Libri della collana Psiche e coscienza pubblicati da Astrolabio Ubaldini
Spese di spedizione gratis su tutti gli ordini superiori a 29 euro

Astrolabio Ubaldini: Psiche e coscienza

Ecologia del cervello. Fenomenologia e biologia della mente incarnata

Thomas Fuchs

editore: Astrolabio Ubaldini

pagine: 400

Le neuroscienze hanno finora troppo spesso trascurato che il cervello è un organo dell'essere vivente, non della mente
34,00 32,30

Capisaldi dell'insegnamento di Lacan. L'orientamento lacaniano

Jacques-Alain Miller

editore: Astrolabio Ubaldini

Jacques-Alain Miller ebbe il privilegio di essere definito da Lacan il suo "unico lettore" e fu a lui che Lacan affidò la sua
32,00 30,40

Il vivente e il sacro

Domenico Chianese

editore: Astrolabio Ubaldini

pagine: 238

Ogni uomo alberga in sé qualcosa di sacro
22,00 20,90

Coltivare la resilienza. Un metodo per trattare i traumi subiti in età precoce

Kathy L. Kain, Stephen J. Terrell

editore: Astrolabio Ubaldini

Rispondere ai pazienti che abbiano sperimentato, nel corpo e nello spirito, l'impatto di traumi evolutivi e di difficoltà nell
25,00 23,75

Il gioco della sabbia. La ricerca infinibile

Angelo Malinconico, Nicola Malorni

editore: Astrolabio Ubaldini

A Dora Maria Kalff, allieva di Jung, si deve l'intuizione delle notevoli possibilità espressive e terapeutiche del gioco della
26,00 24,70

Odio, rabbia, violenza e narcisismo

Otto F. Kernberg

editore: Astrolabio Ubaldini

Il più recente scritto di Kernberg è una summa essenziale del suo pensiero e una lucida panoramica su alcuni drammatici temi c
12,00 11,40

Fratelli e sorelle. Psicoanalisi delle relazioni laterali

Juliet Mitchell

editore: Astrolabio Ubaldini

pagine: 270

Nella storia della psicoanalisi, così come in tutte le scienze sociali, i teorici hanno scelto principalmente l'asse di indagi
22,00 20,90

EMDR e disturbi sessuali

Elena Isola, Bruna Maccarrone

editore: Astrolabio Ubaldini

pagine: 208

In un'epoca di cambiamenti sociali e culturali così rapidi e significativi, per orientarsi nella cura dei vari disturbi legati
18,00 17,10

Coinvolgimenti analitici con gli adolescenti. Sessualità, genere e sovversione

Mary T. Brady

editore: Astrolabio Ubaldini

pagine: 162

Intraprendere un cammino psicoanalitico con un adolescente non è mai facile, né per l'analista né per l'adolescente: pone sfid
16,00 15,20

Neuroscienze del bilinguismo. Il farsi e disfarsi delle lingue

Franco Fabbro, Elisa Cargnelutti

editore: Astrolabio Ubaldini

pagine: 310

Più della metà della popolazione mondiale è bilingue
20,00 19,00

Clinica delle passioni

Massimo Termini

editore: Astrolabio Ubaldini

pagine: 208

Dalla vergogna alla colpa, dall'amore all'odio, dal malumore alla tristezza e altri ancora, senza dimenticare il luogo cruciale dell'angoscia: è nel variegato campo degli affetti che Lacan introduce il concetto di passione, smarcandosi al tempo stesso da quello di emozione. L'autore, psicoanalista lacaniano, propone un vero e proprio viaggio nel concetto di passione. Un fondamentale nodo soggettivo lega e stringe gli affetti all'inconscio e ai destini della pulsione, e il suo avvicinamento, la sua esplorazione, la sua riformulazione nello svolgimento dell'esperienza analitica è quanto costituisce il tema centrale del libro.
19,00 18,05

Guarire i traumi dell'età evolutiva

Laurence Heller, Aline LaPierre

editore: Astrolabio Ubaldini

pagine: 288

La capacità di essere in connessione con se stessi e con gli altri è la condizione imprescindibile per un'esistenza vitale e per un contatto profondo con le proprie emozioni. Questa connessione può venire a mancare a causa di blocchi inconsapevoli: una difesa, una reazione di sopravvivenza, che la persona ha sviluppato in risposta a un trauma. Raccogliendo l'esperienza del Somatic Experiencing sviluppato da Peter Levine, integrato con vari orientamenti clinici psicodinamici e utilizzando la consapevolezza somatica per favorire la regolazione del sistema nervoso, il Modello Relazionale NeuroAffettivo (NARM), elaborato da Laurence Heller e presentato in questo libro, parte da questi punti cardine per lavorare sui traumi dell'età evolutiva e avviare un processo di guarigione.
26,00 24,70

Coppie in psicoanalisi

Éric Smadja, Colette Braem
e altri

editore: Astrolabio Ubaldini

Nella terapia di coppia il lavoro del terapeuta si declina su tre piani, fra loro intrecciati: il piano individuale, quello intersoggettivo e quello gruppale. Prendendo spunto dai lavori di grandi teorici (Anzieu, Freud, Green, Kaës, Roussillon, Winnicott) gli autori riflettono sulle terapie di coppia che hanno seguito e addentrandosi in alcuni dei conflitti più ricorrenti, li suddividono in due categorie: da un lato le problematiche legate alla vita e alla storia 'naturale' di ogni coppia, come le relazioni erotiche e la sessualità, la questione del desiderio di un figlio (che porta con sé il passaggio da coppia a famiglia); dall'altro due tipi di sofferenze nelle quali spesso ci si imbatte, come la violenza e le relazioni extraconiugali. I casi descritti affrontano aspetti clinici, tecnici e teorici, permettendo al lettore di confrontarsi con diverse modalità di lavoro e di riflessione psicoanalitica e di scoprire le relazioni fra questi tre settori, che caratterizzano le origini e i fondamenti epistemologici della psicoanalisi.
16,00 15,20

Trauma e memoria. Una guida pratica per capire ed elaborare i ricordi traumatici

Peter A. Levine

editore: Astrolabio Ubaldini

pagine: 177

Il passato è la base del futuro e la memoria è il fondamento dell'identità. La funzione selettiva dei ricordi permette di compiere scelte coerenti nel presente, evitando di ripetere le risposte dannose e orientandosi verso un futuro più efficace. Ma accanto ai ricordi 'normali', buoni o cattivi che siano, tutti ci portiamo dentro in maggiore o minore misura un certo numero di ricordi traumatici, che si distinguono per la loro staticità e fissità. Sono tracce incise profondamente nel cervello, nel corpo e nella psiche da esperienze violente o travolgenti, che non mutano e non si aggiornano col passare del tempo. I ricordi traumatici ricompaiono come schegge impazzite nel bel mezzo della vita, soffocando l'energia vitale, nel sonno o nella veglia. Nell'ottica del somatic experiencing, il metodo con cui l'autore porta avanti da decenni il lavoro sui sintomi post-traumatici, il trauma non è una malattia, ma una risposta fisiologica a una situazione dolorosa o minacciosa dalla quale non c'è via di uscita: l'organismo reagisce con l'impotenza e la paralisi, e all'interno dell'individuo si inscrive quel ricordo traumatico non elaborato che continuerà a ripresentare il conto per il resto della vita. Diventa allora fondamentale, per lavorare sui sintomi del trauma, comprendere in che modo la memoria e i ricordi interagiscano con il funzionamento della psiche e del corpo. È nella memoria procedurale che Levine situa le tracce mnestiche inscritte dal trauma, ed è a quel livello di memoria che è necessario accedere per rinegoziare ed elaborare il trauma. Cruciale è il modo in cui i ricordi traumatici rimangono ancorati alle sensazioni fisiche e agli schemi motori: il somatic experiencing utilizza gli strumenti del movimento, della respirazione e dell'interazione per guidare il paziente a entrare in contatto in maniera graduale con le tracce traumatiche e imparare a gestirne le manifestazioni. Corredato di molti casi clinici e resoconti di sedute, nonché di un ricco apparato fotografico, è un testo rivolto ai terapeuti, ma del tutto accessibile a chiunque sia interessato allo studio clinico e scientifico del ruolo della memoria nel funzionamento dell'essere umano.
17,00 16,15

Istruzioni per l'uso del cervello

John Arden

editore: Astrolabio Ubaldini

pagine: 334

Che una mente sana e un corpo sano siano strettamente collegati, la cultura occidentale lo sostiene da secoli: tuttavia si tratta spesso di una verità acquisita, che per i più rimane lontana da una consapevolezza reale del funzionamento concreto di questa stretta interrelazione. "Istruzioni per l'uso del cervello" colma la lacuna che separa i dati scientifici dalla conoscenza accessibile ai non addetti ai lavori, e in particolare ai pazienti che sono all'interno di una relazione psicoterapeutica. Il testo di Arden si snoda su tre livelli: quello principale, che porta avanti un nuovo modello integrato e fondato sulle neuroscienze; un secondo, che scende su un piano neuroscientifico più tecnico, rivolto ai terapeuti; e un terzo livello appositamente formulato per il paziente, che contiene la 'traduzione' dei dati scientifici in indicazioni pratiche. L'autore spiega su questi piani paralleli cosa succede nel cervello quando il paziente si trova in uno stato di ansia, depressione, oppure fronteggia un disturbo post-traumatico da stress o un disturbo ossessivo-compulsivo: quali circuiti cerebrali sono iper o ipo-attivati, e cosa può fare concretamente il terapeuta per insegnare al paziente ad attivare determinate aree cerebrali o a ripristinare l'equilibrio in condizioni di iper-attivazione. Il paziente può in parte modificare e migliorare il proprio stato intervenendo su alcuni ambiti che hanno una profonda incidenza sul funzionamento cerebrale: le relazioni sociali, l'esercizio fisico, l'apprendimento, l'alimentazione e il sonno. Nella convinzione che l'alleanza terapeutica sia uno degli aspetti basilari per l'efficacia di una terapia, fornire al paziente spiegazioni e suggerimenti pratici e coerenti rafforza l'alleanza. Il sapere del terapeuta esce da un recinto inaccessibile e segreto e va incontro al paziente nella concretezza delle sfide quotidiane.
27,00 25,65

Cosa prova il cervello. Scritti di neuropsicoanalisi

Mark Solms

editore: Astrolabio Ubaldini

pagine: 251

Da quando è stato coniato, nel 1999, il termine 'neuropsicoanalisi' ha suscitato un ampio dibattito nel mondo scientifico, nonostante l'inizio dei rapporti Ira psicoanalisi e neuroscienze risalisse a molti anni prima. L'ambizione di questa disciplina che getta ponti Ira due approcci per qualcuno ritenuti antitetici, è quella di indagare cosa prova il cervello, quasi sempre oggetto, piti raramente soggetto, di ricerca. La neuropsicoanalisi investe i campi più disparati: la psicoanalisi, certo, ina anche i disturbi neurologici, il sogno e la coscienza. Numerose sono le implicazioni filosofiche di un approccio che si muove al confine Ira mente e cervello e ne esamina le interazioni. Questo volume fornisce un'introduzione alla materia e scandaglia le sue implicazioni. Mark Solms, che ne è uno dei pionieri, guida il lettore alla scoperta delle diverse sfaccettature di una disciplina di confine. Nella prima parte analizza il ruolo della psiche nella neuropsicologia, nella seconda fornisce alcuni esempi clinici di ricerca neuropsicoana-litica, mentre nella terza traccia Lina panoramica delle applicazioni del metodo ai disturbi psichiatrici, in particolare depressione e dipendenze. La quarta parte torna sulla prospettiva freudiana del sogno, aggiornandola alla luce delle recenti scoperte neuroscientifiche. Il volume si conclude con una sezione dedicata alle implicazioni filosofiche della disciplina, ovvero al monismo dal duplice aspetto percettivo, perno attorno al quale ruota, secondo l'espressione di David Chalmers "il problema 'difficile' della coscienza", che l'autore cerca di risolvere attraverso una distinzione preliminare fra il soggetto e gli oggetti della coscienza stessa.
24,00 22,80

Psicoanalisi attraverso lo schermo. I limiti delle terapie online

Gillian Isaacs Russell

editore: Astrolabio Ubaldini

pagine: 231

La psicoanalisi a distanza è sempre più diffusa
21,00 19,95

Quantum mind. La mente quantica al confine tra fisica e psicologia

Arnold Mindell

editore: Astrolabio Ubaldini

pagine: 583

È seguendo il Bianconiglio nella tana che Alice si cala nel Paese delle meraviglie, cioè nel mondo che sta sotto alla realtà f
36,00 34,20

Esperienze di disintegrazione

Psicoterapia del DDAI adulto, dei disturbi autistici e di aluni disturbi somato-psichici

Phil Mollon

editore: Astrolabio Ubaldini

pagine: 290

Un quadro estremamente esaustivo dei possibili approcci psicoterapeutici ad alcuni disturbi che hanno forte incidenza sul senso di integrazione di sé: alcuni molto noti e diffusi, altri più rari e di più difficile diagnosi. Si va dal disturbo da deficit di attenzione e iperattività (DDAI) ai disturbi dello spettro autistico, ad alcuni disturbi somato-psichici. I disturbi vengono esaminati sui vari piani che coinvolgono quello psico-neurobiologico, psicologico e somatico.
26,00 24,70

Il femminile tra mancanza e desiderio. Saggio sulla condizione umana

Giorgio Sassanelli

editore: Astrolabio Ubaldini

pagine: 152

L'esperienza della mancanza o del limite si può dire connaturata all'essere umano, ma da sempre rifiutata e negata in molteplici modi, fra i quali la proiezione, vale a dire l'attribuzione ad altri dei propri limiti e mancanze; altri che verrebbero in tal modo svalutati e, di conseguenza, considerati inferiori. Ora, da sempre e in tutte le culture, ad essere considerate inferiori sono state due categorie di persone: le donne e gli anziani. Ma mentre per questi ultimi la proiezione avviene sulla base di una reale e progressiva inferiorità, per la donna si tratta di una proiezione puramente culturale, anche se fondata su un vissuto psichico universale: l'angoscia di castrazione. Viceversa, sono proprio il riconoscimento e l'accettazione della mancanza a essere necessari al fine di attivare quella spinta e quella ricerca senza sosta e senza appagamento definitivo che è il desiderio, anziché rimuoverla o declinarla nel senso dell'avidità o del potere. E così 'il femminile', in quanto culturalmente portatore di questo senso di mancanza e incompletezza, nella misura in cui viene riconosciuto, accettato e valorizzato, viene a costituire una dimensione umana non inferiore e negativa, ma fondamentale e necessaria ad attivare, in entrambi i sessi, il processo di ricerca, sviluppo e realizzazione del proprio sé desiderante.
13,00 12,35

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.