Il tuo browser non supporta JavaScript!
Sei già un nostro utente? Il sito è cambiato ma il tuo account no. Scopri di più

Psicologia del lavoro dell'organizzazione e dei gruppi

Psicologia delle organizzazioni

C. G. Cortese

editore: Cortina Raffaello

pagine: 540

Nuova edizioneLa nuova edizione di Psicologia delle organizzazioni, aggiornata nei contenuti e integrata con nuovi capitoli, analizza gli aspetti “collettivi” dell’esperienza professionale, dando risalto a temi e problemi connessi all’interazione tra le persone nei contesti lavorativi (comunicazione, decisione, leadership e followership, lavoro in gruppo, cooperazione, conflitto). Raccogliendo i contributi di alcuni tra i più autorevoli studiosi italiani, e senza trascurare la prospettiva economica e sociologica, il manuale rappresenta uno strumento di grande utilità per studenti e professionisti nell’ambito della psicologia delle organizzazioni.
34,00 28,90

Cultura d'azienda e leadership

Edgar H. Schein

editore: Cortina Raffaello

pagine: 360

Quinta edizioneIl rinnovato interesse odierno per la cultura organizzativa ha indotto Edgard Schein a mettere mano a un’ampia revisione del suo testo, diventato ormai un classico, presentando, in questa quinta edizione, le ricerche e i dati più recenti che sono massimamente rilevanti per il mondo dell’impresa. Il cambiamento culturale e organizzativo è una delle sfide più complesse da affrontare per il management. Schein offre qui una guida necessaria per muoversi in un mondo sempre più multiculturale, integrata da nuovi esempi pratici e da due capitoli che esaminano le possibili soluzioni alle difficoltà di lavorare in questi nuovi contesti.
34,00 28,90

Cibo per draghi. Come progettare i giochi d'aula e condurre il debriefing nella formazione esperienziale

Renata Borgato, Erika Cardeti
e altri

editore: Franco Angeli

pagine: 114

Questo libro è rivolto a tutti coloro che si occupano di formazione o vogliano approfondire l'approccio esperienziale della formazione in aula per adulti. Nella formazione esperienziale i discenti sperimentano situazioni che rappresentano metaforicamente la realtà aziendale attraverso il gioco. A seguito della sperimentazione, si dà significato all'esperienza vissuta e alle dinamiche relazionali attraverso il debriefing, attività che consente di riflettere sui punti di forza e le criticità del gruppo e dei singoli. Il libro offre strumenti pratici e concreti per scegliere consapevolmente il gioco d'aula in funzione agli obiettivi, progettarlo per rispondere alle esigenze formative e utilizzarlo in modo appropriato per contestualizzare l'esperienza vissuta. Nel libro sono contenuti giochi d'aula di diverse difficoltà, linee guida per condurre un debriefing adeguato, schede di approfondimento sulle tematiche che i giochi affrontano: dall'ascolto alla comunicazione, dal problem solving allo stress management, dal project management al time management.
16,00

Decidere. Come scegliere la strada migliore

Rino Rumiati

editore: Il Mulino

pagine: 135

Prendere una decisione e scegliere fra più alternative può essere molto difficile e anche doloroso, tanto che talvolta preferiamo lasciare al caso la «responsabilità» della scelta. Ma si può imparare a decidere? Cosa significa assumersi la responsabilità delle proprie scelte? Nel volume, qui presentato in una nuova edizione aggiornata, si fa un quadro delle strategie che la mente adotta per fronteggiare la necessità di decidere, illustrando alcune situazioni tipiche in cui decisori esperti e individui ingenui si scoprono vittime delle stesse trappole cognitive.
11,00 9,35

Il counseling in azienda e nei gruppi. Comunicazioni e cafficaci ed analisi delle relazioni

Mariangela Ciceri

editore: Psiconline

pagine: 124

Da tempo ormai il mondo del lavoro include tra i rischi professionali quelle manifestazioni di disagio emotivo-relazionale che attraverso somatizzazione e malesseri esistenziali, sono la causa di assenza per malattia, di burn-out o di scarsa produttività. Al di fuori dei fenomeni quali mobbing o molestie, comportamenti malati e vessatori, una discreta percentuale del disagio in ambiente lavorativo è dovuto a comunicazioni inefficaci, mediazioni di conflitti inappropriati, stress legato alle pressanti richieste produttive, ma anche a vissuti personali riversati e proiettati in luoghi inadatti al loro contenimento. Partendo dal concetto di gruppo e di azienda, attraverso la presentazione delle maggiori teorie riguardanti il conflitto e la comunicazione, il libro si propone di documentare situazioni di facile riscontro e suggerire ipotesi di miglioramento.
18,00 15,30

Introduzione alla psicologia del lavoro

Guido Sarchielli, Franco Fraccaroli

editore: Il Mulino

pagine: 281

Presentato in una nuova edizione ampiamente aggiornata, il manuale offre una panoramica dei temi più rilevanti che costituiscono l'oggetto di studio della psicologia del lavoro. L'attività lavorativa è vista qui come espressione di una complessa interazione di aspettative, intenzioni, valori e scopi, attraverso i quali il lavoratore si confronta attivamente con le richieste di un concreto contesto tecnico e sociale, ricavandone benefici ma, nel contempo, pagandone dei prezzi spesso non proporzionati al livello di impegno profuso. nei luoghi di lavoro.
26,00 22,10

Formazione e trasformazione. Un modello complesso

Laura Formenti

editore: Cortina Raffaello

pagine: 328

La formazione dei formatori richiede oggi modelli e teorie innovativi, capaci di innescare processi autenticamente trasformativi, in grado di fare la differenza, di modificare emozioni e idee, di incidere sulle relazioni e i contesti, sui processi organizzativi e forse, nel lungo periodo, sul sistema sociale più ampio. La spirale della cura si propone come un modello complesso di formazione cooperativa e di ricerca, sviluppato nel lavoro con educatori, pedagogisti, insegnanti, operatori sanitari, orientatori. Il testo offre molti esempi, proposte operative, analisi concettuali e spunti per la riflessione personale.
28,00 23,80

Il paradosso della stupidità. Il potere e le trappole della stupidità nel mondo del lavoro

Mats Alvesson, André Spicer

editore: Cortina Raffaello

pagine: 240

Esistono innumerevoli esempi di organizzazioni che accettano comportamenti assurdi, che vanno dal non porsi domande allo svolgere pedissequamente compiti ripetitivi. Eppure, una piccola dose di stupidità può essere utile per alimentare l’armonia e favorire il successo. È il paradosso della stupidità: un comportamento discutibile può rivelarsi positivo nel breve termine ma un disastro nel lungo periodo. Gli autori mostrano come, nel mondo del lavoro, i comportamenti conformistici debbano essere bilanciati da una cultura che incentiva la riflessione critica e il mettere in dubbio, incoraggiando le persone a utilizzare appieno l’intelligenza in nome della gratificazione personale e del successo organizzativo.
19,00 16,15

La selezione del personale

Come scegliere il candidato migliore ai tempi del web

Claudio G. Cortese, Andrea Del Carlo

editore: Cortina Raffaello

pagine: 237

Il testo prende in esame un percorso di selezione reale, descrivendo i differenti momenti in cui si articola. In questa nuova edizione, particolare rilievo viene dato all’utilizzo del web e dei social network, fonti di informazioni ormai imprescindibili sia per il reclutamento sia per la selezione. Per ciascun passaggio vengono proposti esempi di materiali diagnostici, come i test e le prove di gruppo, brani di colloqui e schede di valutazione, che consentono di riconoscere le molteplici attività che il selezionatore è chiamato a svolgere.
22,00 18,70

Il management. Approcci, culture, etica

Ann L. Cunliffe

editore: Cortina Raffaello

pagine: 200

“Il management è un’attività relazionale, riflessiva ed etica. Non è semplicemente cosa si fa, ma è essenzialmente chi siamo e come ci relazioniamo con gli altri”. A partire da questa premessa, Ann Cunliffe offre un’introduzione a uno studio critico del management, focalizzando l’attenzione sulle responsabilità dei manager e sulla loro posizione all’interno della società. Evidenziando le profonde lacune delle tradizionali teorie organizzative, che contribuiscono a diffondere acriticamente teorie e prassi consolidate, l’autrice adotta un approccio eterodosso e propone un modo nuovo di intendere l’agire manageriale, introducendo nel campo di indagine anche aspetti del vivere sociale rimasti fino ad oggi esclusi.
21,50 18,28

Il negoziato perfetto

William Ury

editore: TEA

pagine: 166

Il maggiore ostacolo a un buon accordo e a un rapporto soddisfacente non risiede nella nostra controparte. Il maggior ostacolo siamo noi stessi, con la nostra tendenza a reagire in modi non conformi al nostro autentico interesse. Ma questo ostacolo può tramutarsi nella nostra migliore opportunità. In questo libro William Ury propone un programma in sei fasi per ottenere ciò che vogliamo nella vita. Si tratta di strategie, tecniche, suggerimenti che possono essere utilizzati da chiunque, in ogni situazione, professionale e personale.
10,00 8,50

Le pratiche della psicologia positiva. Strumenti e prospettive

a cura di C. Ruini, M. Bassi

editore: Franco Angeli

pagine: 208

La psicologia positiva nasce e si sviluppa per studiare, valorizzare e promuovere il benessere e le risorse negli individui, nei gruppi e nelle comunità. Molteplici sono infatti le applicazioni della psicologia positiva in ambito psicosociale ed educativo: ad esempio, nei contesti scolastici per sviluppare risorse di resilienza di insegnanti e studenti, in quelli clinici per favorire i processi di recovery dei pazienti, in quelli lavorativi e organizzativi per promuovere il lavoro di gruppo, con le istituzioni per creare società accoglienti. Questo volume raccoglie alcuni tra i contributi più significativi di accademici e professionisti che, in ambito italiano, la-vorano mettendo in pratica le teorie e gli strumenti della psicologia positiva. Il libro è suddiviso in cinque sezioni tematiche - salute, clinica, comunità, lavoro e creatività - che illustrano differenti esperienze applicative: la psicoterapia positiva, la promozione della salute in contesti medici, la valorizzazione del capitale umano e del volontariato, le tecniche espressive (canto e teatro) come strumenti di inclusione sociale. Il volume vuole proporre una serie di interventi, ricerche e pratiche di psicologia positiva utili per tutte quelle figure professionali che nel proprio ambito lavorativo vogliano promuovere risorse e benessere personali, sociali e organizzativi.
27,00

Lavorare con le persone

Far emergere il meglio dalle relazioni

Neil Thompson

editore: Centro Studi Erickson

pagine: 485

Che si tratti di prendersi cura degli altri e dei loro problemi, di gestire collaboratori o di lavorare in team, tutto dipende dalla propria abilità di rapportarsi efficacemente con gli altri. Occorre quindi sviluppare una più matura consapevolezza delle dinamiche che intervengono quando si lavora con le persone e arricchire il proprio bagaglio di competenze nelle relazioni interpersonali. Nel volume viene spiegato come potenziare la propria efficacia personale, gestendo al meglio il tempo lavorativo, valorizzando doti personali e creatività e contrastando lo stress. Vengono poi presentate le varie modalità di interazione con gli altri, che devono essere conosciute e potenziate per generare rapporti di lavoro efficaci. Infine ci si occupa dei processi di lavoro, e quindi delle abilità e dei metodi necessari - soprattutto agli operatori sociali - per affrontare i problemi individuati. In questa nuova edizione, l'autore propone dunque una guida ampliata e aggiornata sulle conoscenze e le competenze essenziali per lavorare con successo con e per gli altri. Scritto in maniera accessibile e ricco di esempi, consigli ed esercizi pratici, il libro è una risorsa per operatori sociali e sanitari, studenti, coordinatori, manager e in generale per chiunque lavori con le persone.
19,00 16,15

Stress a scuola. 12 interventi per insegnanti e dirigenti

Dina Guglielmi, Franco Fraccaroli

editore: Il Mulino

pagine: 170

La qualità di un sistema scolastico è spesso misurata da indicatori relativi all'apprendimento degli studenti, ma un parametro non meno importante è costituito dal benessere organizzativo e dalla salute psicofisica di chi opera in tale sistema. Oltre ad offrire utili strumenti di lettura per riconoscere lo stress nella scuola, capire come si manifesta e le sue cause, il volume propone diverse linee operative di intervento, pensate come strategie di prevenzione e gestione dello stress per il possibile superamento del disagio psicologico, dell'esaurimento emotivo e del malfunzionamento organizzativo.
16,00 14,50

Psicologia del lavoro

Nuova edizione

a cura di P. Argentero, C. G. Cortese

editore: Cortina Raffaello

pagine: 350

Quali sono le variabili individuali e relazionali, tecniche e organizzative che definiscono i contesti in cui operano le persone, e quali effetti producono nell’esperienza personale di lavoro? Questi temi vengono sviluppati nella nuova edizione del manuale, che descrive le peculiarità dei moderni contesti professionali. Il comportamento lavorativo viene analizzato tenendo conto delle dimensioni soggettive implicate nell’attività professionale, e sono considerati gli esiti dell’esperienza lavorativa sul piano della soddisfazione e della carriera. In particolare, nella nuova edizione del volume, si è dato spazio ai temi del benessere e dello stress lavorativo, dell’aging e del wellness, dei comportamenti controproduttivi e dei diversi aspetti della relazione individuo-ambiente di lavoro.
28,00 23,80

La teoria dell'apprendimento trasformativo

Imparare a pensare come un adulto

Jack Mezirow

editore: Cortina Raffaello

pagine: 175

Nel 1978 Jack Mezirow introdusse nel dibattito internazionale sull’educazione degli adulti il termine “apprendimento trasformativo” (Transformative Learning). Da allora la sua proposta metodologica ha avuto una grande fortuna, generando un forte interesse nel mondo dell’insegnamento, dell’educazione, della formazione e della cura. Il libro qui proposto, corredato da un’importante rassegna di riflessioni critiche sull’apprendimento trasformativo e da una contestualizzazione rispetto al dibattito attuale sulla formazione e sull’educazione degli adulti, offre finalmente al lettore italiano la possibilità di incontrare il pensiero di Mezirow degli ultimi 25 anni, che continua a ispirare il lavoro sul campo di educatori, insegnanti, formatori, operatori sociali, studiosi e ricercatori in tutto il mondo.
22,00 18,70

Genere & formazione. Proposte per lo sviluppo del potenziale femminile

editore: Franco Angeli

pagine: 262

Che cosa impedisce alle donne di salire ai vertici aziendali, di superare "il soffitto di vetro" e gli ostacoli che arrestano l'evoluzione della loro carriera? Quali sono i motivi e gli scopi della L.120/2011: la cosiddetta legge sulle quote rosa? Con un approccio multidisciplinare le autrici analizzano i motivi e gli intenti politici dell'iter legislativo che ha portato ad avere una grande presenza femminile nelle società pubbliche e private quotate in borsa. Descrivono i motivi per cui i vertici aziendali, composti da donne e uomini, risultino essere un valore aggiunto per le aziende. Le autrici propongono una serie di azioni formative estremamente innovative. Prima di tutto quelle rivolte al personale, donne e uomini, di aziende e organizzazioni pubbliche e private per promuovere l'innovazione culturale. Successivamente quelle finalizzate a rafforzare le competenze, l'autorevolezza e l'empowerment delle stesse donne. Infine, le azioni rivolte agli adulti, genitori e insegnanti, per aiutarli nella formazione di giovani capaci di rapporti di coppia paritari e collaborativi. Numerose "attivazioni", come esercizi, giochi e proposte formative anche di tipo teatrale e filmico, completano il libro, rivolto sia a chi si occupa, in un'ottica di genere, dell'educazione delle nuove generazioni, sia a coloro che, nel mondo del lavoro, s'interessano di modelli organizzativi, evoluzione di carriere, gestione delle risorse umane e formazione.
32,00

Per una psicoanalisi nelle istituzioni. Pensare in gruppo

editore: Armando Editore

pagine: 192

L'aderenza alla dimensione operative rende il testo stimolante per chi ha già padronanza o si vuole avvicinare alla conoscenza teorico/clinica del lavoro con i gruppi nelle istituzioni/organizzazioni. I capitoli riportano i contributi di professionisti che operano in vari contesti attraverso la declinazione del modello del piccolo gruppo a funzione analitica, così come si è venuto a definire nella tradizione dell'Istituto Italiano di Psicoanalisi di Gruppo (IIPG) a partire dal pensiero di Bion e di Corrao, e attraverso l'apporto di altre discipline. È il prodotto finale di una condivisione/confronto delle esperienze, realizzata all'interno di un gruppo di lavoro riunitosi mensilmente per cinque anni.
18,00 15,30

Il rientro al lavoro

Integrazione e occupabilità nei contesti professionali

a cura di P. Argentero, E. Fiabane

editore: Cortina Raffaello

pagine: 312

Instabilità economica, mobilità lavorativa, incidenza di malattie sono alcune delle cause che determinano l’allontanamento di un numero sempre maggiore di persone dal mondo del lavoro e, a volte, il loro rientro in differenti contesti professionali, con cambiamenti di ruolo e di identità lavorativa. Promuovere una nuova occupabilità diventa un obiettivo fondamentale, al cui raggiungimento il volume offre una base di conoscenze in una prospettiva psicologica e sociale. Vengono esaminate le problematiche connesse al reinserimento lavorativo in seguito a malattia, maternità, riorganizzazioni aziendali, riabilitazione da dipendenze e detenzione carceraria, al fine di offrire elementi di riflessione sui nessi tra rientro al lavoro e benessere individuale, in termini di autostima, identità e assunzione di nuove responsabilità e competenze.
29,00 24,65

Stress, lavoro e benessere nell'era dei social network. Linee di pensiero e d'azione

Francisco J. Fiz Perez, Flavia Maria Margaritelli

editore: Franco Angeli

pagine: 208

"Always connected" sembra dire la società. E si scatenano i dibattiti sui pro e i contro dell'essere connessi sempre e ovunque. Per alcuni l'attuale pervasività dei mezzi di comunicazione (tra cui i social network) sembrerebbe produrre di-stress, per altri l'innovazione tecnologica sembrerebbe condurre l'essere umano verso nuove forme di lavoro, un work life blend che potrebbe generare eu-stress. Nel delicato equilibrio tra vita professionale e personale, sviluppo organizzativo e social well-being, emerge però il profilo dello smart worker che, se resiliente, contrasta rischi e/o tecnostress. Le buone prassi del work life balance oggi consistono in interventi di welfare aziendale e avvio di servizi innovativi per il miglioramento della qualità di vita (convenzioni, programmi di flessibilità lavorativa per genitori, ecc.) ma anche sviluppo delle communities nelle organizzazioni di lavoro verso una work life culture. Questo volume, pensato per dirigenti, studiosi di HR management, di prevenzione e protezione, professionisti e studiosi di psicologia applicata ai contesti organizzativi, indaga cosa significhino lo stress e il benessere nell'era dei social media. Attraverso una ricerca sperimentale sulla percezione di tempo, stress e lavoro sondata su Twitter mediante listening platform, si prospettano nuovi strumenti per le imprese e lo studio delle rappresentazioni sociali tramite l'analisi dei social network.
28,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.