Il tuo browser non supporta JavaScript!
Nelle nostre librerie trovi anche letteratura, libri per l’infanzia, filosofia, diritto e molto altro! Scopri dove siamo

Psicopatologia e psicopatologia dello sviluppo

Istruzioni per l'uso del cervello

John Arden

editore: Astrolabio Ubaldini

pagine: 334

Che una mente sana e un corpo sano siano strettamente collegati, la cultura occidentale lo sostiene da secoli: tuttavia si tratta spesso di una verità acquisita, che per i più rimane lontana da una consapevolezza reale del funzionamento concreto di questa stretta interrelazione. "Istruzioni per l'uso del cervello" colma la lacuna che separa i dati scientifici dalla conoscenza accessibile ai non addetti ai lavori, e in particolare ai pazienti che sono all'interno di una relazione psicoterapeutica. Il testo di Arden si snoda su tre livelli: quello principale, che porta avanti un nuovo modello integrato e fondato sulle neuroscienze; un secondo, che scende su un piano neuroscientifico più tecnico, rivolto ai terapeuti; e un terzo livello appositamente formulato per il paziente, che contiene la 'traduzione' dei dati scientifici in indicazioni pratiche. L'autore spiega su questi piani paralleli cosa succede nel cervello quando il paziente si trova in uno stato di ansia, depressione, oppure fronteggia un disturbo post-traumatico da stress o un disturbo ossessivo-compulsivo: quali circuiti cerebrali sono iper o ipo-attivati, e cosa può fare concretamente il terapeuta per insegnare al paziente ad attivare determinate aree cerebrali o a ripristinare l'equilibrio in condizioni di iper-attivazione. Il paziente può in parte modificare e migliorare il proprio stato intervenendo su alcuni ambiti che hanno una profonda incidenza sul funzionamento cerebrale: le relazioni sociali, l'esercizio fisico, l'apprendimento, l'alimentazione e il sonno. Nella convinzione che l'alleanza terapeutica sia uno degli aspetti basilari per l'efficacia di una terapia, fornire al paziente spiegazioni e suggerimenti pratici e coerenti rafforza l'alleanza. Il sapere del terapeuta esce da un recinto inaccessibile e segreto e va incontro al paziente nella concretezza delle sfide quotidiane.
27,00 22,95

Diamanti grezzi. Manuale psicoeducativo del trattamento del disturbo di personalità borderline. Programma strutturato per professionisti

Dolores Mosquera

editore: Mimesis

pagine: 198

Tra i disturbi di personalità, il disturbo borderline è quello che giunge più comunemente all'osservazione clinica. Recenti studi stimano che almeno il 2% della popolazione mondiale sia colpito da questa condizione. Il libro della psicologa e psicoterapeuta Dolores Mosquera vuole fornire una proposta organizzata per percorrere le diverse e più specifiche aree problematiche del disturbo borderline di personalità, mettendo a disposizione del lettore un programma che descrive la struttura per il lavoro con i pazienti e un itinerario sistematico che passa in rassegna gli aspetti centrali della patologia. Attraverso la pluriennale esperienza dell'autrice, maturata presso il centro Intra-TP di Santiago de Compostela da lei stessa fondato, il volume offre spunti pratici applicabili direttamente al lavoro clinico, oltre che utili per lo sviluppo di protocolli di ricerca. Postfazione di Vincente Rubio Larrosa.
21,00 17,85

Processi percettivi inconsci multipli e processi traumatici. Metodologia gruppoanalitica ad innesti per le bio-patologie auto-immuni e cronico-degenerative

Alberto Patella

editore: Franco Angeli

pagine: 252

Processi percettivi inconsci multipli e processi traumatici presenta la prima ricerca scientifica di base che procede senza soluzione di continuità dal 1964 a oggi. La ricerca riguarda l'organizzazione degli interventi terapeutici e clinici in pazienti ospedalizzati sofferenti di bio-patologie auto-immuni e cronico-degenerative e segue gli sviluppi della Metodologia Gruppoanalitica ad Innesti conseguiti attraverso molteplici training di base e di supervisione attuati in campo internazionale e per la durata di tre decenni. A consentire di individuare la funzione-chiave del rapporto tra processi percettivi inconsci multipli e processi traumatici è il Context/Matrix di tale metodologia. Il testo evidenzia in prospettiva applicativa la sinergia tra competenze terapeutiche e competenze clinico-interazionali. Indica nel training ECM/IGI in Supervisione Gruppoanalitica dei Casi e delle Interazioni Cliniche e Istituzionali una tappa determinante di addestramento per il medico e lo psicologo clinico che vogliano apprendere a svolgere il ruolo terapeutico in assetto di competenze clinico-interazionali e di prevenzione alla menomazione da burnout.
32,00

Guarire la frammentazione del sé. Come integrare le parti di sé dissociate dal trauma psicologico

Janina Fisher

editore: Cortina Raffaello

pagine: 350

Guarire la frammentazione del sé integra nozioni teoriche basate sulle conoscenze neurobiologiche a proposito di trauma, dissociazione e attaccamento con un approccio pratico al trattamento, attraverso un linguaggio diretto, accessibile sia al paziente sia al terapeuta. Viene presentato un modello che pone l’accento sulla “risoluzione”, una trasformazione della relazione con sé stessi sostituendo la vergogna, il disprezzo di sé e il senso di colpa con un’accettazione compassionevole. Gli interventi proposti sono stati adattati da numerosi modelli terapeutici all’avanguardia; l’obiettivo è ottenere degli strumenti per aiutare i pazienti a creare un senso interiore di sicurezza e un legame compassionevole anche con le parti più disconosciute di sé.
28,00 23,80

BFIS. Barkley functional impairment scale

Russel A. Barkley

editore: Hogrefe

pagine: 136

La BFIS è una scala psicometrica per adulti, il cui obiettivo e valutare la compromissione che si verifica con i disturbi psichiatrici o psicologici, permettendo al clinico, a differenza di altre scale, di confrontare le principali attività della vita potenzialmente compromesse nel paziente dai sintomi e relativi disturbi mentali o medici con quanto atteso per la popolazione generale. La scala si presenta in due forme: lunga, che fornisce informazioni sulla pervasività della compromissione psicosociale, in 15 domini considerati come il riflesso delle più importanti attività della vita per la maggioranza degli adulti; quick-screen, per una valutazione più rapida. Ambedue le forme si presentano in due formati: self e other-report. Una versione intervista può essere utilizzata come follow-up. Il volume comprende il manuale e, in appendice, la scala nelle sue varie forme. Al clinico, è data autorizzazione a riprodurre i moduli di somministrazione e scoring per la propria attività professionale.
89,00

Ipocondria, ansia per le malattie e disturbo da sintomi somatici. Guida per il clinico e manuale per chi soffre del disturbo

Daniela Leveni, Marco Lussetti
e altri

editore: Erickson

pagine: 278

Ricerche condotte negli ultimi anni hanno dimostrato come l'ipocondria, o ansia per la salute, sia un disturbo molto diffuso, invalidante per il soggetto e costoso per il sistema sanitario. La nuova edizione di questo manuale, aggiornata alla luce delle più recenti evidenze scientifiche e degli ultimi manuali diagnostici (DSM-5®) e ampliata con un capitolo dedicato al modello interpretativo metacognitivo, fornisce indicazioni su come riconoscere e gestire il disturbo nonché sui trattamenti farmacologici e psicoterapici più efficaci, informazioni utili a medici di qualunque disciplina, psichiatri, psicoterapeuti e studenti delle scuole di psicoterapia. Il volume si compone di una guida per il clinico e di un manuale per il paziente. La prima parte descrive le caratteristiche del disturbo e indica come strutturare un programma di trattamento cognitivo-comportamentale e come presentarlo ai pazienti, individuando e gestendo le principali difficoltà. La seconda parte, utilizzabile come strumento di auto-aiuto o come quaderno di lavoro, fornisce i concetti teorici fondamentali, oltre a indicazioni e materiali per gli esercizi pratici da svolgere. I contenuti di quest'opera, che includono il contributo di Paul Salkovskis e Hilary Warwick, due fra i più importanti clinici e ricercatori a livello internazionale, sono basati sull'ampia letteratura scientifica disponibile e sperimentati in svariati setting nella pratica clinica abituale.
21,00 17,85

Psychodynamic Diagnostic Manual. PDM-2

Nancy McWilliams, Vittorio Lingiardi

editore: Guilford Publications

pagine: 1078

Now completely revised (over 90% new), this is the authoritative diagnostic manual grounded in psychodynamic clinical models and theories. Explicitly oriented toward case formulation and treatment planning, PDM-2 offers practitioners an empirically based, clinically useful alternative or supplement to DSM and ICD categorical diagnoses. Leading international authorities systematically address personality functioning and psychological problems of infancy, childhood, adolescence, adulthood, and old age, including clear conceptualizations and illustrative case examples. Purchasers get access to a companion website where they can find additional case illustrations and download and print five reproducible PDM-derived rating scales in a convenient 8 1/2" x 11" size. New to This Edition *Significant revisions to all chapters, reflecting a decade of clinical, empirical, and methodological advances. *Chapter with extended case illustrations, including complete PDM profiles. *Separate section on older adults (the first classification system with a geriatric section). *Extensive treatment of psychotic conditions and the psychotic level of personality organization. *Greater attention to issues of culture and diversity, and to both the clinician's and patient's subjectivity. *Chapter on recommended assessment instruments, plus reproducible/downloadable diagnostic tools. *In-depth comparisons to DSM-5 and ICD-10-CM throughout. Sponsoring associations include the International Psychoanalytical Association, Division 39 of the American Psychological Association, the American Psychoanalytic Association, the International Association for Relational Psychoanalysis & Psychotherapy, the American Association for Psychoanalysis in Clinical Social Work, and five other major organizations.
60,00 51,00

Introduzione alla DBT. Il trattamento cognitivo-comportamentale del disturbo borderline

Marsha Linehan

editore: Cortina Raffaello

pagine: 420

A cura di Lavinia Barone e Cesare MaffeiLa Dialectical Behavior Therapy (DBT), che trova applicazione in numerosi settori della psicopatologia, nasce dall’intuizione dell’esistenza di un sistema di regolazione dell’esperienza emotiva, la cui disfunzione sarebbe alla base del disturbo borderline di personalità. A partire da questa idea, all’inizio degli anni Novanta Marsha Linehan elaborò il primo manuale sulla DBT, che è ora proposto ai lettori italiani in una veste ridotta come introduzione allo studio del DBT Skills Training (2015) e degli altri manuali dedicati a popolazioni specifiche (per esempio, il Manuale DBT per adolescenti, 2016) e resta il punto di partenza per chi vuole avvicinare il metodo DBT in qualità di professionista.
39,00 33,15

Neurofeedback nel trattamento dei traumi dello sviluppo

Edizione italiana a cura di Maria Silvana Patti

Sebern F. Fisher

editore: Cortina Raffaello

pagine: 392

Edizione italiana a cura di Maria Silvana PattiPrefazione di Bessel van der Kolk autore di Il corpo accusa il colpoSebern Fisher, pioniera in questo ambito di studi, mostra qui la capacità del neurofeedback di incidere su alcuni aspetti della salute mentale considerati tra i più intrattabili: il grave abuso infantile, la trascuratezza, l’abbandono, in altre parole i traumi dello sviluppo. Finora esistevano poche terapie affidabili per contrastarli. Adesso, l’autrice mostra che, focalizzandosi sui pattern delle onde cerebrali del paziente, i ritmi del cervello, del corpo e della mente si normalizzano e, con un training scrupoloso, si instaura la regolazione. Sono anche valutate le abilità cliniche necessarie, compresa la modalità con cui presentare il neurofeedback ai pazienti, come combinarlo con la psicoterapia tradizionale e come fornire l’assessment.
40,00 34,00

Trattamento dei disturbi d'ansia, del disturbo ossessivo-compulsivo e dei disturbi dell'umore

I protocollo terapeutici dell'EMDR

a cura di M. Luber

editore: Giovanni Fioriti Editore

pagine: 575

Questo è il terzo di una serie di libri dedicati a una migliore comprensione della terapia EMDR e mostra come i suoi principi, i protocolli e le procedure siano alla base del lavoro del clinico che utilizza la terapia EMDR standard. Una regola pratica per capire più profondamente qualsiasi argomento consiste nel partire dalle nozioni fondamentali ed eventualmente scostarsi dalla struttura standard nel modo più informato possibile. Per affrontare le particolari necessità delle loro popolazioni cliniche agli autori è stato chiesto di includere i tipi di domande rilevanti per l’acquisizione della storia del cliente, le risorse che possono essere utili e le spiegazioni necessarie nelle fasi di preparazione, le particolari cognizioni negative e positive nella fase di valutazione e negli interventi cognitivi integrativi, altre domande che è necessario fare durante le fasi da 4 (desensibilizzazione) a 8 (rivalutazione), una sezione sulla concettualizzazione e la pianificazione del trattamento, e altro materiale proveniente dalla ricerca e pertinente al loro lavoro.
44,00 37,40

Corporeità e presenza. Linee guida per un approccio al corpo nella psicosi

Michèle Gennart

editore: Giovanni Fioriti Editore

pagine: 390

Questo libro mira a mettere in luce gli a priori teorici necessari alla pratica di una fenomenologia del vissuto corporeo nella psicosi. Quindi, il senso che può esserci, in filosofia, a porsi delle domande sulla malattia mentale. La verifica della pertinenza riguardo a un oggetto (la psicosi) che non appartiene al suo campo tradizionale di studio. E, infine, la concettualizzazione della psicosi e del suo trattamento specifico da un altro punto di vista rispetto a quello tradizionale psichiatrico. La filosofia può contribuire alla spiegazione di un problema psichiatrico anche senza che il suo ruolo si ponga come esigenza “umanista” dotata di un potere di valutazione e di approvazione. La medicina, e in particolare la psichiatria, non ha alcun bisogno di un tale intervento per la semplice e buona ragione che essa stessa comporta intrinsecamente una presa di posizione etica. La scelta etica si situa anche in modo essenziale nelle premesse di ogni percorso scientifico, cioè nel momento fondamentale in cui viene individuato quale sarà esattamente il suo oggetto e quale metodo sarà adottato per conoscerlo. Così, la medicina contemporanea, qualunque sia la sua specialità, è segnata da una scelta che concerne la questione di sapere se essa andrà a promuovere o, al contrario, a ignorare il modello “zoologico”, cioè se essa si limiterà a trattare la materia vivente nella sua indifferenziazione oppure se si assegnerà come compito direttivo quello di investigare la vita e le malattie da cui potrebbe essere affetta, nel loro compimento specificamente umano sia individuale che inserito nella trama di una temporalità storica I tre punti focali della ricerca illustrata in questo volume (esperienza del corpo proprio, percezione delirante e allucinazione) convergono sul fatto che essi derivano da una sola e stessa problematica “spazio-corporea”; sono temi scelti in modo contingente nell’insieme della sindrome schizofrenica con l’intento di arrivare attraverso di essi a una visione, sia pure come orizzonte, del carattere globale e unitario della psicosi.
38,00 32,30

Psicopatologia del ciclo di vita

a cura di A. Maggiolini

editore: Franco Angeli

pagine: 364

Il manuale - arricchito da venti video sul canale YouTube FrancoAngeli, in cui gli autori presentano i temi trattati - affront
39,00

Lo straniero a giudizio. Tra psicopatologia e diritto

Isabella Merzagora

editore: Cortina Raffaello

pagine: 160

Sempre più stranieri sono alle prese con le nostre leggi, che possono essere diverse dalle loro perché si tratta di prodotti culturali. Come deve comportarsi il diritto di fronte a questo “conflitto culturale”? Le cose si complicano quando il diritto si incontra anche con la psicopatologia, dato che la malattia mentale, i modi in cui viene chiamata non sono gli stessi ovunque. Come fare una perizia di questo tipo? Come evitare sia il pregiudizio culturalista sia le ingiustizie che possono scaturire da un approccio che non tenga conto delle differenze? Sono queste le domande a cui il libro risponde, anche sulla scorta di una ricerca su perizie relative a 86 stranieri.
17,00 14,45

Handbook of Psychodynamic Approaches to Psychopathology

a cura di Patrick Luyten, Linda C. Mayes

editore: Guilford Publications

Authoritative and comprehensive, this volume provides a contemporary psychodynamic perspective on frequently encountered psychological disorders in adults, children, and adolescents. Leading international authorities review the growing evidence base for psychoanalytic theories and therapeutic models. Chapters examine the etiology and psychological mechanisms of each disorder and thoroughly describe effective treatment strategies. Highly accessible, the book is richly illustrated with clinical case material. It demonstrates ways in which psychodynamic theory and therapy are enhanced by integrating ideas and findings from neuroscience, social and personality psychology, cognitive-behavioral therapy, and other fields.
43,00 38,70
49,00 41,65

La cura del sé traumatizzato. Coscienza, neuroscienze, trattamento

Paul Frewen, A. Lanius Ruth

editore: Giovanni Fioriti Editore

pagine: 472

Le persone con gravi e cronici disturbi psicologici correlati al trauma manifestano spesso varie forme di sofferenza e dissociazione, come il PTSD e i disturbi dissociativi. La cura del sé traumatizzato descrive un nuovo modello quadridimensionale di dissociazione correlata al trauma (modello 4-D) per classificare i sintomi dello stress post-traumatico, sia che siano di natura intrinsecamente dissociativa sia che non lo siano, in modo da rispecchiare le quattro dimensioni sia nella forma di stati alterati di coscienza correlati a traumi (TRASC) sia di coscienza normale in stato di veglia (CNV). Il modello 4-D è stato sviluppato facendo riferimento agli studi fenomenologici e a quelli neuropsicologici degli stati alterati di coscienza. Nella sostanza, questo modello descrive sintomi clinicamente rilevanti lungo dimensioni che appartengono alla sfera del tempo, del pensiero, del corpo e delle emozioni negli stati di coscienza normale in stato di veglia e negli stati alterati di coscienza correlati a traumi. Le tipiche manifestazioni di TRASC includono: flashback, sentire voci, depersonalizzazione e ottundimento emozionale. In questo libro gli autori enfatizzano l'importanza del modello 4-D e ne raccomandano l'uso nel processo di valutazione e trattamento delle persone con disturbi correlati al trauma. Il libro è arricchito da numerosi casi clinici, da disegni e da poesie, e sarà di grande utilità per tutti i clinici - psicologi, psichiatri, assistenti sociali e psicoterapeuti - che lavorano con pazienti con traumi complessi.
38,00 32,30

Noi siamo un dialogo

Antropologia, psicopatologia, cura

Giovanni Stanghellini

editore: Cortina Raffaello

pagine: 285

Il dialogo è qui il concetto guida per affrontare tre questioni essenziali per la clinica: “che cos’è un essere umano?”, “che cos’è la patologia mentale?” e “che cos’è la cura?”. Essere umani significa essere in dialogo con l’alterità, la patologia mentale è l’esito di una crisi del proprio dialogo con l’alterità e la cura è il dialogo con un metodo il cui scopo è ristabilire il proprio dialogo con l’alterità. Lo scacco nell’incontro con l’altro porta alla patologia mentale. Il dialogo che cura questo scacco non ha come obiettivo la negoziazione di un costrutto condiviso. Piuttosto, è un movimento, la condivisione di un’intenzione, è l’atto di tendere verso l’altro.
26,00 22,10

Ascoltare i bambini. Psicoterapia delle infanzie negate

Luigi Cancrini

editore: Cortina Raffaello

pagine: 280

Cancrini propone qui cinque storie, raccontate dai bambini che le hanno vissute. Chi si prende cura oggi dei bambini maltrattati o infelici poco si preoccupa, abitualmente, di dare loro l’ascolto su cui sarebbe giusto basare il proprio intervento, e poco o nulla esiste in letteratura sul modo in cui il bambino riflette dentro di sé la complessità dolorosa delle situazioni in cui è costretto a crescere. Dalla lettura di questo testo emozionante emerge con chiarezza, anche per i non professionisti, la necessità di riconoscere il diritto alla psicoterapia per tutti i bambini che soffrono troppo. Evitando lo sviluppo di quelli che sarebbero, in mancanza di questo intervento, i gravi disturbi di personalità dell’adulto.
26,00 22,10

Trattato dei disturbi di personalità

Secon da edizione aggiornata al DSM-5®

a cura di J. M. Oldham

editore: Cortina Raffaello

pagine: 720

Risultato del lavoro di più di settanta autori (tra cui Clarkin, Fonagy, Gunderson, McGlashan, Westen), riuniti sotto la sigla dell’American Psychiatric Publishing, questo è il trattato sui disturbi di personalità più completo oggi disponibile. La seconda edizione è stata elaborata in risposta ai progressi crescenti nel campo degli studi sulla personalità e sui suoi disturbi. Il volume offre informazioni aggiornate su tutti i temi che oggi risultano essenziali per i clinici, dalla prima parte sui concetti fondamentali e l’eziologia alle successive sui trattamenti, sui problemi specifici, le popolazioni, i setting e le direzioni future. Per questo costituisce una guida clinica e un testo di riferimento insostituibile non solo per psichiatri, psicologi e medici ma anche per accademici e studenti.
74,00 62,90

Melancolia. La malattia dell'Occidente

Matthew Bell

editore: Edra

pagine: 240

La melancolia è un sentimento comune ma ha una lunga e affascinante storia medica che può essere tracciata sin dall'antichità. Evitando la semplicistica opposizione binaria del costruttivismo e del realismo, questo libro sostiene che la melanconia è una sindrome culturale che ha prosperato in Occidente per via dell'approccio della medicina occidentale, a partire dagli antichi Greci, e per il fascino che l'Occidente nutre da sempre verso la coscienza di sé e la riflessione. La melancolia non può essere equiparata alla depressione moderna, ma l'autore ritiene che i risultati delle più aggiornate e recenti ricerche sulla depressione possano far ulteriore luce sul fenomeno della melanconia. All'interno di un ampio panorama storico, l'opera si concentra sulla letteratura medica antica, in particolare sul poco conosciuto ma fondamentale Rufo di Efeso, e sulla medicina e la cultura della prima età moderna. Alcuni capitoli a parte sono dedicati a questioni di genere e differenza culturale, e il capitolo finale offre un'esplorazione della melancolia nel campo artistico, soprattutto nella letteratura ma anche nelle arti contemporanee come il cinema.
29,00 24,65

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.