Il tuo browser non supporta JavaScript!
Nelle nostre librerie trovi anche letteratura, libri per l’infanzia, filosofia, diritto e molto altro! Scopri dove siamo

Assistenza anziani

Il benessere organizzativo in RSA

a cura di I. Bruno, A. Battistella

editore: Maggioli Editore

pagine: 212

Il senso del lavoro nei servizi sociosanitari si nutre di tanti elementi, quali il benessere della persona in situazione di fr
25,00 21,25

Sostenere chi sostiene. Strumenti e indicazioni per supportare chi si occupa di persone con demenza

Silvia Faggian, Erika Borella

editore: Franco Angeli

pagine: 122

Prendersi cura di una persona con demenza, in inglese caregiving, può portare a elevati livelli di stress e stanchezza per cui
19,00

Liberi dalla contenzione

Il percorso per il superamento della contenzione dell'Azienda USL e delle Case Residenza per anziani di Bologna

editore: Maggioli Editore

pagine: 170

18,00 15,30

A cena in rsa. Nutrizione, gusto, cultura

a cura di I. Bruno, A. Meluzzi

editore: Maggioli Editore

pagine: 200

22,00 18,70

Ebersole & Hess' Toward Healthy Aging

Human Needs and Nursing Response

Kathleen F. Jett, Theris A. Touhy

editore: Mosby

pagine: 544

Get all the knowledge you need to provide effective care for adults as they age. Grounded in the core competencies recommended by the AACN in collaboration with the Hartford Institute for Geriatric Nursing, Ebersole & Hess' Toward Healthy Aging, 9th Edition is the only comprehensive text to address all aspects of gerontological nursing care. The new ninth edition has been extensively revised and updated and now includes shorter, more streamlined chapters and pedagogical features to facilitate learning, covering the areas of safety and ethical considerations, genetics, communication with the patient and caregiver, promoting health in persons with conditions commonly occurring in later-life world-wide addressing loss and palliative care and much more. This new edition considers the experience of aging as a universal experience and the nurse's role in the reduction of health disparities and inequities as a member of the global community. Plus, it contains a variety of new learning features that focus the readers' attention on applying research and thinking critically in providing care to aging adults across the care continuum.
54,00 45,90

L'assistenza agli anziani non autosufficienti in Italia

editore: Maggioli Editore

pagine: 218

20,00 17,00

La fragilità degli anziani. Strategie, progetti, strumenti per invecchiare bene

a cura di G. Cavazza, C. Malvi

editore: Maggioli Editore

pagine: 228

Ogni professionista parla oggi della sua fragilità, di quella che incontra e osserva nelle persone che prende in carico. Psicologi, medici di famiglia, geriatri, infermieri, assistenti sociali, infatti, in virtù della loro professione, percepiscono un diverso aspetto della fragilità. Questo libro racconta un progetto sperimentale realizzato a Bologna. Si propone di formulare una definizione di fragilità che tenga conto di queste molteplici sfaccettature, di essere uno strumento concreto per affrontare la tematica in modo scientifico, e di offrire riflessioni e suggerimenti per un cambiamento del welfare. Purtroppo infatti il welfare che conosciamo oggi non risponde più in modo adeguato alle richieste e aspettative di cittadini, operatori e amministratori che si interfacciano con questa condizione così diffusa. Serve invece innovazione nel pensiero e nelle azioni messe in campo, e la sperimentazione di nuove progettualità.
25,00 21,25

Il lavoro con gli anziani in casa di riposo

Luca Fazzi

editore: Maggioli Editore

pagine: 146

Come sta cambiando l'organizzazione del lavoro nelle case di riposo? In che modo quella che Ivan Illich definirebbe "l'industrializzazione dell'assistenza" influisce sulle pratiche di lavoro degli operatori? Come combattere non solo le malattie, ma anche la iatrogenesi, la trasformazione della cura da fatto etico e sociale in fatto tecnico e procedurale? Che tipo di modelli si stanno affermando e con quali conseguenze sulla qualità professionale e i contenuti etici e sociali delle cure? Attraverso decine di racconti, interviste e studi di caso, questo libro fotografa nitidamente i processi di trasformazione del lavoro con gli anziani derivanti dall'affermarsi delle nuove culture dell'assistenza, mettendone in mostra gli elementi paradossali. Partendo da queste osservazioni sul campo, l'autore elabora un brillante vademecum professionale per ripensare nel profondo l'organizzazione del lavoro nelle case di riposo, secondo principi che uniscano produttività ed efficienza con una concezione umanistica delle cure.
16,00 13,60

Validation. Il metodo Feil. Per comprendere ciò che i grandi anziani fanno nella mente e nel cuore

Naomi Feil

editore: Minerva Edizioni (Bologna)

Il libro descrive un metodo per relazionarsi con i grandi anziani disorientati, persone cioè di oltre ottant'anni, cui spesso è associata la diagnosi di demenza di tipo Alzheimer. Il metodo Validation (dall'inglese "to validate", che significa "legittimare") ha come scopo quello di riconoscere i sentimenti e le emozioni degli anziani come veri, autentici, degni di essere espressi e valorizzati. Il volume costituisce uno strumento per gli operatori del settore, ma anche per i familiari che vivono a stretto contatto con gli anziani disorientati. Alla base del metodo Validation c'è l'empatia, per entrare in un contatto sincero e profondo, e costruire con loro un rapporto di fiducia. La fiducia è il primo passo verso un senso di sicurezza e di autostima. Inoltre, il metodo Validation aiuta l'anziano confuso a conservare fino alla fine la propria dignità. In appendice un utile apparato con schede di valutazione, tabelle e tecniche specifiche di comunicazione verbale e non verbale con gli anziani. In un'epoca in cui l'età media si sta sempre più allungando e la popolazione anziana è in grande aumento, il volume colma finalmente una lacuna.
17,00 15,30

Dove l'acqua si ferma. La cura e il benessere degli anziani fragili con il metodo gentlecare

Fabrizio Arrigoni, Mario Fumagalli

editore: Maggioli Editore

pagine: 154

Gli approcci descritti nel libro valorizzano la relazione di cura che sostiene l'anziano, l'ambiente dove vive e si muove, gli stili di cura delle organizzazioni, la quotidiana proposta di interventi. Partendo da una differente prospettiva, "sovvertendo l'ordine del discorso", per dirla con Foucault, gli autori, impegnati quotidianamente nei servizi e nella cura, spingono a una riflessione forte sulla sensibilità ambientale, considerata condizione irrinunciabile all'interno di un completo sistema di cura. Offrono spunti di confronto metodologico per tutti quegli aspetti necessari affinché uno staff si concentri sulla persona e non sul suo deficit, su ciò che ancora è e non su ciò che ha perduto. Proprio perché, dove l'acqua si ferma, arriva tutto l'oceano.
16,00 13,60

La valutazione delle persone con disabilità intellettive in età adulta/anziana. Strumenti per l'assessment e l'intervento

a cura di L. P. De Vreese, T. Gomiero

editore: Liguori

pagine: 96

L'invecchiamento non è una patologia ma un processo che comprende perdite e guadagni. Ora che questa dimensione di vita interessa anche le persone con disabilità intellettiva diventa urgente poter valutare attentamente le condizioni patologiche e distinguerle da quelle che sono una evoluzione naturale in modo da approntare i cambiamenti opportuni ad affrontare questa fase di vita. Questo testo ("La valutazione delle persone con disabilità Intellettive in età, adulta/anziana") vuole essere il contributo scientificamente validato per una ricognizione a 360° di questo processo ed include strumenti per l'assessment e per la verifica degli interventi che riguardano aspetti cognitivi e sociali, abilità funzionali ed eventuali deficit od eccessi comportamentali. Sono inoltre inclusi uno strumento di valutazione della qualità di vita e una scala che misura la difficoltà di cura da parte dei caregiver, consapevoli che proprio questa relazione è uno degli aspetti centrali e cruciali di qualsiasi attività di cura. Il volume raccoglie l'esito del progetto di ricerca promosso da ANFFAS Trentino (DAD project group, validazione.eu/dad/) che dal 2006 ha permesso la validazione italiana di tutti questi strumenti che rappresentano gli unici strumenti finora disponibili in lingua italiana per un assessment fondato nella disabilità intellettiva in questa fascia di età.
16,49

Costellazione rsa

Carmen Primerano, Walter Tarchini

editore: Maggioli Editore

pagine: 124

L'allungamento della vita della popolazione determina cambiamenti profondi all'interno del nostro sistema socio-economico, culturale, sanitario e familiare. Sono forze potenti, a cui non si può non far fronte, con nuovi e innovativi interventi assistenziali e prestazioni in grado di garantire la continuità delle cure e l.integrazione degli interventi sociosanitari. È sempre più indispensabile ridurre la frammentazione della rete di offerta e garantire la continuità e la qualità delle cure della persona anziana e della sua famiglia. Il presente volume nasce da un'esperienza sul campo di due anni con i dirigenti e con le figure di coordinamento di alcune RSA dell'area milanese. Il contatto sistematico con queste figure ha permesso di formare un piano di confronto, di condividere le informazioni, rilevare le criticità e di circoscrivere le peculiarità delle singole realtà organizzative, dando vita a una linea di soluzioni. Questo "laboratorio" operativo ha permesso alle figure coinvolte di ricostruire le ipotesi alla base del lavoro, di sperimentare nuove soluzioni da inserire nei propri modelli di lavoro e di condividere concretamente le varie metodologie operative.
15,00 12,75

Le rette nei servizi per persone con disabilità e anziane. La compartecipazione al costo dei servizi residenziali, diurni e domiciliari

Massimiliano Gioncada, Paolo A. Mirri
e altri

editore: Maggioli Editore

pagine: 417

Se un ospite o i suoi parenti non pagano la retta di un servizio residenziale, quali potrebbero essere le reazioni dell'Ente gestore? Tutto semplice, sembra, ma se a non pagare è il Comune? O l'ASL? Quale ISEE deve utilizzare l'Amministrazione comunale per modulare la compartecipazione dell'utenza anziana e disabile al costo dei servizi fruiti? Ma poi, si deve proprio usare l'ISEE? Esiste ancora la rivalsa dei Comuni verso i tenuti agli alimenti? È legittimo il Regolamento comunale che prevede che alla spesa per i servizi fruiti concorrano anche i parenti in linea retta entro il primo grado? Quante questioni su questi temi...Alle suindicate domande, e a tante altre, gli autori hanno cercato di dare una risposta organica. Ecco la particolarità di questo testo: un'opera di vasto respiro, che illustra le basi anche teoriche delle questioni di cui si tratta, senza scadere nella genericità. L'attività degli autori, infatti, strettamente connessa e contigua a quella delle Amministrazioni locali, ha consentito loro di coniugare un rigore scientifico limpido con la concretezza che caratterizza l'agire quotidiano dei Servizi sociali e sanitari. I destinatari del volume sono gli operatori dei servizi sociali e gli assistenti sociali, i funzionari amministrativi, i segretari comunali e i legali degli Enti, oltre, ovviamente, alle figure dirigenziali.
42,00 35,70

L'assistenza agli anziani non autosufficienti in Italia. Terzo rapporto promosso dall'IRCCS

editore: Maggioli Editore

pagine: 182

Il Rapporto NNA è l'unica pubblicazione che - con frequenza regolare - discuta l'evoluzione dell'assistenza agli anziani non autosufficienti in Italia. Si propone come strumento di lavoro, puntuale e chiaro, per chiunque sia interessato al tema. Le prime due edizioni hanno, in effetti, raccolto ampio interesse tra gli addetti ai lavori. Questo Terzo Rapporto NNA inizia dalla discussione dei più recenti dati disponibili (la "Bussola" di NNA). Presenta poi una disamina critica di come evolve il sistema a livello nazionale e regionale, per fare successivamente il punto sull'attuazione del federalismo. Contiene, inoltre, un'analisi di come cambia l'assistenza agli anziani non autosufficienti nei Paesi dell'OCSE. La parte successiva propone un approfondimento monografico sui servizi residenziali. Illustra il profilo dei loro utenti ed esamina l'evoluzione degli standard di qualità e di personale. Si dedica, in seguito, ai sistemi di tariffazione e alla ripartizione della spesa tra sanità e sociale. L'ultimo passo consiste nel discutere la collocazione delle strutture nella rete dei servizi territoriali. Un capitolo conclusivo, da ultimo, presenta le principali sfide per il futuro.
15,00 12,75

La relazione come cura nell'assistenza geriatrica. Storie ed esperienze. Considerazioni tecniche e formative

Giovanni Braidi, Giovanni Gelmini

editore: Maggioli Editore

pagine: 164

Attraverso testimonianze proprie e di diversi operatori socio-assistenziali, gli autori sono riusciti a raccontare, mantenendo il rigore scientifico, come si possono raggiungere, attraverso la "giusta" relazione, obiettivi terapeutici, riabilitativi e assistenziali. Ogni storia è quindi motivo di valutazione tecnica e formativa, e la pratica "sul campo" rimane il crocevia fondamentale per la successiva disquisizione teorica e culturale. Così facendo, si delineano scenari operativi che gettano luce inedita sugli aspetti e i modelli relazionali in cui sono coinvolti gli anziani con demenza, disturbi del comportamento, depressione, neoplasia terminale e altre condizioni oggigiorno tipiche dell'età geriatrica e, in particolare, dei molti soggetti ospiti di Case Protette e RSA. Dai racconti emerge anche l'efficacia del modello assistenziale geriatrico, il cui punto di partenza è la valutazione multidimensionale, e che poi, attraverso un attento lavoro d'équipe, arriva a definire un approccio globale il cui obiettivo principale è la ricerca della miglior qualità di vita possibile in rapporto alle condizioni del soggetto. Modello assistenziale in cui la relazione, positiva e costruttiva, diventa il reale valore aggiunto in grado di "dare" efficacia a ogni progetto individualizzato di vita e di cura.
16,50 14,03

L'assistenza agli anziani non autosufficienti in Italia. Secondo rapporto promosso dall'IRCCS

Cristiano Gori

editore: Maggioli Editore

pagine: 210

Il Rapporto NNA è l'unica pubblicazione che - con frequenza regolare - discuta l'evoluzione dell'assistenza agli anziani non autosufficienti in Italia. Si propone come strumento di lavoro, puntuale e chiaro, per chiunque sia interessato al tema. In effetti, la sua prima edizione ha suscitato notevole interesse tra gli operatori, gli studiosi e nel mondo politico-istituzionale. Questo Secondo Rapporto NNA inizia dalla discussione dei più recenti dati disponibili (la "Bussola" di NNA). Poi presenta un bilancio delle azioni compiute dal Governo Berlusconi, discute gli interventi realizzati dalle diverse Regioni e, infine, analizza la più recente sanatoria delle badanti. La parte successiva propone un approfondimento monografico sui servizi domiciliari. Ne illustra le principali caratteristiche in Italia, ne esamina i modelli organizzativi e s'interroga sulla loro capacità di rispondere ai bisogni del territorio. Conclude un confronto tra il nostro Paese e l'estero.Il Network nazionale per l'invecchiamento è un'associazione in grado di porsi come consulente di policy makers e di comunità professionali per le tematiche dell'invecchiamento. Il Network nasce da un agreement tra il Ministero della Salute (D.M. Salute 19/3/2008), la Regione Marche e l'Istituto di Ricovero e Cura per Anziani (INRCA). Ne fanno parte aziende sanitarie, università italiane e la clinical research branch del National Insitute on Aging di Baltimora (USA).
15,00 12,75

Le strutture residenziali per anziani e il responsabile di nucleo. Moduli organizzativi e strumenti gestionali

a cura di Ansdipp

editore: Maggioli Editore

pagine: 362

Completamente revisionata e aggiornata, questa quarta edizione dell'opera rappresenta uno strumento di studio e lavoro per tutti coloro che, con esperienza nel campo sociale, operano o andranno ad operare all'interno delle strutture residenziali per anziani con funzioni di responsabile di nucleo. Alcuni degli argomenti trattati: Diritto di cittadinanza e futuro di salute: i servizi per la disabilità e la non autosufficienza della persona; La qualità, la certificazione di qualità e l'accreditamento istituzionale nei servizi alla persona. Il nucleo ed un modello di cura centrato sulla persona. La valutazione multidimensionale ed il piano assistenziale individualizzato. I protocolli e le consegne assistenziali, importanti strumenti organizzativi e di tutela per il responsabile di nucleo. Il responsabile di nucleo. Profilo professionale, competenze, responsabilità. La "Responsabilità": cenni di teoria e pratica delle competenze psicologiche del responsabile di nucleo. Il nucleo e l'organizzazione del lavoro. Il responsabile di nucleo e la gestione delle risorse umane. Le competenze comunicative del responsabile di nucleo tra relazione e consapevolezza. Benessere organizzativo, stress, burnout. Normativa sulla "privacy" e corretta gestione dello strumento elettronico. La tutela della persona nel luogo di lavoro. La gestione del paziente anziano in nucleo. Note per un "codice etico" del responsabile di nucleo.
30,00 25,50

Accreditamento volontario di eccellenza

Pierluigi Morosini, Paolo Piergentisi

editore: Maggioli Editore

pagine: 166

L'accreditamento proposto da questo manuale-questionario viene detto tra pari o volontario per sottolineare che non si tratta dell'accreditamento istituzionale regionale introdotto nel settore sanitario dal d.P.R. del 14 gennaio 1997, ma di quello avanzato, attuato su base volontaria da un gruppo multidisciplinare di professionisti sanitari, con scopi prevalentemente formativi e di valutazione e miglioramento di qualità di Strutture Residenziali per Anziani non autosufficienti, RSA, Istituti per Lungodegenti. Tenendo ben ferma la rotta sul suo fine ultimo, e cioè mettere in luce e diffondere soluzioni e pratiche di eccellenza, tantissimi sono gli elementi innovativi del presente manuale: - l'importanza data alla riproducibilità dei requisiti - la chiarezza - la distinzione tra procedure organizzative e linee guida professionali - la doppia valutazione, una della qualità dei documenti scritti e una delle pratiche - la proposta di alcuni indicatori specifici - la distinzione dei requisiti per importanza e attualità - l'equilibrio tra l'importanza data agli aspetti sanitari e quella data alla qualità di vita - l'uso di strumenti standardizzati. Vi sono capitoli specifici su unità di riabilitazione, per malati in condizioni terminali, per persone affette dal morbo di Alzheimer. Il volume rappresenta un modello di riferimento per le attività di accreditamento, e si configura come un contributo importante anche per le organizzazioni sanitare e sociali diverse dalle residenze per anziani non autosufficienti.
19,00 16,15

La continuità di cure e assistenza al paziente complesso. Manuale pratico sull'organizzazione dei percorsi di cura integrati

a cura di C. Destro, N. Sicolo

editore: Edizioni Medico-Scientifiche

pagine: 192

Un tempo la vita sfuggiva in gran parte al controllo dell'uomo, spesso in balia di malattie poco conosciute e sprovvisto dei mezzi per combatterle. Oggi la medicina ha acquisito un bagaglio di conoscenze e di tecnologie per cui è possibile intervenire sulla qualità e durata dell'esistenza, al punto da essere la vita stessa affidata sempre meno a fattori esterni e sempre più alla responsabilità dell'uomo. Partendo da questa riflessione e attraverso la testimonianza di professionisti impegnati nella gestione del malato complesso, il manuale affronta quanto è stato fatto per arrivare ad un simile traguardo, le implicazioni conseguenti e le prospettive future.
25,00 21,25

Una residenza per anziani: un sistema di garanzia della qualità e della sicurezza. Guida allo sviluppo di un sistema di gestione per l'accreditamento...

Barbara Trevisani, Gianfranco Baraghini

editore: Franco Angeli

pagine: 224

Lo sviluppo dei sistemi di gestione della qualità, indipendentemente dall'approccio seguito (accreditamento, ISO 9000, ecc.) rappresentano ancora oggi, nonostante alcune delusioni e risultati forse inferiori alle aspettative, l'unico approccio credibile in grado di supportare lo sviluppo di un'organizzazione capace di garantire qualità e sicurezza. Ne fanno fede una serie di esperienze del settore sanitario ma soprattutto il fatto che le istituzioni hanno identificato nell'accreditamento istituzionale quel sistema di regole che ogni struttura deve rispettare per garantire livelli minimi di qualità, prima per il sistema sanitario ed ora per quello socio-sanitario. Gli autori Barbara Trevisani e Gianfranco Baraghini, forti dell'esperienza decennale nello sviluppo di sistemi Qualità nel settore sanitario, descrivono gli elementi principali di un'esperienza diretta portata avanti presso la casa di riposo Nevio Fabbri di Molinella (BO) caratterizzata da un approccio ai problemi che ha evitato contrapposizioni di pensiero (certificazione, accreditamento, ...) per entrare nel merito dell'organizzazione e rispondere all'esigenza delle istituzioni di dare evidenza dei livelli di qualità e sicurezze garantite, come sempre più fortemente richiesto dai cittadini.
28,50

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.