Il tuo browser non supporta JavaScript!
Sei già un nostro utente? Il sito è cambiato ma il tuo account no. Scopri di più

Pedagogia e didattica

Montessori incontra

Sonia Coluccelli

editore: Erickson

pagine: 190

19,50 16,58

Come i bambini

Mitchel Resnick

editore: Erickson

pagine: 150

18,00 15,30

Comprendere e riassumere testi-primaria

editore: Erickson

pagine: 200

19,50 16,58

Prime frasi

F. Gallo, C. Ziglioli

editore: Erickson

pagine: 280

23,50 19,98
20,00 17,00
23,80 20,23

Concorso per 2425 dirigenti scolastici. La banca dati ufficiale. I test ufficiali della prova preselettiva con risposta corretta in posizione casuale. Con software di simulazione

Autori vari

editore: Edises

Il volume contiene l'intera banca dati predisposta il 27 giugno 2018 dal Ministero per la prova preselettiva del concorso per 2425 Dirigenti scolastici. Al fine di verificare la propria effettiva preparazione, i quesiti riportano la risposta corretta in posizione casuale (e non sempre in posizione A come il database pubblico), mentre le soluzioni sono riportate in apposite griglie di fine capitolo. Il software consente di effettuare esercitazioni su singole aree o simulare infinite prove d'esame con le stesse modalità della prova reale in termini di struttura, attribuzione del punteggio, tempo a disposizione. Al termine dell'esercitazione, una schermata di riepilogo sintetizza il punteggio globale e per ciascuna area ed il tempo impiegato. Il programma consente di rivedere le prove svolte per focalizzare gli errori e registrare il punteggio ottenuto nell'area "le tue statistiche" per valutare i progressi nel tempo.
26,00 23,40
17,00 14,45

Fabrizio Ravaglioli un pedagogista controvento

a cura di R. Regni

editore: Armando Editore

pagine: 256

Fabrizio Ravaglioli (1932-2013) è stato uno storico della Pedagogia e dei processi educativo-culturali nella civiltà occidentale. Un maestro del pensiero. Questo libro non è solo un omaggio e un ringraziamento a Fabrizio Ravaglioli poiché ha le riflessioni di studiosi che, a partire dalla sua opera, tracciano un bilancio prospettico del pensiero pedagogico nel XXI secolo. I saggi e le testimonianze contenute nel volume sono arricchiti da un testo inedito dedicato da Ravaglioli alle tracce premoderne, quelle di un "duraturo Medioevo", presenti nella pur così diversa società postmoderna.
20,00 17,00
23,80 20,23

La linea del 1000 e e altri strumenti per l'apprendimento della matematica

Camillo Bortolato

editore: Erickson

La linea del 1000, con i suoi vari strumenti, rappresenta una via di essenzialità e chiarezza nello svolgimento del programma della classe terza della scuola primaria secondo i principi del Metodo Analogico.
14,00 11,90

Capitan Gedu e la via della foresta. Manuale di allenamento all'autodisciplina

Daniele Fedeli

editore: Giunti EDU

In un'affascinante cornice a cavallo tra Storia e fantasia, un giovane condottiero carismatico venuto dal passato guida i ragazzini e le ragazzine nell'allenamento delle quattro Nobili Abilità, fondamentali per essere degli autentici "vincenti": pazienza, concentrazione, ordine e fiducia in se stessi. Questo percorso è costituito da una serie di attività graduali in forma ludica, intercalate da massime e "trucchetti segreti" suggeriti da Capitan Gedu. L'apprendista è così guidato in un percorso in quattro tappe che, a partire dal livello di Iniziato , lo conduce progressivamente a diventare un Esperto Supremo nelle quattro Nobili Abilità. Lo scenario in cui si svolge l'allenamento è la Foresta, un ambiente che - pieno com'è di rumori, piante fruscianti e animali in movimento - evoca il regno del caos. In realtà, guardando meglio, è un mondo molto ordinato in cui ogni parte è collegata. Un meccanismo perfetto, che però richiede tempo per crescere e svilupparsi. Proprio come il mondo interiore di ciascuno di noi.
15,00 12,75

Strategie educative Cabas. Un approccio evolutivo e sistemico all'educazione con ABA

R. Douglas Greer, Fabiola Casarini

editore: Giovanni Fioriti Editore

Questo libro è scritto per dare speranza. Per generare energie che “diano la scossa” al sistema Scuola-Sanità italiano, oggi molto in difficoltà nell’offrire risposte adeguate a chi ha bisogni speciali (e anche a chi non ne ha). Che il problema siano disabilità, disturbi dello sviluppo, disturbi dell’apprendimento, disagi emotivi, difficoltà di attenzione o di comportamento, diversità di cultura o provenienza socio-economica, non importa: diamo la colpa agli insegnanti o ai genitori per criticità che, invece, nessuno può affrontare senza adeguati aiuti e competenze. La provocazione contenuta in Strategie educative CABAS® è che tutta l’educazione, anche quella “tradizionale”, sia necessariamente diventata “educazione speciale” e che per realizzare il paradosso dell’individualizzazione in gruppo, serva un cambio di rotta (ideologico, culturale, pratico). Per fortuna la scienza dell’insegnamento efficace per bambini con e senza disabilità esiste, e la ricerca in ABA e VBA offre principi e strategie per portare tutti al massimo delle proprie potenzialità, ma con i tempi di cui hanno bisogno. Il cambiamento da insegnante a Scienziato Strategico del Comportamento è possibile e “pronto per l’uso”, secondo Greer e Casarini, passando da una visione normativa (educare è un’arte) a una visione scientifica dell’azione pedagogica. Il professionista che educa con la scienza applicata ha un’unità di misura della relazione insegnante-studente, obiettivi specifici, competenze migliorabili, un approccio positivo, la sicurezza di saper cosa fare e, soprattutto, successi replicabili. Scuola e Sanità potranno offrire alle famiglie alta professionalità e competenze specialistiche in grado di ripristinare un rapporto di fiducia; le famiglie dovranno riappropriarsi di una responsabilità educativa in grado di collaborare con gli aiutanti istituzionali. Per farlo, lo sforzo richiesto è rinunciare alle proprie teorie e scoprire i risultati di mezzo secolo di ricerca applicata nei campi della salute, dell’apprendimento, della modificazione comportamentale e della didattica.
28,00 23,80

Educazione e famiglie

Paola Milani

editore: Carocci

pagine: 280

26,00 22,10

Un'idea di scuola

Pier Cesare Rivoltella

editore: Morcelliana

pagine: 140

Oggi abbiamo bisogno di un'idea di scuola, non di discorsi. Il compito che tradizionalmente è stato svolto dalla pedagogia oggi rischia di essere delegato alla politica e ai tecnici (con scelte spesso ingenue e "ideologiche"). Questo volume propone una riflessione, anche alla luce di una lunga esperienza di formazione con i docenti, costruita su alcune idee fondamentali. La prima è la constatazione che la scuola oggi funziona come un dispositivo, con regole, ruoli, rapporti strutturati in modo rigido. La seconda è la prospettiva dell'insegnante "incompiuto", alla ricerca di nuove strategie per svolgere un ruolo significativo e riconosciuto dagli studenti. La terza è l'importanza del metodo, che anche nella nostra società "orizzontale" non è una gabbia, ma garantisce l'organizzazione e il coordinamento del processo di insegnamento-apprendimento. La quarta è il rapporto con i media, che non significa cedere a una moda, ma rendere contemporanea l'esperienza scolastica.
12,00 10,20

Educatori e pedagogisti

a cura di V. Iori

editore: Erickson

pagine: 200

I profili di educatore e di pedagogista due figure chiave per un’indispensabile innovazione del sistema di welfare secondo un’ottica promozionale e rigenerativa sono stati negli ultimi anni al centro del dibattito tanto del mondo accademico quanto delle associazioni professionali. Vanna Iori, curatrice del volume, ha promosso un’importante e necessaria proposta di Legge, che finalmente si occupa di delineare la fisionomia dell’educatore socio-pedagogico e del pedagogista, affermando il principio, fondamentale ma non scontato, che le competenze professionali sono necessarie e qualificano il fondamento scientifico degli interventi educativi. Il saggio rappresenta, in questa prospettiva, un contributo alla definizione del profilo di educatori e pedagogisti, volto non tanto a discuterne i variegati ambiti di intervento e di specializzazione in cui può declinarsi, bensì a individuarne alcune dimensioni essenziali che lo caratterizzano e a promuovere consapevolezze nuove e inesplorate dell’agire educativo.
20,00 17,00

Le sfide dell'apprendimento continuo. Istituzioni in cambiamento e nuove istanze identitarie

a cura di M. Ferrari, G. Mura

editore: Franco Angeli

pagine: 144

L'ampliamento del campo di apprendimento nelle società complesse ha creato nuove questioni di valutazione e progettazione del settore educativo. Siamo in una situazione di grande accelerazione dovuta in parte anche all'interconnessione e allo sviluppo delle tecnologie, che non solo trasformano i modi dell'apprendere, ma producono un mutamento profondo in chi apprende, nel suo contesto sociale e nelle molteplici opportunità di apprendimento informale e non formale. Il volume ricostruisce, attraverso la messa a fuoco di una serie di casi, anche distanti tra loro, le principali istanze di cambiamento che caratterizzano la realtà italiana ed europea. L'approfondimento di questo tema è organizzato attraverso la relazione tra tre elementi fondamentali: i percorsi di apprendimento e di maturazione dei giovani, la diffusione a livello globale della comunicazione digitale e la pressione derivante dall'incontro/scontro con persone portatrici di un diverso retroterra culturale. Ognuno di questi fenomeni può risultare di difficile gestione, soprattutto quando viene affrontato con modelli sviluppati in un contesto ormai superato, ma contiene allo stesso tempo la potenzialità di sinergie inedite e ricadute positive. Inoltre, la diffusione dei fenomeni di impatto globale costringe le istituzioni locali a rivedere prassi e approcci, scontrandosi spesso con la naturale tendenza al mantenimento dello status quo da un lato e, dall'altro, con la difficoltà a interpretare le necessità sociali emergenti. L'approccio che accomuna tutti gli interventi ha voluto raccogliere le tendenze più recenti all'interno dei contesti di indagine, passando dal mondo della scuola a quello dell'educazione informale, dalle figure della digital economy ai gruppi a rischio di marginalizzazione e cercando di indicare le vie percorribili per facilitare l'adozione di strategie utili a gestire in modo positivo la realtà attuale.
19,00

Verso una pedagogia degli effetti. Esperienza formativa e riflessione clinica

Francesco Cappa

editore: Franco Angeli

pagine: 238

È possibile pensare una pedagogia non fondata sulle intenzioni, su un quadro di valori già istituito o su fini a priori evidenti? I testi raccolti in questo volume tentano di costruire una trama di relazioni, di riflessioni, d'interpretazioni dell'esperienza formativa che consentano al lettore di affrontare questa domanda esplorando alcune ipotesi e tenendo conto di alcuni strumenti propri del discorso culturale che investe oggi la pedagogia. Se si segue questa trama apparirà evidente che quel che conta è provare a comprendere meglio quali logiche segnano le pratiche formative, minime e allo stesso tempo specifiche, che trasformano la nostra esperienza. Il volume propone un percorso che parte dalla varietà delle esperienze formative, dal valore che tali esperienze assumono nella vita diffusa, dai loro rapporti con la temporalità, con il desiderio di educare, con gli scenari che educatori, formatori e insegnanti devono affrontare quotidianamente per non rimanere alienati e offesi dai mutamenti più rilevanti dei sistemi sociali e culturali attuali. Interpretare l'esperienza formativa vuol dire descrivere le pratiche singolari che permettano di far emergere dalle maglie della propria storia di formazione un profilo di senso che non scompaia come un volto di sabbia sull'orlo del mare. È questo l'intento di una riflessione clinica sulla formazione, posizione teorica che inaugura una possibile pedagogia degli effetti.
28,00

Famiglia. Una lettura pedagogica

Jole Orsenigo

editore: Franco Angeli

pagine: 156

Se c'è un luogo educativo e di preoccupazione pedagogica, questo è la famiglia. Interrogare le nostre consuetudini e sicurezze, i gesti abituali e naturali, la tradizione, può diventare un'opportunità: quale esperienza educativa consente, apre e condiziona una famiglia? Questo testo nasce da alcune lezioni rivolte a studenti che intendono diventare educatori di professione e ritorna a loro come strumento di lavoro. Offre l'occasione di esercitarsi in merito a una rosa ristretta di enunciati, di allenarsi e prendere posizione tra alcuni dei discorsi che in Occidente affrontano il tema della famiglia. A partire dalla prospettiva foucaultiana, la parola è data pochi autori rappresentativi dei tanti saperi che circoscrivono il campo pedagogico. Lungo il filo apparente che lega la famiglia di oggi a quella di ieri si distinguono rare emergenze storiche ma soprattutto si tenta di pensare il presente. La pedagogia non è il luogo in cui tutti questi enunciati trovano una composizione, meno che mai una sintesi. Tuttavia è possibile ancora esercitare uno sguardo sull'intero dominio delle scienze umane in quanto scienze dell'educazione, restando saldamente ancorati al particolare: consapevoli del regime simbolico che ogni fa-miglia istituisce e regola ma anche di tutte le sue occorrenze materiali. Si tratterà di esercitare uno sguardo pedagogico attento al dispositivo familiare.
20,00
17,00 14,45

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.