Il tuo browser non supporta JavaScript!
Sei già un nostro utente? Il sito è cambiato ma il tuo account no. Scopri di più

Psicologia delle emergenze

La sofferenza psicologica da disastri naturali e traumi importanti. Trattamento cognitivo-comportamentale. Manuale per gli operatori

Jessica L. Hamblen, Laura Giusti
e altri

editore: Il Pensiero Scientifico

pagine: 400

Il manuale illustra un metodo efficace, basato su solide evidenze scientifiche e attuabile nella pratica quotidiana, per affrontare le varie forme di sofferenza psicologica che seguono ai disastri naturali e ai traumi importanti. Gli autori hanno articolato il percorso di apprendimento del metodo su due volumi, il "Manuale per l'operatore" e il collegato "Quaderno di lavoro per l'utente", che indicano in maniera chiara e precisa, principi e procedure da seguire, accompagnando per mano l'operatore nel suo processo di formazione.
38,00 32,30

Soccorritore e vittima. Gli aspetti psicologici nello spazio relazionale

Germaine Catherine Roulet

editore: Franco Angeli

pagine: 158

Com'è possibile che chi aiuta abbia a sua volta bisogno di aiuto, che il soccorritore possa diventare lui stesso vittima? Nell'immaginario collettivo, il soccorritore è visto come un superuomo o una superdonna, qualcuno dotato di capacità e qualità eccezionali, in grado di fronteggiare qualsiasi tipo di situazione, quasi fosse invincibile. Ma il soccorritore è prima di tutto un essere umano e, come ognuno di noi, può trovarsi in difficoltà, sentirsi vulnerabile o impotente di fronte a certi eventi. Tutto ciò non fa di lui un cattivo soccorritore o un soggetto inadeguato a un mestiere di questo tipo, ma ne fa appunto una persona in tutto e per tutto. Questo libro si rivolge principalmente a quanti operano in situazioni di emergenza, a contatto con vittime traumatizzate, perché possano legittimare i propri vissuti interni - angosce, paure e altre emozioni dolorose - e imparare a riconoscere i "campanelli d'allarme" di un eventuale disagio psicologico. Grazie alla chiarezza espositiva si presta anche alla lettura e allo studio di chi vuole avvicinarsi alle professioni di aiuto o semplicemente desidera saperne di più su questo mondo.
20,00

Attacchi di panico e stati ansia acuta. Soccorso psicologico di base

Donato Cattani, Paolo Scapellato

editore: Giunti Organizzazioni Speciali

pagine: 112

Perché l'intervento in presenza di un attacco di panico sia davvero efficace, chi decide di prestare soccorso prima di tutto deve essere in grado di comprenderne cause, caratteristiche principali e sintomi. Chi soffre di attacchi di panico, infatti, ha bisogno di indicazioni precise. La prima parte del volume fornisce quindi le conoscenze di base per comprendere il fenomeno, indispensabili per assimilare ed eseguire correttamente il protocollo d'intervento. La seconda parte entra nel vivo del Basic Psychological Support: istruzioni dettagliate, fase per fase, guidano il lettore nell'esecuzione delle manovre, con fotografie e strumenti di approfondimento e rapida consultazione. In appendice, uno schema riassuntivo del protocollo facilita ulteriormente la comprensione dell'esatta sequenza delle manovre e dei comportamenti da attuare e da evitare.
15,00 12,75

Dall'emergenza alla normalità. Strategie e modelli di intervento nella psicologia dell'emergenza

a cura di C. Iacolino

editore: Franco Angeli

pagine: 304

La psicologia dell'emergenza è divenuta negli anni recenti area di studi e di ricerca tra le più rilevanti in tutto il panorama delle discipline psicologiche e psichiatriche, oltre che campo di applicazioni, di interventi, di notevole impatto clinico e assistenziale.Nella sua ricchezza di connessioni culturali e riflessioni teorico-cliniche, il volume offre al lettore un modello del destino di un evento catastrofico come esito di un processo di significazione individuale (ossia del processo che porta alla possibilità di attribuire un senso e un valore all'evento nell'ambito della propria storia di vita e delle proprie risorse individuali) e di resilience ed elaborazione, senza per questo trascurare le caratteristiche potenzialmente traumatogene legate all'evento stesso.L'intreccio tra argomenti prettamente teorici e approfondimenti sull'assessment e sulle tecniche e i modelli di intervento, oltre che sancire il legame dinamico tra aspetti scientifici e operatività in ambito clinico, fornisce consistenti strumenti di lavoro e rende questo manuale capace di fornire una visione integrata e multidisciplinare delle problematiche connesse alla psicologia delle emergenze.Intrecciando adeguatamente teoria e tecnica e avvalendosi del contributo di autorevoli colleghi che spesso in prima linea hanno lavorato nelle "frontiere" della psicologia delle emergenze, il volume mette a fuoco le diverse sfaccettature inerenti questi ambiti applicativi. E nel farlo non rimane ancorato ai pur fondamentali e noti aspetti teorici, ma entra nel dettaglio delle nuove emergenze sociali.Pertanto tale saggio è destinato a divenire un prezioso punto di riferimento per i ricercatori, i professionisti della salute mentale, studenti e chiunque altro desideri approcciarsi alle questioni inerenti i nuovi contesti della psicologia dell'emergenza.
34,00

Persone scomparse. Aspetti psicologici dell'attesa e della ricerca

Fabio Sbattella

editore: Franco Angeli

pagine: 190

Il tema delle persone scomparse è oggetto di crescente attenzione nella società contemporanea. Ogni perdita imprevista e inspiegabile di una persona rappresenta una ferita profonda per la comunità sociale. Dal punto di vista psicologico, il pericolo di una scomparsa improvvisa solleva anche a livello individuale molte inquietudini e induce bisogni di comprensione e di controllo. Come è possibile che le persone a cui si è strettamente connessi siano sottratte senza lasciare traccia? Inoltre, cosa accade nella mente di chi deliberatamente si allontana senza salutare o in chi si perde per strada e non riesce a tornare? Come ragiona chi decide di sottrarre e rapire una persona vulnerabile? Come è possibile, per chi rimane, reggere l'angoscia e il silenzio dell'attesa incerta? Da queste domande prende spunto il volume, raccogliendo una serie di riflessioni psicologiche sul tema. Per chi rimane in attesa e per chi si mette in ricerca il tempo della scomparsa è un tempo drammatico, all'interno del quale i vissuti si fanno intricati e difficili. Comprendere e sostenere queste esperienze di vita è un compito professionale impegnativo, anche per chi si occupa di psicologia. Obiettivo del testo è dunque quello di costruire una mappa orientativa per operatori e studiosi, individuare nodi critici dell'area tematica, avanzare alcune ipotesi relative ai processi mentali e comunitari che si articolano attorno al fenomeno.
25,00

Terapia dell'esposizione narrativa. Un trattamento a breve termine per i disturbi da stress traumatico

Maggie Schauer, Frank Neuner
e altri

editore: Giovanni Fioriti Editore

pagine: 212

Questo manuale è stato scritto con l'obiettivo di integrare la riabilitazione psicologica dei sopravvissuti al trauma, con temi importanti, connessi ai diritti umani e alla dignità, a livello sociale, accademico e politico. Questo lavoro costruisce un ponte ideale tra scienza e lavoro sul campo. È rivolto a professionisti della salute mentale che lavorano in aree di crisi e in situazioni post belliche, a chi lavora in strutture cliniche, in organizzazioni per i diritti umani, in istituzioni di salute pubblica e in ambito accademico. Allo stesso tempo, questo manuale è stato scritto per un pubblico più vasto. Poiché la narrazione di storie, la tradizione orale e l'espressione verbale sono concetti presenti praticamente in tutta l'umanità, la NET può essere adattata a qualsiasi cultura. L'intenzione fondamentale nello sviluppo della NET è stata la messa a punto di un metodo di intervento psicologico in grado di curare e, allo stesso tempo, di contribuire direttamente alla lotta contro le violenze, gli abusi, i maltrattamenti, la tortura e la persecuzione.
26,00 22,10

Memorie traumatiche. EMDR e strategie avanzate in psicoterapia e psicotraumatologia

Michele Giannantonio

editore: Mimesis

pagine: 473

La letteratura contemporanea più avanzata pone al centro dell'interesse psicoterapeutico il ruolo svolto dalle cosiddette "memorie somatiche" nella genesi e del mantenimento di ampia parte della psicopatologia, non solo di tipo post-traumatico. Oltre a ciò, è sempre più evidente la necessità di ricorrere (anche) ad approcci psicoterapeutici che utilizzino il linguaggio per andare al di là di esso, e accedere - dietro e dentro alle parole - al vasto e complessivamente indicibile regno delle emozioni e soprattutto delle sensazioni fisiche e viscerali, impermeabili al linguaggio, alla costruzione di significati e alla razionalità, e potenzialmente immortali. L'EMDR è certamente uno tra gli approcci maggiormente consolidati e verificati in sede di ricerca evidence-based per il trattamento del PTSD, ma la fenomenologia caleidoscopica dei disturbi post-traumatici e connessi alla storia di attaccamento richiede necessariamente uno sguardo clinico ampio e sofisticato, nonché l'adattamento delle procedure standard che hanno consentito una così ampia diffusione dell'EMDR. Può dunque rivelarsi utile, se non indispensabile, modificare le procedure standard dell'EMDR, integrarle, alternarle o sostituirle con altri approcci che "dialogano" con il corpo del paziente, adattando cioè il procedere clinico alle esigenze del paziente, e non a quelle (talvolta scolastiche) del terapeuta. Prefazione di Alessandro Vassalli, nota introduttiva di Roger M. Solomn.
39,00 33,15

La vita dopo Auschwitz. Come sono sopravvissuto alla scomparsa dei miei genitori dopo la Shoah

Boris Cyrulnik

editore: Mondadori

pagine: 205

Boris Cyrulnik, celebre psichiatra francese, ha un passato tormentato alle spalle: i genitori, di origine ebraica, sono stati rinchiusi e assassinati nel campo di concentramento di Auschwitz quando lui era ancora un bambino. Rimasto solo, è caduto prigioniero dei nazisti ma è riuscito a salvarsi per miracolo nascondendosi nel bagno della sinagoga della sua città. Dopo aver trascorso l'infanzia come un fuggitivo, in casa di famiglie che lo ospitavano e in orfanotrofio, terminata la guerra ha scelto di diventare psichiatra. Pur lavorando ogni giorno con traumi e sofferenze da superare, soltanto di recente è riuscito ad affrontare il proprio passato, per testimoniare a voce alta l'orrore vissuto e le conseguenze dolorose che ha dovuto affrontare crescendo. "La vita dopo Auschwitz" è un viaggio nella memoria, un'esplorazione profonda dei ricordi di un passato che emerge dopo un lungo silenzio. La memoria, ci dice Cyrulnik, non racconta la verità storica dei fatti, ma un'altra verità, soggettiva ma non per questo meno reale: un meccanismo dal potere salvifico che cancella, seleziona e modifica quello che è accaduto e che nel tempo ha plasmato i nostri ricordi per rendere il dolore accettabile aiutandoci a superare i traumi vissuti. Attraverso la sua storia, Cyrulnik si rivolge a tutti coloro che cercano di scappare da un passato difficile: un lavoro paziente, in cui l'autore si è messo in gioco, accettando di essere per la prima volta soggetto e oggetto della propria ricerca.
18,00 15,30

Il disturbo post-traumatico da stress

Giuseppe Craparo

editore: Carocci

pagine: 142

Catastrofi naturali, incidenti, lutti, violenze fisiche, abusi sessuali sono esempi di eventi traumatici che mettono a dura prova la capacità soggettiva di gestione e di resilienza, soprattutto quando a essere a rischio è l'incolumità psicofisica della vittima. Ma perché, di fronte a un evento oggettivamente stressante, alcuni sviluppano una sindrome post-traumatica e altri no? Da cosa dipende l'eventuale "vulnerabilità"? Il volume raccoglie riflessioni teoriche e dati di ricerca sul disturbo post-traumatico da stress secondo un approccio evolutivo-relazionale.
12,00 10,20

Perché accadono gli incidenti?

Gabriele Prati, Luca Pietrantoni

editore: Carocci

pagine: 123

Sentiamo spesso parlare d'incidenti, a volte drammatici, che procurano danni umani, economici, ambientali. Di fronte a tali eventi siamo spinti a porci diverse domande. Com'è potuto accadere? Che cosa è andato storto? Era evitabile? I fattori che contribuiscono a un incidente sono molteplici. Questo libro affronta il tema dell'"errore umano", ma approfondisce in una prospettiva più ampia il ruolo che le persone, i team di lavoro e le organizzazioni possono avere nella gestione dei rischi e nella prevenzione degli incidenti.
11,00 9,35

Psicologia dell'emergenza sanitaria 118. Riflessioni ed esperienze di psicologi, medici e infermieri dell'area critica

a cura di G. Cannizzaro, R. Casali

editore: Franco Angeli

pagine: 144

È iniziata con una richiesta di aiuto psicologico per il personale sanitario addetto all'emergenza sul territorio, l'avventura di una psicologa nell'intricato mondo interno dei soccorritori e quella dei soccorritori nel delicato mondo dell'introspezione e delle emozioni. Il testo descrive da una doppia angolazione la progettazione e la realizzazione di tale percorso di "aiuto" in ambito psicologico: la psicologa descrive la sua modalità operativa e gli strumenti utilizzati nel percorso formativo e di sostegno al personale dell'emergenza sanitaria; il personale dell'emergenza racconta le proprie sensazioni, emozioni e riflessioni nei confronti di un lavoro che "tanto prima o poi si paga". L'emergenza e chi ne ha fatto una professione vengono osservati dal punto di vista della psicoanalisi. Vengono in questo modo evidenziate le criticità emotive del soccorritore, le difficoltà insite nella "gestione" del paziente critico e la difficoltà a ripristinare un equilibrio psichico ed emotivo incrinato dalla pressione a cui il soccorritore è quotidianamente sottoposto. Tra suggestioni emotive, storie quotidiane, riflessioni teoriche e considerazioni tecniche, la psicologa e gli operatori del 118 di Ancona si raccontano in questo straordinario percorso di aiuto a chi aiuta. Il testo si rivolge quindi a quanti - medici, psicologi, infermieri, soccorritori e volontari - lavorano in area critica, 118, pronto soccorso, rianimazione e terapie intensive.
17,00

Terrorismo e guerra. Le dinamiche inconsce della violenza politica

a cura di

editore: Ma. Gi.

pagine: 473

Questo volume, pubblicato all'indomani degli attentati terroristici al World Trade Center di New York, è un tentativo degli psicoanalisti e psicoterapeuti junghiani e freudiani di applicare la nostra disciplina alle minacce alla vita causate dalla guerra e dalla violenza terroristica. Non è semplicemente un libro basato sulle testimonianze di questo evento traumatico, ma merita di essère considerato un vero e proprio libro di consultazione. Ne fanno parte sia contributi scritti appositamente dopo l'11 settembre, sia riflessioni classiche sulla guerra e la violenza, come il carteggio fra Freud e Einstein sulla guerra, lo scambio epistolare intercorso nel 1949 tra Jung e Dorothy Thompson sullo stato del mondo o l'appello appassionato di Anna Segai a vincere le proprie difese schizoidi individuali e collettive di fronte alla presa di coscienza del rischio di annientamento totale costituito dalle armi nucleari. Per gli psicoanalisti, in verità, è estremamente difficile accostare le teorie metapsicologiche e cliniche sviluppate all'interno dello studio dell'analista alla sfera collettiva. Non esiste disciplina più incentrata sull'individuo della psicoanalisi, e le sfere collettive e quelle individuali, infatti, sono antinomiche.
40,00 34,00

Clinical Manual for Management of PTSD

David M. Benedek, Gary H. Wynn

editore: American Psychiatric Publishing

pagine: 494

The Clinical Manual for Management of PTSD brings together dozens of experts from around the world to provide clinicians with the latest information on posttraumatic stress disorder (PTSD). As a practical resource, this manual covers a wide range of topics relevant to clinical practice and addresses both the basics of each area as well as specific aspects of diagnosis and treatment. This clinical manual is an effort to bridge the gap between the research community and the clinician by providing an easy-to-use source of clinically relevant information on PTSD. This clinical manual is designed to be a practical guide by the bedside, on rounds, or in the classroom. It can be used in multiple ways: * As a complete text for clinicians, residents, and students to gain a solid understanding of PTSD's various manifestations and the current treatment modalities available * As a desktop reference for experienced clinicians to read specific parts that are most pertinent to aspects of their daily practice For simple use and ease of reference, this text is divided into several sections: first, an overview of the history, biology, epidemiology, assessment methods, and comorbidities of PTSD; second, explorations of the various modes of therapeutics and management; and third, special topics such as PTSD in military settings, sexual assault, older and juvenile victims of trauma, and traumatic brain injury. This structure ensures that readers understand the complexities of this disorder as well as the best practices for these situations. * Covers neurobiology and epidemiology of the disorder * Provides an overview of diagnosis and comorbidities, as well as PTSD as a manifestation in conjunction with other diagnoses* Describes various treatments, including pharmacology, therapy, managing aggression and violence, emerging therapies, and disability issues* Touches on specific patient populations, such as children and adolescents, sexual assault survivors, military and veteran populations, geriatrics, and TBI patients, as well as sociocultural considerations* Presents controversial aspects of the diagnosis* Includes numerous tables to help summarize the available data While the concepts and therapeutic modalities presented in this manual are supported by convincing research and a robust evidence basis for efficacy, the authors also encourage clinicians to make use of their understanding of the individual patient, the context of any treatment, and further individualized inquiry when considering any therapy discussed in this text. The Clinical Manual for Management of PTSD provides clinicians and students with a consolidated and thoughtful reference which can be used to complement and enhance their everyday practice.
68,00 57,80

Life After Trauma

A Workbook for Healing

Dena Rosenbloom, Mary Beth Williams

editore: Guilford Publications

pagine: 295

Even when the worst has happened, it is possible to feel good again. This compassionate Workbook has already helped tens of thousands of trauma survivors start rebuilding their lives, with a focus on the posttrauma present. Full of practical strategies for coping and self-care, the book guides readers step by step toward reclaiming a basic sense of safety, self-worth, trust, and control, as well as the capacity to be close to others. Updated throughout, the second edition has a new section on managing emotions through mindfulness and an appendix on easing the stress of health care visits. The larger trim size makes it easier to work through the dozens of engaging questionnaires and exercises. Survivors of any kind of traumatic experience, as well as therapists and counselors who work with them will find this book of tremendous value.
18,00 15,30

Primo soccorso psicologico. Guida all'operatività sul campo

a cura di B. Forresi, S. Scrimin

editore: Guerini e Associati

pagine: 143

Un terremoto, un attentato terroristico, lo scoppio di una palazzina, un incidente aereo sono eventi drammatici, improvvisi, sconvolgenti. Il Primo Soccorso Psicologico è un intervento modulare fondato su evidenze scientifiche finalizzato ad aiutare bambini, adolescenti, adulti e famiglie nel periodo immediatamente successivo ad un evento traumatico. È stato ideato e strutturato con l'obiettivo di ridurre lo stress iniziale causato da diverse tipologie di emergenza e promuovere l'adattamento e il coping, a breve come a lungo termine. Si basa sulla consapevolezza che i sopravissuti e le altre persone colpite da tali eventi sperimentano un ampio spettro di reazioni iniziali (sul piano fisico, cognitivo, emotivo e comportamentale). Alcune di queste causano un livello di stress tale da interferire con il funzionamento adottivo e il recupero può essere favorito dal sostegno ricevuto da parte di operatori e professionisti empatici e in grado di offrire un supporto competente. Le strategie di intervento del Primo Soccorso Psicologico possono essere un efficace e valido aiuto anche per i primi soccorritori e tutti gli operatori che intervengono in situazioni di emergenza.
15,00 13,50

Angeli fra le macerie. Eroi d'Abruzzo e la psicologia delle potenzialità umane in emergenza

Luca Stanchieri

editore: Ma. Gi.

pagine: 84

Angeli fra le macerie: vittime dei crolli che, sopravvissuti alla scossa del terremoto, non si danno alla fuga ma cominciano immediatamente a scavare a mani nude, a cercare altri sopravvissuti, correndo laddove un grido d'aiuto li chiama. Fra la polvere e il gas, al buio divelgono porte e finestre, salgono su balconi pericolanti, entrano in case fatiscenti, tendono le mani fra calcinacci e mattoni per salvare vite. E prima dell'alba mettono al riparo decine di persone. Le testimonianze "dei soccorsi prima dell'arrivo dei soccorsi" apparse nei primissimi giorni dopo il sisma sui mass-media vengono qui raccolte ed esaminate adottando i criteri della psicologia positiva (volta a occuparsi, in estrema sintesi, più del potenziamento delle virtù che dello studio dei vizi). L'interpretazione dell'eroismo e dell'altruismo della notte del 6 aprile 2009 mette in luce enormi potenzialità che l'essere umano possiede e che, in situazioni di estrema emergenza, si manifestano in maniera eclatante. E sono proprio le potenzialità umane tema di questo libro. Il terremoto d'Abruzzo ne è una straordinaria esemplificazione.
10,00 8,50
22,00 19,80

Sopravvivere alle emergenze. Gestire i sentimenti negativi legati alle catastrofi ambientali e civili

Rita Di Iorio, Daniele Biondo

editore: Ma. Gi.

pagine: 200

Il libro offre una visione globale della psicologia dell'emergenza e approfondisce il rapporto fra l'uomo e l'ambiente, le tecniche di preparazione ai rischi ambientali della popolazione e le metodologie di formazione degli operatori della protezione civile alla gestione dei sentimenti legati alle catastrofi. Gli autori presentano una metodologia formativa, ampiamente sperimentata presso il "Centro Alfredo Rampi", denominata "modello psicodinamico multiplo per le emergenze". Tale modello utilizza gli studi psicoanalitici per affrontare le tematiche legate al trauma delle vittime e i sentimenti negativi associati; l'orientamento psicodinamico per fare ricerca nel campo della percezione del rischio; gli studi psicosociali per esplorare la dimensione pubblica della mente al fine di rendere gli individui consapevoli della dimensione sociale del rischio. Integra, inoltre, l'orientamento psicodinamico con quello pedagogico per la realizzazione di interventi educativi e formativi.
16,00 13,60

Psicotraumatologia. Fondamenti e strumenti operativi

Michele Giannantonio

editore: Centro Scientifico Editore

pagine: 300

28,00 25,20

Manuale di psicologia dell'emergenza

Fabio Sbattella

editore: Franco Angeli

pagine: 256

La psicologia dell'emergenza è un insieme di pratiche e di saperi utili a comprendere e sostenere le menti individuali e collettive che fronteggiano eventi potenzialmente distruttivi, prima, durante e dopo il loro manifestarsi. Si tratta di un campo del sapere e della pratica professionale che ha avuto negli ultimi dieci anni uno sviluppo considerevole e ha accumulato una serie di conoscenze ed esperienze che richiedono oggi una sintesi puntuale. Concepito come una introduzione alla materia, il testo intende proprio fornire una mappa orientativa al campo della psicologia dell'emergenza con una visione ampia ed articolata. Il manuale è articolato in tre parti: nella prima sono presentate le teorie e gli strumenti concettuali indispensabili a pensare l'azione e a comprendere i fenomeni psicologici che si intrecciano nei contesti di crisi. Nella seconda l'attenzione è posta sulle metodologie, le tecniche e le azioni professionali che gli specialisti della mente possono utilizzare per proteggere sé stessi ed aiutare le vittime ed i sopravvissuti. L'ultima parte riporta alcuni esempi di esperienze sul campo, che mostrano come si possano sviluppare interventi complessi sia in un'ottica clinica che psico-sociale. Chiude il testo una ricca ed aggiornata bibliografia tematica. Il manuale si rivolge dunque agli studenti universitari e ai diversi professionisti dell'emergenza (sanitaria, sociale e di protezione civile).
27,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.