Il tuo browser non supporta JavaScript!
Sei già un nostro utente? Il sito è cambiato ma il tuo account no. Scopri di più

Attaccamento

Manuale dell'attaccamento. Teoria, ricerca e applicazioni cliniche

Addendum alla seconda edizione

J. Cassidy, P. R. Shaver

editore: Giovanni Fioriti Editore

pagine: 204

Gli studi sull’attaccamento sono un campo ancora in grande fermento, e nella terza edizione americana Cassidy e Shaver hanno sentito l’esigenza di segnalare la nascita di un’ulteriore espansione. Diverso è invece il discorso per i campi di studio consolidati, e chi è interessato alle novità che ha prodotto la ricerca in queste aree forse rimarrà deluso. Il panorama empirico non ha subito sostanziali modifiche, e le conclusioni della seconda edizione continuano a essere valide ancora oggi. Ci sono tuttavia due “però”. Il primo: al tempo stesso ci sembrava importante rendere disponibile (e segnalare) ai lettori italiani l’espansione (ma sarebbe forse meglio dire l’influenza) della teoria dell’attaccamento verso nuovi campi di ricerca. È nato così questo “addendum”, che raccoglie i sei capitoli aggiunti nella terza edizione. Un volume che non vuole ovviamente sostituire l’edizione completa – i ricercatori e studiosi interessati a una rassegna il più possibile aggiornata dei dati di ricerca possono consultare l’edizione americana –, ma che aspira a tenere traccia di questa espansione e conservare la continuità con le traduzioni delle precedenti edizioni. A uno sguardo più attento si può cogliere anche un’altra novità, su cui vale la pena soffermarsi (ed ecco il secondo “però”). Consapevoli della necessità di trarre dei bilanci, Cassidy e Shaver nella loro introduzione avvertono di un cambiamento importante inserito tra le righe dei capitoli. “Abbiamo chiesto agli autori”, scrivono, “di descrivere specificatamente lo stato attuale della teoria e della ricerca rispetto a quella tracciata nei capitoli delle precedenti edizioni”. Ora che il manuale ha raggiunto la sua terza edizione, aggiungono, un obiettivo importante, oltre a presentare lo stato attuale del campo di studi, è fornire “una panoramica sul modo in cui le aree di ricerca sono cambiate, rimaste ferme, hanno cambiato direzione, fornito nuovi insight, aperto a nuovi problemi e mutuato da altri campi; oppure non hanno mantenuto le promesse”. Nella parte che resta di questa introduzione ci dedicheremo ad approfondire il senso di questa richiesta e dei risultati che ne sono emersi.
30,00 25,50

Basi biologiche della funzione genitoriale. Condizioni tipiche e atipiche

Paola Venuti, Alessandra Simonelli
e altri

editore: Cortina Raffaello

pagine: 190

Tema del volume è la ricerca su quello che viene definito il “cervello genitoriale”, ossia sulle basi neurali e psicofisiologiche dei comportamenti di cura del bambino da parte dell’adulto. La ricerca neuro e psicofisiologica tende a individuare i correlati biologici di tali comportamenti, intercettando i meccanismi adattivi e tipici, accanto a quelli atipici e/o francamente patologici, che possono costituire fattori di fragilità nell’adeguatezza con cui i comportamenti genitoriali si manifestano. Il testo affronta la presentazione dei più attuali modelli neuro-psico-dinamici del parenting, riportando quindi i risultati delle ricerche nazionali e internazionali sul tema. Inoltre, vengono trattati i dati relativi al ruolo delle caratteristiche dei genitori e del bambino nella costruzione della relazione. Infine, vengono declinati in senso clinico i risultati delle ricerche presentate, per favorire la riflessione sulle implicazioni di queste nel lavoro di assessment e presa in carico nelle situazioni atipiche e psicopatologiche.
20,00 17,00

Processi cognitivi e disregolazione emotiva. Un approccio strutturale alla psicoterapia

Vittorio Guidano, Giovanni Liotti

editore: Editori Vari

pagine: 350

Il modello originale di Guidano e Liotti adesso tradotto in italiano. nella prima parte la concettualizzazione teorica del loro lavoro a partire dalla pratica clinica quotidiana, le condizioni di sviluppo della patologia, la teoria dell'attaccamento, i processi di autoconoscenza. Nella seconda e terza parte clinica e psicoterapia cognitiva divisa secondo categorie diagnostiche e modelli di sviluppo. Prima versione inglese 1983.
34,00 30,60

Teoria dell'attaccamento. Le applicazioni cliniche

Giorgio Caviglia, Luigi Alessandro Russolillo

editore: Franco Angeli

pagine: 156

Questo testo sulla teoria dell'attaccamento è stato pensato non solo per offrire agli studenti e agli psicologi clinici una trattazione storica, concettuale e strumentale sintetica - ma non banale o superficiale, bensì seria e corretta - della oramai famosa, diffusa e molto utilizzata teoria di John Bowlby, ma anche per mostrare la profonda influenza che essa ha avuto sulla pratica clinica nella psicoterapia moderna e per offrire questo articolato e complesso spaccato a chiunque sia interessato all'argomento in maniera non semplicistica. La teoria viene illustrata sia nel suo aspetto storico e teorico sia attraverso gli strumenti che da essa sono nati; ciascuno strumento, a sua volta, viene esaminato nei suoi limiti e potenzialità, siano essi di interesse clinico o di ricerca. Il testo è stato inoltre pensato come un "ponte" tra una teoria forte ed empiricamente fondata e le sue applicazioni psicoterapeutiche.
22,00

Attaccamenti a scuola

Patrizia Mattioli, Rita Federica Di Marzo
e altri

editore: Alpes Italia

pagine: 172

La scuola è il luogo dell'apprendimento e rappresenta una parte importante del progetto educativo. A scuola si lavora per lo sviluppo delle potenzialità personali e collettive ed è importante costruire condizioni di benessere insieme ai suoi protagonisti. Genitori, figli, educatori e insegnanti devono conoscersi, familiarizzare e comprendersi per realizzare il progetto educativo comune. Il libro è composto da una parte introduttiva dedicata alle teorie di riferimento che guidano le autrici (J. Bowlby, V.F. Guidano, C. Rogers), e da cinque capitoli, ognuno dedicato ad un periodo scolastico, dal nido alla scuola superiore. L'opera, che è il racconto della scuola fatto dagli psicologi che ci lavorano, apre una finestra sul delicato rapporto tra scuola e famiglia. Per l'ampio spazio dedicato alle esperienze scolastiche di ogni ordine e grado e per la particolare attenzione posta sulle diverse fasi evolutive e sulla genitorialità può essere considerato una guida per i genitori e un valido riferimento per educatori e insegnanti, oltre a fornire spunti per progetti scolastici. È anche un valido modello di riferimento per giovani psicologi che si avvicinano al mondo della scuola.
15,00 12,75

La teoria dell'attaccamento. John Bowlby e la sua scuola

Nuova edizione

Jeremy Holmes

editore: Cortina Raffaello

pagine: 270

Oltre a Freud e Jung, Bowlby è uno degli psicoanalisti il cui nome è diventato noto e le cui idee sono familiari anche a persone molto lontane dal mondo della psicologia e della psicoterapia. L'obiettivo di questo libro è di offrire un compendio della sua opera, che proprio per la monumentale vastità può essere scoraggiante, e una prospettiva storica sull'evoluzione delle sue idee.
25,00 21,25

Winnicott e la psicoanalisi del futuro

Carla Busato Barbaglio, Angelo Macchia
e altri

editore: Alpes Italia

pagine: 179

"Solo da poco tempo il mondo psicoanalitico sta comprendendo la portata rivoluzionaria del pensiero di Winnicott; le sue teorie sull'importanza dell'ambiente nella costruzione del sé, sullo spazio e gli oggetti transizionali, sul ruolo dell'illusione, sull'aggressività, la sua teoria sul processo maturativo, la scoperta dei processi di integrazione, non integrazione e disintegrazione, sull'holding, sulla preoccupazione materna primaria, sul rapporto tra la psiche e soma, per citarne solo alcune, hanno determinato una vera rivoluzione silenziosa nel mondo psicoanalitico. Winnicott non era un uomo delle istituzioni e non ha mai favorito il crearsi di una scuola winnicotriana. Cresciuto all'interno delle "controversial discussions" che vedevano l'acerba lotta tra i seguaci della Klein e quelli di Anna Freud, egli prese una posizione indipendente e praticò una apertura alle altre discipline, posizione rara e avversa nell'ambiente in quanto si riteneva che la psicoanalisi potesse essere indebolita da tutte le esperienze alternative ad essa o da una modificazione del setting. Winnicot non era seguace di nessuno, e non voleva essere il capo di una scuola. L'indipendenza era una sua caratteristica interna. Anche la sua concezione intorno alla salute mentale e alla malattia sono molto influenzate da questa posizione. Anzitutto per lui non esiste "una demarcazione netta tra la salute mentale e gli stati schizoidi" (1971 a), al contrario "esiste un certo tipo di salute mentale che ha la qualità di un sintomo perché è carica della paura e della negazione della follia, paura o negazione della capacità innata di un essere umano di essere non integrato, depersonalizzato e di sentire che il mondo esterno non è reale" (Winnicott, 1945). "Saremmo davvero infelici, se fossimo solo sani di mente", questa frase di Winnicott (1945) è divenuta un aforisma e come tale e come tutte le frasi celebri ha perso l'impatto rivoluzionario che meriterebbe anzitutto dentro la mente del clinico che è giornalmente confrontato con la sofferenza mentale. Winnicott è lo psicoanalista del futuro anche perché la sua fiducia nelle capacità integrative spontanee della personalità, la sua capacità silenziosa di ribaltare i dogmi a partire da quelli istituzionali, il suo obiettivo terapeutico di essere vivo e libero rendono il suo pensiero uno strumento importante e utile nel lavoro con i pazienti." (dalla Prefazione di Anna Nicolò)
16,00 13,60

Attaccamenti violenti

J. Reid Meloy

editore: Giovanni Fioriti Editore

pagine: 310

Questo libro è dedicato alla comprensione del significato e della motivazione della violenza umana estrema, a partire dall'analisi della forma più patologica dell'attaccamento e delle relazioni oggettuali dell'offender. L'atrocità della violenza di un uomo nei confronti di un proprio consimile è qualcosa che continua a sconvolgerci profondamente. Quest'emozione, tuttavia, ci lascia spesso confusi e incapaci di trovare strategie appropriate di contenimento. Il Los Angeles Times ha condotto uno studio sugli omicidi commessi tra il 1990 e il 1994 nella circoscrizione più popolosa ed eterogenea degli Stati Uniti, riscontrando che durante quegli anni, in media, ogni cinque ore un individuo è stato ucciso intenzionalmente. Questo vasto campo di sterminio urbano si estendeva lungo tutta la contea di Los Angeles, ma le morti erano concentrate nelle aree più degradate e più povere. Gli uomini di colore avevano il doppio delle possibilità di essere uccisi rispetto ai maschi latini, e erano quindici volte più a rischio rispetto ai maschi caucasici o asiatici. Nel 26% dei 9442 casi, l'offender era uno sconosciuto; in tutti gli altri casi, che fossero relativi a uno scontro tra bande, tra familiari o conseguenze di litigi coniugali, era presente un attaccamento tra l'offender e la vittima. In quasi metà dei casi, i colpevoli non sono stati arrestati. Questi dati mostrano una simile diffusione in tutta la nazione, facendo degli Stati Uniti una delle nazioni più violente al mondo. La gravità del tipo di omicidio messo sotto esame in questo libro, nonostante sia meno comune rispetto a questi dati, sposta l'attenzione sulla vita interiore dell'offender.
28,00 23,80

Teoria dell'attaccamento. Storia, strumenti, psicopatologia

Giorgio Caviglia

editore: Carocci

pagine: 109

Ripercorrendo le tappe storiche della teoria dell'attaccamento con autori quali Bowlby, Main e Ainsworth, il libro consente di conoscere appieno il grande contributo che questa teoria ha apportato alla comprensione di motivazioni e comportamenti fondamentali e innati nell'essere umano, nonché alla creazione di nuovi paradigmi di sviluppo sano o patologico. Oltre all'ampliarsi delle conoscenze in psicopatologia, la teoria di Bowlby ha contribuito anche a una maggiore efficacia nei trattamenti psicoterapeutici, di cui nel volume si rende ragione. Il testo è rivolto agli studenti di Psicologia, agli specializzandi in Psicologia clinica, Psicoterapia e Psichiatria e a chiunque voglia farsi un'idea corretta e non superficiale della teoria.
12,00 10,20

Psicodinamica dei pattern di attaccamento in età adulta e adolescenza. L'Adult Attachment Projective Picture System

Daniela Di Riso, Adriana Lis

editore: Franco Angeli

pagine: 222

L'Adult Attachment Projective Picture System (AAP) è uno strumento ideato da Carol George e Malcom West per l'assessment del pattern di attaccamento in età adulta e in adolescenza. È una misura basata sulla presentazione di un set di immagini che richiamano aspetti chiave della teoria dell'attaccamento. La standardizzazione della somministrazione, del sistema di codifica e le buone caratteristiche psicometriche consentono il suo utilizzo sia in ambito di ricerca sia in ambito clinico. Può essere annoverato anche tra i performance based personality test. Il volume è articolato in una prima parte che descrive lo strumento. La seconda parte è invece dedicata all'applicazione clinica dell'AAP in svariati ambiti diagnostici, quali l'assessment individuale, familiare, istituzionale e di valutazione dell'intervento, con l'intento di evidenziare come questo strumento non solo fornisca la classificazione del pattern di attaccamento, ma permetta la costruzione di profili di funzionamento dell'individuo. L'AAP appare quindi come uno strumento applicabile anche in ambito clinico, che può fornire utili spunti per completare il processo diagnostico individuale, per comprendere aspetti sintomatici del bambino alla luce del pattern di attaccamento dei genitori, per pensare agli obbiettivi terapeutici e infine per valutare alcuni aspetti dell'esito degli stessi. L'ultima parte del volume è dedicata a come si apprende l'AAP.
28,00

Psicoterapia sensomotoria. Interventi per il trauma e l'attaccamento

Pat Ogden, Janina Fisher

editore: Cortina Raffaello

pagine: 646

L’intelligenza del corpo è una risorsa ampiamente inutilizzata in psicoterapia, benché il linguaggio del corpo comunichi, più delle parole, significati impliciti legati ai traumi e alle relazioni, precoci o dimenticate, con le figure di attaccamento. Escludere il corpo dagli obiettivi dell’azione terapeutica, quindi, priva i pazienti di un percorso vitale per la conoscenza di sé e per il cambiamento. Psicoterapia sensomotoria è una guida pratica al linguaggio del corpo. Inizia con una prima parte di orientamento generale su come utilizzare il volume, seguita da una panoramica riguardante il ruolo del cervello e l’uso della mindfulness. Le ultime tre parti sono organizzate seguendo l’approccio trifasico alla terapia, focalizzandosi innanzitutto sullo sviluppo delle risorse personali, poi su un utilizzo dei ricordi di tipo bottom-up, dal basso all’alto, infine sulle distorsioni emotive e cognitive. "Ogni scuola di psicoterapia dovrebbe mettere Psicoterapia Sensomotoria in cima alla lista delle letture richieste a ogni allievo" Bessel van der Kolk
70,00 59,50

Attaccamento traumatico. Il ritorno alla sicurezza. Il contributo dell'EMDR nei traumi dell'attaccamento in età evolutiva

Anna R. Verardo

editore: Giovanni Fioriti Editore

pagine: 368

L'autrice si addentra con delicatezza nei meandri della psiche di chi ha sofferto, dai bambini che hanno subito separazioni multiple, lutti e abusi, ai genitori che hanno il compito affascinante quanto complesso di farsi garanti della sicurezza, parlando non solo di loro, ma anche con loro, genitori e bambini, considerandoli degli interlocutori diretti e attenti nel percorso di cura. Immaginando un girotondo al centro del quale c'è sempre il tema della sicurezza. I traumi infantili, i disturbi dell.attaccamento, la regolazione emotiva e sensoriale, il lutto traumatico, aprono la visuale su una complessità tale da richiedere di mettere in campo tutte le conoscenze teoriche e cliniche a disposizione, in un'ottica di integrazione. Il testo si arricchisce, infine, di vari protocolli di intervento che prevedono l'utilizzo dell'EMDR (Eye Movement Desensitization and Reprocessing), modello evidence-based per la cura dei traumi, poiché i traumi costituiscono un ostacolo nella ricerca di sicurezza e benessere.
30,00 25,50

Il circolo della sicurezza. Sostenere l'attaccamento nelle prime relazioni genitore-bambino

a cura di C. Pazzagli,

editore: Cortina Raffaello

pagine: 470

Viene presentato per la prima volta in maniera esauriente l’intervento basato sul Circolo della sicurezza, un efficace programma, fondato empiricamente, utilizzato in tutto il mondo con bambini, dalla nascita ai cinque anni, e genitori con difficoltà nei legami di attaccamento. Basato sulle più avanzate conoscenze nel campo dell’attaccamento e degli interventi precoci, il Circolo della sicurezza aiuta i genitori a sintonizzarsi con i bisogni emotivi dei propri bambini, sviluppando in loro fiducia e sicurezza. Scritto dagli ideatori dell’approccio, il libro riporta la struttura concettuale sottostante al Circolo della sicurezza e illustra con dettagli clinici l’innovativo assessment e le strategie di intervento.
45,00 38,25

La genitorialità. Strumenti di valutazione e interventi di sostegno

a cura di F. Lambruschi, F. Lionetti

editore: Carocci

pagine: 290

Il volume coniuga le riflessioni in ambito clinico con i dati più aggiornati della letteratura scientifica e si basa su due approcci teorici: la teoria dell'attaccamento e la prospettiva cognitivo-comportamentale. Una riflessione sull'importanza della genitorialità per lo sviluppo e la rilevanza del dialogo tra clinica e ricerca sia nella valutazione sia nella terapia dà inizio al lavoro. Segue una prima parte che presenta due procedure osservative per l'analisi della sintonizzazione emotiva diadica genitore-bambino dall'infanzia all'età scolare e introduce alcune linee guida per applicare nella clinica un'intervista utile nei casi di comunicazione di una diagnosi ai genitori. La seconda parte del volume è dedicata alla presentazione di interventi orientati all'approccio cognitivo-comportamentale e a quella di un set di interventi basati sul videofeedback e ispirati alla teoria dell'attaccamento. Il libro offre una riflessione sull'importanza di investire precocemente sullo sviluppo attraverso il lavoro con i genitori per contribuire all'instaurarsi di buone prassi capaci di coniugare il rigore della ricerca e le necessità della clinica, in un reciproco arricchirsi di saperi e conoscenze.
27,00 22,95

Le origini dell'attaccamento. Infant research e trattamento degli adulti

Beatrice Beebe, Frank M. Lachmann

editore: Cortina Raffaello

pagine: 360

Il volume Le origini dell'attaccamento di Beebe e Lachmann esamina le origini dell'attaccamento nella comunicazione vis-à-vis tra madre e bambino. Vengono descritte, in particolare, nuove forme di disturbo relazionale nella prima infanzia causate da aspetti inconsapevoli della comunicazione che forniscono al clinico prospettive inedite sulla prima infanzia e sulla comunicazione non verbale nel trattamento dei pazienti adulti. In Le origini dell'attaccamento (Infant research e trattamento degli adulti) gli autori si basano su una microanalisi dettagliata delle interazioni filmate di diadi madre-bambino a quattro mesi pervenendo a una descrizione minuziosa del processo di formazione dell'attaccamento. La microanalisi, secondo dopo secondo, opera come una sorta di microscopio sociale, in grado di rilevare molto più di quanto sia visibile a occhio nudo. Il testo evidenzia come, accanto al contenuto linguistico, la dimensione corporea della comunicazione rappresenti una componente essenziale della capacità di comunicare e comprendere le emozioni. In particolare, le descrizioni delle comunicazioni corporee tra madre e bambino offrono utilissime analogie per i terapeuti che si occupano di pazienti adulti. Questo libro è anche cercato come: Le origini dell'attaccamento Beebe Lachmann
35,00 29,75

Il seminario di Milano. Applicazioni cliniche della teoria dell'attaccamento

John Bowlby

editore: Franco Angeli

pagine: 168

Il Seminario di Milano ci fa rivivere le due giornate seminariali tenute da John Bowlby a Milano nel 1985 e costituisce un'importante testimonianza inedita non solo del Bowlby teorico e fondatore della Attachment Theory, ma anche del Bowlby clinico, supervisore di casi e persona reale. Il libro riporta integralmente il Seminario, offrendo al lettore e allo studioso una messe di informazioni di prima mano sulla declinazione applicativa della teoria alla pratica clinica, ed è corredato da un epistolario di quegli stessi anni tra Bowlby e Bacciagaluppi, curatore del volume. I contributi di Agnetti, Barbato e Ferrandes ambientano storicamente il Seminario nel contesto italiano psichiatrico e psicoterapico dell'epoca, mentre nella parte finale del libro Osimo sviluppa il tema dell'intersezione tra Attachment Theory e modelli dinamico-esperienziali, sostanziandolo con brani di dialogo tratti da un caso clinico reale. Il libro nel suo insieme ha quindi due punti di interesse principali: quello relativo all'articolazione della teoria nella pratica clinica psicoterapica, e quello storico documentale, fonte di dati di prima mano sul Fondatore della Attachment Theory, il cui valore scientifico e clinico si è andato affermando in modo trasversale rispetto ai diversi modelli teorici e di intervento.
22,00

Le prime relazioni del bambino. Dalla nascita a due anni, i legami fondamentali per lo sviluppo

Lynne Murray

editore: Cortina Raffaello

pagine: 255

Le prime relazioni del bambino di Lynne Murray è un aiuto concreto non solo per i genitori, ma per chiunque si occupi del benessere di un bambino negli anni cruciali della sua crescita. Basato sugli ultimi risultati della ricerca e scritto in un linguaggio semplice e chiaro, Le prime relazioni del bambino fornisce indicazioni utili per favorire lo sviluppo della comprensione sociale, dei legami di attaccamento, dell’autocontrollo e dell’intelligenza nei primi anni di vita del bambino attraverso le relazioni che intrattiene con gli altri. Ricco di immagini, il libro è un testo fondamentale per accompagnare in modo consapevole lo sviluppo psicologico dei bambini dalla nascita a due anni. Questo libro è anche cercato come: Le prime relazioni del bambino Murray, Le prime relazioni del bambino Cortina
29,00 24,65

Psicologia dinamica

Gherardo Amadei, Donatella Cavanna
e altri

editore: Il Mulino

pagine: 536

Questo manuale presenta un quadro nuovo della psicologia dinamica avendo come obiettivo quello di illustrare I concetti cardine della disciplina e rendere palese la sua collocazione all'interno della prospettiva intersoggettiva. Un'opera che aiuta a comprendere le sfide che la psicologia dinamica affronta tenendo conto della ricerca dell'infant research, del paradigma dell'attaccamento e delle neuroscienze.
39,00 33,15

Gruppoanalisi e teoria dell'attaccamento

Lucrezia Lorito, Franco Di Maria

editore: Il Mulino

pagine: 238

Questo volume propone di coniugare l'approccio gruppoanalitico con la teoria dell'attaccamento derivata da Bowlby. Gli autori illustrano il modello gruppoanalitico di psicoterapia di gruppo, analizzano i legami che si instaurano tra i membri e il gruppo stesso alla luce della teoria dell'attaccamento e mostrano come tale fenomeno può venire utilizzato in quanto specifico ed efficace fattore terapeutico. Emergono così tutte le potenzialità di questo metodo di cura centrato sulle relazioni affettive che si producono nel gruppo.
21,00 17,85

Attachment in Group Psychotherapy

Cheri L. Marmarosh, Eric B. Spiegel
e altri

editore: American psychological association

pagine: 300

This book applies attachment theory to group psychotherapy, explaining how group therapists can effectively work with members of different attachment styles. By understanding the needs of each member based on his or her attachment style, the leader can best foster corrective emotional exchanges that challenge members maladaptive beliefs about themselves and others. The chapters provide clinical guidance and case examples for numerous aspects of group therapy, including screening and preparing potential members, identifying individuals who are not good candidates for group therapy, and fostering here-and-now emotional experiences that help group members move toward positive change.
62,00 52,70

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.