Libri Psicopatologia e psicopatologia dello sviluppo: Novità e Ultime Uscite | P. 10
Le nostre librerie sono sempre aperte Consulta gli orari di apertura

Psicopatologia e psicopatologia dello sviluppo

Oltre la schizofrenia. I progressi delle neuroscienze per superare i preconcetti e la malattia

Stefano Pallanti

editore: Edra

pagine: 387

"Oltre la schizofrenia" vuole infrangere alcune credenze consolidate riguardo a questa malattia, credenze e consuetudini che sono diffuse non solo a livello popolare, ma anche a livello medico e professionale. Stefano Pananti descrive il cambiamento di prospettiva che sta avvenendo in psichiatra e psicologia riguardo alla schizofrenia e il conseguente spostamento del fulcro dell'approccio al trattamento dal controllo dei sintomi positivi della psicosi e la prevenzione delle ricadute a un approccio che dà maggiore importanza alla guarigione a livello sia sintomatico sia funzionale. Il testo si sviluppa su quattro temi principali: la tendenza verso una decostruzione della schizofrenia in fenotipi continui, con potenziali aree di sovrapposizione con altri disturbi; la visione di una malattia caratterizzata da un'ampia varietà di esiti, anche molto diversi da individuo a individuo; l'idea della schizofrenia come associata ad alterazioni nel funzionamento di specifici circuiti neurali; la consapevolezza che interventi specifici e relativamente nuovi come la terapia cognitivo-comportamentale, il training cognitivo e la neuromodulazione possano avere effetti terapeutici positivi sui circuiti neurali sottostanti ai segni e ai sintomi della schizofrenia.
39,00 37,05

Psichiatria psicodinamica. Quinta edizione basata sul DSM-5®

Glen O. Gabbard

editore: Cortina Raffaello

pagine: 650

L'edizione aggiornata al DSM-5® di un testo diventato un classico Attesa da tempo, questa quinta edizione di Psichiatria psicodinamica di Glen O. Gabbard è stata completamente rivista alla luce delle nuove categorie diagnostiche del DSM-5®, pur mantenendo l’attenzione sui bisogni specifici e la complessità del singolo paziente. L’autore ha riorganizzato il testo per accrescerne l’utilità e migliorarne la comprensione. La prima parte esamina i principi fondamentali e i differenti metodi di trattamento, fornendo una solida base sia per gli studenti sia per i clinici più esperti. La seconda parte fornisce un approccio dinamico ai disturbi classificati nel DSM-5®. Ogni capitolo di Psichiatria psicodinamica è stato aggiornato con l’inclusione dei cambiamenti nella concettualizzazione diagnostica apportati dal DSM-5® e i risultati delle più recenti ricerche. Questo libro è anche cercato come: Psichiatria psicodinamica Gabbard, Psichiatria psicodinamica basata sul DSM-5
53,00 50,35

Comprendere il male. Il disturbo antisociale di personalità

a cura di P. Velotti

editore: Il Mulino

pagine: 255

Le caratteristiche di personalità dei soggetti criminali sono da sempre oggetto di studio, ma il costrutto di disturbo antisociale di personalità (ASPD, Anti-Social Personality Disorder) non era stato finora descritto in modo esauriente. Eppure il tema dell'antisocialità è assai rilevante, in ambito psichiatrico, psicologico, giuridico e forense, per le sue implicazioni non solo cliniche ma anche sociali. Una lacuna cui sopperisce il libro che, attraverso l'analisi di un caso clinico, affronta questo complesso disturbo, ne identifica i tratti psicologici, psicopatologici e comportamentali, mettendo a confronto i diversi modelli d'intervento psicoterapeutico.
23,00 21,85

I disturbi psichici nella globalizzazione. Dalla crisi del campo familiare ai sistemi di cura per dipendenze, anoressie e distruttività

Francesco Comelli

editore: Franco Angeli

pagine: 144

Questo testo, rivolto a studenti universitari, psicologi, psicoterapeuti, psicoanalisti, psichiatri, riflette sul rapporto fra la crisi dei contenitori del soggetto e i suoi disagi psichici: la crisi del campo familiare e la sfiducia nelle ideologie hanno favorito una massificazione della persona che assume in toto gli stati mentali di massa, che allontanano il "negativo" o le esperienze soggettive, per identificarsi in inautentico tutto "positivo". La rimozione del concetto di morte, grazie ad un'ipertrofia tecnoscientifica, lascia la persona incapace di sapere perché soffre o tuttalpiù la spinge a trovare "farmaci" da cui dipendere per difendersi dal dolore ritenuto inaffrontabile. Le esperienze di gruppi di genitori, gruppi multifamiliari, gruppi équipe, gruppi allargati istituzionali (Large Group), sedute di gruppo monosintomatico per pazienti anoressico-bulimiche presenti nel testo danno conto di uno studio della crisi della famiglia. Con una costante attenzione al rapporto tra psicopatologia e cultura - anche grazie a una pluralità di riferimenti (da Bion a Pasolini e Gaber) - l'autore propone esperienze cliniche di sistemi di cura innovativi, volti a trasformare il dolore e l'autodistruttività, spesso trasmessi fra generazioni consciamente o inconsciamente, in una crescita e in un confronto fra gli "altri" provenienti da altre culture e "noi" occidentali.
19,00

DSM-5 Diagnosi differenziale

Michael B. First

editore: Cortina Raffaello

pagine: 352

DSM-5 Diagnosi differenziale. Fare diagnosi richiede la capacità di ottenere informazioni dal paziente, di identificare i sintomi, riconoscere i pattern e determinare le possibili cause. I clinici esperti riconoscono che la diagnosi differenziale è un'arte, non una scienza, e accettano di buon grado gli strumenti che possono aiutarli in questo difficile compito. DSM-5 Diagnosi differenziale aiuta i clinici e gli studenti a imparare il processo della diagnosi psichiatrica e migliorare le loro capacità di formulare una diagnosi differenziale esaustiva, fornendo un'ampia varietà di approcci che comprendono un percorso diagnostico in 6 passi, 29 "alberi decisionali" e 66 tabelle di diagnosi differenziale che possono essere usate per verificare una diagnosi presunta. Il Manuale contiene anche la classificazione del DSM-5 per facilitare il processo di codifica. Questo libro è anche cercato come: Diagnosi differenziale DSM 5, Analisi differenziale DSM 5
49,00 46,55

Matti e mattoidi. Psicopatologia e clinica del «silenzio» psicotico

Primo Lorenzi

editore: Seid Editori

pagine: 232

L'autore riprende il tema delle psicosi bianche, già argomento di un'altra monografia scritta con Adolfo Pazzagli nel 2006. Altrimenti dette "Schizofrenie Sottosoglia o Paucisintomatiche" ovvero "Psicosi Subapofaniche", le Psicosi Bianche non sono facilmente riconoscibili ed inquadrabili in quanto il sovvertimento della soggettività, tipica di ogni psicosi, vi si esprime in modo non gridato, ma non per questo meno dirompente. L'indagine è volta ad evidenziare come il c.d. "silenzio psicotico", tipico di queste condizioni, in realtà ammetta una espressività molteplice. Che è insieme infida ed intrigante perché si embrica con tanti vissuti comuni. I casi clinici proposti servono ad illustrare come le esperienze che ne costituiscono il nucleo possano essere il prologo di devastanti ricadute comportamentali, ma anche di esiti capaci di mantenere, comunque, un contatto col mondo, sia pur per vie distorte.
13,50

Che fare se la mente non nasce. Uno studio psicoanalitico dei disturbi pervasivi dello sviluppo

Roberto Bertolini

editore: Mondadori Bruno

pagine: 286

Frutto del lavoro psicoanalitico di tre decenni con bambini e adolescenti, il volume getta uno sguardo nuovo ed empatico sul d
23,00 21,85

Psicopatologia dello sviluppo. Storie di bambini e psicoterapia

Fabio Celi, Daniela Fontana

editore: McGraw-Hill Education

pagine: 678

La nuova edizione di "Psicopatologia dello sviluppo" conferma l'approccio che ne ha garantito peculiarità e successo, le "storie di bambini", che partono dalla concretezza del quadro clinico per arrivare all'inquadramento diagnostico, questa volta, però, secondo i criteri del nuovo DSM-5, che ha profondamente rinnovato classificazione e valutazione dell'ampio raggio dei disagi psicologici. Descrivendo quanto avviene nello studio dello psicologo e l'interazione fra psicologo e bambino, genitori, insegnanti, e tracciando caso per caso le linee di intervento terapeutico, offre agli studenti delle lauree triennali e magistrali, agli specializzandi in psicoterapia, a coloro che si apprestano a sostenere l'esame di Stato uno strumento efficace e aggiornato per entrare nel vivo nel lavoro psicologico in età evolutiva. Presentazione di Francesco Rovetto e Furio Lambruschi.
41,00 38,95

Neurobiology of Brain Disorders

Biological Basis of Neurological and Psychiatric Disorders

Joseph T. Coyle, Lewis P. Rowland
e altri

editore: Academic Press Inc

pagine: 824

Neurobiology of Brain Disorders is the first book directed primarily at basic scientists to offer a comprehensive overview of neurological and neuropsychiatric disease. This book links basic, translational, and clinical research, covering the genetic, developmental, molecular, and cellular mechanisms underlying all major categories of brain disorders. It offers students, postdoctoral fellows, and researchers in the diverse fields of neuroscience, neurobiology, neurology, and psychiatry the tools they need to obtain a basic background in the major neurological and psychiatric diseases, and to discern connections between basic research and these relevant clinical conditions. This book addresses developmental, autoimmune, central, and peripheral neurodegeneration; infectious diseases; and diseases of higher function. The final chapters deal with broader issues, including some of the ethical concerns raised by neuroscience and a discussion of health disparities. Included in each chapter is coverage of the clinical condition, diagnosis, treatment, underlying mechanisms, relevant basic and translational research, and key unanswered questions. Written and edited by a diverse team of international experts, Neurobiology of Brain Disorders is essential reading for anyone wishing to explore the basic science underlying neurological and neuropsychiatric diseases. * Links basic, translational, and clinical research on disorders of the nervous system, creating a format for study that will accelerate disease prevention and treatment* Covers a vast array of neurological disorders, including ADHD, Down syndrome, autism, muscular dystrophy, diabetes, TBI, Parkinson, Huntington, Alzheimer, OCD, PTSD, schizophrenia, depression, and pain* Illustrated in full color* Each chapter provides in-text summary points, special feature boxes, and research questions* Provides an up-to-date synthesis of primary source material
110,00 104,50

Paranoie. Tra psichiatria e psicoanalisi: saperci fare con la psicosi

Fabrizio Gambini

editore: Franco Angeli

pagine: 174

Come tale la paranoia è una nozione quasi scomparsa dai testi di psichiatria. La si ritrova, un po' schiacciata e deformata dalla mancanza di spazio, tra le schizofrenie paranoidi e tra i disturbi paranoidi di personalità. Questo tipo di inquadramento nosologico non è casuale e rispecchia la difficoltà della psichiatria a mantenere operativa una nozione che Freud considerava in rapporto con lo sviluppo dei grandi sistemi filosofici e della quale Lacan dice, semplicemente, che è la personalità, spingendosi fino a sostenere che la conoscenza è in sé strutturalmente paranoica. In sostanza questo significa che la paranoia, più che la schizofrenia o i disturbi di personalità, è difficile da situare come patologia: riguarda troppo da vicino la nostra essenza di parlanti. Da qui la soluzione gordiana della psichiatria del terzo millennio: far scomparire la nozione di paranoia. Con questo testo l'autore tenta, in controtendenza, di mantenere viva la nozione e di dimostrarne la pertinenza sostenendo la capacità della nozione stessa di determinare concrete pratiche di cura come quelle riportate nella terza parte di questo libro. A partire dall'amore per la psichiatria si tratta di una messa in stato d'accusa della psichiatria stessa, ormai incapace di pensare le sue pratiche e di confrontarle con la complessità dell'oggetto con il quale si trova ad avere a che fare.
22,50
17,00 16,15

STALKER Psicopatologia del molestatore assillante

Adriano Schimmenti, Giorgio Stefano Manzi
e altri

editore: Giovanni Fioriti Editore

pagine: 161

Il testo delinea, da una prospettiva psicodinamica, alcune caratteristiche personologiche dello stalker, come ad esempio: la presenza di una particolare impulsività che lo rende incapace di resistere all'urgenza di entrare in contatto con la vittima (o meglio, con il surrogato di una relazione con la vittima) nonostante la consapevolezza che questa condotta non sia gradita alla vittima stessa, o sia da essa esplicitamente temuta; una ridotta capacità di mentalizzazione che gli impedisce di prendere coscienza dei contenuti mentali della vittima, rimanendo così all'oscuro delle sensazioni che la sua condotta genera nella vittima, ma anche al riparo dalla percezione della sofferenza della vittima - questa caratteristica non è tuttavia necessaria per giustificare la condotta di stalking se teniamo conto della presenza di impulsività. Per gli autori, questi tratti di personalità qualificano un particolare assetto psicopatologico che porta a definire il comportamento di stalking come una "dipendenza relazionale" per nulla diversa, se non nelle caratteristiche peculiari della condotta, dai numerosi altri tipi di dipendenza già noti. Lo stalker agirebbe la condotta di stalking in relazione ad una vittima ma, principalmente, in relazione alla relazione stessa: la vittima sarebbe perciò in qualche modo un mezzo e non un fine del comportamento persecutorio.
20,00 19,00

Lo spettro bipolare

Diagnosi o moda?

Joel Paris

editore: Cortina Raffaello

pagine: 120

Come mostra l'esame storico della diagnosi di disturbo bipolare, la medicina è spesso stata succube di mode di cui la scienza ha poi dimostrato la scorrettezza. Questo libro apre la discussione sulla sovradiagnosi di disturbo bipolare e sull'impatto negativo del suo sviluppo sul trattamento clinico. Paris analizza la ragione per cui i pazienti sono classificati come bipolari su basi incerte e vengono loro prescritti farmaci di cui non hanno bisogno. Il fatto che lo spettro bipolare sia stato usato per spiegare un'ampia gamma di fenomeni psicopatologici ha avuto come conseguenza che il disturbo bipolare classico si sia quasi dissolto nella varietà degli altri disturbi. Combinando risultati della ricerca ed esperienze personali, Paris documenta il danno di tale sovradiagnosi ed esplora trattamenti alternativi che potrebbero portare benefici ai pazienti.
16,00 15,20

Il good psychiatric practice management nel trattamento del disturbo borderline

John G. Gunderson, Paul S. Links

editore: Edra Masson

pagine: 160

I pazienti con un disturbo borderline di personalità rappresentano una delle sfide più affascinati che si incontrano nella pratica clinica. Eppure nel percorso formativo di base, solitamente le informazioni didattiche che lo psichiatra ha a disposizione sulla psicopatologia borderline sono poche e ancora meno quelle sulle pratiche evidence-based. "Il good psychiatric management nel trattamento del disturbo borderline" vuole colmare questa lacuna delineando in modo sintetico e chiaro le linee guida di base del trattamento e aiutando lo psichiatra, ma anche tutto lo staff terapeutico, ad apprendere e applicare quei principi di base che sono in grado da un lato di promuovere la continuità del trattamento e dall'altro di affrontare efficacemente i problemi più gravi, soprattutto dal punto di vista comportamentale. Il GPM è frutto dell'esperienza clinica degli autori che, con un'impostazione pragmatica, spiegano al terapeuta che si trova a dover trattare un paziente con un disturbo borderline di personalità che cosa fare e come farlo, e cosa non fare e come evitarlo.
29,00 27,55

Stress, trauma e neuroplasticità

La psicotraumatologia tra neuroscienze e psicoterapia

a cura di M. T. Daniele, V. Manna

editore: Alpes Italia

pagine: 315

27,00 25,65

Study Guide to Personality Disorders

A Companion to the American Psychiatric Publishing Textbook of Personality Disorders

Philip R. Muskin

editore: American Psychiatric Publishing

pagine: 275

Study Guide to Personality Disorders is a question-and-answer companion that allows you to evaluate your mastery of the subject matter as you progress through The American Psychiatric Publishing Textbook of Personality Disorders, Second Edition. The Study Guideis made up of approximately 255 questions divided into 24 individual quizzes of 8-17questions each that correspond to chapters in the Textbook. Questions are followed by an Answer Guide that references relevant text (including the page number) in the Textbook to allow quick access to needed information. Each answer is accompanied by a discussion that not only addresses the correct response but also explains why other responses are not correct. The Study Guide's companion, The American Psychiatric Publishing Textbook of Personality Disorders, Second Edition has been thoroughly reorganized and updated to reflect new findings, expanded treatment options and considerations, and future directions, such as translational research, enhancing the text's utility while maintaining its reputation as the foremost reference and clinical guide on the subject.
55,00 52,25

Come se finisse il mondo. Il senso dell'esperienza schizofrenica

Eugenio Borgna

editore: Feltrinelli

pagine: 234

Le psicosi sono le forme più gravi di turba psichiatrica. Proprio intorno a questa forma inquietante si snoda il discorso di Borgna. Le cause prime andrebbero associate a un malfunzionamento dei centri cerebrali e le cure dovrebbero incentrarsi su terapie chimiche (farmaci) o di tipo affine (elettroshock). Questa impostazione è spesso viziata da motivi tutt'altro che scientifici. L'organizzazione sanitaria del nostro paese, come di altri, non è in grado di sopportare i costi di una psichiatria più umana. Eugenio Borgna, pur dichiarando che l'ausilio dei farmaci può essere indispensabile quando si tratta di psicosi e non di nevrosi, difende la necessità di porsi in relazione con il paziente e di "penetrarne" il mondo. Il talento di Borgna consiste appunto nella capacità di penetrare il mondo psicotico tanto nel rapporto con i pazienti quanto sulla pagina scritta, dove con l'ausilio delle storie dei suoi malati e dei testi letterari di famosi grandi psicotici, come Antonin Artaud e Gerard de Nerval, riesce a dare voce all'"'urlo silenzioso" di questa patologia. Il libro, accessibile a chiunque, si rivolge anche ai colleghi psichiatri perché dismettano gli alibi della scienza e si calino umanamente nel loro compito terapeutico.
9,50 9,03

La psicoterapia dei processi di significato personale dei disturbi psicopatologici. Manuale teorico-pratico

a cura di A. Quiñones Bergeret, P. Cimbolli

editore: Alpes Italia

pagine: 428

Questo libro raccoglie gli scritti di psicoterapeuti di lunga esperienza, italiani e stranieri, che operano nell'ambito degli approcci costruttivisti cognitivisti non classici, in particolare quelli orientati secondo un'ottica sistemica post-razionalista come formulata da V.F. Guidano. L'intento è quello di raccogliere l'attualità dei diversi contributi relativi ai temi generali e alle nozioni di base, che definiscono, sul piano teorico nella prima parte, e nelle sue applicazioni cliniche nella seconda, la centralità della nozione di 'significato personale' per l'approccio psicoterapeutico descritto. Questo lavoro presenta, da più punti di vista, un'utile integrazione degli approcci orientati in termini di processi sistemici complessi, per sottolineare come non si possa prescindere, per la comprensione dei comportamenti e dei disagi umani, dal conoscere le determinanti soggettive ed interpersonali, che nel loro epigenetico integrarsi con le caratteristiche e le determinanti biologiche, nel corso dello sviluppo, costituiscono per ognuno il personale modo di narrarsi e di dare significato alla propria esperienza.
33,00 31,35

Ossessioni e compulsioni nei bambini

Programma di intervento cognitivo-comportamentale

Antonella Montano, Fabio Annicchiarico
e altri

editore: Centro Studi Erickson

pagine: 400

Nonostante la ricerca abbia fatto grandi passi avanti nella conoscenza del disturbo ossessivo-compulsivo e malgrado esistano oggi terapie efficaci, quando il DOC si manifesta in età evolutiva si registra un forte ritardo tra il suo esordio e l'avvio di una terapia. Questo per varie ragioni: la difficoltà, per genitori e insegnanti, di cogliere il limite tra normalità e patologia in fasce di età così basse; la tendenza, nell'infanzia e adolescenza, a nascondere i sintomi per imbarazzo e vergogna; lo scarso livello di autoconsapevolezza di bambini e ragazzi della propria malattia. Eppure si tratta di un disturbo che causa un'importante compromissione della vita familiare, sociale e scolastica: ecco perché è essenziale che venga individuato precocemente e trattato in maniera adeguata. A questo scopo, il presente volume intende essere un valido aiuto e un utile accompagnamento alla conoscenza e alla valutazione del DOC. Dopo una prima parte teorica, che illustra le caratteristiche specifiche del disturbo (dalla definizione alla diagnosi, dall'eziologia alle principali terapie disponibili), viene infatti presentato un programma di intervento cognitivo-comportamentale articolato in 5 Step, per insegnare gradualmente ai bambini e adolescenti con DOC.
21,00 19,95

Il tempo e la vita

Eugenio Borgna

editore: Feltrinelli

pagine: 217

Che cos'è per l'essere umano il tempo? Qual è il significato che assume nelle nostre vite? Quanto è rilevante nella definizione delle identità e delle esperienze di ciascuno? Il tempo sta in rapporto con la finitudine, caratteristica della mortalità, e insieme con l'infinito, ma anche con le emozioni, quali il dolore e la gioia. La vita non sarebbe tale se non fosse cadenzata dal passare delle ore, delle stagioni, delle età e di quel tempo più personale che non può venire misurato con esattezza, ma che contribuisce a definire l'esperienza della vita stessa. Il soggetto non sarebbe insomma tale in assenza di una traiettoria temporale. Il tempo non casualmente rappresenta un tema ricorrente in letteratura e in filosofia, e ha una grande importanza pure nella psicopatologia e nella cura. Nel suo trascorrere condiziona la vita quotidiana, così come colora le esperienze mistiche che lo trascendono. È elemento costitutivo dell'identità e permea la coscienza e l'esistenza di ciascuno. Nel sondare le profondità dell'animo non si possono dunque trascurare il tempo e l'esperienza diversa che ognuno ne fa. Può trattarsi di volta in volta di un tempo sospeso, come nel sogno, o frammentato, come nella memoria lacerata di chi soffre di malattie quali l'Alzheimer; può essere il tempo della noia, per chi si sente paralizzato nel presente, o quello della nostalgia di chi volge lo sguardo al passato, o ancora dell'attesa di chi guarda avanti, al futuro.
18,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.