Il tuo browser non supporta JavaScript!
Sei già un nostro utente? Il sito è cambiato ma il tuo account no. Scopri di più

Psicoterapia strategica

La paura delle malattie. Psicoterapia breve strategica dell'ipocondria

Giorgio Nardone, Alessandro Bartoletti

editore: Ponte alle Grazie

pagine: 331

Resa famosa da Molière e dal suo Malato immaginario, la paura delle malattie sembra non voler allentare la presa sugli individui, in una sfida apparentemente paradossale con la medicina e i suoi continui progressi. Il terrore che mina la vita quotidiana, la richiesta continua d'aiuto medico e di terapia, le lamentele di dolore, ancora troppo spesso bollati come «frutto dell'immaginazione», sono invece profondamente reali e fanno vivere male sia i pazienti sia le persone che li circondano, diventando, in senso più lato, un problema per tutta la società. Dopo aver descritto la sindrome ipocondriaca in tutte le sue varianti e averne passato in rassegna i possibili fattori d'innesco, questo ampio ed esauriente testo dimostra l'efficacia della Psicoterapia Breve Strategica nel suo trattamento, grazie a strategie e stratagemmi terapeutici studiati ad hoc per le sue caratteristiche: con l'ausilio di casi clinici tratti dalla realtà, il lettore può apprezzare l'efficacia di molte divertenti e paradossali tecniche che permettono, in modo apparentemente «magico», di uscire in breve tempo dai circoli viziosi della paura delle malattie. Vengono infine fornite alcune indicazioni per la prevenzione dell'ipocondria, basate sul riconoscimento dei messaggi che il nostro corpo ci invia e sugli stili di vita opportuni per raggiungere e mantenere il benessere psicofisico.
16,00 13,60

La psicoterapia breve in adolescenza. Un modello integrato

a cura di M. C. Gislon, V. Franchi

editore: Mimesis

pagine: 220

«L'adolescenza come modello naturale per l'intervento breve e l'intervento breve come modalità terapeutica efficace per l'epoca adolescenziale».
21,00 17,85

Ipnosi e terapie ipnotiche. Misteri svelati e miti sfatati

Giorgio Nardone, Camillo Loriedo
e altri

editore: TEA

pagine: 143

Spesso attraversiamo stati di suggestione o di trance che ci aiutano a gestire meglio la realtà circostante. La trance ipnotica, inoltre, non è indotta con metodi magici e misteriosi, ma auto-indotta dal soggetto, mentre il ruolo dell'ipnotizzatore è solo quello di facilitare il processo. I saggi raccolti in questo volume disegnano una panoramica completa dell'ipnosi: la sua storia, i processi che la producono e regolano, i suoi usi. Per più di un decennio gli autori, quattro famosi terapeuti, ne hanno studiato le caratteristiche e sono giunti a elaborare nuovi metodi per impiegarla con successo in particolare nel campo della terapia breve. Proprio perché è «naturale» e si fonda sulle caratteristiche individuali del soggetto, infatti, l'ipnosi si è rivelata efficacissima per aiutare i pazienti a liberarsi dai propri comportamenti patologici grazie all'auto-persuasione, senza alcuna imposizione esterna. Vedremo per esempio come in una sola seduta si possa ottenere una piccola magia: smettere di fumare. L'ipnosi non ha più segreti? Ne ha solo uno: il «vero interesse», cioè l'osservazione attenta e partecipe del soggetto e dei suoi comportamenti. Con il contributo di Antonella Selvaggio.
9,50 8,08

Quando il sesso diventa un problema. Terapia strategica dei problemi sessuali

Giorgio Nardone, Matteo Rampin

editore: TEA

pagine: 152

Nulla è più desiderato dagli uomini della perfetta armonia tra mente e natura, in quanto garanzia di serenità, sviluppo sano del percorso di vita e della personalità. L'area dei disturbi della sessualità è la prova più evidente di quanto sia fragile questo equilibrio, di quanto facilmente si inceppi e abbia bisogno di essere risistemato. Questo libro si occupa proprio del ristabilimento del rapporto tra lo sforzo di controllo mentale e l'incapacità di lasciarsi andare alle sensazioni. Anni di lavoro del Centro di Terapia Strategica nell'ambito dei disturbi sessuali hanno permesso di sviluppare tecniche terapeutiche il più delle volte orientate semplicemente allo sblocco di ciò che la mente intrappola della sessualità. La potenzialità straordinaria della natura è l'energia che permette di uscire "in bellezza" da situazioni di estrema sofferenza. Per dirla con le parole di Giorgio Nardone: "Considerata l'urgenza di chi soffre di questi problemi, il contributo potrà essere maggiormente apprezzato poiché dimostra che problemi così dolorosi, imbarazzanti e talvolta persistenti non richiedono obbligatoriamente soluzioni altrettanto imbarazzanti, dolorose e prolungate nel tempo". Questo libro è stato precedentemente pubblicato da Ponte alle Grazie con il titolo "La mente contro la natura".
10,00 8,50

Se sei paranoico, non sei mai solo! Dalla diffidenza al delirio paranoico

Emanuela Muriana, Tiziana Verbitz

editore: Alpes Italia

pagine: 176

Il "nemico è tra noi": nel collega, nel vicino di casa, o peggio in famiglia; nella nostra rete amicale ma anche nella società e tutti hanno nome e cognome. Dalla diffidenza di tutti i giorni, all'identificazione di un nemico da aggredire o da cui difendersi: un continuum che va dalla sospettosità come stile relazionale del vivere quotidiano fino al delirio persecutorio. Dal dubbio alla certezza patologica: un'escalation che a partire dalla diffidenza verso gli altri, dà esito a forme cliniche che necessitano di specifici protocolli psicoterapeutici. Un incremento quantitativo tra salute e malattia psichica, che solo successivamente diventa anche qualitativo. Il libro analizza, attraverso la Psicoterapia Breve Strategica e con l'utilizzo di casi clinici, come si forma, come si mantiene e come si interrompe - con precise manovre terapeutiche - l'ideazione che può portare la persona alla condizione di vittima, costretta a difendersi evitando, o di aguzzino aggressore che si difende attaccando, fino al delirio conclamato. Dalla paura del giudizio degli altri all'isolamento sospettoso; dal mobbing all'esasperazione legale della rivendicazione; dalla gelosia all'amore criminale.
15,00 12,75

Psicopillole. Per un uso etico e strategico dei farmaci

Alberto Caputo, Roberta Milanese

editore: Ponte alle Grazie

pagine: 252

La vita umana è fatta di alti e bassi, di piaceri e dolori, e "normalità" non è sinonimo di felicità costante. È quindi legittimo chiedersi se sia proprio necessario interpretare ogni sofferenza o difficoltà nei termini di un disturbo psicologico. I manuali diagnostici che classificano le patologie mentali hanno conosciuto, soprattutto a partire dalla sua ultima versione (il DSM-5), un tale ampliamento delle proprie categorie da comprendere quasi ogni genere di disagio. Il lutto per una morte può venire scambiato per depressione, l'agitazione di un bambino diventa sindrome da deficit di attenzione e, sebbene disturbi come l'insonnia non siano paragonabili alle psicosi, pare esserci una medicina per tutti. Così i trattamenti di tipo farmacologico conoscono sempre maggiore successo, per la gioia delle industrie farmaceutiche che investono nel marketing per aumentare le proprie vendite. Gli interessi economici non sono infatti di poco conto, se si considerano i numeri dei potenziali pazienti. Tutto ciò ha incentivato la tendenza odierna a prescrivere gli psicofarmaci con estrema facilità, anche da parte di medici non specializzati in psichiatria. Ma gli psicofarmaci non sempre servono, spesso sono anzi dannosi, in ogni caso bisogna conoscerli e somministrarli con cautela visti i considerevoli effetti collaterali. Potrebbe invece dimostrarsi più utile una psicoterapia, con ricorso ai farmaci solo quando indispensabili e dietro attento controllo medico specialistico. Nel campo della psiche è comunque sempre fondamentale adattare il trattamento al tipo di problema presentato -di carattere biologico oppure psicologico, relazionale, familiare, sociale - in modo da agire allo stesso livello, secondo l'antico principio che "le cose simili sono curate dalle cose simili".
18,00 15,30

Psicoterapia breve a lungo termine. Trattare con successo anche le piscopatologie maggiori

Giorgio Nardone, Elisa Balbi
e altri

editore: Ponte alle Grazie

pagine: 195

In questi ultimi anni, nell'età adolescenziale si osserva un incremento massiccio, quasi epidemico, di una serie di disturbi psichici e comportamentali: il disturbo borderline, le uscite psicotiche transitorie e soprattutto la casistica di pazienti cronicizzati perché terapeuticamente mal trattati. Questo ha indotto, come è sempre accaduto per la Terapia breve strategica, a far evolvere specifiche forme di trattamento che calzano alla struttura di queste forme di disturbo. Per realizzare al meglio tali modelli terapeutici si è svolta una rigorosa analisi della casistica e delle soluzioni terapeutiche risultate efficaci. Il frutto di questo lavoro è l'elaborazione della psicoterapia breve a lungo termine ovvero di un intervento terapeutico che dapprima permette di azzerare le invalidanti sintomatologie, ma che poi consente attraverso un lavoro più a lungo termine il costituirsi di uno stabile equilibrio psicologico anche in quei soggetti con personalità connotata da una costante instabilità e fragilità. Il cambiamento può avvenire subitaneamente ma l'acquisizione di stabilità psichica e comportamentale richiede un arco esperienziale più ampio. I risultati finora ottenuti sono incoraggianti e spronano a insistere sulla strada intrapresa, senza dimenticare che ogni punto d'arrivo, nella ricerca e nella cura degli altri, è un punto di partenza.
16,00 13,60

Psicoterapia breve per il benessere psicologico

Giovanni Andrea Fava

editore: Cortina Raffaello

pagine: 180

La terapia per il benessere psicologico (Well-Being Therapy, WBT) è una strategia innovativa, elaborata da Giovanni Fava, basata sul monitoraggio del benessere psicologico, che il paziente progressivamente impara a incrementare. Questa terapia si è rivelata di grande efficacia e gode di una crescente popolarità in tutto il mondo. La prima parte del volume descrive come sia nata l’idea della WBT, il trattamento del primo paziente e le attuali evidenze a sostegno di questo approccio. Nella seconda parte l’autore delinea il manuale di trattamento della WBT, descrivendo gli obiettivi di ogni seduta e fornendo molti esempi tratti dai suoi casi. L’ultima parte riguarda alcune delle specifiche condizioni in cui la WBT può essere utilizzata e spiega come devono essere condotte le sedute. Comprende sezioni su depressione, sbalzi d’umore, disturbo d’ansia generalizzato, disturbo di panico, agorafobia e disturbo da stress post-traumatico. Sono inoltre incluse informazioni relative all’applicazione della WBT in interventi in ambito scolastico.
19,00 16,15

Solcare il mare all'insaputa del cielo. Lezioni sul cambiamento terapeutico

Giorgio Nardone, Elisa Balbi

editore: TEA

pagine: 182

Dopo "L'arte del cambiamento", in questo volume. Giorgio Nardone raccoglie e spiega i risultati raggiunti durante la sua attività. Mediante un sempre più consapevole uso terapeutico delle logiche non ordinarie, Nardone è giunto a individuare quelle costanti che permettono, caso per caso, di scegliere la strategia più adatta per affrontare e risolvere le più importanti patologie su scala individuale, di gruppo o aziendale. Un percorso in cui non si parte dall'astrattezza lineare di una teoria per procedere alle sue applicazioni, ma si opera nel modo esattamente opposto grazie a quella che Nardone definisce «consapevolezza operativa». Alla base di ciò vi è l'accettazione della realtà come mutamento e della credenza, della contraddizione e del paradosso come dati di fatto sempre operanti nei processi mentali e quindi nei comportamenti; e sono proprio questi dati che, una volta riconosciuti, ci suggeriscono la strada più consona per la risoluzione dei problemi. La verità di una teoria si deduce dai suoi risultati; una psicoterapia che funziona è una buona psicoterapia.
9,00 7,65

La terapia degli attacchi di panico

Giorgio Nardone

editore: Ponte alle Grazie

pagine: 236

Può capitare di sentirsi terrorizzati in mezzo alla gente, in spazi chiusi o aperti: si tratta di agorafobia e claustrofobia. Succede di non riuscire a prendere un volo o salire sulle scale mobili, o di non poter vedere un gatto senza rabbrividire. Sono fobie che possono dar luogo al disturbo da attacchi di panico: il battito cardiaco accelera, il respiro si fa affannoso, si ha la sensazione di perdere il controllo, si cerca rifugio nell'evitamento dei supposti rischi. La paura è però un'emozione fondamentale e ragionevole, dal momento che innesca i meccanismi di attacco o di fuga quando ci troviamo in pericolo. Può dunque salvarci la vita, mentre ciò che può rovinarcela è la paura della paura, il timore preventivo delle reazioni psicofisiologiche che il nostro organismo può avere di fronte a ciò che percepiamo come una minaccia. Occorre allora rimettere nella giusta prospettiva questa emozione per tornarne padroni. Ma qual è la via d'uscita dal circolo vizioso della fobia che si autogenera? Non serve una lunga psicoterapia, secondo Giorgio Nardone, quanto invece una strategia paradossale che ci guidi a fronteggiare la paura, anzi ad accrescerla sino al punto di annullarla. Per guarire dagli attacchi di panico basta infatti una terapia breve mirata, fondata sul linguaggio logico e insieme suggestivo del terapeuta, su inconsueti compiti che il paziente deve svolgere alla lettera, sull'idea che bisogna "spegnere il fuoco aggiungendo la legna".
16,00 13,60
22,00 18,70

La psicoterapia strategico-integrata. L'evoluzione dell'intervento clinico breve

Giovanna Celia

editore: Franco Angeli

pagine: 192

Il testo è rivolto a medici, psicologi e psicoterapeuti che vogliono aggiornarsi su un nuovo approccio teorico-pratico: la psicoterapia strategico-integrata. I complessi cambiamenti socio-culturali degli ultimi vent'anni hanno comportato modifiche della domanda clinica, dei tempi d'intervento e delle tecniche da utilizzare. Appare sempre più evidente, in questo periodo storico, la presenza di una "rivoluzione" nel modo di fare ricerca e terapia. Di conseguenza, è necessario un adeguamento anche dei modelli di formazione in psicoterapia. Non si ritiene più possibile agire in un'ottica mono-disciplinare ma al contrario in un'ottica integrata con le altre discipline. La psicoterapia strategico-integrata è una prospettiva d'intervento, di ricerca e di formazione nuova, moderna che, memore della storia e dell'evoluzione della psicoterapia, promuove una spinta in avanti. Questo volume offre una descrizione dettagliata del quadro teorico ed epistemologico di riferimento del modello presentato e tecniche d'intervento per specifiche problematiche psicopatologiche.
25,00

La nobile arte della persuasione. La magia delle parole e dei gesti

Giorgio Nardone

editore: Ponte alle Grazie

pagine: 142

Cambiare idea è un gesto potente, che non dobbiamo avere paura di compiere perché può condurci a contemplare paesaggi e orizzonti impensati. La persuasione è quello strumento che rende possibile il cambiamento: ci apre gli occhi su una prospettiva che ci sorprende, ci aiuta a girare la testa in una nuova direzione senza forzarci, ma con dolcezza, con naturalezza. Come se modificare il proprio punto di vista fosse una scoperta personale. Nella vita, nella società, sul lavoro, a scuola, in amore, nello sport è più importante andare d'accordo che avere ragione, ma è ancora più bello avere ragione e andare d'accordo grazie all'utilizzo di tecniche persuasorie. Per costruire insieme qualsiasi cosa è necessario cooperare e per cooperare bisogna creare accordi; per creare accordi si devono persuadere le persone dei vantaggi reciproci che ne deriveranno e per questo è necessaria una vera e propria arte retorica. In questo libro Giorgio Nardone mette a disposizione la sua arte persuasoria, tecnica avanzata alla base del dialogo strategico, che ha permesso la cura di molti pazienti che in questi anni si sono rivolti al Cts per risolvere i loro problemi. Comunicare parlare, capirsi, accordarsi sono abilità che possiamo imparare: per vivere meglio, con noi stessi e con gli altri.
12,00 10,20

L'arte del cambiamento. La soluzione dei problemi psicologici personali e interpersonali in tempi brevi

Giorgio Nardone, Paul Watzlawick

editore: TEA

pagine: 180

Risultato dal lavoro congiunto di Giorgio Nardone e di Paul Watzlawick, questo volume presenta in forma sistematica il modello di terapia breve per la soluzione di problemi psicologici specifici. L'approccio strategico alla psicoterapia, ossia la moderna evoluzione della terapia sistemica in simbiosi con l'ipnoterapia di Milton Erickson, rappresenta una prospettiva rivoluzionaria rispetto alle forme convenzionali di intervento psicoterapeutico. Si tratta di un modello teorico e operativo per la soluzione in tempi brevi dei problemi individuali, di coppia e di famiglia, applicabile anche a contesti interpersonali più ampi, e non solo clinici.
10,00 8,50

Tecniche per l'autocontenimento. Il diario come strumento terapeutico

Edoardo Giusti, Eleonora Scassaioli
e altri

editore: Sovera Edizioni

pagine: 144

L'esperienza unitaria di sé presuppone possedere un senso d'identità fondamentale che delimita e separa il dentro dal fuori. È utile saper tenere in sé autoregolando la propria energia psichica per non evacuare senza ritenzione, i propri stati emotivi sugli altri. Il Diario introspettivo consente di depositare, desomatizzare ed elaborare questi eccessi pulsionali per favorire la necessaria consapevolezza autoriflessiva per un buon funzionamento interpersonale.
17,00 14,45

Cambiare per conoscere. Lo sviluppo della psicoterapia strategica breve

Giorgio Nardone, Claudette Portelli

editore: TEA

pagine: 240

Risultato di 15 anni di ricerche condotte nel Centro di Terapia Strategica di Arezzo, questo libro propone una sintesi chiara ed efficace della Terapia Breve Strategica, dalla sua nascita ai suoi sviluppi, con particolare attenzione ai più evoluti strumenti terapeutici messi a punto per ciascuno dei vari disturbi studiati, anche e soprattutto attraverso la pratica clinica di ogni giorno. La descrizione copre tutte le fasi del più avanzato modello di Terapia Breve Strategica, mostrando la corrispondenza di obiettivi, strategie e linguaggio usati nella cura di diversi disturbi psicologici. Per una migliore comprensione del modello e delle sue applicazioni, la trattazione è corredata di numerosi esempi di casi specifici. In sintesi, questo volume descrive cos'è la Terapia Breve Strategica, così come le sue prospettive per il futuro.
15,00 12,75

Comunicazione, trattamento e modelli familiari in psicologia dell'età evolutiva

Valeria Verrastro

editore: Franco Angeli

pagine: 192

In questo volume si descrivono i principali contributi teorici e pratici provenienti dalla letteratura inerente la psicologia dello sviluppo e la psicoterapia strategica. Lo scopo è accompagnare il lettore in un attento approfondimento della psicologia dello sviluppo con una connessione stretta tra letteratura e interventi sul campo. I casi clinici riportati rappresentano dei puri esempi di trattamento ma anche veri spunti che possono trasformarsi in ulteriori soluzioni per un operatore del settore. Lo sviluppo evolutivo viene descritto secondo differenti punti di vista: individuale, osservando il bambino nel suo stadio evolutivo, sociale, esaminando il soggetto nel contesto scolastico ed evidenziando quali siano le problematiche correlate e quali le strategie più idonee al loro trattamento, familiare, cercando di analizzare dal punto di vista del bambino quali siano gli aspetti cruciali che condizionano tutto il suo sviluppo, come la trasmissione di valori e regole, considerando la famiglia come la "principale scuola di apprendimento relazionale". Il lettore viene quindi condotto nello studio di alcuni disturbi che si possono presentare in questo periodo, per poi ritrovarsi nell'analisi di alcuni fenomeni di devianza con annesse tecniche di trattamento. Il volume illustra inoltre le modalità comunicative strategiche più indicate in questa fascia d'età e gli strumenti di intervento terapeutici più idonei.
25,00

Quando il sesso diventa un problema. Terapia strategica dei problemi sessuali

Giorgio Nardone, Matteo Rampin

editore: Ponte alle Grazie

pagine: 152

Nulla è più desiderato dagli uomini della perfetta armonia tra mente e natura, in quanto garanzia di serenità, sviluppo sano del percorso di vita e della personalità. L'area dei disturbi della sessualità è la prova più evidente di quanto sia fragile questo equilibrio, di quanto facilmente si inceppi e abbia bisogno di essere risistemato. Questo libro si occupa proprio del ristabilimento del rapporto tra lo sforzo di controllo mentale e l'incapacità di lasciarsi andare alle sensazioni. Anni di lavoro del Centro di Terapia Strategica nell'ambito dei disturbi sessuali hanno permesso di sviluppare tecniche terapeutiche il più delle volte orientate semplicemente allo sblocco di ciò che la mente intrappola della sessualità. La potenzialità straordinaria della natura è l'energia che permette di uscire "in bellezza" da situazioni di estrema sofferenza. Per dirla con le parole di Giorgio Nardone: "Considerata l'urgenza di chi soffre di questi problemi, il contributo potrà essere maggiormente apprezzato poiché dimostra che problemi così dolorosi, imbarazzanti e talvolta persistenti non richiedono obbligatoriamente soluzioni altrettanto imbarazzanti, dolorose e prolungate nel tempo". Questo libro è stato precedentemente pubblicato da Ponte alle Grazie con il titolo "La mente contro la natura".
13,00 11,05

Manuale di Terapia Centrata sulla Soluzione

Bill O'Connell, Stephen Palmer

editore: Libriliberi

pagine: 230

La Terapia breve centrata sulla soluzione è un approccio molto diffuso nei paesi di lingua inglese, che si è dimostrato estremamente valido nel risolvere problemi relazionali e personali. A differenza degli approcci tradizionali, che tendono a essere centrati sul problema e a ricercarne le cause nel passato anche remoto, i professionisti che utilizzano la terapia centrata sulla soluzione preferiscono guardare al presente della persona e agli obiettivi che ciascuno si pone per il futuro. Fondato da Steve de Shazer e dal suo gruppo di terapia familiare breve di Milwaukee durante i primi anni ottanta, questo approccio pragmatico consente di risolvere in tempi brevi molte situazioni problematiche. Il manuale presenta contributi di vari autori che operano in ambiti differenti, ad esempio la cura della salute mentale, la scuola, i contesti lavorativi, per dimostrare come la metodologia e le tecniche centrate sulla soluzione possano essere efficaci e risolutive in diverse situazioni. Ciascun capitolo fornisce la descrizione di molti esempi pratici tratti dall'esperienza clinica dei vari autori, al fine di chiarire meglio i concetti e gli strumenti che sono alla base della terapia breve centrata sulla soluzione.
22,00

Coaching strategico. Trasformare i limiti in risorse

Roberta Milanese, Paolo Mordazzi

editore: Ponte alle Grazie

pagine: 178

Ormai da diversi anni si sta diffondendo anche in Italia un particolare approccio alle problematiche psicologiche e relazionali detto coaching. Questo insieme di tecniche si rivolge in particolare al mondo delle aziende e dei rapporti professionali e produttivi in genere, ma non solo. Sulla scorta delle nozioni che fondano la Terapia Breve Strategica elaborata e diffusa nel nostro paese da Giorgio Nardone - l'autoinganno strategico, la tentata soluzione ridondante, il dialogo strategico, il ricorso agli "stratagemmi" - gli autori propongono un approccio particolare al coaching e ne mostrano la validità sia a livello teorico sia attraverso l'esposizione di una serie di casi specifici. Così come per le patologie psichiatriche e svariate forme di disagio psicologico, anche l'intervento di coaching "strategico" non si rivolge alla ricerca delle cause ma alla soluzione dei problemi, ossia a un deciso - e sorprendente - mutamento nelle dinamiche relazionali e della comunicazione. È in questo cambiamento di prospettiva che il coach svela il senso più profondo della propria disciplina: far emergere i talenti delle persone, trasformandone i limiti in preziose risorse creative e produttive.
15,00 12,75

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.