Il tuo browser non supporta JavaScript!
Libri e librai dal 1946 Scopri cosa dicono di noi

Corraini

Biomilano. Sei idee per una metropoli della biodiversità. Ediz. italiana e inglese

Stefano Boeri

editore: Corraini

pagine: 20

Milano, come ogni grande città del mondo, è oggi davanti ad un bivio. Può continuare a crescere divorando suolo agricolo, boschi e porzioni di natura, riducendo di continuo la biodiversità vegetale e i territori a disposizione di altre specie animali. Oppure può scegliere di diventare una metropoli della biodiversità, a partire da un nuovo patto tra natura, città e agricoltura. "Biomilano" è la visione di una città che smette di estendersi nel territorio rurale e sceglie di crescere rigenerandosi e aumentando la presenza di superfici vegetali e biologiche. "Biomilano" illustra sei idee per una metropoli della biodiversità, sei stati di transizione tra città, natura e agricoltura per un nuovo modello di economia urbana: sei progetti nati in diversi ambiti e contesti, dallo studio di progettazione, al laboratorio di ricerca multiplicity.lab, da incarichi privati a ricerche e tesi universitarie.
3,00 2,55

Paolo Ulian. Il marmo tra classicità e contemporeneità. Ediz. italiana e inglese

Marco Romanelli

editore: Corraini

pagine: 64

Questo volume raccoglie i lavori in marmo di Paolo Ulian, dalle prime ricerche del 1992 agli ultimi progetti presentati in occasione del Salone Internazionale del Mobile di Milano 2011. Grazie alle tecniche di lavorazione sviluppate a partire dalla fine degli anni Sessanta, che permettono una parziale serialità del lavoro, il marmo, materiale "pesante" e rigido, si presta infatti ad essere declinato secondo linguaggi formali più leggeri e flessibili. L'attenzione per il riutilizzo degli scarti e l'ottimizzazione del processo produttivo testimoniano invece del metodo progettuale di Ulian, etico ed estetico al tempo stesso, che evita ogni spreco e giustifica ogni segno. La mostra "Il marmo tra classicità e contemporaneità. Paolo Ulian", promossa da Le Fablier, è in programma dal 12 al 17 aprile 2011 presso la Galleria Il Castello di Milano.
12,00 10,20

Cruciale. Progetto di Giulio Iacchetti. Ediz. italiana e inglese

a cura di B. Finessi

editore: Corraini

pagine: 64

La forma della croce è il punto di partenza di questa ricerca progettuale di Giulio Iacchetti: il suo segno (croce come simbolo del divino, come luogo d'incontro, come centro di relazioni) è osservato e analizzato di volta in volta come forma nascosta all'interno della realtà. Questo volume presenta venti progetti di Giulio Iacchetti nati da una ricerca lunga cinque anni, che offrono una dimostrazione di come "il progetto possa essere non solo una soluzione a necessità funzionali o a richieste commerciali, ma possa diventare un modo per parlare della propria maniera di vedere e di stare nelle "cose" del mondo" (Beppe Finessi). La mostra "Cruciale 20 Croci di Giulio Iacchetti al Museo Diocesano" è in programma dal 15 aprile al 12 giugno 2011 presso il Museo Diocesano di Milano.
12,00 10,20

L'infinito paesaggio

Tullio Pericoli

editore: Corraini

pagine: 96

L'attenzione di Tullio Pericoli per il paesaggio si è concretizzata nelle sue opere più recenti, eseguite dal 2006 al 2009 e raccolte in questo volume. Il paesaggio di Tullio Pericoli è dato dalla successione di singoli "frammenti", che insieme danno vita a un racconto collettivo su un territorio, un ambiente, una memoria. Al proprio interno il paesaggio comprende infatti anche l'artista che lo osserva, e nella pittura trasferisce oltre a colori, rumori e odori anche il proprio sentimento del tempo. La superficie frastagliata delle opere di Tullio Pericoli ritrae campi, terre, cieli, venti e colline. I segni, gli spessori e le macchie ricordano le venature delle zone coltivate, gli addensamenti della terra e l'infittirsi della vegetazione, e suggeriscono le lente mutazioni che il territorio nasconde naturalmente al proprio interno.
16,00 13,60

Rethinking happiness. Fai agli altri quello che vorresti fosse fatto a te. Ediz. italiana e inglese

Aldo Cibic

editore: Corraini

pagine: 144

Questo volume raccoglie quattro esempi progettuali che affrontano il tema delle nuove comunità possibili. Quattro racconti per parole, immagini e suggestioni sulle potenzialità del progettare il quotidiano. L'esperienza di Rethinking Happiness si è infatti riproposta di "azzerare" l'osservazione di un modello di sviluppo urbano, ripartire da una situazione di "tabula rasa" e ridefinire bisogni, abitudini, attività e sogni rispetto alle nuove coordinate del presente. In altre parole, ragionare su un'aggiornata idea di contemporaneità in un laboratorio aperto al contributo di economisti, sociologi, architetti, designer, urbanisti, paesaggisti e semplici cittadini chiamati a collaborare alla progettazione dell'identità di uno spazio. Le singole discipline infatti, in mancanza di visioni generali a monte, non sembrano più in grado di fornire da sole delle risposte in grado di spiegare "come" e "a che condizioni" si possano operare delle trasformazioni sul tessuto del contemporaneo. Rethinking Happiness è un progetto presentato presso la 12° Mostra Internazionale di Architettura di Venezia a cura di Kazuyo Sejima.
16,00 13,60

I mobili li porti tu

Alessandro Sanna

editore: Corraini

pagine: 24

Come si trasforma un mobile in un'opera d'arte? Disegnandolo fra le pagine di questo libro, fra i suoi personaggi flessuosi ed eccentrici invitati a prendere un tè a casa di Dino Gavina, una delle figure che ha reinventato il mondo del design del Novecento. Fra le tavole di Alessandro Sanna - realizzate in inchiostro di china e pennello su carta - ogni lettore immagina e dipinge da sé il proprio arredamento, e su suggerimento di Dino Gavina trasforma ogni mobile in "Ultramobile"! Gli Ultramobili sono infatti opere d'arte in forma di mobili: progettati da artisti come Man Ray, Sebastian Matta e Meret Oppenheim, sono pensati per far entrare nelle case oggetti poetici e vitali, non semplicemente funzionali. Introdotti da Dino Gavina a partire dal 1971, molti di essi sono tuttora in produzione. Questo volume è un omaggio a Dino Gavina pubblicato in occasione della mostra "Dino Gavina. Lampi di design" presso il Museo d'Arte Moderna di Bologna.
10,00 8,50

Atlante Gavina. Ediz. italiana e inglese

Beppe Finessi

editore: Corraini

pagine: 112

L'avventura intellettuale e imprenditoriale di Dino Gavina definito da Marcel Breuer il più emotivo e impulsivo fra tutti i costruttori di mobili del mondo è presentata in questo volume attraverso brevi citazioni di protagonisti e studiosi di design sulla gran parte degli oggetti da lui ispirati e prodotti, ancora oggi icone del design moderno. Dopo la costituzione di Gavina Spa nel 1960, nel 1962 Dino Gavina fonda con alcuni soci l'azienda Flos, diventata in breve tempo un modello di successo internazionale nel campo dell'illuminazione. Del 1968 è il progetto Ultrarazionale primo tentativo di superare lo stretto Razionalismo nell'arredamento e nel design mentre a partire dal 1971 si inaugura Ultramobile che introduce l'opera d'arte nella produzione di mobili in serie, molti dei quali tuttora sul mercato. Da un'idea di Enzo Mari, nel 1974 prende vita Metamobile: un progetto per la realizzazione di mobili con semplici assemblaggi di tavole grezze e chiodi, "perché ognuno possa porsi di fronte alla produzione attuale con capacità critica".
18,00 15,30

I libri di Ettore Sottsass. Ediz. italiana e inglese

Giorgio Maffei, Bruno Tonini

editore: Corraini

pagine: 296

Questo volume raccoglie le riviste e i libri che Ettore Sottsass ha scritto, illustrato o curato nell'arco di sessant'anni, tra il 1947 e il 2006. Opere su carta stampata in cui Sottsass ha realizzato appositamente testi, illustrazioni e/o invenzioni grafiche. La multiforme produzione editoriale di Ettore Sottsass è raggruppata in otto sezioni - la rivista "Room East 128. Chronicle", i libri editi per le edizioni "East 128", "Pianeta Fresco", gli inserti nelle riviste d'architettura e design, i libri illustrati e i testi teorici, i cataloghi del gruppo "Memphis", la rivista "Terrazzo" e le pubblicazioni augurali dello Studio Sottsass Associati - ed è accompagnata da contributi di Barbara Radice, Andrea Branzi, Michele De Lucchi, Nathalie Du Pasquier, Elio Fiorucci, Christoph Radl, Franco Raggi e Lea Vergine.
40,00 34,00

Ospiti inaspettati. Case di ieri, design di oggi. Ediz. italiana e inglese

a cura di

editore: Corraini

pagine: 160

Dimore storiche d'altri tempi dialogano con il design contemporaneo: conversazioni lievi e sorprendenti fra ambienti, arte e artigianato del passato con un corpus di oltre duecento oggetti progettati negli ultimi dieci anni da alcuni fra i protagonisti del design internazionale. Accostati nelle sale di quattro case-museo di Milano (il Museo Bagatti Valsecchi, Casa Boschi di Stefano, Villa Necchi Campiglio e Museo Poldi Pezzoli), i segni del passato e del presente svelano importanti e impreviste assonanze progettuali. Design del nuovo millennio e artigianato storico d.eccellenza riconoscono così inaspettati punti di contatto nelle rispettive progettualità e modi di produzione, oltre il sapore immediato di un accostamento ricco di fascino e storia.
28,00 23,80

Food designing. Ediz. italiana e inglese

Martí Guixé

editore: Corraini

pagine: 192

Questo volume documenta il lavoro di Martí Guixé attorno al food design, facendo il punto sulla sua ricerca dai primi progetti del 1995 agli ultimi lavori del 2010. Anche il cibo può essere progettato: Martí Guixé ne dà innumerevoli esempi squadrando patate, costruendo strutture molecolari a base di olive e stuzzicadenti, dando immagine alle torte decorandole con il grafico della percentuale dei loro ingredienti, persino ideando cibi sponsorizzati. Tradizione, comunicazione e cultura si fondono nei progetti di Martí Guixé e nella loro presentazione in questo libro: la combinazione di curiosità, ironia e meticolosità del designer catalano lusinga gli occhi e stimola riflessioni sul cibo e sul suo contesto. Chi detiene il diritto al possesso della pietanza? Da quale istante il piatto diventa del cliente e non più del ristorante? Esiste un diritto o un divieto di manipolazione del piatto, per esempio aggiungendo dei condimenti? A metà strada fra la classificazione e la sperimentazione gastronomica, i progetti di Martí Guixé sono soprattutto "riduzioni" di idee in campo alimentare, soluzioni per adeguare la cucina alla realtà dei nostri giorni e proporre nuovi modi di relazionarsi al cibo.
35,00 29,75

Lago Appartamento. A living showroom. Ediz. italiana e inglese

Brit Leissler, Diego Paccagnella

editore: Corraini

pagine: 160

Durante il Salone del Mobile 2009, per la prima volta un'azienda di arredamento si è presentata al pubblico in un appartamento affittato per l'occasione, abitato dallo staff della compagnia stessa per tutta la durata dell'evento. Lago Appartamento ha ospitato tredici persone, che hanno condiviso per una settimana la cucina, la doccia, gli armadi e hanno messo in comune le loro giornate con tutti coloro che suonavano il campanello. Naturalmente, tutti i mobili e gli oggetti nell'Appartamento portavano la firma dell'azienda Lago, creando così un'autentica e sorprendente fusione fra spazio quotidiano, luogo pubblico, galleria e showroom. La stessa distanza fra l'Appartamento e uno showroom tradizionale separa anche questo volume da una semplice presentazione. Emerge fra le pagine uno spaccato di vita durante un momento di festa e la scoperta curiosa di uno spazio abitabile e vivente: il progetto di proporre un nuovo modo di relazionare pubblico e design.
16,00 13,60

Design Gallery vs design industry. Ediz. italiana e inglese

editore: Corraini

pagine: 320

Nel 1988 Design Gallery Milano inaugura la propria attività ospitando la mostra "Bharata" di Ettore Sottsass, con allestimento firmato da Michele De Lucchi. Da allora Design Gallery ha proposto al pubblico centinaia di pezzi, pochi dei quali hanno superato le decine di unità di produzione: opere accomunate dal desiderio di andare oltre il sistema convenzionale del mercato, della sua produzione e diffusione. Pur autonoma e indipendente dal mercato industriale classico, l'esperienza di Design Gallery è tuttavia un fenomeno strutturale inserito all'interno del sistema dinamico del design, rispetto al quale ha carattere di avanguardia e complementarietà. Attraverso il proprio taglio interpretativo del fenomeno "design", concepito come disciplina anziché professione - come ricerca anziché prodotto - Design Gallery ha segnato infatti una storia di creatività radicale e sperimentazione ininterrotta.
60,00 51,00

Non perdere il filo. Ediz. italiana e inglese

William Wondriska

editore: Corraini

pagine: 48

Un filo senza fine lega fra di loro un infinito alfabeto di oggetti, da un minaccioso alligatore ad un timido xilofono, dalla luna nella notte stellata al caldo sole del giorno. Seguendolo nel suo imprevisto viaggio, il lettore curioso incontrerà oggetti e animali rimasti annodati nel filo, che si succedono nell'ordine alfabetico delle loro iniziali in inglese. Dopo aver indovinato e scoperto, pagina dopo pagina, le classiche e spontanee illustrazioni di un colore fresco e vivace, si ritroverà ogni oggetto in un elenco finale, accanto alla sua traduzione italiana: un modo inatteso e divertente di iniziare a conoscere una nuova lingua.
16,00 13,60

10

Marion Bataille

editore: Corraini

pagine: 10

Un libro animato per contare, che prende vita e trasforma i numeri in un geometrico volteggio senza fine. Da uno a dieci e viceversa: dietro ogni numero si nasconde infatti il proprio complementare, che prende vita voltando pagina e rivelando così il proprio lato nascosto. Una doppia dimensione e una lettura parallela, un modo imprevisto per immaginare ogni numero a partire dalla sua forma, grazie a soluzioni grafiche originali e immediate. Non solo libro da sfogliare, non semplicemente gioco per grandi e bambini, 10 è un sorprendente oggetto nato dall'incontro di creatività e design, essenziale e curato nella grafica e nella costruzione. Un viaggio personale fra i numeri da 1 a 10.
13,00 11,05

Inventario. Tutto è progetto-Everything is a project

editore: Corraini

pagine: 160

Ogni gesto, qualunque azione, anche la più semplice, è progetto. Dentro ogni cosa si possono riconoscere metodo e rigore, parole chiave della progettazione: un inventario è il modo più efficace di raccogliere, ordinare e decifrare tutto quello che abbiamo di fronte. Iinventarioè il contenitore dove questa ricerca trova posto, aperto ad ogni forma di espressione e rivolto principalmente al design. Un progetto editoriale pensato come una collana di volumi indipendenti - appropriandosi del meglio delle idee di "libro" e di "rivista" - che organizza il flusso di oggetti e pensieri attraverso un insieme di rubriche stabili, "scatole" che ospitano contenuti espressamente cercati e coerentemente ordinati. Attraverso di esse, Inventario racconta il "progetto" dai più diversi punti di vista, muovendosi liberamente fra discipline differenti, accomunate dalla logica della creazione: "progetto" è un oggetto, un'opera, un edificio, ma anche una porzione di ambiente naturale, la preparazione di un piatto di cucina, l'organizzazione di un viaggio, lo scatto di una fotografia o la scrittura di un racconto.
10,00 8,50
18,00 15,30
16,00 13,60

Spread design. Torino world design capital. Ediz. italiana e inglese

a cura di

editore: Corraini

pagine: 112

L'esperienza di Torino World Design Capital è analizzata in questo volume attraverso dieci temi e dieci protagonisti, che ne raccontano il progetto da punti di vista differenti. Durante i 365 giorni del 2008, infatti, Torino e il Piemonte hanno intrecciato design e territorio in un laboratorio sperimentale che ha coinvolto una vasta pluralità di voci differenti nell'intento di creare un sistema aperto e usabile, nato da una tradizione preesistente e in grado di proporsi stabilmente oltre i tempi di questa ricca esperienza. Design, collezionismo, grafica, critica, istituzioni. World Design CapitalTM ha favorito uno scambio di esperienze attorno al design come fattore di miglioramento della qualità di vita di una città, incidendo sugli aspetti sociali, ambientali, economici e culturali della comunità e lasciando dietro di sé un valore da reinvestire nel tempo.
23,00 19,55

Michele De Lucchi. Ediz. italiana e inglese

Steven Guarnaccia, M. Cristina Didero

editore: Corraini

pagine: 144

Architetto, designer, creatore, imprenditore, artigiano e pittore: la formula magica del talento di Michele De Lucchi è senza dubbio racchiusa nella sua folta barba, testimone del trascorrere del tempo sulla sua poliedrica carriera. Dalla storica lampada Tolomeo alla sedia First, dagli oggetti disegnati per Olivetti alla più recente Produzione Privata, in questo libro gli oggetti firmati da Michele De Lucchi sono descritti attraverso i testi di Maria Cristina Didero e le illustrazioni ironiche ed estrose di Steven Guarnaccia, che li rileggono attraverso colorate e inaspettate associazioni di idee. L'esplorazione concettuale di Michele De Lucchi attorno al design è espressione di una riflessione su se stessi e contemporaneamente sul contesto umano che circonderà ogni oggetto finito. Questo volume presenta la produzione di un protagonista del design contemporaneo, soffermandosi anche sul suo approccio e la sua personale visione del progettare.
20,00 17,00

Genetic tales. Ediz. italiana e inglese

Andrea Branzi

editore: Corraini

pagine: 196

Questo libro nasce dall'interesse di Andrea Branzi per il rapporto tra la genetica e il design, tra la produzione di serie e le varianti infinite del genere umano. A partire dal tema dell'evoluzione genetica, la ricerca di Andrea Branzi ha affrontato l'idea dell'infinito umano: in altre parole, il formarsi delle folle a partire dalla coppia. Parallelamente, il progetto si è concretizzato in una collezione di ventimila vasi per Alessi, decorati uno ad uno con il disegno di una faccia diversa. Le leggi che governano la diffusione di uomo e oggetto vengono qui implicitamente accostate: la possibilità di moltiplicare una "cosa" all'infinito - dimensione culturale, tecnicamente fuori dal mercato - appartiene infatti soltanto ad uno spazio mentale. La cultura produttiva moderna si è fermata all'idea della serie, ma l'infinito può essere una dimensione possibile nel momento in cui lo si lascia intendere, rivelando un frammento di una dimensione illimitata. E tuttavia, nell'umano come nell'oggettuale, all'interno del panorama indistinto dell'infinito il singolo conserva la sua propria identità, che lo individua e lo rende unico fra i molti.
20,00 17,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.