Libri Psicoterapia infantile: Novità e Ultime Uscite | P. 3
Nelle nostre librerie trovi anche letteratura, libri per l’infanzia, filosofia, diritto e molto altro! Scopri dove siamo

Psicoterapia infantile

Quaderni di psicoterapia infantile

a cura di S. Latmiral, C. Rogora

editore: Borla

pagine: 240

30,00 28,50

Difficoltà evolutive e crescita psicologica. Studi clinici longitudinali dalla prima infanzia all'età adulta

Dora Knauer, Francisco Palacio Espasa

editore: Cortina Raffaello

pagine: 187

Come evolvono le difficoltà presenti nelle prime fasi dello sviluppo psicologico e affettivo? Qual è il genere migliore di intervento per modificare un destino che potrebbe ipotecare il futuro cognitivo e lo sviluppo della personalità? Il volume delinea percorsi evolutivi differenti da parte di individui che hanno manifestato problemi psicologici nella prima infanzia. In particolare, nell'approccio psicoterapeutico e psicopedagogico ai sintomi sviluppati dal bambino sono presi in esame due elementi decisivi: i conflitti non risolti dei genitori nei confronti dei propri genitori e l'"equipaggiamento di base" del neonato, ovvero le sue caratteristiche originarie, soprattutto relazionali. Si mostra come tale approccio integrato, accompagnato da un follow-up longitudinale a lungo termine, crei le condizioni perché si realizzi l'unicità di ciascun individuo: offrendo al bambino la possibilità di dispiegare le sue potenzialità evolutive, lo dota infatti degli strumenti per la realizzazione personale in età adulta.
21,00 19,95

Il lausanne trilogue play. Modelli di ricerca e di intervento

a cura di A. Simonelli, M. Bighin

editore: Cortina Raffaello

pagine: 324

Questo volume nasce dalla collaborazione tra il gruppo di ricerca italiano e il Centre d'Etude de la Famille di Losanna, iniziata nel 2001 con la professoressa Fivaz-Depeursinge, che ha ideato e diffuso nel mondo la prospettiva teorica e metodologica del Lausanne Trilogue Play (ITP). In questi anni, la visione triadica concettualizzata da Fivaz-Depeursinge e Corboz-Warnery nel volume "Il triangolo primario" si è diffusa e perfezionata. La collaborazione con i ricercatori di Losanna fa di questo volume l'ideale prosecuzione e ampliamento del primo, e rende possibile fornire al pubblico italiano un aggiornamento del movimento di pensiero e di ricerca connesso con questa linea innovativa diffusasi in ambito internazionale. La triade primaria madre-padre-bambino viene riletta come matrice interattiva di base dell'individuo non successiva all'esperienza diadica, ma parallela e parzialmente indipendente da essa, rivoluzionando per certi aspetti un sistema di pensiero e di indagine su basi diadiche. Il metodo di osservazione che gli autori propongono si pone quindi come un'interessante possibilità da affiancare alle valutazioni già conosciute e sperimentate nel tentativo di comprendere le complesse dinamiche che caratterizzano lo sviluppo interattivo precoce. Il testo si rivolge a ricercatori, psicologi clinici e dello sviluppo, educatori e a tutte le figure professionali che si occupano di osservazione, valutazione e intervento in età evolutiva.
29,00 27,55

Lo vedo dagli occhi. I bambini e la terapia familiare

Monica Pratelli

editore: Franco Angeli

pagine: 192

Lavorare con i bambini richiede competenza professionale, ma anche grande capacità di stare in relazione con loro, di comprenderne il linguaggio, di conoscere il loro mondo o di avere, comunque, la curiosità di conoscerlo, non perdendo però di vista il mondo dei grandi, non lasciando in secondo piano le preoccupazioni adulte e rispettando il tessuto della famiglia, che ha bisogno di far emergere tracce delle trame passate, di liberare le emozioni troppo a lungo bloccate. L'intento di questo lavoro è offrire una panoramica completa ed esauriente a chi si vuole occupare di infanzia e di terapia familiare. Il manuale, oltre ad offrire importanti riferimenti teorici relativamente all'infanzia e alla terapia familiare, descrive concrete esperienze con i bambini e con i loro genitori, attraverso l'uso del gioco, del disegno e di altre attività che favoriscono la condivisione e che portano alla luce contenuti ed emozioni indispensabili per la costruzione del processo terapeutico. Un testo fondamentale per tutti i corsi di terapia familiare con i bambini.
26,00
30,00 28,50

Il cambiamento in psicoterapia

a cura di The Boston Change Process Study Group

editore: Cortina Raffaello

pagine: 211

Fin dalla sua fondazione, nel 1994, il Boston Change Process Study Group (bcpsg) ha privilegiato lo studio del cambiamento in psicoterapia. In questo volume sono raccolti, per la prima volta, gli articoli che illustrano le principali scoperte compiute da questo gruppo di fama internazionale. I concetti ormai ben noti di "now moment", "conoscenza relazionale implicita", "momento di incontro", "processo di riconoscimento", "qualcosa in più dell'interpretazione" trovano qui la spiegazione delle loro origini e sono inseriti in una cornice che permette di comprendere il contesto in cui sono stati concepiti e la risonanza che hanno avuto nella comunità scientifica. Gli ambiti e i temi delle ricerche condotte dal Boston Group sono stati subito considerati cruciali per gli sviluppi della psicologia e della psicoterapia. È anche merito del bcpsg se oggi tutti i ricercatori dell'età evolutiva e i neuroscienziati attribuiscono alle prime interazioni madre-bambino un ruolo fondamentale per la salute psicologica e lo sviluppo.
25,00 23,75

Nuove prospettive nella psicoterapia-psicoanalitica genitore-bambino

Maria E. Pozzi-Monzo, Beverley Tydeman

editore: Borla

pagine: 296

Il volume, incentrato sul tema degli interventi psicoterapeutici per famiglie con neonati o bambini piccoli, racchiude contributi provenienti da tutto il mondo (Australia, Brasile, Giappone, Europa, Sud Africa e Stati Uniti) scritti da clinici di esperienza, tutti di orientamento psicodinamico e tutti fermamente convinti dell'importanza delle prime esperienze emotive per lo sviluppo della personalità nell'ambito delle relazioni familiari. I vividi dettagli delle vignette cliniche portano alla luce le profonde vicende del processo terapeutico, relative sia alla stanza di consultazione nei contesti privati, sia nel pubblico, includendo anche i progetti sul territorio, dove i tradizionali principi psicoanalitici vengono applicati con flessibilità. I casi riguardano il lavoro individuale in una varietà di situazioni: madri sole, madri e bambini con o senza padre, famiglie intere e gruppi di madri e bambini.
36,00 34,20
30,00 28,50

Anxiety Disorders in Children and Adolescents

Andy P. Field, Wendy K. Silverman

editore: Cambridge University Press

pagine: 436

Anxiety disorders are among the most prevalent mental health problems in childhood and adolescence. This fully revised new edition is an authoritative guide to the understanding and assessment of anxiety disorders in the young. The first section covers historical and conceptual issues, including cognitive and developmental processes, clinical and theoretical models, phenomenology and classification, and evidence-based assessment. Subsequent sections cover the biology of child and adolescent anxiety, and environmental influences including traumatic events, parenting and the impact of the peer group. The final section addresses prevention and treatment of anxiety. All chapters incorporate new advances in the field, explicitly differentiate between children and adolescents, and incorporate a developmental perspective. Written and edited by an international team of leading experts in the field, this is a key text for researchers, practitioners, students and clinical trainees with interests in child and adolescent anxiety.
66,00 62,70

Lo sviluppo della competenza emotiva dall'infanzia all'adolescenza. Percorsi tipici e atipici e strumenti di valutazione

a cura di I. Grazzani Gavazzi, C. Riva Crugnola

editore: Unicopli

pagine: 269

Il costrutto scientifico di "competenza emotiva", elaborato nell'ambito della psicologia dello sviluppo e dell'educazione, costituisce uno dei temi più fertili dell'attuale ricerca evolutiva, interessata allo studio della regolazione, espressione e comprensione emotiva di bambini e adolescenti dallo sviluppo tipico e atipico. Il volume raccoglie i contributi di alcuni tra i più rappresentativi studiosi italiani in questo settore, offrendo spunti di riflessione teorica e interessanti suggerimenti operativi che provengono dalla ricerca sperimentale e su campo. Tali contributi si snodano nelle tre sezioni che costituiscono il volume stesso: la prima è dedicata ai risultati di ricerche, condotte in un arco di tempo che dall'infanzia arriva alla tarda adolescenza, che riguardano principalmente la regolazione e comprensione emozionale; la seconda si focalizza sulle caratteristiche della competenza emotiva in condizioni di rischio per lo sviluppo psicologico; la terza contiene lavori relativi alla costruzione di strumenti di valutazione della competenza emotiva. Nel complesso il volume offre modelli d'intervento volti a migliorare diverse componenti della competenza emotiva.
15,00 14,25

Le molte facce del trauma

a cura di F. Borgogno, G. Cassullo

editore: Borla

pagine: 184

28,00 26,60
15,00 14,25

L'alba del gioco. Psicologia della prima infanzia e il Sandplay di Dora Kalff

Elena Liotta

editore: Magi Edizioni

pagine: 213

È assai verosimile, sostiene l'autrice, che l'unico gioco degno oggi di tale nome sia quello reso possibile nei servizi educativi per l'infanzia. Poi si passa dritti alla scuola dell'obbligo e alla "ricreazione". Tra la TV e una miriade di giocattoli, il gioco - nell'unico periodo della vita in cui potrebbe essere davvero libero e creativo - sta scomparendo a favore di altre attività di intrattenimento che rendono i bambini sempre più passivi. Il gioco va, dunque, protetto e riconosciuto come attività in pericolo di estinzione. In questo libro il gioco viene posto simbolicamente al centro di un discorso educativo più ampio, risalendo alle sue origini, alle prime scoperte dei bambini, ai loro sguardi meravigliati, alla loro gioia trasparente. L'autrice ci parla dell'"alba del gioco" come del preludio della vita, e per farlo sceglie una metodica esemplare: il Sandplay di Dora Kalff. L'intento principale del testo è quello di riaccendere l'interesse per la riscoperta dell'immaginario e per le professioni di cura che si assumono la responsabilità di altri esseri umani nelle fasi più delicate della vita. "Quando poi lo spazio del gioco viene offerto anche agli adulti", sottolinea Andreina Navone nella presentazione del volume, "siamo portati a riflettere su un leitmotiv ormai diffuso, cioè quello dell'attenzione da dedicare al bambino che è in noi".
22,00 20,90

La relazione genitore-bambino. Dalla psicoanalisi infantile a nuove prospettive evoluzionistiche dell'attaccamento

Antonio Imbasciati, Loredana Cena
e altri

editore: Springer Verlag

pagine: 239

In queste ultime decadi è avvenuta un'integrazione tra psicoanalisi infantile, interventi clinico-sperimentali derivati dalle
51,99 49,39
29,00 27,55

Esperienze traumatiche di vita in età evolutiva. EMDR come terapia

a cura di E. Simonetta

editore: Franco Angeli

pagine: 240

Questo libro nasce con l'intenzione di presentare alcune esperienze, realizzate nel nostro paese, relative all'applicazione della metodologia terapeutica EMDR, con soggetti in età evolutiva. Le autrici, formatesi a questa nuova metodologia di origine americana che consente d'integrare diverse concezioni psicoterapeutiche, presentano le applicazioni effettuate nei loro ambiti di specializzazione: disastri collettivi, abuso sessuale, disturbi di apprendimento, lutto, disturbo postraumatico da stress, adozioni, enuresi, tic. Il testo si rivolge a principalmente a psicologi, psicoterapeuti, neuropsichiatri, ma è anche un contributo significativo rivolto a tutti coloro che si occupano di età evolutiva. Inoltre può essere un valido strumento informativo per genitori e insegnanti. L'EMDR vede la patologia come informazione immagazzinata in modo non funzionale, soprattutto quella legata alle esperienze nei primi anni di vita. Le esperienze negative e traumatiche subite in età infantile sono in genere presenti in modo diffuso, vengono sottovalutate e diventano comunque una fonte primaria di disagio. Qualsiasi esperienza in cui il bambino sperimenta oppressione, paura o dolore, insieme ad una sensazione di impotenza, può essere considerato un trauma infantile.
32,00

Il bambino iperattivo. Dalla teoria alle pratiche della cura

a cura di F. Tognassi, U. Zuccardi Merli

editore: Franco Angeli

pagine: 192

L'applicazione della psicoanalisi al sintomo dell'iperattività nasce dal desiderio di confrontarsi con questa forma dilagante del disagio infantile contemporaneo che altera profondamente l'ingresso del bambino nel legame sociale. Contro il sintomo, che sovverte l'azione educativa della famiglia e della scuola, si tenta di opporre strategie di controllo del comportamento e del pensiero e una farmacoterapia prolungata nei casi più gravi. La prospettiva teorica e clinica degli autori di questo libro propone invece una lettura dell'iperattività, in cui l'impulso irrefrenabile al movimento del corpo, l'aggressività manifesta, la mancanza del senso del limite e del rispetto dell'autorità, le difficoltà di concentrazione, comprensione e uso del linguaggio scritto e parlato, sono fenomeni con cui si manifesta un eccesso pulsionale che, per ogni bambino, è relativo ha qualcosa che riguarda il suo legame con l'altro. Senza dimenticare che ogni essere umano nasce e cresce in una cultura i cui valori toccano direttamente l'insieme del campo sociale e le menti delle persone che vi fanno parte. Iperattività e cultura dell'eccesso sono, in effetti, i tratti essenziali del discorso sociale contemporaneo. Se la mente è un organo sociale, anche la sua cura può passare dal sociale.
25,00

Il bambino nella terapia familiare

a cura di M. Andolfi

editore: Franco Angeli

pagine: 192

In questo volume studiosi e terapeuti familiari ad indirizzo sistemico-relazionale si interrogano sul Pianeta Infanzia e descrivono come osservare lo sviluppo normale del bambino e come intervenire efficacemente nelle sue svariate espressioni psicopatologiche all'interno della sua cornice familiare e sociale. Ridà quindi voce e competenza al bambino, considerandolo sempre più una risorsa attiva nella terapia con la famiglia, piuttosto che un semplice "minore da tutelare". Ma cosa ha contribuito a rimettere il bambino al centro dell'osservazione degli studiosi della famiglia? I lavori sulle disabilità, sull'autismo infantile, sui disordini psicosomatici e della condotta nei bambino e quelli a ponte tra biologico e psicoterapeutico sul disturbo da deficit dell'attenzione, presenti in questo volume, diventano esemplari per chi è interessato a intraprendere percorsi ardui, ma allo stesso tempo entusiasmanti, ricchi di prospettive evolutive e di risorse da ricercare nel familiare.
26,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.