Il tuo browser non supporta JavaScript!
Nelle nostre librerie trovi anche letteratura, libri per l’infanzia, filosofia, diritto e molto altro! Scopri dove siamo

Scienze forestali e silvicultura: pratica e tecniche

Principi di arboricoltura

a cura di C. Peano, F. Sottile

editore: Edises

pagine: 288

Il volume introduce gli studenti allo studio della disciplina in un modo semplice e chiaro preservando il rigore della trattaz
29,00 24,65
10,00 9,00

Il bosc dal diaul. Il bosco del diavolo

Carlo Gabriele Chiopris

editore: Gaspari

pagine: 95

Le foreste vetuste, o foreste vergini secondarie, rappresentano realtà rare e uniche
19,00 17,10

Selvicoltura per la protezione dai disturbi

Mario Pividori, Roberto Del Favero
e altri

editore: Compagnia delle Foreste

pagine: 88

A poca distanza di tempo dai gravi effetti sulle foreste del nord est dell'Italia causati dalla tempesta Vaia del 29 ottobre 2
20,00 17,00

I diritti del bosco. Divagazioni e soliloqui di un forestale

Orazio Ciancio

editore: Rubbettino

pagine: 312

A seguito del cambiamento del paesaggio intellettuale che ha portato a riconoscere al bosco valori e significati profondamente
18,00 15,30

Il bosco. Storia, selvicoltura, evoluzione nel territorio fiorentino

Fabio Cappelli

editore: Olschki

pagine: 198

Introduzione ai concetti di ambiente e vegetazione
19,00 17,10

Uso in sicurezza della motosega nelle operazioni di abbattimento ed allestimento degli alberi

Sanzio Baldini, Francesco Mazzocchi
e altri

editore: Edagricole-New Business Media

pagine: 263

II manuale è una guida pratica all'uso in sicurezza ed alla manutenzione della motosega. Le tecniche di lavoro, i dispositivi anti infortunistici ed i vari attrezzi da usare nella fase di abbattimento degli alberi e del loro allestimento sono trattati attraverso schemi e disegni per presentare gesti, posture, tagli nelle diverse situazioni concrete che gli operatori si trovano ad affrontare, non solo in bosco. Gli autori, a conclusione, prendono in considerazione anche l'ergonomia, la legislazione di riferimento e gli impatti negativi che si vengono a creare per un uso scorretto della macchina o la limitata professionalità degli operatori accennando i rimedi. Nella sezione dedicata all'ergonomia e alla sicurezza sul lavoro in bosco, il volume è corredato da tabelle e tavole illustrate di sintesi. Per supportare il lavoro degli operatori si sono inserite in fondo al libro schede staccabili schematiche di pronto utilizzo.
24,00 20,40

Il vino nel legno. La valorizzazione della biomassa legnosa dei boschi del Chianti

a cura di R. Giannini

editore: Firenze University Press

I boschi hanno fornito e forniscono prodotti e servigi essenziali per la sopravvivenza della popolazione umana che possono ide
16,00 14,40

La manutenzione del verde urbano

David Rabbai, Francesco Mazzocchi
e altri

editore: Edagricole-New Business Media

pagine: 184

18,00 15,30
56,00

La filiera del legno per il design equosolidale

Carlo Vannicola, Mario Ivan Zignego

editore: Altralinea

pagine: 288

Il testo raccoglie contributi e spunti evolutisi intorno alla ricerca dedicata a "Brasil Proximo" del Dipartimento di Scienze
38,00 32,30
12,50 11,25

Storia del pensiero forestale. Selvicoltura, filosofia, etica

Orazio Ciancio

editore: Rubbettino

pagine: 546

Tra i forestali c'è una diffusa consapevolezza che la teoria della selvicoltura sistemica e, soprattutto, la cultura del post positivismo logico abbiano dato luogo a un'importante revisione della concezione che l'uomo ha del bosco e dei rapporti che a esso lo legano. Ciò incrina le tradizionali idee dell'approccio scientifico e culturale al bosco. Il problema appare in tutta evidenza qualora gli assiomi della selvicoltura classica siano posti a confronto con quelli della teoria della selvicoltura sistemica e con il connesso principio etico dei diritti del bosco. Attualmente la "questione forestale" è caratterizzata da tale dicotomia. Da qui l'importanza di comprendere la filosofia che sta alla base della teoria. Non è possibile accettare la selvicoltura sistemica senza una puntuale riflessione di natura filosofica, etica e culturale delle ipotesi e dei presupposti che la sostengono. Questo nuovo modo di pensare e di guardare al bosco inevitabilmente sconvolge i vecchi riferimenti selvicolturali, assestamentali e, più in generale, gestionali.
29,00 24,65

Il genepì: valutazioni economiche e organizzazione della microfiliera in Piemonte. Teoria e casi

Simonetta Mazzarino, Moreno Soster

editore: CELID

pagine: 100

La montagna è un ambiente difficile e fragile, non solo in quanto ecosistema e contesto di vita per le specie che lì vivono ma anche per quanto riguarda le opportunità di reddito dei suoi abitanti, come sa bene chi cerca, attraverso forme di pluriattività, di individuare attività economiche tali da consentire un reddito adeguato, unica possibilità per una permanenza stabile che contrasti lo spopolamento. Questo volume racconta l'esperienza pluriennale condotta dalla Regione Piemonte relativamente ad attività di ricerca e sperimentazione di tipo interdisciplinare intese a rendere possibile la coltivazione del genepì, pianta indispensabile per ottenere l'omonimo liquore-digestivo, che da sempre viene prodotto nelle vallate alpine piemontesi e valdostane ricorrendo alla raccolta dello spontaneo. Della complessa attività di sperimentazione condotta nell'arco di un decennio vengono, in particolare, presentati dati relativi alla struttura e al peso che negli ultimi anni ha assunto la microfiliera del genepì, cercando di valutare altresì le potenzialità di reddito che questa piccola specie potrebbe offrire, se adeguatamente coltivata.
10,00 9,50

Il castagno

a cura di G. Bounous

editore: Edagricole-New Business Media

pagine: 432

Strumento di approfondimento per studiosi, docenti e studenti e solido manuale per tecnici, castanicoltori e hobbisti, il volume dedica ampio spazio a tecniche agronomiche, propagazione, gestione degli impianti, mantenimento e recupero dei vecchi castagneti. Sono trattati anche gli aspetti relativi a raccolta e utilizzo di frutto e legno, nonché quelli selvicolturali e le valenze paesaggistiche. Molto documentata ed aggiornata è la parte relativa ad avversità e malattie, con riferimenti ai più moderni metodi di prevenzione e difesa.
48,00 40,80

Spazi verdi. Manuale di progettazione e gestione agro-ambientale

Paolo Lassini, Giovanni Sala
e altri

editore: Edagricole-New Business Media

pagine: 356

Il libro esamina con un approccio integrato e multidisciplinare la progettazione e la realizzazione di aree verdi descrivendone l'iter realizzativo dalle fasi pre-progettuali a quelle di gestione e manutenzione, descrivendo le diverse tecniche agronomiche, forestali, florovivaistiche e d'ingegneria naturalistica utilizzabili nei diversi contesti. Gli autori invitano ad inquadrare in una visione unitaria i diversi elementi che costituiscono il complesso del sistema del verde urbano e rurale. Particolare attenzione viene dedicata alla normativa vigente e all'applicazione della legge 10/2013 "Norme per lo sviluppo degli spazi verdi urbani" che riconosce il ruolo ambientale, sociale ed estetico del verde urbano, oltre al possibili incentivi derivanti dalla programmazione comunitaria 2014/2020. L'agricoltura e la forestazione urbana, Il giardino sostenibile, la fitodepurazione e coltivazioni con funzioni multiple sono parte di un nuovo paesaggio durevole e gradevole.
42,00 35,70
38,00 36,10

Innovazione tecnologica, ecosostenibilità e sviluppo competitivo nel settore del sughero

Alessio Tola

editore: Franco Angeli

pagine: 144

L'industria legata alla lavorazione del sughero attraversa un momento estremamente delicato nel quale si coniugano straordinari punti di forza legati agli aspetti della produzione, ma anche complesse vicende di mercato del prodotto finito, che comportano approfondite analisi di competitività con materie prime considerate succedanee. I fattori di successo del settore, da sempre connessi alla produzione di tappi per l'utilizzo in enologia, affondano le proprie ragioni in una radicata tradizione produttiva, forte anche di una rilevante integrazione verticale dei processi di trasformazione. Questo rende possibile un controllo globale da parte dell'impresa sul prodotto finito, con elevati livelli tecnologici, realizzati attraverso la continua sperimentazione in fabbrica di macchinari via via più moderni, sperimentati in sinergia con le officine meccaniche del luogo. Il prodotto finito, di ottimo livello, affronta i competitor in un clima aggressivo, dove il costo della materia prima incide in maniera imponente sulla competitività, rispetto ai concorrenti utilizzatori di prodotti sintetici. Il settore dell'edilizia e dell'arredamento mostrano estremo interesse per le produzioni derivanti dagli scarti della lavorazione primaria del sughero. Lo studio analizza il settore ed evidenzia i punti di forza e di debolezza di una materia prima straordinaria, riproducibile in natura, mostrandone le potenzialità di utilizzo.
20,00

Linee di politica delle risorse forestali

Alessandro Hoffmann

editore: Franco Angeli

pagine: 208

Il bosco è un sistema vivente complesso che, dopo un lungo oblio, è ritornato all'attenzione generale: per questo, si parla sempre più spesso di politica delle risorse forestali o di nuova politica forestale. Il bosco infatti non è soltanto bosco ma è una entità biologica che svolge, contemporaneamente, almeno quattro funzioni: quella produttiva e quella protettiva (le più antiche), quella ambientale e quella sociale (le più moderne, al cui interno troviamo urbanistica, natura, paesaggio ed altre attività difficili da definire). Le foreste, oggi, sono governate da quattro livelli organizzativi ossia il Mondo, l'Europa, lo Stato e le Regioni e sono attraversate da quattro politiche "ombra" ossia quella ambientale, quella agricola, quella di sviluppo rurale e quella di coesione. Le istituzioni principali sono la Conferenza delle Nazioni Unite, le Strategie e i Piani d'Azione dell'Unione Europea, il Programma Quadro del governo nazionale e i Piani Forestali Regionali tutti però senza grande forza legale. A partire dagli anni novanta l'ombelico del mondo è la tutela dell'ambiente, diventata centrale. Qui, le foreste possono svolgere un ruolo straordinario e, per giocarlo, la politica di sviluppo rurale, dopo avere tirato fuori i quattrini, le chiama a sostenere quattro sfide: il cambiamento climatico e la diversità biologica, l'energia rinnovabile e le risorse idriche.
25,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.