Libri Psicoterapia dell'adolescenza: Novità e Ultime Uscite | P. 5
Consegna gratis sugli ordini superiori a 29 €

Psicoterapia dell'adolescenza

Le traiettorie disadattive in adolescenza. Le differenti forme del disagio in una fase di transizione

Ugo Pace, Giovanni Guzzo

editore: Franco Angeli

pagine: 144

La complessità dei compiti evolutivi adolescenziali espone l'individuo a vissuti di incertezza e di vuoto dovuti alla sospensione tra la perdita dell'immagine infantile e la non ancora strutturata identità adulta. Gli interrogativi esistenziali accompagnano l'adolescente nei tentativi di riconoscersi e capirsi durante le trasformazioni in corso. Alcuni adolescenti tollerano i sentimenti di malessere che derivano da tutto ciò, altri incorrono in una crisi più intensa dove può trovare spazio la crisi depressiva, le tendenze antisociali, l'uso di sostanze, l'antisocialità e, alcune volte, anche il pensiero di porre fine alla propria esistenza. A quali condizioni la sofferenza adolescenziale può essere quindi considerata una "normale" condizione esistenziale, definita dal vissuto di perdite importanti, dal peso di reali assunzioni di responsabilità e da sfide continue ma propedeutica allo sviluppo adattivo o, al contrario, il campanello di allarme di un potenziale disagio psicologico futuro? Obiettivo di questo libro è quello di analizzare il rapporto fra compiti di sviluppo e reazioni a tali compiti, in un periodo dell'esistenza dove le traiettorie di sviluppo possono virare repentinamente verso lidi accoglienti, o al contrario, approdare a condizioni di esistenza disadattive, quando non addirittura patologiche.

La vocazione psicoterapeutica. Come si diventa psicoterapeuti dell'adolescenza

Gustavo Pietropolli Charmet, Chiara Assante
e altri

editore: Franco Angeli

pagine: 144

Come nasce, nella mente dello psicologo, il progetto di proseguire la propria formazione in senso terapeutico? Quali radici pr

Adolescenza e trauma. Il caso Sophie di In Treatment

Cesare Albasi

editore: Franco Angeli

pagine: 240

Il volume presenta un commento al caso di Sophie dello sceneggiato televisivo In Treatment. La serie, iniziata nel 2008 e proseguita con successo, è incentrata sui trattamenti psicoterapeutici del personaggio di Paul Weston, psicoanalista relazionale interpretato dall'attore Gabriel Byrne. Il libro è costruito in forma dialogica: stralci dei dialoghi delle sedute di Sophie con Paul, dialoghi dei gruppi di lavoro che hanno discusso il film con l'autore, interventi di commento delle interazioni tra i protagonisti. Prendendo spunto dalla fiction, il volume elabora considerazioni teoriche e cliniche che permettono di descrivere e analizzare, in modo critico, l'andamento di una psicoterapia breve con l'adolescente: i delicati passaggi della sua presa in carico, la negoziazione di obiettivi di lavoro condivisi, l'elasticità del setting e il processo di cambiamento. Il libro si presenta anche come un esempio dell'utilizzo degli strumenti audiovisivi nella formazione al lavoro clinico, uno strumento utile per sostenere o costruire percorsi formativi. L'originalità della particolare formula dialogica, unita all'approccio scientifico fondato sulla più recente letteratura rispetto al trauma e alla dissociazione, rendono il volume accessibile e interessante non solo per gli studenti e per gli addetti ai lavori , ma anche per quanti vogliano comprendere cosa sia oggi una psicoterapia con l'adolescente, come funzioni, cosa possa offrire.

Sofferenza psichica e cambiamento in adolescenza. Intervento integrato: approccio clinico e educativo

Giancarlo Rigon, Lucia Zucchi
e altri

editore: Centro Studi Erickson

pagine: 264

Questo libro è dedicato a un aspetto particolare della cura di adolescenti con gravi disturbi psicopatologici: l'incontro e la collaborazione tra medici, servizi e educatori. Nato sulla base dell'esperienza decennale del "Centro semiresidenziale per adolescenti con gravi disturbi psicopatologici" di Bologna, il testo si rivolge a chi accompagna professionalmente, nella vita quotidiana, gli adolescenti in situazione di sofferenza psichica (educatori, infermieri, medici, psicologi, assistenti sociali). Il filo rosso che percorre tutti i contributi raccolti nel libro è la necessità di integrare l'approccio clinico e l'approccio educativo, nella convinzione che l'intevento in una situazione di sofferenza psichica è assolutamente diverso dall'intervento su una malattia o una difficoltà di altro tipo.

Lo sviluppo della competenza emotiva dall'infanzia all'adolescenza. Percorsi tipici e atipici e strumenti di valutazione

a cura di I. Grazzani Gavazzi, C. Riva Crugnola

editore: Unicopli

pagine: 269

Il costrutto scientifico di "competenza emotiva", elaborato nell'ambito della psicologia dello sviluppo e dell'educazione, costituisce uno dei temi più fertili dell'attuale ricerca evolutiva, interessata allo studio della regolazione, espressione e comprensione emotiva di bambini e adolescenti dallo sviluppo tipico e atipico. Il volume raccoglie i contributi di alcuni tra i più rappresentativi studiosi italiani in questo settore, offrendo spunti di riflessione teorica e interessanti suggerimenti operativi che provengono dalla ricerca sperimentale e su campo. Tali contributi si snodano nelle tre sezioni che costituiscono il volume stesso: la prima è dedicata ai risultati di ricerche, condotte in un arco di tempo che dall'infanzia arriva alla tarda adolescenza, che riguardano principalmente la regolazione e comprensione emozionale; la seconda si focalizza sulle caratteristiche della competenza emotiva in condizioni di rischio per lo sviluppo psicologico; la terza contiene lavori relativi alla costruzione di strumenti di valutazione della competenza emotiva. Nel complesso il volume offre modelli d'intervento volti a migliorare diverse componenti della competenza emotiva.

Psicologia dell'adolescenza

a cura di A. Palmonari

editore: Il Mulino

pagine: 428

Questo volume fornisce un quadro complessivo delle conoscenze sull'adolescenza così come sono state elaborate dalla ricerca più avanzata. Ormai considerata un momento specifico e autonomo nello sviluppo psicosociale oltre che fisico e biologico dell'essere umano, l'età adolescenziale si caratterizza per una serie di problematiche fondamentali, relative sia ai compiti di sviluppo sia ai contesti sociali in cui l'adolescente si trova a vivere e a operare.

Il lavoro clinico tra adulti e adolescenti

a cura di D. Brambilla

editore: Franco Angeli

pagine: 128

Gli autori, esperti a livello internazionale, allargano lo sguardo clinico dall'adolescente in difficoltà al ruolo genitoriale, ai legami tra fratelli e al contesto socio-culturale di cui il ragazzo fa parte. Il terapeuta diviene un adulto in grado di garantire responsabilità e affidabilità al fine di costruire insieme all'adolescente e ai genitori una risignificazione dei loro vissuti e della loro storia. I profondi processi di cambiamento sollecitati dall'adolescenza coinvolgono il mondo psichico del ragazzo e tutto l'ambiente con cui si relaziona. In particolar modo i genitori sono chiamati a rivedere la loro funzione adulta ed il loro ruolo di care givers. Allo stesso tempo la nostra complessa società del consumo pone ai genitori profondi interrogativi sulla loro adultità e sui riferimenti educativi, culturali e valoriali. La difficoltà di stabilire i limiti e mantenere la giusta distanza fa emergere negli adulti, come nei loro figli adolescenti, vissuti di incomprensione, impotenza, minaccia e solitudine. Gli autori - Philippe Jeammet, Xavier Pommereau e Luis Kancyper - esperti a livello internazionale, sottolineano l'importanza di allargare lo sguardo clinico al ruolo genitoriale, ai legami tra fratelli e al contesto socio-culturale di cui il ragazzo fa parte.

Aiutare on line. L'intervento psicologico via internet con adolescenti (e non solo)

Alessandro Calderoni

editore: Ecomind

pagine: 192

Come si comportano gli adolescenti su internet? Cosa desiderano on line? Come dialogano tra loro via web? Come cercano aiuto attraverso il pc, se sono in difficoltà? E per gli adulti valgono le medesime domande? Oggi è possibile aiutare in modo efficace una persona anche attraverso la rete, habitat naturale dei nativi digitali, luogo di lavoro e svago dei seniores. Questa guida è una profonda e avvincente inchiesta su un tema di grande interesse sociale, ed è anche un manuale di istruzioni per i professionisti (psicologi, psicoterapeuti, medici) che vogliano cimentarsi nel lavoro di aiuto psicologico on line. Probabilmente qualcuno, in Italia, penserà che un testo di questo tipo sia troppo "avanti". Le ricerche scientifiche internazionali, i dati relativi alla fruizione del web e la scarsa attenzione deputata ai più giovani nel nostro paese dimostrano che è semplicemente il momento giusto.

Storie di adolescenza. Esperienze di terapia familiare

Maurizio Andolfi, Anna Mascellani

editore: Cortina Raffaello

pagine: 240

Che cosa significa essere adolescenti in un'epoca caratterizzata da frammentazioni familiari e crescente individualismo? Perché oggi i genitori sono confusi di fronte ai figli adolescenti? L'adolescenza è una "malattia" o semplicemente la fase del ciclo vitale più incompresa, sia dalle famiglie sia dagli addetti ai lavori? Cosa c'è dietro la violenza dei nuovi adolescenti? Come aiutare un adolescente depresso? Per la prima volta in Italia, il testo presenta le linee teoriche che guidano il lavoro clinico con gli adolescenti secondo la prospettiva sistemico-relazionale all'interno di una cornice familiare trigenerazionale. Vengono descritte numerose storie di adolescenti attraverso stralci di terapie condotte nell'arco di quarant'anni di esperienza con gli adolescenti. Il volume si rivolge a quanti operano nel campo delle professioni d'aiuto, a insegnanti ed educatori e a tutti coloro che svolgono professioni giuridiche inerenti al diritto di famiglia. Scritto in modo agile e scorrevole, ha come interlocutori, soprattutto, i genitori che non intendono abdicare al ruolo di guida e di base sicura per i propri figli.

La seconda nascita. Fenomenologia dell'adolescenza

Giuseppe Pellizzari

editore: Franco Angeli

pagine: 160

Dopo un lungo silenzio l'adolescenza è diventata un argomento di moda. Sono in molti a parlarne: giornalisti, sociologi, psicologi, psicoanalisti. Ma perché proprio ora? Perché l'adolescente con il suo smarrimento, col suo sentirsi orfano dei genitori dell'infanzia ci restituisce un'immagine impietosa, ma vera, del nostro smarrimento e del nostro sentirci orfani dei grandi ideali politici e religiosi del passato: che in forma di genitori simbolici sostenevano la vita degli individui. In quest'ottica l'interesse per l'adolescenza diventa non solo studio "scientifico" ma interrogazione sulla complessità del nostro essere di soggetti. L'adolescenza non è solo un'"età difficile": più ancora dell'infanzia rappresenta l'origine drammatica dell'uomo come essere pensante. In questo libro ci si propone di liberarla di sociologismi e psicologismi che tendono a produrre ricette rassicuranti, per restituirla alla sua dura essenzialità universale. Il modello freudiano e kantiano di "rivoluzione copernicana" e quello bioniano di "cambiamento catastrofico" costituiscono dei vertici privilegiati da cui guardare il dramma dell'adolescenza, perché esso esprime in maniera paradigmatica l'essenza di ogni crisi, cioè di ogni rivolgimento strutturale della percezione del mondo. Ripensare questo dramma può gettare nuova luce tanto sulla nostra condizione di esseri umani - chiamati all'incontro con la realtà e con il dolore - quanto sul concetto stesso di "esperienza".

L'adolescente prende corpo

a cura di P. Carbone

editore: Il Pensiero Scientifico

In adolescenza il corpo comincia a fare rumore: dai problemi identitari all'assunzione del proprio genere, dalle manipolazioni somatiche all'autolesionismo, dai comportamenti rischiosi ai tentativi di suicidio, dalle somatizzazioni alle malattie, il corpo si colloca al centro dell'esperienza evolutiva e delle diverse problematiche ad essa connesse. Il libro ci accompagna nella disamina rigorosa dell'argomento e coniuga le premesse teoriche del modello psicoanalitico alle esperienze cliniche con gli adolescenti nelle molteplici aree di intervento.

Dispositivi transculturali per la cura degli adolescenti. Un modello di intervento

a cura di M. Castiglioni, E. Riva

editore: Franco Angeli

pagine: 208

Un sempre maggior numero di persone, provenienti da altre culture, si rivolge oggi ai servizi di cura territoriali e agli studi privati di psicologi e medici; in particolare, i figli di immigrati nati e cresciuti nel nostro paese instaurano con i servizi socio-sanitari relazioni più continuative, non solo legate a situazioni d'emergenza, e pongono quindi richieste terapeutiche e di cura psicosociale più complesse rispetto a quanto accadeva con la generazione precedente. Inoltre, sperimentando la relazione con due modelli culturali differenti - quello dei genitori e quello italiano - durante l'età dello sviluppo costruiscono dei modelli identitari culturalmente misti, che tengono conto delle caratteristiche di entrambe le culture e si differenziano tanto dal modello originario della famiglia quanto da quello italiano. In questo volume gli autori propongono un approccio transculturale adatto alla cura degli adolescenti stranieri di seconda generazione o immigrati nei primi anni dell'infanzia, che si ispira al modello clinico della scuola di Psicoterapia Transculturale della Fondazione Cecchini-Pace di Milano; questo approccio propone la costruzione di dispositivi terapeutici flessibili, costruiti per essere adattati alle caratteristiche specifiche di ciascun paziente, tenendo in considerazione le sue caratteristiche culturali, i processi di cambiamento legati alla migrazione e alla variabilità individuale.

Adulti senza riserva. Quel che aiuta un adolescente

Philippe Jeammet

editore: Cortina Raffaello

pagine: 219

Per vivere, gli adolescenti hanno bisogno che gli adulti facciano gli adulti e sappiano dare sostegno ma anche imporsi con autorevolezza. Soprattutto, hanno bisogno che, con la loro stessa esistenza, gli adulti diano prova dell'interesse che la vita ha in se stessa, nonostante le sconfitte e i dolori inevitabili. Philippe Jeammet, uno dei più grandi specialisti dell'adolescenza, regala una testimonianza unica ai genitori disorientati che vogliono aiutare i propri figli a superare quel passaggio fondamentale che è l'adolescenza

Adolescenza e anoressia. Corpo, genere, soggetto

Elena Riva

editore: Cortina Raffaello

pagine: 384

La diffusione dei disturbi del comportamento alimentare fra le adolescenti delle società occidentali ha assunto, dalla seconda metà del secolo scorso, un carattere epidemico, diventando espressione del disagio psichico femminile che caratterizza questa fase evolutiva. Tale diffusione ha trasformato anoressia e bulimia da patologie gravi e relativamente rare in manifestazioni diffuse di sofferenza, segnali di una fragilità narcisistica e del carattere conflittuale del processo di costruzione dell'identità di genere femminile in questo momento della crescita. Nel volume i disturbi del comportamento alimentare nell'adolescenza vengono considerati manifestazioni di un disagio non solo intrapsichico ma anche relazionale e sociale, alimentato da alcune caratteristiche della "cultura del narcisismo" prevalente nella società contemporanea. I modelli interpretativi convergono in una prospettiva evolutiva che evidenzia la difficoltà delle attuali adolescenti ad affrontare alcuni compiti di sviluppo fase-specifici, come la mentalizzazione del corpo sessuato. Sono presi in esame gli aspetti della cultura affettiva che fanno da sfondo ai disturbi alimentari, con particolare attenzione al contesto familiare, e vengono illustrati, anche attraverso la presentazione di materiale clinico, i presupposti teorici e le metodologie d'intervento, individuali e di gruppo, sperimentati con successo con le adolescenti e con i loro genitori.

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Acconsento