Orari e chiusure delle nostre librerie per il mese di agosto Scopri di più

Disegno tecnico

Il disegno come ricerca

editore: Maggioli Editore

pagine: 250

"Questo testo è interessante proprio perché indaga le diverse modalità con cui il disegno, da quello analogico a quello digita
19,00 17,10

Disegno veloce di armature con AutoCAD

Paolo Locatelli

editore: DEI

pagine: 52

VeloC.A. è una add-in per AutoCAD dedicata al disegno veloce del cemento armato sviluppata per ridurre drasticamente i tempi necessari per la stesura di una tavola di armature e per la generazione automatica delle tabelle ferri. Il software, contenuto nel CD allegato alla presente guida d'uso e installazione, aggiunge ad AutoCAD una nuova barra degli strumenti dedicata al disegno strutturale e fornisce specifici oggetti dotati di funzionamento dinamico che consentono il disegno delle armature con pochi click e la generazione automatica delle tabelle ferri senza porre alcun limite alla geometria delle armature, alla complessità della tavola o alla personalizzazione degli stili. VeloC.A. implementa correttamente gli UCS, può inserire oggetti annotativi e semplifica notevolmente la gestione delle scale consentendo una resa stilistica uniforme con il minimo sforzo.
98,00

Le energie sottili del disegno utile

Giorgio Garzino

editore: Maggioli Editore

pagine: 284

Nella prima parte, il libro tratta il tema del rapporto fra il "disegno utile" ed il "disegno inutile"
29,00 26,10

Il futuro del disegno con il BIM per ingegneri e architetti. Ediz. italiana e inglese

Anna Osello

editore: Flaccovio Dario

pagine: 324

"Il futuro del disegno con il BIM per ingegneri e architetti" è un libro che raccoglie anni di ricerca teorica e applicata sul metodo che sta rivoluzionando la gestione e la comunicazione dei dati nel complesso e frammentato mondo dell'industria delle costruzioni: il Building Information Modelling. La ricerca di un mondo, per ora ancora immaginario, in cui tutti i dati riferiti al ciclo di vita di una costruzione possono essere inseriti in un modello una sola volta e condivisi in maniera semplice e senza perdita di informazioni tra ingegneri, architetti, facility manager, etc., è certo un argomento attuale e in rapida evoluzione. Con un iniziale inquadramento generale del BIM e dell'interoperabilità, il libro mette in evidenza i possibili vantaggi degli strumenti BIM per ingegneri e architetti a confronto con i più noti CAD (capitolo 01). Seguono un'indagine sullo stato dell'arte a livello internazionale (capitolo 02) e dodici casi studio che descrivono in dettaglio vantaggi e problemi del BIM nell'utilizzo reale, suggerendo possibili soluzioni (capitolo 03). La necessità di standard condivisi a supporto di un settore delle costruzioni che voglia innovarsi con il BIM è sottolineata nel capitolo 04 in cui sono proposti i risultati di un progetto internazionale (SEEMPubS) in cui interoperabilità e middleware sono parole chiave.
35,00 33,25

Geometria vettoriale per la grafica

editore: CittàStudi

pagine: 311

Come si creano gli oggetti di grafica? Quali "magie" ci sono dietro l'esecuzione di programmi di grafica computerizzata come CAD/CAM e RHINO? Creare e manipolare oggetti attraverso la grafica computerizzata è alla base dei corsi di design, ma non solo, è fondamentale anche per quei corsi che hanno tra gli obiettivi formativi la virtualizzazione delle immagini, come architettura e ingegneria. "Geometria vettoriale per la grafica", utilizzando il linguaggio della geometria analitico-vettoriale, spiega e descrive, anche attraverso numerosi esercizi, quali leggi matematiche stiano alla base della creazione, della modificazione e dell'analisi di curve e superfici, elementi fondamentali per la descrizione di forme di oggetti. Grazie all'esperienza didattica e organizzativa pluriennale di Franca Caliò e di Alessandro Lazzari, unitamente alla collaborazione sia tecnologica sia didattica degli altri due giovani autori Mario Argeri e Debora Sesana, questo libro rappresenta un punto di partenza fondamentale per l'apprendimento e la comprensione delle basi matematiche per la grafica computerizzata, utile tanto agli studenti quanto a tutti coloro che, non volendo usare programmi di grafica a scatola chiusa, sono alla ricerca di una guida da seguire per comprendere i retroscena della creazione grafica.
27,00 25,65

Modellando-modellando. Modello digitale e modello fisico, esperienze e riflessioni sul ruolo della rappresentazione

Maria Pignataro

editore: Maggioli Editore

pagine: 128

La stretta relazione fra modello digitale e modello fisico, determinata dalle recenti introduzioni tecnologiche, costituisce u
15,00 13,50

Disegno (E) In Formazione. Disegno politecnicoDrawing (and) information polytechnic drawing. Ediz. italiana e inglese

Giorgio Garzino

editore: Maggioli Editore

pagine: 322

Le possibilità offerte dall'informatica consentono ai progettisti di esplorare il manufatto nella realtà virtuale, ovvero perm
29,00 26,10
44,90 42,66

Ergonomia cognitiva

a cura di F. Di Nocera

editore: Carocci

pagine: 338

Secondo la definizione fornita dalla International Ergonomics Association, l'ergonomia è la disciplina scientifica che si occupa dell'interazione tra l'individuo e gli altri elementi di un sistema e l'ergonomo è il professionista che applica teorie, principi, dati e metodi di progettazione alfine di ottimizzare il benessere dell'individuo e la prestazione dell'intero sistema. Con l'espressione "ergonomia cognitiva" viene posto l'accento sugli aspetti cognitivi di questa interazione, vale a dire il modo in cui l'utente di una tecnologia percepisce, presta attenzione, decide e programma le sue azioni al fine di raggiungere un obiettivo. Naturalmente, la progettazione di dispositivi tecnologici non può prescindere dall'analisi di questi processi. Le conoscenze sviluppate nell'ambito dell'ergonomia cognitiva consentono, difatti, di sviluppare sistemi usabili, in grado di ridurre il carico di lavoro imposto all'utente e la probabilità di commettere errori. Il volume affronta le tematiche tipicamente oggetto di studio degli ergonomi di formazione cognitiva, approfondendo sia gli aspetti teorici sia quelli procedurali.
29,50 28,03

Progetti di benessere. Ergonomia, partecipazione, consapevolezza

Ivetta Ivaldi

editore: Franco Angeli

pagine: 208

Il volume raccoglie saggi editi e inediti sull'ergonomia. Quell'ergonomia che intende lavorare per il miglioramento in tutti i contesti di attività e cerca di rendere le persone più coscienti e più libere, quella che continua a proporsi con determinazione per contribuire alla ricerca dell'armonia nei rapporti di lavoro e della qualità della vita negli ambienti e nei territori. L'ergonomia è ancora oggi un campo di studi poco conosciuto in Italia. Nel mondo accademico, spesso organizzato in modo rigidamente disciplinare, trova spazio con difficoltà perché opera in modo interdisciplinare. Nei luoghi di lavoro promuove la prevenzione con studi che considerano insieme aspetti tecnologici, organizzativi e ambientali e quindi viene vista con diffidenza da chi ancora intende la sicurezza come un armamentario farraginoso che serve a evitare sanzioni. Propone inoltre una cultura del rispetto e della valorizzazione delle persone in una dimensione di benessere nei luoghi di vita e di lavoro che sfida il cinismo diffuso sulla reale possibilità di far emergere capacità e creatività da tutti. Prevede anzi di far progettare l'innovazione a quelli che dovranno affrontarla supportandoli con dei percorsi di apprendimento che li rendano più consapevoli delle prospettive e delle scelte.
27,50

Argomenti di ergonomia. Un glossario

a cura di S. Pizzocaro, M. Figiani

editore: Franco Angeli

pagine: 176

Il secondo volume del glossario prosegue nel compito di chiarimento e di riflessione intorno a termini riconducibili - diretta
22,00

Ergonomia antropologica

Enrica Fubini

editore: Franco Angeli

pagine: 160

In questo volume vengono analizzate alcune tipiche applicazioni delle conoscenze ergonomiche alla progettazione di posti, attrezzature e ambienti di lavoro, nonché di dispositivi di protezione individuale, il cui uso effettivo da parte degli utenti dipende dal bilanciamento tra le esigenze di protezione e quelle di usabilità. La progettazione di tutti questi elementi può influenzare sia la salute, sia il benessere delle persone, ed anche la loro sicurezza ed efficienza. Vengono fornite indicazioni su come organizzare il layout dei posti di lavoro e su come scegliere gli arredi e gli utensili in relazione ai compiti e alle caratteristiche dimensionali e posturali degli operatori/utenti. Per quanto concerne gli ambienti, le indicazioni riguardano sia la configurazione spaziale e gli aspetti dimensionali delle aree di lavoro, sia il microclima, la qualità dell'aria indoor, il rumore, le vibrazioni e l'illuminazione, con alcuni richiami alla normativa sui diversi argomenti.
21,00
26,00

Ergonomia e creatività

Andreas Sicklinger, Giulia Testore

editore: Maggioli Editore

pagine: 195

Esistono ancora problemi di design irrisolti? È possibile migliorare le proprie condizioni di vita attraverso un approccio erg
25,00 22,50

Ergonomia antropologica

Enrica Fubini

editore: Franco Angeli

pagine: 320

L'ergonomia è una disciplina relativamente recente, strettamente legata allo sviluppo della tecnologia e della società, ed ha
33,00

Ergonomia applicata al progetto. Cenni storici e antropometria

Andreas Sicklinger

editore: Maggioli Editore

pagine: 192

Il presente volume vuole dare gli strumenti per una progettazione consapevole, legato alle capacità fisiche e dimensionali del
20,00 18,00

Illustrare in digitale

Giuseppe Amoruso

editore: Pàtron

pagine: 160

20,00 19,00

Ergonomia e design

Andrea Lupacchini

editore: Carocci

pagine: 480

Nato come strumento per fornire un quadro generale dell'ergonomia moderna, il libro accompagna il lettore attraverso un agile percorso di assimilazione delle caratteristiche distintive di questa disciplina. Tra arte e psicologia, tra biologia umana e creatività, tra sport e comunicazione: un percorso interdisciplinare in grado di riconoscere definitivamente alla materia la capacità di fungere da cerniera tra discipline scientifiche e scienze umanistiche, puntando all'individuazione di approcci olistici e all'attitudine alla ricognizione e all'integrazione. Dopo aver affrontato i temi della qualità, dell'usabilità e della gradevolezza, il libro compie incursioni in ambiti specifici: dai microspazi agli abitacoli, dalle calzature alle architetture corporali, dallo yacht design al design for all. Concetto invariante è che gli strumenti di conoscenza debbano sempre essere impiegati in funzione ergonocentrica, indirizzandoli verso i limiti dell'uomo, le caratteristiche naturali, le capacità psichiche e fisiche nonché verso i suoi bisogni, siano essi effimeri o profondi. L'ergonomia e la moderna filosofia del progetto possono farsi portavoce di un nuovo "umanesimo scientifico", dove intersezioni operative tra aree diverse dello scibile possono rendere possibile la "riduzione" di fratture innaturali, come per esempio quella tra arte e tecnologia.
43,50

Argomenti di ergonomia. Un glossario

a cura di S. Pizzocaro, M. Figiani

editore: Franco Angeli

pagine: 192

Proposto al lettore come una raccolta di voci redatte da un gruppo di autori, docenti e ricercatori, la cui attenzione si conc
23,50

Informatica e fondamenti scientifici della rappresentazione

a cura di L. De Carlo

editore: Gangemi

pagine: 336

Il Dottorato in Scienze della Rappresentazione e del Rilievo, che nasce dalla fusione dei due Dottorati del Dipartimento, riprende, in un rinnovata veste editoriale, la pubblicazione degli Strumenti del Dottorato. Questo volume raccoglie gli esiti di un seminario e di un laboratorio che si sono svolti alla Sapienza nel mese di Febbraio del 2007. Il tema del seminario, i fondamenti scientifici della rappresentazione, non è nuovo; ma decisamente inedito è il modo di affrontarlo. È ormai tempo, infatti, di riconoscere nelle applicazioni dell'informatica alla scienza della rappresentazione, il nuovo volto della geometria descrittiva. Chi considera obsolete le complesse costruzioni grafiche dei manuali di tradizione ottocentesca e tuttavia percepisce nell'addestramento all'uso di questo o di quel programma CAD un decadimento della nostra tradizione accademica, potrà forse trovare in queste pagine una possibile soluzione del suo dilemma: una disciplina non nuova ma profondamente rinnovata, che rileggendo con le tecniche attuali il proprio passato, si proietta nel futuro, capace di dialogare, come nei suoi tempi migliori, con il progettista, con il matematico, con l'industria.
32,00 30,40

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.