Il tuo browser non supporta JavaScript!
Sei già un nostro utente? Il sito è cambiato ma il tuo account no. Scopri di più

Psicologia cognitiva

Misurare il potenziale di apprendimento. Il testing dinamico

Robert J. Sternberg, Elena L. Grigorenko

editore: Armando Editore

pagine: 306

L'obbiettivo di questo libro è quello di approfondire il dibattito che negli ultimi anni sta caratterizzando il concetto di testing dinamico sia in ambito clinico che educativo. A differenza dei test "statici", come il SAT o l'IQ, i test "dinamici" mettono al centro dell'attenzione il potenziale di apprendimento piuttosto che la prestazione intesa come risultato di un apprendimento già avvenuto. Il libro muove da un quadro teorico sul concetto di abilità considerata come una forma di "expertise in sviluppo" e prosegue con un'introduzione teorica al testing dinamico e alla sua storia dalla nascita a oggi.
20,00 17,00

Come funziona la mente

Steven Pinker

editore: Castelvecchi

pagine: 480

29,00 24,65

Il cervello in azione

Fausto Caruana, Anna M. Borghi

editore: Il Mulino

pagine: 197

Le nuove scienze cognitive hanno ormai abbandonato la "metafora del computer", secondo la quale la mente umana è paragonabile a un software la cui comprensione non richiede informazioni sull'hardware, il corpo. Viceversa, ci troviamo di fronte a un mosaico di proposte teoriche adottate in molteplici settori di ricerca - dalla psicologia sperimentale alla filosofia della mente - e accomunate dall'idea che la maggior parte dei processi cognitivi superiori avvenga mediante i sistemi di controllo del corpo agente. Una mappa chiara per orientarsi nel mondo della "embodied cognition".
14,00 11,90

La mente

Paolo Legrenzi

editore: Il Mulino

pagine: 138

Un viaggio dentro la mente che presenta molte sorprese. attraverso lo sguardo freddo e imparziale di un alieno, catapultato sulla terra per fare un resoconto sullo stato del pianeta, capiamo perchè abbiamo bisogno di qualcosa chiamato mente per spiegare il comportamento degli uomini. e poichè la cognizione non esiste separata dalle emozioni, completa il quadro una digressione specifica sull'amore, il prodotto più ricco della vita mentale.
11,00 9,35

Che cosa sono le neuroscienze cognitive

Andrea Marini

editore: Carocci

pagine: 158

Con stile divulgativo, il libro introduce il lettore alle neuroscienze cognitive. Dopo una descrizione delle principali strutture del cervello, si esamina lo sviluppo storico e filosofico delle idee che hanno portato all'attuale concezione del funzionamento della mente e dei suoi rapporti con il cervello. Ormai si ritiene, infatti, che i processi mentali si basino sul funzionamento di complesse reti neurali la cui organizzazione risente dell'esperienza dell'individuo. Sono presentate poi alcune delle più recenti scoperte sul funzionamento della percezione e del movimento, dell'attenzione, della memoria e del linguaggio. Il capitolo conclusivo illustra le attuali frontiere di questa disciplina.
12,00 10,20

Psicologia cognitiva. Teoria e pratica

Russel Revlin

editore: Zanichelli

pagine: 512

49,50 43,07

Coscienza e cervello. Come i neuroni codificano il pensiero

Stanislas Dehaene

editore: Cortina Raffaello

pagine: 442

Da dove provengono e come si governano i nostri pensieri, le nostre emozioni e i nostri sogni? La mente umana è davvero così intelligente da comprendere la propria stessa esistenza? Per millenni filosofi e scienziati sono stati disorientati dall'enigma dell'esperienza cosciente. Ma Stanislas Dehaene ci invita nel suo laboratorio per farci constatare come sia oggi possibile analizzare le basi biologiche della coscienza, usando le migliori teorie disponibili, a cominciare dall'evoluzionismo neodarwiniano, ma anche tutti gli apparati di ricerca per il cervello, dalla MRI funzionale alla elettroencefalografia. L'autore mostra come si possano determinare i marcatori fisiologici che rivelano massicce variazioni quando un soggetto diventa consapevole di un'immagine visiva, oppure di una parola o di un suono, e mira a scandagliare "firme della coscienza" persino nel buio del coma. Una nuova disciplina scientifica potrà giovare ai pazienti paralizzati ma coscienti o a coloro che sono caduti nel cosiddetto stato vegetativo? La risposta, dice Dehaene, "è un esitante e incerto sì". Ma nella prospettiva di un serio illuminismo scientifico, possiamo scommettere che le neurotecnologie del futuro cambieranno radicalmente il trattamento clinico dei disturbi della coscienza.
36,00 30,60

Psicologia cognitiva. Mente e cervello. Con e-text. Con espansione online

Edward E. Smith, Stephen M. Kosslyn

editore: Pearson

pagine: 542

Il manuale affronta la materia cognitiva da una prospettiva nuova e originale. Innanzitutto, la maggior parte dei recenti progressi negli studi cognitivi è da imputare all'emergere delle neuroscienze cognitive, che guardano ai fenomeni psichici con metodi e dati tipici delle neuroscienze. Questo volume è stato il primo a integrarli negli studi sulla cognizione. Nello specifico, si passano in rassegna le scoperte più recenti circa le basi neurali della cognizione attraverso le tecniche di neuroimaging, studi di pazienti con danni cerebrali, metodi di registrazione di singoli neuroni, studi di segnali elettrici e magnetici, e gli effetti farmacologici selettivi sulla cognizione. L'obiettivo di questa edizione italiana non è quello di trattare in dettaglio ciascuna area della cognizione ma di illustrarne i concetti chiave, integrando studi classici con le più recenti ricerche. Per aiutare gli studenti ad appropriarsi dei suoi contenuti, questa edizione mantiene inalterata la struttura del volume, ricca di esempi di situazioni quotidiane, illustrazioni, analogie
39,00 33,93

Psicoterapia cognitiva dell'età evolutiva. Procedure di assessment e strategie psicoterapeutiche

a cura di F. Lambruschi

editore: Bollati Boringhieri

pagine: 954

La nuova edizione, completamente rifatta e aggiornatissima, del manuale di riferimento sul disturbo psichico in età evolutiva secondo il modello di impianto cognitivista. I migliori specialisti ne ridefiniscono i presupposti, specificandone le esperienze applicative, cliniche e di ricerca, e rimodulando l'osservazione, la valutazione diagnostica e l'intervento psicoterapeutico riferiti ai più comuni quadri psicopatologici del bambino e dell'adolescente: Disturbi d'Ansia e dell'Umore, Ossessivo-Compulsivi, Oppositivo-Provocatori, Specifici dell'Apprendimento, da Sintomi Somatici, della Condotta, da Deficit di Attenzione e Iperattività, Post-Traumatici da Stress, Tic Motori, problematiche relative alla sfera della sessualità. Accanto alle tecniche più consolidate, vengono illustrati i trattamenti innovativi come la mindfulness e viene precisato il loro utilizzo strategico in funzione dell'organizzazione del Sé e della qualità dei legami di attaccamento.
60,00 51,00

Avvicinarsi al sogno. Guida all'uso clinico dei sogni in psicoterapia. Una lettura integrata

a cura di M. C. Gislon, V. D'Ambrosio

editore: Mimesis

pagine: 385

Questa pubblicazione nasce dal desiderio di fornire uno strumento pratico per accostarsi all'utilizzazione dei sogni nella clinica. È esperienza comune a coloro che svolgono un insegnamento in questo campo, quale difficoltà vivono gli studenti di fronte a questa particolare area clinica, tanto che spesso evitano di "cimentarsi" nel capire il significato dei sogni del paziente o non ne incoraggiano la comunicazione. Si determina quindi un circolo vizioso e viene trascurato uno strumento che è invece di così grande importanza per il lavoro psicoterapeutico. Finalità degli autori è fornire un'introduzione alla comprensione del sogno e alla sua utilizzazione nella clinica che, presuppone una formazione sia teorica attraverso la lettura di testi significativi, sia pratica attraverso la supervisione da parte di clinici più esperti. Il volume è suddiviso in tre parti principali, che riguardano il modello psicoanalitico, il modello cognitivo e la possibilità di una loro integrazione che aumenta la consapevolezza sia delle disfunzioni cognitive sia dei conflitti intrapsichici e interpersonali, alla base delle condizioni di disagio. Abbiamo cercato di essere fedeli alla finalità enunciata nel titolo, fornire un'introduzione all'apprendimento di uno strumento utile nella pratica clinica, cercando la massima completezza dell'informazione, ma consci sia dell'impossibilità di una sistematicità, data l'enorme espansione del campo, sia del limite della finalità che ci siamo proposti.
28,00 23,80

Psicologia cognitiva

Michael W. Eysenck, Mark T. Keane

editore: Idelson-Gnocchi

"Il manuale è rivolto a studenti di psicologia, di scienze dell'educazione, di medicina, di filosofia, e più in generale a studiosi della mente, anche specialisti, che intendano adottare una visione multidisciplinare della mente. La presente edizione italiana della sesta edizione differisce dall'edizione inglese in quanto non include la trattazione iperspecialistica di alcuni argomenti; per esempio, per quanto riguarda la percezione, non tratta la visione del colore e l'azione guidata dalla visione. Inoltre, la presente edizione non include il capitolo relativo al giudizio e alla presa di decisione, perché ritengo che tali argomenti richiedano una trattazione più ampia di quella consentita da un capitolo di manuale. Per questi argomenti il lettore può fare comunque riferimento all'edizione inglese." Monica Bucciarelli
43,00 39,56

Psicoeconomia della vita quotidiana

a cura di C. Lucchiari

editore: McGraw-Hill Education

21,00 18,90

I processi cognitivi

Roberto Nicoletti, Rino Rumiati

editore: Il Mulino

pagine: 340

I processi cognitivi, oltre ad essere alla base della psicologia generale, rappresentano l'ambito di studio privilegiato per comprendere l'interazione dell'individuo con il proprio ambiente. In questo volume gli autori descrivono i meccanismi e le operazioni che stanno alla base di tale interazione, e approfondiscono le modalità e i vincoli con cui l'essere umano acquisisce, elabora, immagazzina, recupera le informazioni per poter svolgere i molteplici compiti di valutazione, ragionamento, soluzione di problemi e decisione e per poter compiere le diverse attività in cui attenzione, memoria e abilità intellettive sono richieste.
28,00 23,80

Intersoggettività e interazione. Un dialogo fra scienze cognitive, scienze sociali e neuroscienze

a cura di F. Morganti, A. Carassa

editore: Bollati Boringhieri

pagine: 361

Costrutto teorico al crocevia tra varie discipline e metodologie, l'intersoggettività è al centro del dibattito più attuale delle scienze cognitive. Questo interesse deriva della consapevolezza, sempre crescente, del carattere "ultrasociale" della specie umana. Il panorama delle discipline che affrontano il tema dell'intersoggettività è molto vasto: neuropsicologia e neuroscienze; studio della coscienza, delle emozioni, dell'embodiment, della "mente relazionale", e più in generale diverse aree di filosofia, etologia, psicologia clinica e psichiatria, psicoanalisi. Il volume "Intersoggettività e interazione" raccoglie proprio la sfida di mettere a paragone le varie discipline in cui questo paradigma è attivo, per esplorare i territori di confine e creare spazi di dibattito. I curatori hanno riunito i contributi di esponenti di primo piano delle diverse aree in ambito internazionale per far dialogare le scienze cognitive, la social cognition e le neuroscienze al servizio di una migliore comprensione della relazione Io-Altri e delle ricadute pratiche (psicoterapeutiche e non solo) che questa può avere.
50,00 42,50

I neuroni della lettura

Stanislas Dehaene

editore: Cortina Raffaello

pagine: 500

Come impara a leggere il nostro cervello da primate? Esistono metodi di lettura migliori di altri? E poi, utilizziamo le stesse aree corticali quando leggiamo l'italiano, l'arabo o il cinese? Stanislas Dehaene ci mostra come per rispondere a tali domande occorra dar vita a una scienza della lettura del tutto nuova, in grado di combinare quello che le neuroimmagini ci dicono sui circuiti corticali sottesi all'elaborazione di grafemi e fonemi con quello che la psicologia ci insegna sui meccanismi cognitivi legati all'arte del leggere. Veniamo così a sapere che nel corso dell'acquisizione della lettura i nostri circuiti corticali originariamente destinati al riconoscimento degli oggetti si sono "riciclati" per decifrare caratteri dalle più diverse dimensioni e fogge e che questa conversione è stata lenta, parziale e non priva di difficoltà, come mostrano i ripetuti scacchi cui vanno incontro i bambini (e non solo...). Tale scienza della lettura, però, ha un valore non solo teorico, ma anche pratico, in vista soprattutto di una nuova pedagogia capace di introdurre nel variegato mondo della scuola le conquiste più recenti delle neuroscienze.
33,00 28,05

Pensare, essere, fare creativamente. Riflessioni teoriche ed indagini empiriche in età evolutiva

M. Elvira De Caroli

editore: Franco Angeli

pagine: 208

C'è un debito da saldare all'origine di questo volume, un debito che l'autrice, nel passato, ha contratto con sé stessa: completare, cioè, le sue riflessioni sulla creatività, originariamente centrate sull'emozione, analizzando anche il pensiero e la ricerca sul campo. Fa da "contenitore" storico-psicologico di questo impegno l'analisi del complesso clima che ha preceduto gli studi di Guilford ed all'interno del quale l'autrice rintraccia le ragioni psicologico-sociali che hanno reso possibile e necessario lo studio della creatività. Dal quadro tracciato emerge, per il tramite di una osservazione epistemicamente "curiosa", il ruolo fondamentale in tal senso giocato da una diversa qualità dell'attenzione rivolta all'infanzia, come pure dal progresso tecnologico, fenomeni dei quali si rilevano le forze metabletiche che, in direzioni diverse, hanno contribuito alla creazione di un "clima" favorevole allo studio della creatività.
24,00

Come funziona la mente

Paolo Legrenzi

editore: Laterza

pagine: 143

La mente non è tutto il nostro animo. È quella componente essenziale che ci permette di pensare, ragionare, decidere. È un sistema di calcolo naturale, ma non solo: oltre a conoscere emozioni e passioni, svolge compiti speciali che ci consentono l'interazione con gli altri e senza i quali la nostra vita sociale sarebbe ben poca cosa. Il libro mostra, attraverso alcuni semplici modelli ed esempi sperimentali, che quando la mente lavora non applica semplicemente un insieme di regole logiche ma si basa anche su abitudini e convenzioni sociali: i contenuti influenzano, e molto, il nostro modo di rappresentarci i problemi. Inoltre anche le istituzioni hanno una mente, anche se il loro "cervello" è distribuito in molte sedi. A tali menti collettive, esattamente come a quelle individuali, è possibile attribuire razionalità strategica, che commisura cioè i mezzi agli scopi. È possibile rintracciare così le basi cognitive di molti fenomeni della nostra vita sociale, da alcune forme di violenza fino ai giochi politici tra alleati e avversari che si riscontrano in ogni esperienza di governo.
6,90 5,87

Il pensiero complesso. Mappatura e integrazione dei processi cognitivi sottostanti

Rosa Angela Fabio, Caterina Martinazzoli

editore: Franco Angeli

pagine: 160

In un mondo che cambia, in cui il caos dei sistemi è sempre in agguato, aumenta per il soggetto il rischio di assumere posizioni "intoccabili", giudizi e presupposti rigidi di interpretazione della realtà. Se questo contribuisce sicuramente a diminuire l'entropia, spinge anche l'individuo all'intolleranza. Comprendere la complessità del pensiero diventa indispensabile per aiutare le persone ad essere più flessibili. Il pensiero complesso contiene infatti un ampio numero di elementi dinamici e interdipendenti: include pensieri di base ed è caratterizzato da molte risposte possibili; richiede capacità di analisi e di sintesi; nasce dalla capacità di cogliere i nessi logici e renderli flessibili. Il volume si articola intorno all'analisi delle forme attraverso cui la psicologia sperimentale ha tradizionalmente studiato il pensiero complesso: il ragionamento, il pensiero creativo, il pensiero critico, il problem solving, il decision making. In ogni capitolo vengono presentate le teorie che descrivono come un buon pensatore dovrebbe ragionare nelle diverse circostanze, evitando errori cognitivi ed ostacoli di pensiero. Il volume presenta inoltre una ricerca che ha indagato le costruzioni (verbi per designare processi) che esperti e non esperti utilizzano in relazione alle diverse forme di pensiero.
18,50

L'ospite misterioso. Che cos'è la creatività, come funziona, come può aiutarci a vivere meglio

Salvo Pitruzzella

editore: Franco Angeli

pagine: 192

L'ospite misterioso è un'indagine sulla creatività nata sul terreno delle ArtiTerapie, discipline che stanno avendo una crescente diffusione nel nostro Paese. Dopo una definizione generale di creatività, l'autore affronta due grandi temi. Innanzitutto analizza l'importanza della creatività nel sano sviluppo della persona e quindi il suo valore come risorsa in ambito educativo, terapeutico e sociale. Successivamente, propone una descrizione dettagliata del funzionamento del processo creativo e delle possibilità di attivarlo, governarlo e valutarlo. Il discorso sulla creatività è svolto con argomentazioni ed esempi che spaziano dalle neuroscienze alla psicoanalisi, dalla letteratura alla storia dell'arte, dalla filosofia allo studio dei simboli, dalla scienza alla poesia. Il libro è rivolto a tutti quelli che praticano le ArtiTerapie, come attività principale o associata ad altre professioni; agli studenti delle varie discipline (Arteterapia, Danzamovimentoterapia, Musicoterapia e Drammaterapia); agli artisti che operano nel sociale; agli insegnanti di ogni ordine e grado; a professionisti e studenti, in ambito sanitario, educativo e sociale, interessati al tema della creatività. Ma potrà essere utile anche a chiunque voglia saperne di più su questa meravigliosa capacità umana, o sia intenzionato a lavorare sulla propria creatività personale.
25,00
21,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.