Il tuo browser non supporta JavaScript!
18app attiva! I nati nel 2001 potranno iscriversi e ricevere 500 euro da spendere in buoni Scopri di più

Medicina e scienze umane

Checklist. Come fare andare meglio le cose

Atul Gawande

editore: Einaudi

pagine: 208

In un paese delle Alpi austriache una madre e un padre sono usciti per una gita nei boschi insieme alla figlia di tre anni. Durante la passeggiata perdono di vista la bambina un attimo, e tanto basta: la piccola è caduta in un lago ghiacciato dove rimarrà trenta minuti prima di essere riportata in superficie. Anche se i soccorsi arrivano abbastanza in fretta, quando finalmente la collegano alle macchine la bambina è morta da due ore. Eppure le cure a cui viene sottoposta in ospedale iniziano a sortire i primi effetti: nel giro di qualche ora la temperatura sale, il sangue riprende a circolare, il cuore a battere. La bambina vivrà. "A rendere sbalorditivo un tale episodio non è soltanto l'idea che qualcuno possa essere rianimato dopo due ore trascorse in uno stato che tempo fa avremmo considerato di morte. E anche l'idea che un gruppo di persone di un ospedale qualsiasi riesca a realizzare una cosa così tremendamente complicata". Salvare un annegato è ben diverso da come si vede in televisione: è necessario che decine di persone eseguano correttamente migliaia di fasi terapeutiche, coordinandosi alla perfezione. Cosa ha salvato la bambina e decine di casi simili? Cosa permette a procedure "tremendamente complicate" di essere portate a termine correttamente? Due cose molto semplici: della carta e una penna. O meglio: una check list, una lista di controllo. Atul Gawande introduce il lettore nel mondo della complessità ricondotta all'ordine: lo fa con i suoi "racconti di guerra"...
19,00 18,05
16,00 15,20
16,00 15,20
16,00 15,20
11,50 10,93

Idee per una sanità migliore. Federalismo, spesa sanitaria, qualità dei servizi

a cura di CENSIS, Forum per la ricerca biomedica

editore: Franco Angeli

pagine: 80

Il diciassettesimo volume della collana editoriale del Forum per la Ricerca Biomedica, realizzato in collaborazione con il Censis, presenta i lavori di ricerca effettuati durante il 2009 e il 2010. C'è timore tra gli italiani sul futuro del Servizio sanitario a causa dello iato tra risorse disponibili e fabbisogni sanitari reali, e per le crescenti differenze dei servizi presenti nelle diverse regioni. Ma c'è anche una maturità nuova in merito alla necessità di responsabilizzarsi, per contribuire ad un uso appropriato delle risorse evitando sprechi e inefficienze. Nessuno chiede impossibili risorse illimitate e c'è un consenso trasversale su un'idea di sanità dove a contare è la capacità di rispondere in maniera efficace alle esigenze dei pazienti. È questo il Servizio sanitario che vogliono gli italiani: un sistema capace di garantire una copertura adeguata in caso di malattia e di operare come pezzo fondamentale del welfare, piattaforma di tutela e di rassicurazione. È quello che, in fondo, è riuscito a fare anche nella recente crisi, contribuendo in modo decisivo alla tenuta delle famiglie.
15,50

La disperata ricerca della certezza. Criteri etici di orientamento nelle terapie intensive neonatali

Roberta Di Canio

editore: Franco Angeli

pagine: 240

Il volume ha per oggetto l'analisi del problema dell'incertezza scientifica e morale che caratterizza le scelte mediche di fine e di prosecuzione della vita per i neonati estremamente prematuri sottoposti alle cure intensive, senza trascurare la problematica più generale delle modalità con cui la bioetica e il biodiritto fronteggiano l'incertezza scientifica e morale. Esso prende avvio dalla constatazione che nonostante il progresso della biotecnologia abbia aumentato le possibilità di sopravvivenza di feti sempre più piccoli fuori dall'utero materno, la prognosi di sopravvivenza e di morbilità per ogni nuovo nato resta comunque incerta e i rischi per la salute elevati. Questa condizione di incertezza mette in discussione eventuali doveri di cura, costringe a cercare criteri sicuri di orientamento morale e pone la difficile questione morale di stabilire chi sia intitolato a decidere per il neonato. Partendo da queste considerazioni, viene svolta un'analisi critica di alcune "strategie" teoriche e pratiche con le quali, nell'incertezza scientifica e morale che connota le scelte di cura, la comunità scientifica, i bioeticisti e il diritto tentano di trovare validi criteri di orientamento morale fissando limiti e doveri di cura per medici e genitori. L'obiettivo comune a tali strategie consiste nella prevenzione del conflitto e nella ricerca di un accordo tra i candidati decisori sostituti del neonato (medici e genitori) e, allo stesso tempo, nella salvaguardia del vero bene del paziente.
28,00

The MassGeneral Hospital for Children Adolescent Medicine Handbook

Mark A. Goldstein

editore: Springer-Verlag New York Inc.

pagine: 269

The MassGeneral Hospital for Children Adolescent Medicine Handbook, is a definitive, practical guide for the optimal clinical care of adolescents. This unique and invaluable resource is not only replete with user-friendly diagrams, tables, charts and pathways; it most importantly covers in detail the best practices in adolescent medicine where practice not only means the most appropriate approaches, diagnostic evaluation and best treatments, but also the best ways to connect, communicate and continue care with teenagers. Divided into three sections, the handbook covers general adolescent medicine, sexuality, and mental health. Chapters are written by outstanding physician authors who represent expertise in pediatric or adult specialties and have taught or trained at Massachusetts General Hospital. The MassGeneral Hospital for Children Adolescent Medicine Handbook joins together the collective knowledge and wisdom of its esteemed contributors to provide a multi-specialty approach to adolescent healthcare that balances the science and the art of adolescent medicine.
34,00 32,30

L'assistenza agli anziani non autosufficienti in Italia. Secondo rapporto promosso dall'IRCCS

Cristiano Gori

editore: Maggioli Editore

pagine: 210

Il Rapporto NNA è l'unica pubblicazione che - con frequenza regolare - discuta l'evoluzione dell'assistenza agli anziani non a
15,00 14,25

ABC of Learning and Teaching in Medicine

Diana Wood, Peter Cantillon

editore: Wiley-Blackwell (an imprint of John Wiley & Sons Ltd)

pagine: 96

The ABC of Learning and Teaching in Medicine is a fully revised, succinct resource for both novice and experienced medical teachers. It is an excellent introductory text for doctors and other health professionals starting out in their careers as well as offering teaching tips and new perspectives for busy practitioners wishing to keep abreast of developments in medical education. The ABC emphasises the teacher's role as a facilitator of learning rather than a transmitter of knowledge. It is designed to be practical and accessible and will support good teachers in becoming even better at what they do. Each chapter seeks to explain how different aspects of learning and assessment work (the theory) as well as providing descriptions of educational approaches that work (the practice). This fully updated new edition features core medical education topics such as course design, assessment, learning in groups, feedback, and the creation of learning materials. It also includes invaluable new chapters that address many of the challenges of medical education such as dealing with students in difficulty, the teaching of professionalism in clinical settings, and how to support the development of teachers. Together, these chapters represent an authoritative guide written by a team of educational experts of international renown and is suitable for all health professional educators.
28,00 26,60

How to Survive in Medicine

Personally and Professionally

Jamie Harrison, Jenny Firth-Cozens

editore: Wiley-Blackwell (an imprint of John Wiley & Sons Ltd)

pagine: 136

Medicine is a career that most people consider to be enviable. Whatever one's criteria for a good job, being a doctor ticks a lot of boxes: doctors are needed, respected, well remunerated and can make a difference between life and death Increasingly, doctors are experiencing stress, depression and anxiety, fuelled by the increasing demands of the health services, and the lack of resources to support them. Focussing on the causes, symptoms and management of psychological problems experienced by doctors at all stages in their careers, this book considers the difficulties and stressors of medicine as a career, linking to studies that look at what interventions are successful in the workplace and offering various solutions. Including:* A study based over 20 years of doctors' stress factors* Case histories to bring the subject to life* Guidance on choosing a specialty, dealing with difficult people, stress and demands 37 A valuable resource both for trainers and doctors alike.
30,00 28,50

Sociologia della malattia. Un'introduzione

Antonio Maturo

editore: Franco Angeli

pagine: 208

Il volume offre un'argomentata e approfondita analisi delle principali aree di riflessione ed intervento della sociologia dell
25,50

La cura e il potere. Salute globale, saperi antropologici, azioni di cooperazione sanitaria transnazionale

Umberto Pellecchia, Francesco Zanotelli

editore: editpress

pagine: 268

Interrogati su quali strumenti concettuali e politici possano essere offerti al variegato mondo della cooperazione sanitaria internazionale, i contributi contenuti in questo volume richiamano l'attenzione sulla prospettiva della giustizia sociale, in opposizione agli interventi umanitari fondati esclusivamente sul diritto alla vita. La prospettiva della giustizia sociale si inserisce in un filone filosofico-politico che ben si è coniugato con le ricerche antropologiche in campo medico degli ultimi decenni. Essa invita a considerare la malattia e le pratiche della cura nella loro globalità, ossia come esperienze sociali, politiche, economiche - estesamente culturali interrogando le dinamiche del potere a livello locale, regionale, nazionale, transnazionale. Gli autori dei saggi (antropologi, medici cooperanti ed economisti dello sviluppo) a partire da ricerche e azioni concrete, offrono riflessioni aggiornate sulle differenti concezioni del corpo, le gerarchie tra saperi medici e le loro connessioni etico-politiche. I contesti locali analizzati sono inseriti nella storia contemporanea dei trattati internazionali di salute globale, rivolgendo una specifica attenzione agli squilibri mondiali, ai processi migratori e alle azioni di cooperazione transnazionale. Il volume offre pertanto a quanti si interessano di cura, medicina e salute, percorsi di ricerca e proposte di azioni orientate all'estensione del diritto alla salute globale.
18,00 17,10

Educazione terapeutica del paziente. Riflessioni, modelli e ricerca

a cura di M. G. Albano

editore: Centro Scientifico Editore

pagine: 148

16,00 15,20
23,50 22,33

Introduzione alla sociologia della salute. Manuale per la professione infermieristica

a cura di L. Lombi, A. Stievano

editore: Franco Angeli

pagine: 256

Dopo anni di difficile decollo, la sociologia della salute si è affermata nel nostro paese come disciplina specifica dotata di ampio riconoscimento e in grado di orientare l'azione dei professionisti della salute. Il presente manuale - destinato a infermieri che già operano in setting assistenziali pubblici e privati e infermieri in formazione nei corsi di laurea base e nei corsi post-base - rappresenta un testo introduttivo alla sociologia della salute che, attraverso un approccio interdisciplinare, uno sguardo policentrico e un taglio divulgativo, affronta le principali tematiche concernenti il rapporto tra salute e società. Nella prima parte si analizzano i nodi cruciali della sociologia della salute e della malattia, quali il rapporto tra teoria, empiria, spendibilità; i paradigmi sociologici della salute; il corpo; il rapporto medico-paziente; le disuguaglianze di salute; la promozione del benessere; il rapporto tra immigrazione e salute; i sistemi sanitari nei paesi avanzati. Nella seconda parte si discutono alcune questioni che riguardano da vicino la professione infermieristica, come il rapporto interprofessionale con i medici e con le altre professioni sanitarie; i cambiamenti legislativi che hanno coinvolto gli infermieri in special modo negli ultimi 20 anni; la comunicazione con il paziente; i percorsi di formazione interculturale; il ruolo dell'infermiere nell'assistenza di comunità e alla famiglia in senso esteso, l'assistenza infermieristica nelle sistuazioni di vulnerabilità.
29,00

Attraverso gli occhi dei medici. La salute dello straniero tra rappresentazioni e competenze professionali

Giuseppe Masullo

editore: Franco Angeli

pagine: 144

La salute non è una condizione che si limita agli aspetti terapeutici, quindi solo ed esclusivamente a un ambito di carattere sanitario, ma prende in considerazione anche la sfera soggettiva di ciascuno e dunque le idee che intorno a tale importante tema le persone costruiscono. L'opera si propone di indagare non soltanto se all'interno della Sanità s'incontrino professionalità che lottano per il diritto alla salute dello straniero, come diritto fondamentale dell'uomo, ma anche di analizzare se negli stessi ambiti di cura serpeggi in maniera silente un'ottica di delegittimazione di tale diritto. Il volume presenta i risultati di una ricerca condotta presso i medici nel Salernitano volta ad analizzare i loro atteggiamenti e le loro modalità di rappresentazione della salute e della malattia dello straniero nei contesti di cura e assistenza.
19,00

Epidemiologia di cittadinanza. Welfare, salute, diritti

a cura di M. Campedelli, V. Lepore

editore: Il Pensiero Scientifico

pagine: 270

Che cosa ha a che fare l'epidemiologia nella sua accezione di "disciplina che rende visibili le persone/popolazioni" con il fatto che ad esse siano riconosciuti alcuni diritti fondamentali? Da questo interrogativo nasce l'idea del libro, intesa come epidemiologia del riconoscimento/non riconoscimento del diritto. Banalmente, si potrebbe dire che se il bicchiere è mezzo vuoto, contemporaneamente esso è anche mezzo pieno, e per rimanere nella metafora, compito della Epidemiologia della Cittadinanza è quello di monitorare e valutare l'andamento di questo riempimento-svuotamento, non astratto o teorico, bensì legato alla vita reale di persone-popolazioni reali. Per fare ciò bisogna evitare il rischio che oggi attanaglia buona parte della epidemiologia: quello della descrizione/constatazione per affermare/validare, invece, il diritto/dovere della presa in carico e della evitabilità.
19,00 18,05

Salute e salvezza. I confini mobili tra sfere della vita

a cura di M. Bontempi, A. Maturo

editore: Franco Angeli

pagine: 256

I confini tra le sfere di azione sociale si rivelano progressivamente più permeabili e sfumati, generando nuove trasformazioni in molteplici macro-fenomeni sociali: dai rapporti tra scienza ed economia o tra scienza ed etica, alle trasformazioni delle relazioni tra religione e sfera pubblica o nello spettro delle pratiche e significati religiosi. La ricchezza delle chiavi di lettura sviluppate nei contributi che si presentano in questo volume costituisce un indicatore del successo dell'incontro di sociologi provenienti da ambiti di studio eterogenei (teoria, salute, religione, diritto). Un nodo tematico analizzato con acribia può essere individuato nel mutamento dei paradigmi di salute e malattia e nello spostamento dei significati del dolore, sia in senso clinico che interculturale. In campo spirituale si assiste ormai da tempo allo sviluppo di forme di religiosità nelle quali i significati di salvezza, successo, salute scivolano sempre più l'uno nell'altro. Le biotecnologie, infine, creano opportunità e rischi che in campo etico e giuridico evidenziano sconfinamenti e sovrapposizioni delle categorie e degli ambiti di vita. I cambiamenti evocati condividono il problema, teorico e metodologico, del confine e dello sconfinamento ed evidenziano come la sociologia si trovi oggi di fronte a un ambito sfumato e a un arcipelago di fenomeni, prassi e rappresentazioni sociali dai "confini mobili", qui attraversati con un incedere accurato e approfondito.
33,00

Formare alle professioni. Figure della sanità

a cura di M. Ferrari, P. Mazzarello

editore: Franco Angeli

pagine: 256

Nove saggi, inquadrati da un'introduzione (P. Mazzarello), organizzati in parti prefate da corsivi (M. Ferrari, M. L. Betri, E. Becchi) e illustrati da riletture "pedagogiche" (E. Becchi e M. Ferrari), ricostruiscono vicende della formazione professionale di medici, chirurghi, ostetriche e ostetrici dall' antichità greca e romana fino ad oggi. Nel volume si discute dell'acquisizione di competenze scientifiche e operative, nell'ambito di un contesto intersoggettivo, e, pertanto, di condotte affettive, sociali, culturali in senso lato, di responsabilità, di istituzioni dove è avvenuta questa variegata professionalizzazione. Diventare medico è, da millenni, in Occidente, un compito arduo per chi forma e per chi apprende; la professione di chi cura, previene malattie, aiuta a nascere e dà sollievo a chi sta morendo, è fra le più difficili, per le abilità che vanno apprese, per le sensibilità che vanno sollecitate e controllate in dati luoghi e con specifiche strategie. La preparazione del medico è divenuta sempre più articolata, sia per l'arricchirsi di un'enciclopedia di saperi, sia per le sedi in cui avviene, sia per le finalità e responsabilità che si sono attribuite alle figure della sanità.
31,50

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.