Il tuo browser non supporta JavaScript!
Libri e librai dal 1946 Scopri cosa dicono di noi

Acquacoltura e allevamenti ittici: pratica e tecniche

La formazione in acquacoltura. L'esperienza ravennate

a cura di S. Casotti

editore: Longo Angelo

pagine: 200

15,00 13,50
10,90 9,81

Sano come un pesce. Ricerca e innovazione lungo la filiera acquacoltura-ristorazione scolastica

a cura di E. Pagliarino

editore: Franco Angeli

pagine: 248

Il tema della sostenibilità permea sempre di più la quotidianità della nostra vita. Il consumo di pesce nelle mense scolastiche offre un buon esempio di questo fenomeno. Il pesce che mangiano i bambini a scuola proviene da pochissime specie molto ambite dalla pesca industrializzata. Prima di arrivare nei piatti dei bambini, è surgelato e viaggia per lunghe distanze. Come le verdure, è uno degli alimenti meno graditi dai bambini e genera una gran quantità di scarti. Così com'è, la filiera ittica per la ristorazione scolastica ha un impatto nutrizionale, ambientale, economico ed etico molto negativo. Il progetto Sanpei "Sano come un pesce biologico italiano valorizzazione di specie autoctone da acquacoltura biologica per la ristorazione scolastica", prova a sostituire il pesce comunemente servito nelle mense scolastiche pubbliche con un prodotto innovativo più sostenibile: pesce fresco di spigola, orata, cefalo e trota di allevamenti italiani. Apparentemente semplice, l'operazione ha richiesto il coinvolgimento di numerosi istituti di ricerca, istituzioni e imprese e l'applicazione di approcci e metodologie di ricerca molto diversi tra loro, riconducibili agli ambiti disciplinari delle scienze biologiche, economiche e sociali. Il volume illustra la ricerca che è stata supportata dal Ministero per le politiche agricole, alimentari e forestali.
32,00

Four fish. Il futuro dell'ultimo cibo selvatico

Paul Greenberg

editore: Slow Food

pagine: 320

Paul Greenberg, scrittore e da sempre appassionato pescatore, ci accompagna in un viaggio culinario alla ricerca dei quattro pesci che dominano i nostri menù - salmone, branzino, merluzzo e tonno - e svela il nostro rapporto compromesso col mare e la sua fauna. Solo tre decenni fa, quasi tutto il pesce che mangiavamo era selvatico. Oggi la sovrapesca dilagante e una rivoluzione biotecnologica senza precedenti ci hanno portati a un punto in cui il pesce selvatico e quello di allevamento occupano parti uguali di un mercato complesso. Alla fine abbiamo compreso che il nostro cibo è migliore se prodotto su piccola scala, in armonia con i ritmi della natura. "Four Fish" di Paul Greenberg analizza questo assunto dal punto di vista dell'oceano, in modo appassionato e brillante. I pesci di cui ci cibiamo meritano lo stesso tipo di rispetto e di coscienza politica dei prodotti della terra.
14,50 12,33

PisAqua 2010. Giornate tecnico-scientifiche di studio sull'acquacoltura. Atti del Convegno (Pisa, 6-7 maggio 2010)

a cura di B. Fronte

editore: Plus

pagine: 132

Tra tutti i settori delle produzioni animali. L'acquacoltura è forse quello che più di altri ancora presenta maggiori potenzialità di espansione. Il suo trend di crescita ne è senz'altro un'importante testimonianza. Ciononostante, negli ultimi anni, circostanze di ogni genere (globalizzazione, crisi economica, competizione intracoinunilaria) stanno facendo sì che a livello nazionale questo trend risulti fortemente penalizzato e in sofferenza. In questo contesto generale, il contributo della ricerca scientifica assume un ruolo cruciale. Infatti, solo se questa è in grado ili porsi al fianco del mondo produttivo, stimolandone rinnovazione e trovando soluzioni pratiche alle problematiche di allevamento in maniera più efficiente di quanto non abbia fatto in passato, l'intero settore potrà tornare a livelli ili efficienza produttiva e competitività del lutto in linea con le peculiari potenzialità tecniche, professionali nonché ambientali, che lo contraddistinguono. Credendo fortemente in questo approccio e riconoscendo nel territorio toscano un ambiente ideale per lo sviluppo "ecosostenibile" di questa attività (arcipelago e coste), la Regione Toscana, attraverso l'ARSIA e gli istituti di ricerca italiani, tra cui la Facoltà di Medicina Veterinaria dell'Università di Pisa, hanno investito risorse finanziarie e umane per sviluppare la ricerca in acquacoltura, promuovendo e partecipando a progetti di ricerca in stretta collaborazione con le imprese del settore.
18,00 16,20

Guida pratica per creare laghetti e stagni. Realizzazione, gestione, cura

Graham Quick

editore: Edagricole-New Business Media

pagine: 78

Il volume, dedicato a chi desidera acquisire o approfondire le conoscenze indispensabili alla gestione di un laghetto con pesci, intende chiarire i dubbi più comuni riguardo a come iniziare e come operare le scelte più appropriate.
11,36 9,66
4,65 4,19

L'allevamento del tonno rosso in Italia

Mario D'Amico, Giovanni La Via

editore: Bonanno

pagine: 210

L'allevamento del tonno rosso (Thunnus thynnus) rappresenta, ormai da oltre un decennio nel Bacino del Mediterraneo, un'attività produttiva consolidata e contraddistinta da un estremo dinamismo, per le imprese e gli operatori coinvolti nelle filiere dei Paesi produttori. Un altro aspetto positivo è legato alla crescita degli scambi commerciali registrati a livello internazionale sia in termini di volumi che di valori. Anche in Italia l'allevamento del tonno rosso ha riscosso un certo successo polarizzandosi nelle regioni meridionali. Tuttavia, a fianco di componenti positive non trascurabili è importante sottolineare anche la presenza di alcune ombre, che offuscano almeno in parte lo scenario complessivo, legate ai peculiari aspetti inerenti l'impatto che tale attività produce sulla specie e sull'ambiente marino.
18,00 16,20

Acquacoltura e ambiente. Sinergie tra acquacoltura e ambiente. Atti della Tavola rotonda (Castiglione della Pescaia, 8 ottobre 2004)

a cura di M. Dell'Agnello

editore: Polistampa

pagine: 192

Terza edizione di una serie di incontri ormai abituale per la Riserva naturale della Diaccia Botrona, la Tavola rotonda e il volume che ne raccoglie le relazioni hanno contribuito a caratterizzare il rapporto tra l'attività di allevamento ittico e l'ambiente nel Padule di Castiglione della Pescaia. Di particolare importanza gli interventi sulla realtà biologica della Diaccia di Giuseppe Cognetti e Silvano Focardi, quelli sulle questioni gestionali e idrodinamiche del Padule di Angelo Tamburro e Saverio Buzzichelli e quelli sulle interazioni tra l'impianto di acquacoltura e l'ambiente circostante di Marco Saroglia, Bianca Maria Poli e Stefano Cecchini.
9,00 8,10

L'apporto degli economisti agrari alla ricerca scientifica nel settore ittico. Workshop (Venezia, 27 maggio 2005)

a cura di G. Trevisan, A. Castellini

editore: Franco Angeli

pagine: 272

È indubbio che un elemento strategico della ricerca scientifica sia la diffusione dei risultati. Ciò è valido anche in tema di pesca e acquacoltura. In questi ultimi anni gli economisti agrari hanno promosso e intensificato iniziative di studio e di ricerca relativamente alle tematiche dell'economia e della politica del settore ittico, che trovano spazio anche nel gruppo di lavoro a ciò dedicato dalla Società Italiana di Economia Agraria. La giornata di studio ha avuto un duplice obiettivo: presentazione e divulgazione dei risultati ottenuti, ma anche occasione di ampliamento e di approfondimento per nuove ricerche. Nella mattinata i responsabili scientifici delle unità operative hanno esposto i risultati di studi finanziati dal MiPAF. Mentre nel pomeriggio sono stati presentati i lavori che hanno avuto inizio e sono in fase di progressivo affinamento metodologico ed applicativo. Durante i lavori hanno partecipato dirigenti della Direzione Generale della Pesca e dell'Acquacoltura del MiPAF e operatori del settore ittico.
34,00

Acquacoltura sostenibile. Strategie, vincoli ed opportunità per allevamenti in acque interne in Emilia Romagna e Toscana

a cura di D. Regazzi

editore: Franco Angeli

pagine: 112

Questo volume raccoglie gli studi condotti dall'Unità Operativa dell'Università di Bologna, Dipartimento di Economia e Ingegneria agrarie, nell'ambito del Programma di Ricerca del V Piano triennale della Pesca e dell'Acquacoltura, "Interazione tra settore ittico e ambiente", coordinato dalla Prof. G. Trevisan dell'Università Ca' Foscari di Venezia e finanziato dal Ministero per le Politiche Agrarie e Forestali. La ricerca rientra nella tematica dell'economia della pesca in quanto analizza su ampia scala sistemi di produzione innovativi, che modificano l'impiego sia di risorse naturali, sia di capitale, sia di lavoro, dando luogo ad effetti sul piano economico, ambientale e sociale.
16,00
16,50
9,30

La pesca del tonno in Sicilia

Vincenzo Consolo

editore: Sellerio

pagine: 204

74,89
12,95 11,66

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.