la consapevolezza che interventi specifici e relativamente nuovi come la terapia cognitivo-comportamentale, il training cognitivo e la neuromodulazione possano avere effetti terapeutici positivi sui circuiti neurali sottostanti ai segni e ai sintomi della schizofrenia.
39,00 37,05

Psichiatria psicodinamica. Quinta edizione basata sul DSM-5®

Glen O. Gabbard

editore: Cortina Raffaello

pagine: 650

L'edizione aggiornata al DSM-5® di un testo diventato un classico Attesa da tempo, questa quinta edizione di Psichiatria psicodinamica di Glen O. Gabbard è stata completamente rivista alla luce delle nuove categorie diagnostiche del DSM-5®, pur mantenendo l’attenzione sui bisogni specifici e la complessità del singolo paziente. L’autore ha riorganizzato il testo per accrescerne l’utilità e migliorarne la comprensione. La prima parte esamina i principi fondamentali e i differenti metodi di trattamento, fornendo una solida base sia per gli studenti sia per i clinici più esperti. La seconda parte fornisce un approccio dinamico ai disturbi classificati nel DSM-5®. Ogni capitolo di Psichiatria psicodinamica è stato aggiornato con l’inclusione dei cambiamenti nella concettualizzazione diagnostica apportati dal DSM-5® e i risultati delle più recenti ricerche. Questo libro è anche cercato come: Psichiatria psicodinamica Gabbard, Psichiatria psicodinamica basata sul DSM-5
53,00 50,35

Comprendere il male. Il disturbo antisociale di personalità

a cura di P. Velotti

editore: Il Mulino

pagine: 255

Le caratteristiche di personalità dei soggetti criminali sono da sempre oggetto di studio, ma il costrutto di disturbo antisociale di personalità (ASPD, Anti-Social Personality Disorder) non era stato finora descritto in modo esauriente. Eppure il tema dell'antisocialità è assai rilevante, in ambito psichiatrico, psicologico, giuridico e forense, per le sue implicazioni non solo cliniche ma anche sociali. Una lacuna cui sopperisce il libro che, attraverso l'analisi di un caso clinico, affronta questo complesso disturbo, ne identifica i tratti psicologici, psicopatologici e comportamentali, mettendo a confronto i diversi modelli d'intervento psicoterapeutico.
23,00 21,85

I disturbi psichici nella globalizzazione. Dalla crisi del campo familiare ai sistemi di cura per dipendenze, anoressie e distruttività

Francesco Comelli

editore: Franco Angeli

pagine: 144

Questo testo, rivolto a studenti universitari, psicologi, psicoterapeuti, psicoanalisti, psichiatri, riflette sul rapporto fra la crisi dei contenitori del soggetto e i suoi disagi psichici: la crisi del campo familiare e la sfiducia nelle ideologie hanno favorito una massificazione della persona che assume in toto gli stati mentali di massa, che allontanano il "negativo" o le esperienze soggettive, per identificarsi in inautentico tutto "positivo". La rimozione del concetto di morte, grazie ad un'ipertrofia tecnoscientifica, lascia la persona incapace di sapere perché soffre o tuttalpiù la spinge a trovare "farmaci" da cui dipendere per difendersi dal dolore ritenuto inaffrontabile. Le esperienze di gruppi di genitori, gruppi multifamiliari, gruppi équipe, gruppi allargati istituzionali (Large Group), sedute di gruppo monosintomatico per pazienti anoressico-bulimiche presenti nel testo danno conto di uno studio della crisi della famiglia. Con una costante attenzione al rapporto tra psicopatologia e cultura - anche grazie a una pluralità di riferimenti (da Bion a Pasolini e Gaber) - l'autore propone esperienze cliniche di sistemi di cura innovativi, volti a trasformare il dolore e l'autodistruttività, spesso trasmessi fra generazioni consciamente o inconsciamente, in una crescita e in un confronto fra gli "altri" provenienti da altre culture e "noi" occidentali.
19,00

DSM-5 Diagnosi differenziale

Michael B. First

editore: Cortina Raffaello

pagine: 352

DSM-5 Diagnosi differenziale. Fare diagnosi richiede la capacità di ottenere informazioni dal paziente, di identificare i sintomi, riconoscere i pattern e determinare le possibili cause. I clinici esperti riconoscono che la diagnosi differenziale è un'arte, non una scienza, e accettano di buon grado gli strumenti che possono aiutarli in questo difficile compito. DSM-5 Diagnosi differenziale aiuta i clinici e gli studenti a imparare il processo della diagnosi psichiatrica e migliorare le loro capacità di formulare una diagnosi differenziale esaustiva, fornendo un'ampia varietà di approcci che comprendono un percorso diagnostico in 6 passi, 29 "alberi decisionali" e 66 tabelle di diagnosi differenziale che possono essere usate per verificare una diagnosi presunta. Il Manuale contiene anche la classificazione del DSM-5 per facilitare il processo di codifica. Questo libro è anche cercato come: Diagnosi differenziale DSM 5, Analisi differenziale DSM 5
49,00 46,55

Matti e mattoidi. Psicopatologia e clinica del «silenzio» psicotico

Primo Lorenzi

editore: Seid Editori

pagine: 232

L'autore riprende il tema delle psicosi bianche, già argomento di un'altra monografia scritta con Adolfo Pazzagli nel 2006. Altrimenti dette "Schizofrenie Sottosoglia o Paucisintomatiche" ovvero "Psicosi Subapofaniche", le Psicosi Bianche non sono facilmente riconoscibili ed inquadrabili in quanto il sovvertimento della soggettività, tipica di ogni psicosi, vi si esprime in modo non gridato, ma non per questo meno dirompente. L'indagine è volta ad evidenziare come il c.d. "silenzio psicotico", tipico di queste condizioni, in realtà ammetta una espressività molteplice. Che è insieme infida ed intrigante perché si embrica con tanti vissuti comuni. I casi clinici proposti servono ad illustrare come le esperienze che ne costituiscono il nucleo possano essere il prologo di devastanti ricadute comportamentali, ma anche di esiti capaci di mantenere, comunque, un contatto col mondo, sia pur per vie distorte.
13,50

Che fare se la mente non nasce. Uno studio psicoanalitico dei disturbi pervasivi dello sviluppo

Roberto Bertolini

editore: Mondadori Bruno

pagine: 286

Frutto del lavoro psicoanalitico di tre decenni con bambini e adolescenti, il volume getta uno sguardo nuovo ed empatico sul d
23,00 21,85

Psicopatologia dello sviluppo. Storie di bambini e psicoterapia

Fabio Celi, Daniela Fontana

editore: McGraw-Hill Education

pagine: 678

La nuova edizione di "Psicopatologia dello sviluppo" conferma l'approccio che ne ha garantito peculiarità e successo, le "storie di bambini", che partono dalla concretezza del quadro clinico per arrivare all'inquadramento diagnostico, questa volta, però, secondo i criteri del nuovo DSM-5, che ha profondamente rinnovato classificazione e valutazione dell'ampio raggio dei disagi psicologici. Descrivendo quanto avviene nello studio dello psicologo e l'interazione fra psicologo e bambino, genitori, insegnanti, e tracciando caso per caso le linee di intervento terapeutico, offre agli studenti delle lauree triennali e magistrali, agli specializzandi in psicoterapia, a coloro che si apprestano a sostenere l'esame di Stato uno strumento efficace e aggiornato per entrare nel vivo nel lavoro psicologico in età evolutiva. Presentazione di Francesco Rovetto e Furio Lambruschi.
41,00 38,95

Neurobiology of Brain Disorders

Biological Basis of Neurological and Psychiatric Disorders

Joseph T. Coyle, Lewis P. Rowland
e altri

editore: Academic Press Inc

pagine: 824

Neurobiology of Brain Disorders is the first book directed primarily at basic scientists to offer a comprehensive overview of neurological and neuropsychiatric disease. This book links basic, translational, and clinical research, covering the genetic, developmental, molecular, and cellular mechanisms underlying all major categories of brain disorders. It offers students, postdoctoral fellows, and researchers in the diverse fields of neuroscience, neurobiology, neurology, and psychiatry the tools they need to obtain a basic background in the major neurological and psychiatric diseases, and to discern connections between basic research and these relevant clinical conditions. This book addresses developmental, autoimmune, central, and peripheral neurodegeneration; infectious diseases; and diseases of higher function. The final chapters deal with broader issues, including some of the ethical concerns raised by neuroscience and a discussion of health disparities. Included in each chapter is coverage of the clinical condition, diagnosis, treatment, underlying mechanisms, relevant basic and translational research, and key unanswered questions. Written and edited by a diverse team of international experts, Neurobiology of Brain Disorders is essential reading for anyone wishing to explore the basic science underlying neurological and neuropsychiatric diseases. * Links basic, translational, and clinical research on disorders of the nervous system, creating a format for study that will accelerate disease prevention and treatment* Covers a vast array of neurological disorders, including ADHD, Down syndrome, autism, muscular dystrophy, diabetes, TBI, Parkinson, Huntington, Alzheimer, OCD, PTSD, schizophrenia, depression, and pain* Illustrated in full color* Each chapter provides in-text summary points, special feature boxes, and research questions* Provides an up-to-date synthesis of primary source material
110,00 104,50

Paranoie. Tra psichiatria e psicoanalisi: saperci fare con la psicosi

Fabrizio Gambini

editore: Franco Angeli

pagine: 174

Come tale la paranoia è una nozione quasi scomparsa dai testi di psichiatria. La si ritrova, un po' schiacciata e deformata dalla mancanza di spazio, tra le schizofrenie paranoidi e tra i disturbi paranoidi di personalità. Questo tipo di inquadramento nosologico non è casuale e rispecchia la difficoltà della psichiatria a mantenere operativa una nozione che Freud considerava in rapporto con lo sviluppo dei grandi sistemi filosofici e della quale Lacan dice, semplicemente, che è la personalità, spingendosi fino a sostenere che la conoscenza è in sé strutturalmente paranoica. In sostanza questo significa che la paranoia, più che la schizofrenia o i disturbi di personalità, è difficile da situare come patologia: riguarda troppo da vicino la nostra essenza di parlanti. Da qui la soluzione gordiana della psichiatria del terzo millennio: far scomparire la nozione di paranoia. Con questo testo l'autore tenta, in controtendenza, di mantenere viva la nozione e di dimostrarne la pertinenza sostenendo la capacità della nozione stessa di determinare concrete pratiche di cura come quelle riportate nella terza parte di questo libro. A partire dall'amore per la psichiatria si tratta di una messa in stato d'accusa della psichiatria stessa, ormai incapace di pensare le sue pratiche e di confrontarle con la complessità dell'oggetto con il quale si trova ad avere a che fare.
22,50

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.