Il tuo browser non supporta JavaScript!
Sei già un nostro utente? Il sito è cambiato ma il tuo account no. Scopri di più

Bioenergetica

L'approccio bioenergetico alla psicoterapia infantile. Corpo, trauma, grounding

Christa D. Ventling

editore: Franco Angeli

pagine: 138

L'analisi bioenergetica è un approccio psicoterapeutico orientato sul corpo la cui particolare rilevanza è costituita dal fatto che Alexander Lowen (1910-2008), il suo fondatore, ha dato forma a un modello di notevole ricchezza e rigore intorno a una pratica denominata "grounding", ampiamente descritta in questo testo. Il libro non solo fornisce le basi teoriche a questo nuovo campo di applicazione e di ricerca, ma propone la prima raccolta di descrizioni di pratica clinica bioenergetica con i bambini, svolta anche in contesti istituzionali come ospedali e servizi pubblici. La pratica del gioco e quella del disegno infantile vengono riprese e collegate: alla lettura del corpo; alle esperienze corporee che lavorano sulle connessioni tra vissuti emotivi, memoria implicita e comportamenti espressivi; alla consapevolezza del controtransfert corporeo del terapeuta. Viene, inoltre, dedicata particolare attenzione al tema della sintonizzazione tra caregiver e bambino attraverso esempi di interazione e la descrizione di percorsi di recupero. In quest'ambito vengono proposti degli interventi che misurano diagnosticamente la qualità della relazione. Scopo della raccolta è anche quello di portare all'attenzione di un vasto pubblico le tecniche di terapia bioenergetica adattate al trattamento di bambini traumatizzati. Psicoterapeuti, psicologi, psichiatri e pediatri potranno scoprire in questa pubblicazione una nuova dimensione della terapia, così come tutti coloro che si occupano di bambini vi potranno trovare una nuova prospettiva e spunti di riflessione. Gli autori intendono, in generale, fornire un arricchimento alla psicoterapia infantile classica, e sperano di trovare dei colleghi che si sentano intrigati dalla prospettiva offerta tanto da voler utilizzare alcune delle tecniche proposte con i loro giovani pazienti.
22,00

Amore e Psiche. La dimensione corporea in psicoterapia

a cura di M. L. Manca

editore: Alpes Italia

pagine: 440

Dal 6 al 9 ottobre più di 700 psicoterapeuti di varia formazione si sono trovati nella splendida cornice di Ischia per dialogare sul tema del "corpo". In quella data si è tenuto infatti il VII congresso della Federazione Italiana delle Associazioni Italiane di Psicoterapia "Amore e Psiche. La dimensione corporea in psicoterapia", tema che ha rappresentato il fil rouge per un ampio dibattito tra esponenti della psicoterapia e non solo. L'evento ha visto infatti la partecipazione, tra gli altri, di Massimo Biondi, Rosario Montirosso e Luigi Zoja, del filosofo Gernot Böhme, della terapeuta Angela Klopstech e del neuroscienziato Jaak Panksepp (recentemente scomparso). Lo scenario di dialogo è stato ampio e ricco e questo volume rappresenta il risultato di un confronto su temi ricchi di senso appartenenti al campo psicologico, filosofico, scientifico. Il libro è quindi frutto delle riflessioni emerse in questo spazio significativo ma testimonia anche lo spirito di collaborazione che da sempre esiste tra gli esponenti dei vari approcci nel campo della psicoterapia e che caratterizza la FIAP sin dalla sua nascita.
28,00 23,80

La principessa degli specchi. Tecnica grafico-proiettiva di approccio psicoanimatorio al corpo

Maria Rita Parsi

editore: Franco Angeli

pagine: 212

"La Principessa degli Specchi" è una tecnica grafico-proiettiva di approccio psicoanimatorio e bioenergetico al corpo, composta da immagini-stimolo da scegliere e completare e fiabe da inventare e agire creativamente. È una tecnica in cui grafismo, narrazione ed espressione corporea si fondono per dare origine ad un processo di consapevolezza che integra mente, corpo, emozioni ed immaginario. E il disegno, la fiabazione e l'azione creativa divengono strumenti di conoscenza di sé e dei propri vissuti. La tecnica si sviluppa attraverso le cinque fasi che caratterizzano l'operatività psicoanimatoria della prova (ricerca, decodifica, elaborazione creativa, progetto, feedback). Prende spunto da una fiaba-stimolo che racconta di una giovane principessa che, non riuscendo a specchiarsi piena-mente nei 1.100 specchi a mezzo busto del suo castello, chiede aiuto a una serie di personaggi. Chi utilizza la tecnica viene invitato a prendere consapevolezza della percezione del proprio corpo e a disegnare se stesso. Dovrà scegliere, poi, tra due diversi tipi di grafica ("semplice", cioè con pochi tratti definiti, e "strutturata", ossia con molti particolari che arricchiscono le figure), alcuni dei 13 personaggi a mezzo busto, disegnati frontalmente e di spalle, che costituiscono la proposta archetipicamente proiettiva della prova e completarli nelle parti mancanti. Saranno proprio la scelta dei personaggi, la modalità con cui questi verranno graficamente "completati" e la storia familiare che intorno a loro verrà ideata, a far emergere sia il rapporto con le parti basse e radicanti del corpo (i piedi, le gambe, l'area genitale-sfinterica, l'addome) sia i vissuti e le dinamiche relazionali che costituiscono le proprie "radici" individuali, familiari e sociali. Il volume offre non solo un inquadramento teorico della tecnica ma propone anche svariati esempi dei possibili ambiti di utilizzo: da quelli individuali a quelli collettivi, da quelli con bambini e adolescenti a quelli con adulti.
27,00

Risvegliare l'energia. Psicoterapia corporea e buddismo

Luciano Marchino

editore: Mimesis

pagine: 149

La ricerca spirituale non coincide con la religiosità e lo sviluppo personale non coincide con la psicoterapia. Religiosità e psicoterapia si sono spesso trovate in contrasto a causa delle loro opposte pretese di rappresentare l'una l'accesso diretto alla parola a all'esperienza del divino, l'altra la quintessenza di un pensiero scientifico razionalmente dimostrato. Ricerca spirituale e sviluppo personale tornano però a coincidere quando, abbandonata l'illusione di poter prescindere dal corpo, I'Entronauta, il ricercatore soggettivo, si addentra nell'esplorazione della propria ricchezza interiore, della propria complessità. Tra i diversi metodi tradizionali di ricerca interiore attraverso l'esperienza corporea emerge, per la ricchezza delle sue intuizioni e per la semplicità delle sue pratiche, il Buddismo. In campo psicologico molti autori hanno esplorato la dimensione spirituale. Ma solo pochi, come Lowen e Reich, hanno avuto l'intuizione di tornare a esplorare i processi psicologici attraverso l'esperienza diretta del corpo. Le neuroscienze stanno validando, indirettamente ma indiscutibilmente, la potenza delle loro intuizioni. Il libro si conclude con la presentazione della prima ricerca sistematica sugli effetti della pratica bioenergetica, un ponte appunto, tra spiritualità e psicologia somatorelazionale. Introduzione di Monique Mizrahil.
14,00 11,90

Da due a tre. La relazione che accompagna la vita

L'analisi bioenergetica come sostegno alla gravidanza e alla genitorialità

Maria Ballardini

editore: Alpes Italia

pagine: 127

Le peripezie, le conquiste e le trasmissioni che avvengono nella vita prenatale rappresentano le radici su cui si sviluppa il nostro essere, condizionando tutta la nostra vita. Il feto prima e il bambino poi, crescono grazie alla capacità propria e delle figure di riferimento di sintonizzarsi, di danzare insieme e danzando, crescere. Il tempo della gravidanza è quindi uno spazio prezioso, favorito dalla natura attraverso gli ormoni, per trasformare la coppia in attesa in coppia genitoriale, passando da un rapporto duale ad un rapporto a tre. Un tre particolare in cui il piccolo scambia amore ed energia vitale e la coppia, oltre a questi stessi elementi, scambia esperienza, accoglienza, protezione e capacità sociali. Questo manuale vuole fornire a genitori in attesa e operatori del parto delle coordinate con cui sostenere e sviluppare l'arte genitoriale, riportando non solo alcune scoperte scientifiche nell'ambito dello sviluppo del bambino e riflessioni per quanto riguarda la funzione genitoriale, ma anche esercizi bioenergetici in grado di sostenere il cambiamento in atto.
15,00 12,75

Amore e orgasmo

Alexander Lowen

editore: Feltrinelli

11,00 9,35

Bioenergetica

Alexander Lowen

editore: Feltrinelli

pagine: 315

"La bioenergetica è una tecnica terapeutica che si propone di aiutare l'individuo a tornare a essere con il proprio corpo
11,00 9,35

I segreti del linguaggio del corpo

Marco Pacori

editore: Sperling & Kupfer

Il viso e il corpo hanno un linguaggio tutto loro che rivela pensieri ed emozioni a nostra insaputa. È una comunicazione incontrollabile che però ha precise tecniche di interpretazione e decodifica. Questo libro, scritto da uno dei massimi esperti italiani dell'argomento, spiega con chiarezza (e con l'aiuto di foto e disegni) cosa possiamo capire della persona che ci sta di fronte: non solo la sua personalità ma anche se è in imbarazzo, se prova attrazione o antipatia, se le cose che dice sono diverse da quelle che pensa. Uno strumento per capire gli altri - sul lavoro, in famiglia, nelle relazioni - e per indurre le reazioni che desideriamo.
9,90 8,42

Manuale di analisi bioenergetica

a cura di V. Heinrich-Clauer

editore: Franco Angeli

pagine: 512

A più di 50 anni dall'uscita del volume che segna la nascita dell'analisi bioenergetica, "Il linguaggio del corpo" (Lowen 1958), in un momento in cui i risultati delle ricerche neuroscientifiche invitano a riflettere sulla tradizionale dicotomia mente/corpo, quali prospettive assume la clinica bioenergetica, basata sull'identità funzionale mente-corpo? Quali intuizioni di Lowen sono confermate dalla ricerca? Com'è cresciuta e cambiata l'analisi bioenergetica e quali sono gli elementi di novità e continuità con il passato, nel nostro panorama internazionale? Queste sembrano alcune delle domande che si è posto l'International Institute for Bioenergetic Analysis (Iiba) a cui cerca di rispondere questa raccolta di saggi e articoli.
45,00

Il linguaggio del corpo

Alexander Lowen

editore: Feltrinelli

pagine: 352

La psicoanalisi così com'è praticata si limita a studiare il disturbo emotivo e spesso lascia paziente e analista insoddisfatti: manca l'anello che congiunge turbe emozionali e fisicità. Lowen ci introduce alle teorie e alle tecniche bioenergetiche e codifica il "linguaggio del corpo". Nelle posture e nell'atteggiamento che assume in ogni suo gesto, il corpo parla infatti un linguaggio che trascende l'espressione verbale. L'osservazione delle diverse reazioni corporee e delle emozioni a esse collegate può diventare uno strumento altrettanto valido dei sogni, dei lapsus e della libera associazione. Non è la mente che va in collera né il corpo che colpisce: è l'individuo nella sua totalità che si esprime.
11,00 9,35

La forza e la grazia. Commento alla pratica bioenergetica

Luciano Marchino, Monique Mizrahil

editore: Bollati Boringhieri

pagine: 236

La pratica bioenergetica nasce come complemento alla psicoterapia e strumento di elaborazione dello stress. Nella prospettiva dei due autori, tuttavia, è molto di più: una via d'accesso alla grazia. La spiritualità di cui si parla in quest'opera è connessa allo "stato di animazione" dell'organismo, che è in diretta relazione con il respiro. Accedere alla spiritualità significa respirare in modo libero e pieno, respirare con gioia. La pratica bioenergetica fornisce le procedure per farlo. Gli autori propongono una "nuova tradizione" di ricerca, che attinge tanto alla bioenergetica classica, di Reich e Lowen, quanto alle conoscenze spirituali più antiche, dal buddismo al cristianesimo delle origini. La bioenergetica delineata in queste pagine supportata dall'esperienza personale di Luciano Marchino e Monique Mizrahil, nonché dalle acquisizioni scientifiche contemporanee in campi diversi, come la psicologia, la fisiologia, le neuroscienze e la biofisica - ha queste stesse caratteristiche, ed è per questo che gli autori la ritengono una nuova via di ricerca spirituale. Laica ed esperienziale. Invitando alla pratica permanente coloro che abbiano deciso di intraprendere questo cammino, il libro propone anche alcuni semplici esercizi che possono essere eseguiti nella vita quotidiana.
17,00 14,45

Onorare il corpo. La nascita della bioenergetica nell'autobiografia del suo fondatore

Alexander Lowen

editore: Xenia

pagine: 252

L'intima, celebratissima, illuminante storia narrata in prima persona di uno degli psichiatri più acclamati a livello internazionale e un innovatore nel campo della psicoterapia. Narrando con genuinità ed eccezionale candore Alexander Lowen condivide con noi il percorso di nascita dell'Analisi Bioenergetica. "Se aveste la volontà di accettare la realtà della vita, vivreste più a lungo. A me ha permesso di raggiungere i 93 anni di età. Sono stato cresciuto dando valore alla mente e all'intelletto, non al corpo. Favorire il predominio della mente andava contro la mia natura. Curare la separazione tra la mia mente e il mio corpo è quindi stata la grande sfida della mia vita. Nei sessanta anni in cui ho praticato la psicoterapia ho imparato che la strada per la salute emotiva passa attraverso il corpo. Lo scopo implicito dell'Analisi Bioenergetica è sempre stato quello di guarire la separazione tra corpo e mente". Prefazione di Frederic Lowen.
16,00 13,60

Bioenergetica. La disciplina che libera l'energia e le emozioni profonde

Gianluca Bruttomesso, Maria Teresa Lucheroni
e altri

editore: Red Edizioni

pagine: 124

L'uomo è un animale sociale, ma la vita in comunità non di rado comporta la repressione delle sue emozioni, spesso frenate in osservanza di convenzioni sociali apprese fin dall'infanzia. Ma psiche e corpo sono indissolubilmente legati, e il blocco dell'energia collegata a queste emozioni si trasforma in tensioni che a lungo andare possono condurre a disturbi psicosomatici e sessuali. Partendo dalla descrizione dei diversi tipi caratteriali questo libro spiega come sia possibile individuarli osservando la struttura fisica e gli atteggiamenti corporei, aiutando così il lettore a conoscersi meglio e, grazie a esercizi specifici, a risolvere le tensioni e trovare maggior benessere e gioia di vivere.
13,50 11,48

TBA-2: metodiche avanzate di terapia bionomico-autogena

Ferdinando Brancaleone

editore: Franco Angeli

pagine: 192

L'intento fondamentale di questo volume è quello di presentare, in maniera sufficientemente organica, completa e strutturata, a partire dal Training Autogeno di Base, l'evoluzione dell'approccio terapeutico bionomico-autogeno. Viene così presentata una serie di metodiche avanzate, proposte inizialmente dallo stesso fondatore del metodo, J.H. Schultz, e poi aggiornate ed affinate dai suoi più stretti allievi e collaboratori, nonché da eminenti clinici, quali W. Luthe, E. Kretschmer, H. Wallnöfer, K. Thomas, L. Peresson, T. Bazzi, L. Masi. Nel testo sono esposti, in modo analitico ed accurato, i principi teorici e le specifiche modalità applicative della Modificazione Autogena, della Neutraliz-zazione Autogena (attraverso le due metodiche della Abreazione Autogena e della Verbalizzazione Autogena) e del Training Autogeno Superiore (secondo le impostazioni cliniche proposte da vari ed eminenti studiosi: da quella meditativa, a quella analitica; dalla abreattivo-catartica alla esistenziale; dalla immagogica a quella logoanalitica). Ampio spazio è, inoltre, dedicato anche al Training Autogeno Superiore in gruppo e al Metodo standard a doppio binario, nonché alle indicazioni e controindicazioni cliniche delle varie tecniche prese in considerazione, in modo da offrire a coloro che sono interessati all'argomento un panorama ampio ed articolato delle notevoli potenzialità dell'approccio terapeutico bionomico-autogeno.
26,50

Il counseling a mediazione corporea e i suoi contesti. L'analisi bioenergetica nelle relazioni di aiuto

editore: Franco Angeli

pagine: 320

Il testo, oltre a sviluppare la teoria e il modello del counselling a mediazione corporea-bioenergetico, ne esplora le principali aree di applicazione in cui diversi autori riflettono ed espongono le loro esperienze e che attraversano il ciclo di vita dell'individuo partendo dal prenatale e dall'infanzia, passando attraverso l'adolescenza per arrivare alle risorse e alle problematiche della terza età, non trascurando il mondo del lavoro con i suoi conflitti (mobbing) e gli strumenti di prevenzione e analizzando le applicazioni nel terzo settore (contesti educativi e servizi sociali). È proprio attraverso la descrizione delle varie applicazioni del counselling che il libro si pone l'obiettivo di favorire il dialogo fra approcci diversi mettendo in evidenza similitudini e differenze all'interno di discipline che si occupano delle relazioni di aiuto.
37,50

TBA: terapia bionomico-autogena. Fondamenti, principi, tecniche e applicazioni

Ferdinando Brancaleone

editore: Franco Angeli

pagine: 176

Troppo sovente i principi teorici e le applicazioni pratiche della terapia bionomico-autogena elaborata da J. H. Schultz (e dai suoi allievi e collaboratori) sono stati divulgati in maniera "superficiale" e scarsamente rispondente ai fondamenti teorico-clinici ed alla metodologia originaria del fondatore. Intento precipuo del libro è quindi quello di ripresentare questo approccio terapeutico riportandolo alla sua serietà e scientificità originaria, al di là delle facili (e, spesso, superficiali e approssimative) divulgazioni, cui esso è stato sottoposto. Nel testo sono trattati, specificamente, i presupposti storici e teorico-applicativi dell'indirizzo bionomico-autogeno, nonché le metodiche del training autogeno di base, della modificazione autogena e del T.A.-Group, con un'ampia ed articolata sezione dedicata alle molteplici applicazioni del metodo in ambito sia preventivo che terapeutico e non clinico. Uno strumento serio, dunque, di conoscenza di una metodica profilattica e terapeutica, nonché uno stimolo ad ulteriori e successivi approfondimenti, giacché, come affermava Luigi Peresson, "[...] la tecnica di Schultz premia sempre largamente chi l'apprende con animo sgombro da pregiudizi e con volontà di fare di essa strumento personale di crescita".
24,00

La voce del corpo. Il ruolo del corpo in psicoterapia

Alexander Lowen

editore: Astrolabio Ubaldini

pagine: 277

Gli scritti inediti qui presentati sono in parte conosciuti dai praticanti bioenergetici come le 'monografie di Lowen'. Si tratta di una raccolta emblematica, che copre l'arco di vent'anni di ricerca, dal 1962 al 1982, colmando una grossa lacuna nella letteratura bioenergetica. Vi vengono infatti discussi e sviscerati tutti i temi fondanti del pensiero loweniano: il rapporto tra stress e malattia, il piacere in relazione al corpo, il rapporto tra respiro e movimento e tra pensiero e sentire, il legame tra volontà di vivere e voglia di morire, l'aggressività e l'orrore. Nella vastità degli argomenti trattati, due temi spiccano per centralità e profondità di analisi: la relazione tra sesso e personalità e il valore ineludibile che ha l'autoespressione per la salute e la guarigione psicocorporea. Tutto ciò che inibisce o rende difficoltosa l'espressione di sé è, nell'ottica bioenergetica, fonte di stress e di possibile malattia: l'emozione che non può essere espressa si trasforma in tensione per i muscoli che dovrebbero essere coinvolti nella sua espressione. La grande intuizione che Lowen, partendo da Freud e passando per Reich, ha sviluppato in modo del tutto innovativo è proprio il rapporto diretto tra inibizione e tensione: tale rapporto è talmente stretto che è possibile valutare e riconoscere quali emozioni e impulsi siano stati inibiti in una persona soltanto studiando le sue tensioni muscolari.
22,00 18,70

Il gruppo in analisi bioenergetica

Luisa Parmeggiani

editore: Armando Editore

pagine: 224

"Il gruppo in Analisi Bioenergetica" nasce dall'esperienza più che trentennale dell'autrice come psicoterapeuta reichiana, prima, e bioenergetica poi. Durante questo periodo il rapporto che inizialmente si articolava tra terapeuta e paziente si è modificato, concentrandosi sul binomio terapeuta-gruppo. Il gruppo, considerato alla stregua di un "corpo comunitario", possiede una sua specificità nel sistema percettivo, intellettivo e linguistico. Il presupposto essenziale per l'esistenza di un'entità "gruppo" e che si apprenda a "vedere attraverso gli occhi degli altri".
20,00 17,00

Il guaritore ferito. La vulnerabilità del terapeuta

a cura di P. Moselli

editore: Franco Angeli

pagine: 192

Considerato all'inizio solo come un elemento di disturbo del processo terapeutico, il controtransfert ha assunto via via un ruolo sempre più importante fino a diventare uno strumento fondamentale per la terapia. Nell'analisi bioenergetica è sempre prevalsa quest'ultima impostazione ed il controtransfert non è mai stato considerato un temuto nemico, ma un indispensabile strumento diagnostico e terapeutico. In questo volume si analizzano nell'ottica della psicoterapia corporea i problemi relativi al rapporto terapeuta-cliente e viene valutata la possibilità del professionista di agire proficuamente nel setting e contemporaneamente permettersi di essere una persona "reale", presente in terapia in modo totale, quindi consapevole dei suoi sentimenti, positivi e/o negativi, verso i clienti. Allo scopo di comprendere se la crescita personale del paziente sia effetto delle tecniche adottate o sia da ricercare nella qualità della relazione.
26,50
13,00 11,05

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.