Il tuo browser non supporta JavaScript!
Libri e librai dal 1946 Scopri cosa dicono di noi

Filosofia della medicina

Gli uomini sono erba. Conversazioni sulla cura

Giorgio Bert

editore: Il Pensiero Scientifico

pagine: 252

In questo suo nuovo volume Bert fa ancora della cura il perno, la chiave di lettura di riflessioni su diversi momenti ed eventi della vita: la nascita, la morte, il genere, la salute, la malattia, la scienza, il dubbio, le relazioni, la capacità di ascolto, il senso di estraneità. Conversando idealmente con il lettore, Bert lo invita a guardare con lui ai diversi aspetti dell'esistenza attraverso la lente della cura.
15,00 12,75

Le parole della cura. Medicina e filosofia

Umberto Curi

editore: Cortina Raffaello

pagine: 152

Al centro della riflessione sono le parole della cura, vale a dire alcuni termini-chiave – medicina, terapia, farmaco, chirurgia – capaci di delineare nel loro insieme l’ambito, la natura, gli strumenti e le finalità di quella che convenzionalmente viene definita la scienza medica. Nell’esplorazione di questo territorio, si risale più volte alle origini storico-concettuali della medicina, affondando anche nel repertorio mitologico, letterario e filosofico del mondo classico. Con la convinzione che un primo passo per superare una concezione banalmente positivistica della medicina possa essere compiuto da un lato valorizzandone il percorso storico, i successi e le sconfitte, e dall’altro misurandosi con le grandi questioni soggiacenti alle “parole” che ne definiscono il campo.
16,00 13,60
18,00 15,30

Valore e sanità

Un binomio possibie che mette al centro la persona anche in tempi di crisi

Tiziana Stobbione

editore: Franco Angeli

pagine: 250

32,00
20,00 18,00

Dottori, domani

Storie, dialoghi e riflessioni per una nuova educazione alle cure

Giacomo Delvecchio, Luciano Vettore

editore: Antonio Delfino Editore

pagine: 263

Il libro si propone come il primo testo italiano dedicato alle iniziative – sempre più necessarie – di“formazione dei formatori” in ambito sanitario. “Dottori, domani” considera con stile narrativo le basi pedagogiche e i problemi concreti che ri-guardano l’insegnamento e l’apprendimento nelle Scienze della salute e della cura in Italia. Tuttii capitoli – con l’intento di stimolare nei lettori una riflessione creativa – iniziano con un racconto,proiettato in un futuro abbastanza prossimo, nel presupposto che la formazione di oggi deve ri-spondere adeguatamente alle domande di salute che incontreranno i professionisti di domani;segue un dialogo tra gli autori, che fa emergere gli aspetti problematici narrati nel racconto; ognicapitolo si conclude con numerosi approfondimenti teorici di natura pedagogica e con una sintesidei contenuti.
18,00 15,66
35,00 33,25

Etnomedicina e religione

Claudio Santoro

editore: Cavinato

pagine: 310

20,00 18,00

Prassi e conoscenza in medicina

Giorgio Erle

editore: Cortina (Verona)

pagine: 128

16,00 14,40

Medicina e rivoluzione

La rivoluzione francese della medicina e il nostro tempo

Giorgio Cosmacini

editore: Cortina Raffaello

pagine: 320

La storia della medicina non è separabile da quella politica e sociale nella quale si inscrive, ma non sono pochi gli storici che, trattando dell'una, tacciono dell'altra, considerandola inessenziale ed estrinseca. Hanno dimenticato che, tra il XVIII e il XIX secolo, Parigi fu il centro della medicina universale, resa illustre da protagonisti del pensiero filosofico, dell'innovazione clinica, dell'agire politico. In seguito, la medicina ha cessato di essere una scienza dell'uomo per diventare una confederazione di tecniche. Quale contromisura? Per rimediare agli eccessi dello scientismo e del tecnicismo ci si augura oggi il ritorno a quella "medicina della persona" che si affermò durante la Rivoluzione francese. Giorgio Cosmacini contribuisce qui a recuperare la memoria di un patrimonio ideale in gran parte dissipato o dimenticato, ricercando anche le cause e le conseguenze di tale perdita culturale.
29,00 24,65

I bravi e i buoni. Perché la medicina clinica può essere una scienza

Luigi Tesio

editore: Il Pensiero Scientifico

pagine: 216

La medicina clinica, l'antica disciplina di chi si china sul letto del malato per visitarlo, appare sempre più l'arte dei "buoni" e sempre meno una scienza per i "bravi". Partendo da questa osservazione, Luigi Tesio si interroga sullo scarso status scientifico della propria disciplina: c'è ancora una via scientifica alla clinica? Il volume risponde al quesito proponendo strategie per la ricerca, la formazione e l'assistenza, tutte coerenti con un modello epistemologico che fa della medicina clinica una scienza, dura e affascinante proprio perché scienza.
28,00 23,80

Le trame della cura. Le narrazioni dei pazienti e l'esperienza di un medico per ripensare salute e malattia

Alfredo Zuppiroli

editore: Maria Margherita Bulgarini

pagine: 143

Il senso di salute e malattia. Lo esplora un medico attraverso la sua esperienza, con l'aiuto di alcune storie, che parlano di persone e non solo di ammalati, di anime e coscienze, e non solo di corpi lesionati. Storie che aiutano l'autore a riflettere sul significato di parole come: cura, salute, malattia. La biologia richiede il contrappunto della biografia, le cause naturali delle malattie s'intrecciano con i loro significati personali, i risvolti sociali, le scelte organizzative e le politiche sanitarie. Tra i fattori determinanti della salute rivestono un peso fondamentale anche le condizioni ambientali, socio-economiche e culturali, per cui, se a livello individuale si richiede un crescente impegno delle persone nelle scelte di cura, a livello collettivo è necessario che in tutte le decisioni politiche vi sia una rigorosa attenzione alle conseguenze sulla salute.
14,00 12,60

Il paziente tra coscienza e relazionalità

Collana di Filosofia della Medicina

Antonio Moretto

editore: Libreria Cortina Verona

pagine: 147

18,00 16,20

Come in cielo così in terra. La cura tra medicina, filosofia e scienze umane

Fabrizio Arrigoni, Luca Nave

editore: Unicopli

pagine: 188

Questo libro nasce nel contesto di una situazione paradossale attualmente vissuta dalla medicina e dalle professioni di cura, in realtà già prevista e delineata dal medico e filosofo Karl Jaspers circa mezzo secolo fa, quando scriveva che "più crescono conoscenza e competenza, più le apparecchiature per la diagnostica e la terapia aumentano le loro prestazioni, tanto più difficile è trovare un buon medico, anzi, trovarne in assoluto uno!" (1991, p. 47). La bio-medicina, nell'ultimo secolo, ha conseguito strepitosi successi in ambito diagnostico e terapeutico che hanno permesso di debellare malattie un tempo mortali ma, ciò nonostante, si sente parlare di "crisi della medicina". In medicina, infatti, la semplice preparazione tecnico-scientifica si sta rivelando sempre più insufficiente per rispondere alle esigenze di una assistenza sanitaria centrata sulla persona del paziente. Il nostro intento è quello di esplorare e ipotizzare un mondo scientifico in cui dialoghino l'insieme dei saperi e delle discipline, perché si riesca ad aiutare i soggetti malati ad essere riconosciuti e a essere in grado di effettuare decisioni autonome e responsabili che si ispirino a valori personali.
17,00 15,30

Etica della cura medica

Elisa Buzzi

editore: La Scuola

pagine: 192

12,00 10,20

Sulla condizione umana. Riflessioni mediche e antropologiche

Federico E. Perozziello

editore: Mattioli 1885

pagine: 199

Si scrive per raccontare e raccontarsi, per chiarire molte cose a se stessi, in un percorso che non termina mai. Uno stimolo iniziale a questo libro è stato la ribellione alla medicina considerata come scienza esatta. Non perché volessi buttare al macero il metodo sperimentale e le sue meritevoli conquiste, ma perché lo avvertivo come insoddisfacente e perfino un po' ingenuo nelle sue certezze. La medicina difende la vita, la protegge come una priorità assoluta. Tuttavia l'esistere è un complesso infinito di idee e di visioni cui abbiamo, appunto, dato il nome ambiguo di condizione. Ne è scaturita questa guida, condotta tra medicina, filosofia ed antropologia, una mappa lungo i percorsi più difficili ed a volte incerti dell'esistenza, una riflessione sul significato della natura umana e del suo confrontarsi con la malattia e la cura, nel chiuso degli ospedali e nell'interrogarsi delle coscienze. Vivere non significa necessariamente essere consapevoli di esistere, eppure l'uomo si pone domande inevitabili nell'andare oltre le ragioni della propria condizione. Si agita nell'inquietudine generosa di Prometeo e nell'angoscia irrisolta di Alessandro Magno, accarezza l'illusione dei despoti e dei sognatori di ogni epoca e contempla a tratti la luce della conoscenza, simile ad un nuovo Galileo. Sono dunque i desideri, spesso inespressi, che agitano il cuore dell'uomo ed ognuno è tenuto a coltivarli come un fiore prezioso e ostinato.
16,90 14,37

Temi di filosofia della medicina

Antonio Moretto

editore: Cortina (Verona)

pagine: 136

16,00 14,40

Medicina umanistica. Autorealizzazione, salute ed evoluzione attraverso la floriterapia di Bach. Guida ai principi, alla metodologia e alla clinica

Michele Iannelli, Paolo Montenero

editore: Nuova IPSA

pagine: 350

Edward Bach fu un medico gallese, antesignano dei moderni concetti di salutogenesi, di "empowerment", di auto guarigione e della necessità di utilizzare la vita e la malattia come un'occasione di espansione della consapevolezza. Tutta la sua esistenza e la sua ricerca testimoniano la straordinaria attualità delle intuizioni di questo "medico dell'anima". Bach appare come un innovatore che utilizza non solo le conoscenze, ma anche l'esperienza incarnata, se stesso e la propria straordinaria capacità percettiva per progettare un'originale medicina clinica: una medicina fondata su un nuovo rapporto salute-malattia e ben oltre lo strumento terapeutico dei fiori. Ciò che rende di grande attualità la sua opera è l'idea umanistica dell'atto medico, la sacralità della persona, l'importanza della soggettività e della non scissione tra corpo, mente, emozioni, sentimenti e comportamenti. Sono questi aspetti preziosi e necessari oggi, per uscire dalla crisi, sempre più evidente del modello biomedico, meccanicistico e riduzionistico. Gli autori in questo libro fanno della loro approfondita, teorica e pratica trattazione della floriterapia di Bach una buona occasione per strutturare le fondamenta di una medicina umanistica e per ampliare l'orizzonte di tutta quella difficile arte del prendersi cura degli altri.
30,00 27,00

Una filosofia per la medicina. Razionalità clinica tra attualità e ragionevolezza

Ivan Cavicchi

editore: Dedalo

pagine: 292

La razionalità scientifica della medicina è sempre più in difficoltà per tre ragioni fondamentali: il radicale cambiamento culturale della concezione di malattia e di malato; la pressante richiesta di riduzione di sprechi, rischi ed errori nel campo delle pratiche mediche; la forte domanda da parte del cittadino di condivisione delle decisioni mediche che lo riguardano. Per rispondere a tali problemi, in questi anni, si sono adottate politiche di controllo sugli operatori e sui servizi che però hanno creato innumerevoli contraddizioni, tanto in ambito etico quanto in quello finanziario. Una ben ponderata azione di ripensamento della razionalità medica non è più rinviabile. Il titolo sottolinea un mutamento significativo di prospettiva: se sinora la tradizionale "filosofia della medicina" aveva spiegato il modo di pensare della medicina, oggi si avverte l'urgenza di una "filosofia per la medicina". Il libro si conclude con un manifesto, che costituisce un invito alla pubblica discussione delle questioni trattate.
16,00 13,60

How to Survive in Medicine

Personally and Professionally

Jamie Harrison, Jenny Firth-Cozens

editore: Wiley-Blackwell (an imprint of John Wiley & Sons Ltd)

pagine: 136

Medicine is a career that most people consider to be enviable. Whatever one's criteria for a good job, being a doctor ticks a lot of boxes: doctors are needed, respected, well remunerated and can make a difference between life and death Increasingly, doctors are experiencing stress, depression and anxiety, fuelled by the increasing demands of the health services, and the lack of resources to support them. Focussing on the causes, symptoms and management of psychological problems experienced by doctors at all stages in their careers, this book considers the difficulties and stressors of medicine as a career, linking to studies that look at what interventions are successful in the workplace and offering various solutions. Including:* A study based over 20 years of doctors' stress factors* Case histories to bring the subject to life* Guidance on choosing a specialty, dealing with difficult people, stress and demands 37 A valuable resource both for trainers and doctors alike.
30,00 25,50

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.