Il tuo browser non supporta JavaScript!
Nelle nostre librerie trovi anche letteratura, libri per l’infanzia, filosofia, diritto e molto altro! Scopri dove siamo

Cristallografia, mineralogia, gemmologia

Mineralogia e petrografia

Cornelis Klein, Anthony R. Philpotts

editore: Zanichelli

pagine: 544

"Mineralogia e petrografia" è un manuale conciso, accessibile e ben illustrato, che fornisce le nozioni di base per comprender
63,00 54,81

Mineralogia euganea tra storia e scienza

Leopoldo Fabris

editore: Biblos

pagine: 328

Un saggio documentato e appassionato che ripercorre le tappe dello studio dei minerali dei Colli Euganei; il volume è suddivis
30,00 27,00

Manuale di gemmologia. Introduzione allo studio delle pietre preziose ornamentali naturali, sintetiche, imitazioni, perle, coralli

Speranza Cavenago-Bignami Moneta

editore: Hoepli

pagine: 224

Un volume agile, che consente di accostarsi a un argomento complicato quanto affascinante, quale la gemmologia
19,90 16,92

La diffrazione dei cristalli

Attilio Immirzi

editore: Liguori

pagine: 352

30,50
20,00 18,00

Affinché non vada perduta la mia collezione. Fossili rinvenuti negli scavi eseguiti dal Sac. Morelli nella Caverna delle Arene Candide situata nel finalese

a cura di A. De Pascale, R. Maggi

editore: De Ferrari

pagine: 192

Il Finalese è un territorio nella Liguria di Ponente particolarmente importante dal punto di vista geologico, archeologico e paesaggistico. Centinaia di caverne hanno conservato alloro interno testimonianze di frequentazione umana a partire da almeno 350mila anni fa, appartenenti a tre diverse specie: Homo heidelbergensis, Homo neanderthalensis e Homo sapiens. Dal 1864 queste grotte hanno ricevuto attenzione da parte dei primi ricercatori interessati all'archeologia preistorica e a dimostrare l'antichità dell'Uomo. In particolare la Caverna delle Arene Candide fu la prima ad essere indagata e ha restituito in oltre 150 anni di ricerche fondamentali ritrovamenti per la Preistoria europea, tra cui la celebre sepoltura del Paleolitico superiore (28mila anni fa circa) del "Giovane Principe". La Caverna delle Arene Candide è oggi al centro di un progetto di valorizzazione promosso dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, con azioni di ricerca e tutela promosse dalla Soprintendenza Archeologia della Liguria. Insieme al Museo Archeologico del Finale, allestito nella suggestiva cornice del Complesso Monumentale di Santa Caterina in Finalborgo, che ne conserva numerosi reperti, la Caverna offre la possibilità di ripercorrere non solo la storia della presenza umana nel Finalese, ma l'altrettanto affascinante storia delle prime ricerche scientifiche dedicate alla Preistoria.
24,00 21,60

Cristalli!

a cura di A. Bacchi, C. Massera

editore: Monte Università Parma

pagine: 88

Cento anni fa una catena di brillanti esperimenti e geniali intuizioni ha aperto la strada alla possibilità di comprendere le proprietà delle sostanze attraverso la visualizzazione della struttura tridimensionale dei cristalli e delle molecole, dando inizio alla cristallografia moderna. La cristallografia ha portato la visione molecolare nella scienza, ha popolato di immagini e strutture la chimica contemporanea, la biologia molecolare, le scienze farmaceutiche, la fisica dello stato solido. Questa pubblicazione accompagna la realizzazione di una mostra che intende portare la cristallografia ai giovani e al pubblico interessato a cultura, scienza e arte. La mostra "Cristalli!" di Parma si articola su un percorso in 10 sezioni che illustrano i principi scientifici della cristallografia, la storia della disciplina, le innumerevoli e a volte inimmaginabili correlazioni con la vita quotidiana e con il territorio e la correlazione tra cristallografia e arte. Una particolare attenzione è stata posta nell'evidenziare la presenza della cristallografia nella realtà produttiva di Parma, in connessione con il settore agroalimentare, il settore farmaceutico, il settore dello zucchero e il termalismo. Alla realizzazione della mostra hanno partecipato non solo la comunità dei cristallografi dell'Università e dell'IMEM CNR di Parma, ma anche i ricercatori dei laboratori delle aziende locali.
15,00 12,75

Diamanti

Nikki Van der Gaag

editore: Apogeo Education

pagine: 96

I diamanti rappresentano seduzione, status e ricchezza. Dall'antichità simbolo di potere, oggi anche dell'amore eterno, sono un grande affare: nel 2004 il mercato mondiale dei diamanti valeva 11,7 miliardi di dollari. E oggi non sono solo gli uomini a comprarli; una nuova campagna marketing ne incentiva l'acquisto anche da parte di donne indipendenti e in carriera. Possiamo considerarli solo gioielli ma in realtà l'80% di queste pietre, data la loro durezza, viene utilizzato a scopi industriali. E il loro mercato offre un esempio di monopolio quasi perfetto. Ma dietro questo simbolo di lusso e potere ci sono violenza e sfruttamento. Queste pietre vengono estratte dalla profondità della terra con un lavoro estremamente duro e nocivo per la salute di chi lo svolge. In vari paesi, poi, sono la merce di scambio ideale per acquistare armi illegali - che serviranno poi a terrorizzare e torturare uomini, donne e bambini. E nonostante le organizzazioni governative e non, si siano mobilitate per combattere questi cosiddetti blood diamonds, data l'impossibilità di risalire al luogo di provenienza dei diamanti tagliati, il contrabbando continua a esistere.
8,00 7,20

Nuovo repertorio delle specie mineralogiche. La nomenclatura mineralogica I.M.A. I minerali, come pulirli, come conservarli

Girolamo Ridolfi

editore: Simple

pagine: 245

Il problema della nomenclatura mineralogica è tuttora della massima attualità ed in quest'ottica non bisogna dimenticare che la "Rivista Mineralogica Italiana" è impegnata da sempre per individuare le soluzioni migliori. Nella compilazione del seguente "Repertorio delle specie Mineralogiche" si è fatto uso del riordino della nomenclatura mineralogica proposta dall'IMA. Per ogni specie mineralogica è indicato un nome ufficiale, eventualmente seguito dal nome più comune, attuale o superato, con i dovuti raffronti e comparazioni. Per alcuni minerali, i più comuni, segue anche una breve descrizione della pulizia degli stessi e, se necessario, alcuni generici consigli per la conservazione. Per una corretta consultazione del "Repertorio" è importante evidenziare che l'opera è divisa in due parti: la prima, a carattere generale, con accenni alla definizione di minerale, alle caratteristiche chimiche, fisiche ed ottiche, nonché ai metodi per la pulitura e conservazione. La seconda parte, la più ampia, è l'elenco alfabetico delle specie minerologiche secondo la nuova classificazione dello Strunz, cioè il "Repertorio" vero e proprio.
20,00
28,00 25,20

Il museo di storia naturale dell'Università degli Studi di Firenze. Le collezioni mineralogiche e litologiche. Ediz. italiana e inglese

a cura di G. Pratesi

editore: Firenze University Press

pagine: 336

Il museo di storia naturale dell'Università degli Studi di Firenze, fondato nel 1775 dal Granduca Pietro Leopoldo d'Asburgo Lorena, è uno dei più antichi e prestigiosi musei scientifici del mondo. Il quarto volume sulle Collezioni della Sezione di Mineralogia e Litologia, pubblicato come i precedenti dalla Firenze University Press, si inserisce in perfetta continuità nella serie dedicata alle collezioni del Sistema Museale di Ateneo. La prima parte del volume illustra, con ricchezza di particolari, i percorsi che hanno condotto alla formazione delle raccolte, partendo da quelle risalenti al periodo mediceo per arrivare ai campioni raccolti nelle spedizioni degli anni più recenti. La seconda parte mostra e documenta gli straordinari esemplari di minerali, pietre lavorate e meteoriti che rappresentano il patrimonio materiale di questa Sezione. Un particolare rilievo viene dato anche agli olotipi, alla Collezione elbana, ai minerali delle pegmatiti nonché alle modalità e soluzioni adottate per realizzare il progetto museografico del nuovo percorso espositivo. Nella terza e ultima parte, infine, vengono descritte le ricerche compiute sui materiali: dai minerali delle collezioni sistematiche ai campioni di rocce che raccontano non solo la geodiversità di una regione ma anche la storia di una città.
28,00 25,20

Integrated methodological approaches to the study of lithic technology

a cura di L. Longo

editore: Pontecorboli Editore

pagine: 356

45,00

Luminescenza nel regno minerale

Guido Mazzoleni

editore: Sandit Libri

pagine: 239

29,00 24,65

Microcristalli macroemozioni

P. Carlo Braga

editore: Springer Verlag

pagine: 220

Molte persone hanno avuto occasione di vedere le forme ed i colori dei cristalli formati dalle rocce cristalline, ma forse pochi sanno che le sostanze chimiche possono formare dei microcristalli, visibili al microscopio, con forme e colori altrettanto belli. In questo volume sono riportate con intento educativo una serie di informazioni di base su come preparare i microcristalli e su come poterli osservare e fotografare al microscopio in varie condizioni (luce polarizzata, campo oscuro ed illuminazione di Rheinberg), ma l'aspetto più affascinante è la vasta serie di immagini di microcristalli che viene proposta. Questo libro vuole condividere con il lettore le emozioni visive che nascono da una incredibile fusione di forme, le più disparate ed inusuali, con un arcobaleno di variazioni cromatiche e sfumature inimmaginabili e di impareggiabile bellezza. Perché la fantasia della natura non ha mai fine.
39,95 33,96
40,00 36,00

Museo di storia naturale. Cristalli

a cura di G. Pratesi, F. Pezzotta

editore: Giunti Editore

pagine: 56

Il volume è il catalogo della mostra di Firenze (Museo di Storia Naturale "La Specola")
8,00 6,80
15,50 13,95

Guida alle gemme del mondo

Walter Schumann

editore: Zanichelli

pagine: 320

64,50 56,12

Mineralogia

Cornelis Klein

editore: Zanichelli

pagine: 632

73,50 63,95

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.