Libri di A. Schimmenti | Libreria Cortina dal 1946
Consegna gratis sugli ordini superiori a 29 €

Libri di A. Schimmenti

Violenza sulle donne. Aspetti psicologici, psicopatologici e sociali

a cura di V. Schimmenti, G. Craparo

editore: Franco Angeli

pagine: 208

Quali sono le motivazioni che possono spingere un uomo ad usare violenza fisica, psicologica o sessuale nei confronti di una donna? Quali sono gli effetti psicologici e psicopatologici della violenza sulla vittima? Quali sono le caratteristiche psicologiche dell'offender? Qual è la natura della relazione fra offender e vittima? Le risposte a queste e ad altre domande permettono di superare valutazioni e soluzioni semplicistiche che rischiano di adombrare la complessità di un fenomeno e di suggerire rimedi inadatti, laddove prevenirlo piuttosto o oltre che reprimerlo giova alla tutela sia del benessere individuale delle potenziali vittime che della sicurezza collettiva.
26,00

Il tempo dell'adolescenza. Mutamenti soggettivi e trasformazioni sociali

a cura di V. Schimmenti

editore: Franco Angeli

pagine: 192

La condizione dell'adolescenza nella società contemporanea è connotata come età temporalmente indefinita tanto che si parla di "condizione" o "stato" adolescenziale, quasi fosse una dimensione della personalità che prescinde da una specifica fase di sviluppo. Questo volume intende fornire una panoramica concettuale dell'adolescenza centrando l'analisi sulle caratteristiche tipiche di questa fase e sui compiti di sviluppo ritenuti fondamentali per la realizzazione di un processo di separazione/individuazione. Un ampio spazio viene dedicato ai rapporti intrafamiliari dell'adolescente, a partire dalle modalità di comunicazione genitoriale, passando per la gestione del conflitto in famiglia per arrivare a delineare il percorso di autonomizzazione del ragazzo e individuarne gli aspetti che agevolano o ostacolano tale processo. La costruzione di nuovi legami affettivi e sociali al di fuori della cerchia delle relazioni familiari viene osservata come un punto di passaggio cruciale nel percorso verso l'acquisizione della condizione adulta. L'accrescimento delle competenze cognitive viene illustrato e sostenuto attraverso la presentazione di alcuni esiti delle neuroscienze, quale punto di partenza verso un'integrazione sempre maggiore tra psichico e biologico. Con particolare attenzione viene esaminata, infine, la dimensione della corporeità, quale spazio simbolico polisemantico in un periodo caratterizzato da grandi trasformazioni, che coinvolgono ogni aspetto dell'individuo.
24,50

Psicodinamica del serial killer

Adriano Schimmenti, Gianluca Santoro
e altri

editore: Giovanni Fioriti Editore

Chi è il serial killer? Quali sono le ragioni per cui uccide? E come fa a nascondere i comportamenti che mette in atto dietro una maschera di apparente normalità? Il libro offre una risposta a queste e a molte altre domande, esaminando in modo accurato e accessibile a tutti la psicologia del serial killer e i principali fattori che contribuiscono alla sua genesi. Ricco di esemplificazioni tratte da reali casi di cronaca e dagli studi scientifici condotti sugli assassini seriali, il libro accompagna il lettore in un perturbante viaggio verso la comprensione dell’oscura mente del serial killer e ne tratteggia in modo unico il suo profilo psicologico.PresentazioneQuesto volume si prefigge di esaminare il funzionamento mentale e i comportamenti dei serial killer attraverso le prospettive teoriche ed esplicative della psicologia dinamica. A fondamento di tale disciplina si collocano due assunti. Il primo assunto riguarda il fatto che esiste un inconscio, ovvero un sistema implicito di registrazione ed elaborazione delle esperienze che opera al di fuori della consapevolezza e che racchiude, tra le altre cose, i tratti temperamentali, le spinte motivazionali, i modelli di codifica e simbolizzazione degli stati emotivi, le strutture che formano e ridefiniscono le rappresentazioni interne delle relazioni con gli altri e i meccanismi che consentono di difendersi dalla sofferenza psichica. Il secondo assunto è che le attività psichiche dell’inconscio entrano dinamicamente in relazione e in conflitto tra di loro, orientando in modo inconsapevole le cognizioni degli individui e il loro comportamento. È attraverso questa lente di osservazione che sono esaminate le storie di vita di numerosi assassini seriali e sono approfondite le ragioni psicologiche che li hanno condotti a commettere i loro atti scellerati.È attraverso questa lente di osservazione che sono esaminate le storie di vita di numerosi assassini seriali e sono approfondite le ragioni psicologiche che li hanno condotti a commettere i loro atti scellerati. Si tratta pertanto di un volume di particolare interesse per i professionisti nel campo della psicologia clinica, della psicopatologia forense e della criminologia, ma il peculiare sforzo di chiarificazione compiuto dagli autori rende i concetti esposti di facile comprensione per qualunque lettore interessato, consentendogli così di riconoscere gli orribili fantasmi della traumatizzazione, della perversione, della solitudine e del sadismo che si agitano nel mondo interno di questi spietati assassini.
16,00 15,20

Donne e professione. Percorsi della femminilità contemporanea

a cura di V. Schimmenti

editore: Franco Angeli

pagine: 224

Uno studio che cerca di rintracciare i fili individuali e sociali che si sono intrecciati attorno e attraverso la donna come premesse per l'esplorazione del vissuto e dell'immaginario sociale sottesi all'identità professionale di persone che vivono una molteplicità di ruoli. Indagare il legame tra le problematiche intrinsiche all'identità femminile e gli stereotipi dei contesti con i quali le donne si confrontano è il leitmotiv che accompagna il saggio. Il lavoro è strutturato secondo un'ottica di genere, la sola capace di dare conto dei fenomeni di sex-typing presenti negli ambiti lavorativi. L'obiettivo è suscitare riflessioni sulla condizione attuale della donna lavoratrice, sospesa tra modelli tradizionali e la nascita di nuovi modi di essere donna.
30,00

Trauma e perdita. Testi chiave dal John Bowlby archive

a cura di R. Duschinsky, K. White

editore: Giovanni Fioriti Editore

Nel corso della sua vita, John Bowlby, il fondatore della teoria dell'attaccamento, affrontò le difficoltà a pubblicare come d
24,00 22,80

STALKER Psicopatologia del molestatore assillante

Adriano Schimmenti, Giorgio Stefano Manzi
e altri

editore: Giovanni Fioriti Editore

pagine: 161

Il testo delinea, da una prospettiva psicodinamica, alcune caratteristiche personologiche dello stalker, come ad esempio: la presenza di una particolare impulsività che lo rende incapace di resistere all'urgenza di entrare in contatto con la vittima (o meglio, con il surrogato di una relazione con la vittima) nonostante la consapevolezza che questa condotta non sia gradita alla vittima stessa, o sia da essa esplicitamente temuta; una ridotta capacità di mentalizzazione che gli impedisce di prendere coscienza dei contenuti mentali della vittima, rimanendo così all'oscuro delle sensazioni che la sua condotta genera nella vittima, ma anche al riparo dalla percezione della sofferenza della vittima - questa caratteristica non è tuttavia necessaria per giustificare la condotta di stalking se teniamo conto della presenza di impulsività. Per gli autori, questi tratti di personalità qualificano un particolare assetto psicopatologico che porta a definire il comportamento di stalking come una "dipendenza relazionale" per nulla diversa, se non nelle caratteristiche peculiari della condotta, dai numerosi altri tipi di dipendenza già noti. Lo stalker agirebbe la condotta di stalking in relazione ad una vittima ma, principalmente, in relazione alla relazione stessa: la vittima sarebbe perciò in qualche modo un mezzo e non un fine del comportamento persecutorio.
20,00 19,00

La diagnosi psicoanalitica

Nancy McWilliams

editore: Astrolabio Ubaldini

pagine: 475

Il processo diagnostico ha una rilevanza centrale per l'organizzazione delle informazioni relative al paziente, e la capacità dell'operatore di formulare una diagnosi psicoanalitica si può rivelare un elemento fondamentale per la presa in carico e la cura dei pazienti. Secondo la peculiare visione della diagnosi che la stessa McWilliams ha contribuito a sviluppare e promuovere con la prima edizione della "Diagnosi psicoanalitica", e già sostenuta dalle riflessioni teoriche di molti analisti, la diagnosi psicoanalitica oggi si concentra principalmente su due macrodimensioni del funzionamento individuale: la struttura della personalità, ovvero dove si colloca il paziente lungo il continuum che va dalle forme di funzionamento più sane a quelle più disturbate, e i tipi di personalità, cioè le modalità caratteristiche con cui il paziente organizza il proprio funzionamento mentale e interagisce col mondo. Dopo la prima edizione, del 1994, di questo testo, l'autrice ha scritto numerosi articoli, ha contribuito significativamente alla realizzazione del PDM. Manuale Diagnostico Psicodinamico e ha pubblicato altre monografie di grande rilievo scientifico. Tutti questi lavori sono confluiti nella "Diagnosi psicoanalitica", che rimane un caposaldo, innanzitutto per il contributo che fornisce alla comprensione dei tipi e della struttura di personalità, ma anche per la completezza dei contenuti, per la chiarezza nell'esposizione dei concetti, per l'analisi critica dei riferimenti teorici utilizzati.
38,00 36,10

La psicopatia. Valutazione diagnostica e ricerca empirica

Robert D. Hare

editore: Astrolabio Ubaldini

pagine: 284

In questo volume Robert D. Hare analizza le principali caratteristiche psicologiche e comportamentali della personalità psicopatica. Mantenendo sempre un serio approccio metodologico e scientifico, l'autore fornisce un quadro lucido e puntuale del mondo interno dell'individuo psicopatico e delle sue strategie interpersonali. Partendo dalle seminali ipotesi di Cleckley, Hare chiarisce l'importante distinzione tra disturbo antisociale di personalità e disturbo psicopatico, dimostrando come la psicopatia costituisca una vera e propria sindrome: la mancanza di empatia, lo spiccato egocentrismo, l'assenza di rimorso e di senso di colpa, e l'uso strumentale degli altri ne rappresentano gli elementi distintivi. La definizione del costrutto di psicopatia rappresenta un indubbio avanzamento nell'ambito della conoscenza del disturbo, ed è per questo che lo strumento ideato da Hare al fine di valutarne i sintomi, la Psychopathy Checklist-Revised (PCL-R), viene utilizzato in tutto il mondo nella pratica clinica e forense, oltre che in ambito di ricerca. È stato infatti ampiamente dimostrato come la PCL-R sia un reattivo psicometrico valido e affidabile che permette di identificare gli psicopatici e distinguerli anche da altri individui condannati per reati gravi.
25,00 23,75

La dissociazione somatoforme. Elementi teorico-clinici e strumenti di misurazione

Ellert R. S. Nijenhuis

editore: Astrolabio Ubaldini

pagine: 307

Tra le operazioni difensive che la mente umana può mettere in atto per contrastare il dolore, la dissociazione è certamente uno dei meccanismi più arcaici e immediatamente disponibili, cui l'essere umano può ricorrere sin dalle prime fasi dello sviluppo per preservarsi dalla minaccia di disgregazione psichica. In questo testo l'autore presenta un approccio scientifico rivoluzionario allo studio dei fenomeni dissociativi, che vengono presi in esame nelle loro componenti somatiche non meno che in quelle psicologiche. L'ipotesi dell'autore è che la dissociazione potrebbe essere letta come sistema di reazione difensiva animale alla minaccia predatoria: molti pazienti, infatti, presentano sintomi somatici cronici di natura dissociativa (come il congelamento e l'intorpidimento) che possono essere paragonati alle strategie universali di sopravvivenza delle specie animali. Negli esseri umani, pertanto, la dissociazione potrebbe essere il risultato di un'istintiva risposta di sopravvivenza. L'autore elabora dunque il suo 'modello degli stati difensivi' e lo mette in relazione con gli studi sull'isteria di Pierre Janet e con il modello degli stati comportamentali di Frank Putnam.
24,00 22,80

Incontrarsi nelle differenze. Percorsi di integrazione

Valeria Schimmenti Galasso, Paola D'Atena

editore: Franco Angeli

pagine: 144

I problemi che scaturiscono dalle relazioni interetniche sono divenuti ormai centrali nella vita quotidiana e nelle dinamiche sociali del Paese. Ma l'incontro tra differenti culture rimanda in generale all'incontro dell'altro diverso da sé, che può quindi diventare risorsa d'arricchimento personale e dei propri modelli culturali, piuttosto che pericolo per la propria identità etnica. Le autrici di questo volume esplorano qui i temi dell'identità sociale e dell'etnocentrismo affrontando gli atteggiamenti reciproci di italiani ed immigrati. Lo stereotipo sociale è lo schema di riferimento teorico che sostiene i vari contributi empirici. Inoltre approfondiscono il tema delle relazioni familiari nel processo migratorio per comprendere il difficile compito dell'integrazione. La prospettiva della configurazione del rapporto fra maggioranza e minoranza si salda alla tradizionale ricerca che a partire dagli studi di Vygotskij a quelli di Bruner enfatizza la funzione psicologica e culturale del contesto in cui si sviluppa la relazione. Nell'ambito del circuito inerente l'integrazione del bambino straniero, sostengono le autrici, l'istituzione scolastica rappresenta un punto di passaggio cruciale. Questa tappa formativa costituisce infatti la struttura preposta ad offrire un'istruzione di base e atta a fornire un terreno comune e condivisibile di confronto e di costruzione dell'identità.
18,50
19,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Acconsento