Libri Ingegneria biochimica e biotecnologia: Novità e Ultime Uscite | P. 4
18app attiva! I nati nel 2002 potranno iscriversi e ricevere 500 euro da spendere in buoni Scopri di più

Ingegneria biochimica e biotecnologia

Dalla genetica classica alla genomica

Mario Polsinelli, Luigi De Carli
e altri

editore: Carocci

pagine: 221

Molto è cambiato negli ultimi anni nel campo della genetica, non solo a livello tecnico e metodologico, ma anche sul piano dei concetti. La genetica classica rimane comunque un costante punto di riferimento per la nuova genetica che si identifica con la genomica, ormai capace, con i potenti strumenti della biologia molecolare e della bioinformatica, di un'analisi strutturale e funzionale completa del materiale ereditario. Il protagonista di questo libro è il gene, come sequenza di DNA: nel cromosoma, nella cellula, nell'organismo, nelle popolazioni di individui; attivo nelle sue funzioni di espressione e di propagazione dell'informazione genetica. La genetica, nonostante oggi se ne parli molto, tra miraggi e timori, è sostanzialmente poco conosciuta e spesso presentata in modo distorto. Proprio a una migliore comprensione e a una corretta visione della materia vuol contribuire questo libro.
22,60 21,47

Regole responsabilità in nanomedica. Profili giuridici delle tecnologie biomediche avanzate

Giorgia Guerra

editore: CEDAM

pagine: 302

L'opera analizza gli istituti di diritto che disciplinano lo svolgimento delle attività nanomediche
19,00 18,05

Nuove biotecnologie, biodiritto e trasformazioni della soggettività

a cura di L. Palazzani

editore: Studium

pagine: 176

L'avanzamento irreversibile della tecno-scienza dischiude nuove possibilità di intervento e manipolazione della vita umana e n
18,00 17,10

Contro la perfezione. L'etica nell'età dell'ingegneria genetica

Michael J. Sandel

editore: Vita e Pensiero

pagine: 126

Le recenti straordinarie scoperte nel campo della genetica portano con sé grandi promesse per il futuro (anche immediato) insieme ad altrettanti grandi interrogativi. La prospettiva di riuscire a guarire molte gravi malattie si accompagna al rischio di arrivare a manipolare la natura umana per migliorarne le caratteristiche genetiche. Ecco perché molte persone provano inquietudine quando sentono parlare dì "ingegneria genetica". Ma in effetti che cosa c'è di davvero sbagliato nel concetto di "ingegneria genetica", ovvero nella "progettazione" della nostra natura di esseri umani? Nel rispondere a questa domanda, Michael Sandel si chiede quali siano le implicazioni morali di una vera e propria "ricerca della perfezione". La spinta a "implementare" la natura umana attraverso la genetica è già di per sé criticabile poiché rappresenta un desiderio di controllo e dominio che finisce per rifiutare il carattere di dono insito nelle capacità e nei successi di ciascun essere umano. Ecco perché la rivoluzione genetica non solo rimette in discussione i termini del dibattito etico, ma porta in primo piano, anche nell'agenda politica e sociale, questioni fortemente spirituali, addirittura teologiche.
12,00 11,40

Biotecnocrazia. Informazione scientifica, agricoltura, decisione politica

a cura di C. Modonesi, G. Tamino

editore: Jaca Book

pagine: 314

In un mondo in cui lo sviluppo tecnologico esercita un impatto sempre più forte sulla società, sulla salute e sull'ambiente, va messa in conto la necessità di una gestione trasparente e democratica delle decisioni che riguardano la scienza e la tecnologia. In biomedicina, per esempio, è ormai evidente un problema di integrità della ricerca scientifica, al punto che si è resa necessaria una "metaricerca" compiuta da scienziati indipendenti che analizzano l'attività sperimentale effettuata o commissionata dall'industria. Spesso tali contro-analisi evidenziano gravi manipolazioni a carico di studi scientifici i cui risultati possono essere successivamente utilizzati a fini di policy. Oggi tuttavia il problema investe anche il sistema che produce innovazione per l'agricoltura e l'alimentazione. L'agricoltura industriale ha evidenziato limiti enormi, perché dipende dall'alto consumo di combustibili fossili e dallo sfruttamento incondizionato di risorse naturali non rinnovabili. I costi economici, ambientali e sociali provocati dalla completa separazione tra produzione agricola, vocazione del territorio e saperi tradizionali ricadono sulle spalle dei soggetti più deboli della filiera agro-industriale, ossia gli agricoltori e i consumatori. Il volum dà la misura e la profondità di questi scenari, lasciando chiaramente trasparire non solo l'urgenza ma anche la reale convenienza di un'inversione di rotta nelle politiche che riguardano la scienza, la sicurezza alimentare e la salute.
19,00 18,05

Il DNA e il nostro corpo. Cosa dobbiamo sapere sulle biotecnologie

Colin Masters

editore: Dedalo

pagine: 184

Quello che si dice per la guerra, cioè che sia troppo seria per lasciarla fare ai generali, lo si può dire ormai anche della scienza: è troppo importante per lasciarla nelle mani degli scienziati. Il dibattito sulla scienza, e in particolare sulla biologia e la medicina, chiama sempre più spesso in causa le opinioni di politici e cittadini, sia per quanto riguarda le scelte personali di vita quotidiana, sia per le regole da applicare alla ricerca scientifica e all'uso di tecniche già esistenti. Attraverso le pagine di questo libro, il lettore incontrerà i princìpi base della biologia molecolare, analizzerà il panorama delle biotecnologie e darà uno sguardo ai possibili sviluppi scientifici che si profilano all'orizzonte. Il grande protagonista è il DNA, che viene presentato di volta in volta in coppia con processi ben noti a tutti, come la crescita, lo sviluppo e l'invecchiamento. All'interno di questa trama narrativa, vengono presentate le grandi sfide della scienza come la genomica e la proteomica, e questioni più spinose come la clonazione, l'ingegneria genetica, gli alimenti geneticamente modificati.
14,50 13,78

Bioingegneria dei sistemi metabolici

a cura di C. Cobelli, R. Bonadonna

editore: Pàtron

pagine: 448

34,00 32,30

Concetti di genetica

William S. Klug, Micheal R. Kummings
e altri

editore: Pearson

pagine: 768

41,00 38,95

Fondamenti di bioinformatica

Dan E. Krane, Michael L. Raymer

editore: Pearson

pagine: 336

I grandi progressi compiuti negli ultimi decenni dalla ricerca scientifica, insieme agli altrettanto straordinari strumenti messi a disposizione dall'informatica, hanno portato a una fusione di due materie specialistiche in un'unica disciplina: la bioinformatica, che può essere definita come la scienza che utilizza l'informatica per analizzare i dati biologici al fine di formulare ipotesi sui processi di vita. Il libro offre ai lettori, prevalentemente studenti universitari, uno strumento per apprendere i concetti basilari, quali il campo d'azione della bioinformatica, i programmi attualmente disponibili per analizzare i dati e gli algoritmi di base che li compongono.
32,00 30,40

Biotecnologie alimentari

Carmen Gigliotti, Roberto Verga

editore: Piccin-Nuova Libraria

pagine: 520

L'opera è indirizzata a tutti gli studenti che seguono i Corsi di Laurea in cui è previsto lo studio delle biotecnologie e presuppone le conoscenze sia delle materie di base, come biologia, biochimica e microbiologia sia delle tecniche di ingegneria genetica, ma vista la semplicità con cui sono esposti gli argomenti, il libro è accessibile a tutti coloro che vogliono avere un'idea dei campi in cui possono essere utilizzate le biotecnologie applicate agli alimenti. Nell'opera, suddivisa in sei parti, dopo una rapida introduzione alle biotecnologie e ai bioprocessi, si passa a considerare le categorie alimentari più significative e, nei singoli esempi riferiti, si evidenzia il ruolo e la flessibilità operativa che hanno microrganismi e molecole biologiche nelle produzioni alimentari, tanto da diventare nella maggior parte dei casi praticamente indispensabili per l'esistenza stessa del prodotto. Per quanto riguarda la composizione e la produzione delle varie categorie di alimenti trattati si fornisce una breve sintesi e si rimanda ad altre fonti per eventuali approfondimenti.
45,00 42,75

Cellule e cittadini. Biotecnologie nello spazio pubblico

a cura di M. Bucchi, F. Neresini

editore: Sironi

pagine: 237

Italiani ed europei sono davvero ostili alle biotecnologie? Quanto hanno contribuito i media a marcare la contrapposizione tra biotecnologie biomediche e agroalimentari? Come è possibile in questi campi integrare competenze scientifiche e partecipazione pubblica? Le biotecnologie sono un caso emblematico delle trasformazioni recenti - e per certi versi travolgenti - che hanno investito la ricerca scientifica e l'innovazione tecnologica nelle società contemporanee. Con contributi di sociologi, psicologi sociali, biologi e studiosi del diritto, "Cellule e cittadini" analizza il dibattito sulle biotecnologie ricostruendo da un lato gli orientamenti dell'opinione pubblica e l'atteggiamento dei media, e ripercorrendo dall'altro la storia della legislazione e le esperienze di coinvolgimento del pubblico nei processi decisionali. Mettendo in discussione stereotipi ancora radicati, gli autori approfondiscono le ragioni del senso comune e della sua presunta diffidenza, indicando la partecipazione dei cittadini come uno dei principali terreni di sfida per la scienza e la democrazia.
14,90 14,16
12,00

L'invasione molecolare. Biotech: teoria e pratiche di resistenza

a cura di

editore: Elèuthera

pagine: 117

Ultimata la colonizzazione geografica, i poteri forti del mondo globalizzato stanno ora lanciando una colonizzazione dello spazio organico che, grazie a biotecnologie capaci di manipolare le strutture genetiche, sta portando a brevettare la vita. Questo libro traccia una mappa della politica transgenica in atto proponendo forme di reazione che coniugano conoscenza scientifica e coscienza sociale. Nasce così un "manuale" di tattiche anti-biotech che consentono al cittadino di resistere a questa colonizzazione molecolare. Non si tratta di una critica primitivista alle biotecnologie, ma del tentativo di fornire quegli strumenti critici che permettano di diventare interlocutori e non sudditi del sapere tecnico-scientifico.
10,00 9,50

Grano o grane. La sfida OGM in Italia

a cura di L. Colombo

editore: Manni

pagine: 240

Il volume indaga il rapporto tra cibo e OGM, con un taglio divulgativo destinato ad un pubblico ampio e non specialistico. Il grano, declinato in Italia in quel Fattore P (pane, pasta, pizza e pasticceria) e così centrale nella dieta e nella filosofia alimentare nazionale, è assurto alle cronache da quando la Monsanto ha annunciato l'imminente immissione in commercio del grano OGM Roundup Ready. Una prospettiva che ha destato preoccupazioni fra operatori e consumatori nel mondo e sollevato reazioni nella stessa filiera del grano nordamericano, spingendo la multinazionale a congelare i propositi di commercializzazione del suo frumento transgenico.
16,00 15,20

OGM. La normativa del settore alimentare

Stefano Catellani

editore: Monte Università Parma

pagine: 284

18,00 17,10

Gli ogm sono davvero pericolosi?

Francesco Sala

editore: Laterza

pagine: 158

Le piante geneticamente modificate sono un approccio sicuro e affidabile per produrre di più, in modo più sano, a costi più bassi e con maggior rispetto per l'ambiente? Oppure sono 'il cibo di Frankestein', un espediente delle multinazionali del seme per arricchirsi, un attentato alla salute dell'uomo e dell'ecosistema, alla biodiversità, all'economia dei paesi poveri? Non è facile, per chi non ha una specifica preparazione, districarsi nel dedalo di informazioni e opinioni diffuse dai mass media. Questo libro offre una seria analisi delle nuove tecnologie applicate all'agricoltura, che impongono a ogni Stato di operare una scelta 'di campo'.
10,00

Storia della bioingegneria

a cura di C. Cobelli, E. Biondi

editore: Pàtron

pagine: 456

30,00 28,50

Microbiologia industriale

Matilde Manzoni

editore: CEA

pagine: 432

49,00 46,55

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.