Il tuo browser non supporta JavaScript!
Nelle nostre librerie trovi anche letteratura, libri per l’infanzia, filosofia, diritto e molto altro! Scopri dove siamo

Evoluzione

15,00 12,75

Darwin. L'evoluzione di una vita

Janet Browne

editore: Hoepli

pagine: 1184

A ben oltre un secolo dalla sua morte, le idee di Charles Darwin sono ancora in grado di ispirare scoperte scientifiche, ma di
59,90 50,92

Letteratura e darwinismo. Introduzione alla biopoetica

Michele Cometa

editore: Carocci

pagine: 262

La teoria letteraria ha dovuto di recente prendere atto del superamento della tesi delle "due culture", quella scientifica e q
18,00 15,30

A cena con Darwin. Cibo, bevande ed evoluzione

Jonathan Silvertown

editore: Bollati Boringhieri

pagine: 262

Uova, latte e farina sono gli ingredienti fondamentali di una torta, ma sono anche il prodotto di milioni di anni di evoluzion
25,00 21,25

Evoluzione e cultura

Lorenzo Baravalle

editore: Carocci

pagine: 124

Qual è l'origine della cultura? A che cosa si deve la diversità degli usi e costumi dei popoli della Terra? In che modo cambia
13,00 11,05

Viaggio di un naturalista intorno al mondo

Charles Darwin

editore: Feltrinelli

pagine: 561

Il 27 dicembre 1831 un brigantino inglese, la Beagle, salpa da Devonport, al comando del capitano Fitz Roy, con a bordo Charle
14,50 12,33

Lo strano ordine delle cose. La vita, i sentimenti e la creazione della cultura

Antonio R. Damasio

editore: Adelphi

pagine: 352

Come e perché sono sorte le culture? Come si spiega lo sviluppo di pratiche, strumenti e idee quali le arti, l'indagine filosofica, le regole morali e le fedi religiose, la giustizia, i sistemi di governo, l'economia, la tecnologia e la scienza? Perlopiù si risponde a questa domanda invocando una caratteristica peculiare della nostra specie, il linguaggio verbale, insieme ad altri tratti quali l'elevato grado di socialità e un intelletto superiore. Una spiegazione a prima vista ragionevole, eppure carente, giacché trascura il ruolo che i sentimenti e le emozioni svolgono nel motivare le azioni individuali e collettive che danno origine alle culture. Ma c'è di più: se negare a mammiferi e uccelli i sentimenti collegati all'emozionalità, e quindi la coscienza, è tesi ormai insostenibile, ci aspetteremmo tuttavia che pratiche e strumenti culturali fossero possibili, data la loro complessità, solo iti creature molto evolute, dotate di una mente e di una organizzazione cerebrale di livello superiore. Non è così. I sentimenti traggono infatti il loro potere da un principio di regolazione della vita, l'omeostasi, che è riscontrabile in ogni organismo e che gli consente non solo di perdurare, ma di prosperare. Essa è il filo invisibile che unisce le nostre menti al brodo primordiale in cui la vita ebbe inizio. Scopriamo così, non senza stupore, che i batteri, organismi unicellulari privi di mente e di cervello, hanno regolato per miliardi di anni la propria esistenza seguendo uno schema automatico che prefigura comportamenti usati dagli esseri umani nella costruzione delle culture, incluse forme avanzate di socialità e di cooperazione. Se le cose stanno così, l'inconscio umano affonda le radici più in profondità e più lontano di quanto Freud e Jung abbiano mai immaginato.
29,00 24,65
15,70 14,13

Risplendi grande lucciola. Riflessioni di storia naturale

Stephen Jay Gould

editore: Feltrinelli

pagine: 286

Far capire la scienza significa far capire la natura, e la chiave fondamentale per capire la natura è offerta dalla teoria del
10,00 8,50

La scimmia nuda

Desmond Morris

editore: Bompiani

pagine: 256

Desmond Morris, zoologo famoso per avere studiato a lungo le scimmie, in questo libro divertente, sconvolgente e al tempo stes
12,00 10,20

Il potere dell'evoluzione. Il dibattito sulla variabilità delle specie nella Torino dell'Ottocento

Fabio Forgione

editore: Franco Angeli

pagine: 482

Nel corso del XIX secolo Torino fu la principale sede di elaborazione e discussione delle teorie evoluzionistiche in Italia, p
51,00

Uomo, natura, cultura. Riscoprire la realtà

Fiorenzo Facchini

editore: Itaca (Castel Bolognese)

pagine: 136

Due milioni di anni fa è incominciata l'avventura dell'uomo sulla terra
13,00

Homo Sapiens e altre catastrofi. Per una archeologia della globalizzazione

Telmo Pievani

editore: Meltemi

pagine: 352

"Telmo Pievani, con grande capacità, racconta la meravigliosa storia dell'evoluzione umana, mostrando come l'evoluzione della
22,00 19,80

Grazie dottor Hamer

Claudio Trupiano

editore: Macro Edizioni Distribuzione

28,00

Bravo brontosauro. Riflessioni di storia naturale

Stephen Jay Gould

editore: Feltrinelli

pagine: 266

Lo spettro degli argomenti trattati da Gould è assai vario, ma ruota attorno al tema centrale della teoria dell'evoluzione e d
10,00 8,50

La vita meravigliosa. I fossili di Burgess e la natura della storia

Stephen Jay Gould

editore: Feltrinelli

pagine: 363

Nel 1909 il paleontologo americano Charles Doolittle Walcott scopre uno dei più preziosi giacimenti fossiliferi del mondo: gli
12,00 10,20

Il giro del mondo in sei milioni di anni

Guido Barbujani, Andrea Brunelli

editore: Il Mulino

pagine: 198

A volergli credere Esumim avrebbe partecipato a tutte le grandi migrazioni dell'umanità: «ci siamo divertiti - ripete sempre -
15,00 12,75

La dinamica della vita. Complessità biologica e influenze ambientali

Patrick Bateson

editore: Aboca Edizioni

pagine: 156

Lo sviluppo del comportamento animale è stato il campo d'indagine privilegiato delle ricerche condotte da Patrick Bateson, professore emerito di Etologia all'Università di Cambridge e biologo di fama mondiale, recentemente scomparso. In particolare Bateson ha approfondito con grande autorevolezza i processi che trasferiscono nei comportamenti abituali tanto le influenze genetiche quanto quelle ambientali. I suoi studi si sono concentrati su diverse specie animali, spesso indagando il tema della percezione del dolore, con ciò dimostrando sempre un'acuta sensibilità per le implicazioni etiche della ricerca scientifica. "La dinamica della vita" è l'ultimo lavoro di Bateson e conferma la qualità di una ricerca condotta per decenni con il medesimo rigore. In questo libro, accessibile anche per un lettore non specialista, l'autore suggerisce che la dicotomia natura/cultura può essere fuorviante; e sostiene che quando analizziamo la complessità dello sviluppo umano dovremmo avere un approccio sistemico, invece che tenere conto soltanto della concatenazione puntuale delle cause. Bateson si sofferma qui su temi come l'imprinting, e l'importanza che esso riveste nell'attaccamento dei piccoli ai genitori; i benefici reciproci nella comunicazione tra genitori e prole; l'importanza del gioco per imparare a scegliere e a mantenere le condizioni "giuste" per la crescita; il ruolo fondamentale dell'adattabilità nell'interazione tra sviluppo ed evoluzione. Bateson di fatto contesta l'idea che ci sia un semplice collegamento tra la genetica e il comportamento. Quello che un individuo o un animale fa durante la sua esistenza dipende dalla relazione di scambio con il mondo che lo circonda; e questa consapevolezza spiega anche in quale modo il comportamento di un animale - e di un uomo - può dare vita a una variazione che influenzerà il corso successivo dell'evoluzione. Prefazione di Telmo Pievani.
16,00

Plasticità, robustezza, sviluppo ed evoluzione

Patrick Bateson, Peter Gluckam

editore: Aboca Edizioni

pagine: 192

Come possiamo spiegare nel contesto dell'evoluzione e dello sviluppo l'apparente dicotomia fra plasticità e robustezza? Scritt
24,90
18,00 16,20

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.