Il tuo browser non supporta JavaScript!
Sei già un nostro utente? Il sito è cambiato ma il tuo account no. Scopri di più

Psico-oncologia

La parola che cura

Micaela Castiglioni

editore: Cortina Libreria Milano

pagine: 185

18,00 15,30

Psycho-Oncology

Jimmie C. Holland, Matthew J. Loscalzo
e altri

editore: Oxford University Press Inc

pagine: 808

Originally published by Oxford in 1998, Psycho-Oncology was the first comprehensive text in the field and remains the gold standard today. Edited by a team of leading experts in psycho-oncology, spearheaded by Dr. Jimmie C. Holland, the founder of the field, the text reflects the interdisciplinary nature and global reach of this growing field. Thoroughly updated and developed in collaboration with the American Psychosocial Society and the International Psycho-oncology Society, the third edition is a current, comprehensive reference for psychiatrists, psychologists, oncologists, hospice workers, and social workers seeking to understand and manage the psychological issues involved in the care of persons with cancer and the psychological, social, and behavioral factors that contribute to cancer risk and survival. New to this edition are chapters on gender-based and geriatric issues and expanded coverage of underserved populations, community based programs, and caregiver training and education.
173,00 147,05

Ragazzi con la bandana. La scuola come cura in ospedale

Daniela Di Fiore, Roberto Ormanni

editore: Infinito

Daniela è un'insegnante, ma non usa il registro di classe: non ha una classe, segue i suoi studenti al 10D, il reparto di oncologia pediatrica al Policlinico Gemelli di Roma. Daniela vorrebbe scappare da questo orrore, da questa ingiustizia enorme: ma la scuola può aiutare a guarire, a far vivere momenti di normale vita quotidiana a dei ragazzi speciali.
13,00 11,70

Trauma e malattia. L'EMDR in psiconcologia

Elisa Faretta

editore: Mimesis

pagine: 230

Questo libro presenta una prospettiva di approfondimento sulla malattia oncologica che si fonda sull'esperienza della pratica psicoterapica. La spinta fondamentale per la pubblicazione nasce da inappuntabili evidenze che indicano l'EMDR come la disciplina che permette la realizzazione della funzione integrativa con altre psicoterapie, la cui efficacia composita è oggettivamente calcolabile in termini esponenziali. L'intervento diretto sugli aspetti traumatici personali collegati alla malattia recupera e reintegra la frammentazione dei sistemi cognitivo, emotivo, sensoriale e corporeo, tipica del processo di traumatizzazione. L'intervento dell'EMDR permette l'elaborazione adattiva delle informazioni su tutti questi livelli risultando uno strumento incisivo, flessibile e personalizzabile. Gli autori illustrano come l'utilizzo della psicoterapia integrata con EMDR possa migliorare la comprensione di una condizione così complessa, generare strumenti di protezione ed eliminare fattori di rischio. I vari capitoli hanno inoltre l'obiettivo di essere una guida utile al trattamento di pazienti che vivono direttamente l'evento traumatico del male oncologico. Pratica che si è rivelata molto utile anche somministrata ai componenti dei nuclei parentali e terapeutici (personale medico e operatori socio sanitari) che, nel periodo critico, vivono le condizioni affettiva e professionale a stretto contatto con il malato. Prefazione di Isabel Fernandez.
23,00 19,55

Psiconcologia

a cura di M. Biondi,

editore: Cortina Raffaello

pagine: 387

"Psiconcologia" è stato scritto per aiutare oncologi, medici, psichiatri e altri professionisti della salute mentale nel supporto psicologico e spirituale, nella comprensione dei bisogni di quei soggetti - più di un terzo della popolazione - che nella loro vita riceveranno una diagnosi di cancro. Ricevere la notizia della diagnosi, sottoporsi a trattamenti che salvano la vita ma sono invasivi e possono trasformare il corpo, vivere con la minaccia di una recidiva, spiegare la malattia agli altri: sono alcuni dei problemi dei pazienti oncologici trattati in questo innovativo volume. Una cura a tutto campo del cancro richiede di tener conto dei differenti aspetti psicosociali nella valutazione e nel trattamento. "Psiconcologia" risponde direttamente a questo bisogno di comprensione e informazione dando indicazioni per trattare efficacemente pazienti in condizioni di sofferenza non solo fisica.
39,00 33,15

Prevenire il rischio di burnout in oncologia. Manuale pratico per formatori

Maria Puliatti

editore: Alpes Italia

pagine: 153

Negli ultimi anni, la psico-oncologia italiana sta assistendo a una continua crescita di interesse, così come testimoniato nell'editoria, ma anche nell'ambito formativo. In buona parte dei corsi gli interventi formativi si occupano di fornire informazioni sugli aspetti psicologici relativi alle varie tipologie di tumori, sulle tecniche di gestione delle emozioni del paziente e dei suoi familiari, sugli approcci psicoterapeutici e di supporto psicologico. All'interno della formazione vengono inseriti specifici spazi di supervisione e/o gruppi Balint, allo scopo di aiutare gli operatori sanitari a gestire il malessere e la frustrazione che spesso accompagna il lavoro in oncologia. Infatti uno dei principali rischi in cui incorrono gli operatori è quello di sviluppare burnout. In questo manuale verranno considerati come importanti fattori di prevenzione il riconoscimento delle proprie emozioni, il lavoro sugli atteggiamenti posturali, la ponderazione delle modalità di contatto, l'utilizzo consapevole di processi di auto ed etero-regolazione, l'implementazione di risorse, l'acquisizione di una comunicazione efficace e di tecniche di gestione emotiva sia per operatori che per pazienti.
16,00 13,60

Le fiabe in oncologia. Una nuova esperienza

Maria Bratta Rocca

editore: Cittadella

pagine: 280

Le fiabe sono un abbecedario antichissimo: insegnano a superare le paure esistenziali, a scoprire le soluzioni, ad affrontare i dilemmi che si pongono lungo il percorso della vita quotidiana; aiutano a scoprire le risorse personali che da sole indicano come procedere nel corso della vita, senza remare contro, senza forzare, facendo piuttosto maturare gli eventi. Anche fuori dall'ambito oncologico, questo lavoro può suggerire a quanti vivono una situazione di particolare complessità uno strumento per ritrovare la via della "saggezza" umana, capace di restituire sapore all'esistenza quotidiana.
18,50 16,65

Clinical Psycho-Oncology: An International Perspective

Luigi Grassi, Michelle B. Riba

editore: Wiley-Blackwell

pagine: 336

This international primer on psycho-oncology spans settings of care as well as regional boundaries. Designed to be easy to read, with informaton clearly displayed in concise tables and boxes accompanied by clinical vignettes, the book provides clear, practical guidance on all aspects of the psychological care of patients with cancer. Both trainees and practitioners will find it useful in the clinic as well as a resource for continued professional development.
61,00 51,85

Handbook of Psychiatry in Palliative Medicine

Harvey Max Chochinov, William S. Breitbart

editore: Oxford University Press Inc

pagine: 592

Psychiatric, or psychosocial, palliative care has transformed palliative medicine. Palliation that neglects psychosocial dimensions of patient and family experience fails to meet contemporary standards of comprehensive palliative care. While a focus on somatic issues has sometimes overshadowed attention to psychological, existential, and spiritual end-of-life challenges, the past decade has seen an all encompassing, multi-disciplinary approach to care for the dying take hold. Written by internationally known psychiatry and palliative care experts, the Handbook of Psychiatry in Palliative Medicine is an essential reference for all providers of palliative care, including psychiatrists, psychologists, mental health counselors, oncologists, hospice workers, and social workers.
77,00 65,45
20,00 18,00

Le competenze comunicative in oncologia. Un percorso formativo

Gabriella Morasso, Anita Caruso
e altri

editore: Franco Angeli

pagine: 160

Le competenze comunicative sono tra gli obiettivi formativi più importanti sia in ambito oncologico che in cure palliative. Senza queste competenze è impossibile affrontare efficacemente sia quella parte dell'agire clinico che richiede un'attiva partecipazione della persona malata sia l'insieme del rapporto medico-paziente. L'intenso coinvolgimento, la difficoltà nel trovarsi a dover dare "cattive notizie", il peso di dover prospettare decisioni difficili sono aspetti conosciuti e fronteggiati dal medico. Aver appreso la sequenza delle procedure di ascolto e di dialogo clinico non è però sufficiente per essere un buon comunicatore. Nell'atto terapeutico, l'atmosfera dell'incontro prende forma nel qui ed ora a partire dall'atteggiamento che assume il medico di fronte allo specifico individuo che sta incontrando;se vuole com-prendere l'esperienza che questa persona sta attraversando, il medico deve allargare il campo di osservazione. Questo manuale intende rivolgersi ai professionisti impegnati nella formazione del medico sugli aspetti comunicativi e relazionali proponendo un percorso che, nel fornire conoscenze sui principi e sulle tecniche per una comunicazione efficace, promuova l'attenzione verso l'ascolto di sé e verso la conoscenza del proprio stile comunicativo e offra strumenti comunicativi specifici a seconda della fase di malattia e delle caratteristiche del contesto relazionale.
22,00

La malattia oncologica nella famiglia. Dinamismi psicologici e aree d'intervento

a cura di M. Cianfarini

editore: Carocci

pagine: 119

Tutte le culture sanitarie riconoscono ormai che nel momento in cui una patologia colpisce una persona, viene coinvolta immediatamente tutta la famiglia: la sua relazione interna e la sua relazione con l'esterno. La famiglia è la prima rete relazionale e la prima dimensione soggettiva dell'individuo; ha un suo specifico equilibrio ed una sua stabilità che dovrebbero essere mantenuti e preservati anche di fronte ad eventi critici e potenzialmente devastanti come la malattia oncologica; la famiglia è infatti il contesto all'interno del quale il malato risponde all'esperienza del cancro. Analizzare l'impatto della malattia oncologica nella famiglia, quindi, implica necessariamente l'utilizzo di una prospettiva multifattoriale, in quanto le dinamiche e i soggetti coinvolti sono molteplici e solo tramite un'analisi integrata di ogni aspetto si può arrivare alla comprensione del fenomeno. Comprensione utile a fini conoscitivi ma soprattutto per offrire al paziente oncologico e alla sua famiglia un supporto idoneo e completo. Il volume affronta temi strettamente correlati a un fondamentale percorso di cura: il benessere della persona nella sua interezza ed integrità tridimensionale (fisica-psichica-esistenziale).
14,00 11,90

Affrontare il tumore femminile. Linee guida per le coppie e i professionisti della salute

Karen Kayser, Jennifer L. Scott

editore: Franco Angeli

pagine: 176

Le relazioni di coppia sono di vitale importanza per affrontare eventi stressanti e traumatici, soprattutto nel caso in cui alla donna sia stato diagnosticato un cancro al seno o di natura ginecologica. Come condividere i dolori e le difficoltà che la donna si trova quotidianamente ad affrontare durante il suo percorso di cura? Come aiutare lei - ma anche il suo partner a fronteggiare l'angoscia e la paura della malattia? Come comunicare la malattia ai figli? Come tornare alla normalità alla fine delle cure? Le autrici, tra le più esperte all'interno del filone di ricerche dello "stress and coping", individuano e descrivono le sfide che la coppia è chiamata ad affrontare con l'obiettivo primario di aiutare i coniugi a prendersi cura reciprocamente di fronte all'esperienza della malattia. Il volume presenta numerosi casi clinici e consigli pratici su come gestire le più difficili situazioni cliniche, così come le tecniche e gli strumenti di assessment.
29,50

Oltre il cancro. Trasformare creativamente la malattia che temiamo di più

Marta Tibaldi

editore: Moretti & Vitali

pagine: 124

È possibile trasformare in modo creativo l'esperienza di una malattia difficile come il cancro, una malattia che evoca i nostri peggiori fantasmi e le nostre più intense paure? La risposta può essere affermativa, se sapremo comprendere il significato profondo che la malattia oncologica contiene in sé, cogliendone anche il suo valore di risorsa individuale e sociale. Impiegando alcuni strumenti della psicologia analitica junghiana l'autrice illustra, anche attraverso la propria storia di malattia, come si possa avvicinare la dimensione inconscia del cancro, dando ascolto alla richiesta di trasformazione e di rinnovamento che essa porta con sé. La costruzione di un rapporto attivo e consapevole con gli aspetti profondi della malattia oncologica dà forma alla possibilità pratica di partecipare ai processi di autocura presenti nella mente e nel corpo, facilita le spinte dell'organismo all'autoguarigione e il rinnovamento della personalità, trasformando così la propria esperienza di malattia in una risorsa per sé e per gli altri. Due narrazioni paradigmatiche - la storia di Giacobbe e il mito di Filottète propongono poi una lettura simbolica del cancro, ipotizzando che la malattia oncologica e l'esperienza della "notte oscura del corpo" siano l'espressione dello scontro/incontro tra aspetti personali e transpersonali della psiche, tra l'Io e il Sé, tra le richieste della materia vivente e la capacità umana di dare loro ascolto.
12,00 10,20

La comunicazione con il paziente oncologico. Valutazione e interventi

editore: Centro Studi Erickson

pagine: 170

Un vero e proprio manuale per insegnare a tutti i professionisti sanitari che operano nell'ambito dell'assistenza oncologica a comunicare con il malato e con i suoi familiari. Il volume, suddiviso in venti "riquadri", fornisce le regole generali alle quali i medici dovrebbero ispirarsi, quando occorre mettere al corrente della diagnosi di cancro il paziente e i suoi familiari. Lascia spazio a suggerimenti sugli aspetti emotivi (evitare rassicurazioni generiche, lasciare al malato il tempo sufficiente per "assimilare" le cattive notizie etc.), sulle espressioni consigliate, su come comunicare una diagnosi di cancro, cosa dire e cosa preferibilmente non dire, su come comunicare il passaggio dalla fase di malattia guaribile alla fase terminale, come relazionarsi con i familiari nella fase del lutto e così via.
19,50 16,58
50,00 45,00

Oltre l'evento. La morte nella relazione educativa

M. Teresa Vendramini

editore: Franco Angeli

pagine: 160

Il volume offre un contributo di riflessione, dal punto di vista della Pedagogia speciale, all'educatore che si prepara a guidare quanti si trovano in situazione di sofferenza per una morte annunciata. Le tematiche affrontate assumono pregnanza metodologica per interventi professionali in campo tanatologico.
18,00

Psiconcologia. Il modello biopsicosociale

Riccardo Torta, Antonio Mussa

editore: Centro Scientifico Editore

pagine: 429

"Psiconcologia: il modello biopsicosociale" è un testo che si propone di trattare pragmaticamente il concetto di come la Psiconcologia rappresenti una scienza e una disciplina in cui le basi biologiche, mentali e sociali della malattia trovino riscontro e integrazione sia nella cllnica sia nella terapia. Partendo dalla unitarietà fra paradigma biomedico e psicosociale, nel determinismo della malattia sia psichica sia somatica, il testo percorre i più importanti capitoli della Psiconcologia (la clinica, il coping, la comunicazione, gli strumenti di valutazione, la qualità della vita e la patient satisfaction, l'assistenza domiciliare e l'Hospice) sino agli interventi terapeutici integrati (le psicoterapie, gli psicofarmaci, la terapia del dolore). L'esposizione vuole fornire delle basi generali della Psiconcologia, immediatamente fruibili nell'esperienza quotidiana col malato, ma calate in una attenta e ampia revisione della letteratura (oltre 950 voci bibliografiche), con iconografie e commenti riassuntivi a lato deli testo. Questo volume è il primo, parte generale, di una serie di altri volumi "specialistici" riguardanti le peculiarità della Psiconcologia nelle varie patologie (mammella, prostata, colon-retto, polmone, ecc).
36,00 32,40
21,50 19,35

Oggi comando io. Psicologia, etica ed economia sanitaria nella gestione delle malattie oncologiche pediatriche

a cura di A. Gamba, R. Saccomani

editore: Cortina Raffaello

pagine: 275

La traumatica esperienza delle malattie neoplastiche, in età pediatrica, nonostante la riconosciuta drammaticità, incontra difficoltà a essere realmente compresa. I vissuti del bambino malato sono spesso non adeguatamente percepiti e valutati perché ancora con eccessiva frequenza persiste negli operatori e nei familiari un'ottica adultocentrica se non addirittura egocentrica. In questo volume sono raccolti e analizzati 265 scritti di bambini e ragazzi colpiti da malattie tumorali in cui essi hanno espresso i loro desideri, le loro necessità e le loro aspettative. L'opera può essere considerata uno strumento per migliorare le capacità di comprensione della sofferenza e dei bisogni di bambini e ragazzi affetti da gravi malattie.
22,00 18,70

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.