Libri Servizi psichiatrici e comunità terapeutica: Novità e Ultime Uscite | P. 4
Dal 1946 a fianco di professionisti e studenti Scopri cosa dicono di noi

Servizi psichiatrici e comunità terapeutica

Psicoterapia di comunità. Clinica della partecipazione e politiche di salute mentale

Raffaele Barone, Vincenzo Bellia
e altri

editore: Franco Angeli

pagine: 320

La comunità locale, con il suo complesso intreccio di gruppi, culture, nicchie familiari e sociali, è lo spazio della costruzione, dell'evoluzione e delle trasformazioni dell'identità. Il confronto con la psicopatologia grave impone perciò una prospettiva comunitaria ed esige il reclutamento delle risorse comunitarie, se si mantiene l'ambizione di curare per guarire. La psicoterapia, però, è troppo spesso avulsa dal sociale e la pratica psichiatrica, per converso, è pressoché impermeabile agli stimoli del pensiero psicologico-clinico. Questo libro presenta una modellistica di ispirazione gruppoanalitica, trasversale alla professione psicoterapeutica, alla psichiatria territoriale, al lavoro di rete, alla residenzialità, alle pratiche di inclusione sociale. È una concezione della cura radicalmente partecipativa, in stretto rapporto con le comunità e i territori (concreti e mentali) dei soggetti coinvolti, volta a recuperare nei servizi pubblici la possibilità della soggettivazione e a sviluppare la funzione pubblica nella pratica professionale "privata". Il modello rende fruibili e operazionalizzabili le potenzialità dei gruppi, delle tecniche attive e di nuovi dispositivi di lavoro, per una psicoterapia a dimensione comunitaria e per interventi di comunità a dimensione psicoterapeutica.
42,00

Esercizi di visioning. Psicoanalisi, psichiatria, istituzioni

Giovanni Foresti, Mario Rossi Monti

editore: Borla

pagine: 304

La coesistenza di diverse tradizioni teorico-cliniche caratterizza l'epoca del pluralismo in psicoanalisi. In questo nuovo contesto, la complessità intra e inter-disciplinare dei concetti richiede un radicale ripensamento degli strumenti di lavoro dello psicoanalista. Mentre per lungo tempo l'interpretazione è stata la punta di diamante dell'intervento terapeutico, oggi essa viene riconsiderata grazie alla decostruzione/ricostruzione dei fattori terapeutici (specifici e non specifici, interpretativi e non interpretativi) all'opera nel processo trasformativo. L'interpretazione "classica", che mirava al disvelamento di verità nascoste, viene dunque intesa in una prospettiva più flessibile e multidimensionale che consente di esportare le conoscenze della psicoanalisi nel lavoro con i pazienti gravi, nel lavoro di gruppo, nella pratica clinica delle istituzioni psichiatriche. In questa prospettiva, giocano un ruolo cruciale quelli che abbiamo chiamato "esercizi di visionino": ipotesi provvisorie e concettualmente eterogenee che mirano a sviluppare la capacità dei singoli e dei gruppi di generare rappresentazioni perspicue dei fenomeni con i quali di volta in volta i clinici si confrontano.
30,00 28,50

Per una migliore assistenza psichiatrica

Graham Thornicroft, Michele Tansella

editore: CIC Edizioni Internazionali

pagine: 208

35,00 33,25

Resilienza. Il pozzo dei desideri

Gabriella Ferraro Bologna

editore: La Biblioteca di Vivarium

pagine: 184

24,00 22,80

Disabilità mentale e istituzioni. Riflessioni sulla presa in carico

a cura di F. Lolli, S. Pepegna

editore: Franco Angeli

pagine: 112

Un'esplorazione seria e rigorosa nella complessità della presa in carico della persona disabile mentale all'interno di istituzioni riabilitative e rieducative, in un percorso scandito da osservazioni cliniche e spunti teorici che stimola il lettore a sviluppare un pensiero ed un atteggiamento critico. Il libro propone interventi di diversi autori che si occupano di disabilità intellettiva in ambiti istituzionali differenti, accomunati, tuttavia, dall'estrema attenzione alla particolarità dei casi e dall'esigenza etica di non scadere in derive tecnicistiche o "massificanti".
16,50

Legami resistenti. La clinica familiare nel contesto istituzionale

Caterina Arcidiacono, Gabriella Ferrari Bravo

editore: Franco Angeli

pagine: 240

Il volume riporta l'esperienza clinica del Centro per le Famiglie di Napoli nell'incontro con le famiglie nei casi di invio regolamentato. Sono descritti e commentati percorsi di psicoterapia, di mediazione familiare e di accompagnamento del regime di visita protetto in spazio neutro. Il modello di riferimento clinico è quello della sarcitura, parola suggerita dalle tecniche di conservazione e riparazione che rinforzano le strutture e i tessuti. Suo tramite è possibile superare il tradizionale e inefficace criterio riparativo, secondo il quale una famiglia in crisi e con risorse carenti ottiene dai servizi prestazioni che suppliscano alla sua incompetenza. In particolare nel testo vengono offerte linee guida per la costruzione di uno spazio clinico entro una salda cornice e con una regia unitaria. La metafora della trama e della rete aiuta a riannodare e ridisegnare percorsi di vita sfilacciati e a visualizzare e valorizzare un intervento che considera le famiglie come competenti nell'affrontare le mancanze, i processi di separazione e i lutti che le attraversano. Alcuni capitoli sono proprio dedicati alla presentazione di vicende familiari nel loro incontro con i servizi. L'introduzione di Vittorio Cigoli, che ha a lungo collaborato al processo di costruzione delle strategie d'azione del Centro per le Famiglie, rende conto della ricchezza del percorso nell'ambito degli studi sulla clinica familiare nei servizi.
30,00

Metodo e risultati di una comunità per tossicodipendenti. L'esperienza di Città della Pieve

a cura di A. Addazi, R. Marini

editore: Franco Angeli

pagine: 288

Quali sono i dipendenti che traggono maggior vantaggio dalla Comunità terapeutica? Quali fattori favoriscono il buon esito dei trattamenti? Come ampliare gli obiettivi della cura per andare incontro all'eterogeneità dei pazienti? In che modo la conoscenza dei comportamenti post-trattamento può aiutarci a dinamizzare la definizione di cronicità? Questi sono alcuni degli interrogativi su cui riflettono i curatori del volume, alla luce dell'esperienza della Comunità per tossicodipendenti di Città della Pieve. Attraverso la storia della Comunità, dalla sua fondazione ai giorni nostri, emerge una puntuale riflessione sulla dipendenza, sulla cultura dei Servizi, sull'immagine sociale della Comunità e sul suo ruolo nella rete dei Servizi. Ma si definisce anche un metodo di intervento, che negli anni si è evoluto verso livelli di professionalità più elevati, avvicinando la Comunità al resto del mondo, contrastandone l'autoreferenzialità, personalizzando e diversificando i programmi. Per tutte queste caratteristiche, il testo si rivolge a psichiatri, psicologi, psicoterapeuti e operatori del settore delle dipendenze che intendano approfondire o confrontare la propria conoscenza dell'organizzazione di una Comunità per tossicodipendenti, e riflettere sull'evoluzione di un metodo di lavoro.
29,00
23,00

Il trattamento residenziale delle dipendenze in comorbilità: dalla teoria alla pratica

editore: Franco Angeli

pagine: 176

Il volume illustra alcuni dei più recenti contributi teorico-clinici relativi alla diagnosi e al trattamento dei pazienti tossicodipendenti con complicanze psicopatologiche e/o psichiatriche e propone un modello sperimentale di diagnosi e trattamento di un gruppo di pazienti inseriti in diverse strutture residenziali e semiresidenziali in rete tra loro. L'analisi descrive gli strumenti diagnostici utilizzati, le modalità di lavoro implementate e i risultati ottenuti all'interno del progetto "Ricerca-intervento su pazienti tossicodipendenti con comorbilità psichiatrica dell'ASL Provincia di Milano 3", condotto da medici, psicologi, psicoterapeuti e assistenti sociali di alcuni enti specialistici del privato sociale lombardo, in collaborazione con i Servizi territoriali del Dipartimento delle Dipendenze dell'Asl Provincia di Milano 3 e le Unità operative del Dipartimento di Salute Mentale dell'Azienda Ospedaliera S. Gerardo di Monza. Il volume si rivolge in particolare agli operatori dei servizi pubblici e privati che si occupano di diagnosi e trattamento dei pazienti affetti da forme di abuso e dipendenza da sostanze, ma anche agli studenti che intendono approfondire il complesso tema della "doppia diagnosi".
21,00

Una cultura dell'inchiesta. Prove della ricerca e comunità terapeutiche

a cura di J. Less, N. Manning

editore: Giovanni Fioriti Editore

pagine: 342

Questo libro presenta una scelta di studi e di ricerche che indagano vari aspetti delle condizioni di trattamento nelle comunità terapeutiche. La scelta degli studi proposta in questo libro riflette due motivazioni da parte dei curatori: primo, presentare esempi di recenti ricerche di alta qualità condotte in comunità terapeutiche a livello internazionale; secondo, illustrare la moltitudine di prospettive e metodologie che possono essere applicate nella ricerca sulle comunità terapeutiche. Lo scopo del libro è promuovere e facilitare lo sviluppo di una ricerca di buona qualità sulle comunità terapeutiche. Per questo sono presentate le diverse metodologie di indagine e la discussione su temi di ricerca più generali spinge il lettore a considerare i temi pratici, etici, sociali e politici che si scontrano nel processo di ricerca negli ambienti delle comunità terapeutiche. I lettori a cui si rivolge il libro sono ricercatori e clinici che lavorano nelle comunità terapeutiche e che stanno svolgendo ricerca, o che vogliono comprendere meglio i vari modi con cui è possibile accostarsi alla ricerca nelle comunità terapeutiche. Il libro interesserà i professionisti di un ventaglio di discipline che includono le scienze infermieristiche, il lavoro sociale, la psicologia, la psichiatria e il "counseling".
34,00 32,30
22,00 20,90
19,50 18,53

La relazione di aiuto. Una speranza per il vivere quotidiano

a cura di A. M. Ferro, C. Parodi

editore: CIC Edizioni Internazionali

pagine: 216

30,00 28,50

Counselling psicologico e psichiatrico nelle case di riposo. Vivere e lavorare nelle strutture per anziani

a cura di P. Scocco, M. Trabucchi

editore: Centro Scientifico Editore

pagine: 364

Lo scopo di questo volume è quello di raccogliere le competenze più diverse per indirizzarle insieme verso la costruzione di un ambiente di cura, dove le fragilità possano mostrare ancora il residuo di umana nobiltà che le caratterizza. Il volume si compone di tre parti. Nella prima vengono affrontati temi quali la fragilità e la qualità di vita dell'anziano, e gli aspetti etici e medico-legali del vivere e lavorare nelle case di riposo. Viene descritta inoltre la rete dei servizi a cui fanno capo le strutture residenziali; un capitolo è dedicato agli aspetti architettonici adatti a tali strutture. Nella seconda parte il discorso si concentra sulle principali patologie psichiatriche e sulle manifestazioni comportamentali di cui possono soffrire gli anziani in generale e, in particolare, chi vive in casa di riposo. Nella terza parte, infine, gli autori si soffermano sui diversi approcci terapeutici da utilizzare con gli anziani che presentano disturbi psicologici o psichiatrici: farmacoterapia, psicoterapia e riabilitazione. Due capitoli affrontano rispettivamente il problema della contenzione e l'indispensabile lavoro con l'equipe curante e i familiari degli anziani ospiti. Opera scritta a più mani da professionisti che lavorano all'interno di strutture residenziali - geriatri, psichiatri, psicologi, infermieri -, è uno strumento di studio e approfondimento per chiunque operi nel settore.
28,00 26,60

Le terapie nelle istituzioni sono possibili?

Manuela Utrilla

editore: Giovanni Fioriti Editore

pagine: 240

23,00 21,85
23,00 21,85

Tossicodipendenze, marginalità e fragilità sociale. Interventi specialistici nelle strutture residenziali e semiresidenziali del welfare lombardo

a cura di F. Madeddu, A. Fiocchi

editore: Franco Angeli

pagine: 272

Il volume propone un'analisi dettagliata dei servizi della Regione Lombardia che si occupano della diagnosi e del trattamento di pazienti tossicodipendenti in condizione di particolare marginalità e fragilità sul piano psicosociale. A partire dalla ricerca svolta dall'Università degli Studi Milano Bicocca per la Regione Lombardia, il lavoro descrive e commenta l'organizzazione attuale delle strutture residenziali e semiresidenziali accreditate del privato sociale, evidenziandone le metodologie operative, le prassi e le modalità di interazione con i servizi pubblici territoriali, che partecipano alla cura e alla risoluzione di queste situazioni complesse. Il volume si rivolge quindi a quanti si occupano di gestione e coordinamento di servizi territoriali per le tossicodipendenze, ma anche ai rappresentanti degli enti locali che desiderino approfondire il caso lombardo.
24,50
32,00 30,40
22,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.