Libri della collana Pensare architettura pubblicati da Il Nuovo Melangolo
Novità Libri adottati nelle Università di Milano Tutti i libri corso per corso, esame per esame

Il Nuovo Melangolo: Pensare architettura

Sul futuro dell'origine. Novità ed originalità in architettura

a cura di C. Di Domenico

editore: Il Nuovo Melangolo

pagine: 207

Cosa è 'nuovo' e cosa è 'originale' in architettura? Forme che si discostano da quelle del presente in quanto si avvicinano ad un paesaggio originario in un futuro primitivo? In cosa la 'modernità' può esser fatta coincidere con la 'novità' e qual è il rapporto tra 'modernità' e 'sapere codificato', o l'ambigua alternanza tra 'originalità' e 'tradizione' nel processo di invenzione? La riflessione su ciò che e nuovo e ciò che e originale (sia in senso filosofico che scientifico) in architettura assume un ruolo centrale nella sua concezione (sull'architettura - e della architettura, ossia del suo farsi) e costituisce forse uno dei nodi problematici principali intorno a cui si svolgono e si ordinano molte altre questioni ed aspetti. Il volume è una collezione di testi composta a partire dagli esiti del convegno "Novità ed originalità in architettura", organizzato dal Dottorato di Progettazione architettonica presso la Facoltà di Architettura della Seconda Università di Napoli. Da un nucleo di nodi centrali proposti alla luce delle teorie e delle ricerche in svolgimento nell'ambito della composizione architettonica si dipana una griglia di "materiali" e una "miscellanea di immagini" che sviluppa come una mappa contemporanea di progetti e teorie. Tra gli altri, si intrecciano interventi e progetti di Giovanni Di Domenico, Cherubino Gambardella, Carlo Moccia, Franco Purini, Renato Rizzi.
18,00 17,10

Minimo colorato. Diario di spazi e architetture. Ediz. italiana e inglese

Simona Ottieri

editore: Il Nuovo Melangolo

pagine: 111

Un libro concepito come un diario di piccole architetture realizzate facendo ricerca attraverso il progetto. Un libro per raccontare una passione rivolta a migliorare i modi di abitare anche nelle condizioni meno usuali. Un libro per ricordare come volumi e colori siano i protagonisti del mondo che ci circonda.
15,00 14,25

70/50. Due modi di dire architettura

Cherubino Gambardella, Franco Purini

editore: Il Nuovo Melangolo

pagine: 128

"70/50" è un libro che espone due punti di vista sull'architettura. Due opinioni che si guardano ma prendono le distanze dal farsi reciprocamente il coro. Gli autori, Franco Purini e Cherubino Gambardella lo hanno scritto, hanno raccolto le immagini a partire da due conferenze tenute durante l'anno accademico 2011-2012, proprio quello dei settant'anni di Purini e dei cinquanta di Gambardella. Tra i pochi architetti a frequentare la teoria affiancandovi una continua sperimentazione progettuale ristabiliscono, con questo testo, una centralità della riflessione sull'architettura quanto mai urgente in un momento di incertezza come quello che viviamo.
15,00 14,25

Lo spazio della città

Lorenzo Capobianco

editore: Il Nuovo Melangolo

pagine: 128

16,00 15,20

Tattiche

Fabrizia Ippolito

editore: Il Nuovo Melangolo

pagine: 141

Una raccolta di ricerche intorno a una città e a un tema. Le tattiche dell'abitare come punto di vista sulla città e Napoli come manifesto dell'eccezione quotidiana. Se i modi di abitare intervengono nelle pieghe della città modificandola per cumulazione, Napoli è il luogo dove esprimono una particolare creatività e agiscono con particolare pervasività. Mentre l'attenzione alle pratiche quotidiane avanza nei rivolgimenti degli studi urbani, Napoli può essere il paradigma di una città dove l'eccezione è la regola, l'adattamento è la consuetudine e le tattiche sono sovrane. Il libro presenta ricerche e riflessioni che tracciano i lineamenti di una città, uno sguardo e un approccio al progetto accomunati da un carattere adattativo. Il titolo si riferisce all'oggetto e alla modalità del lavoro: le tattiche dell'abitare e l'attitudine tattica all'osservazione e al progetto nella città.
16,00 15,20

Il punto di vista immaginario

Corrado Di Domenico

editore: Il Nuovo Melangolo

pagine: 159

Questo libro nasce da una passione dello sguardo nel rintracciare una interconnessione tra le forme, dalla piccola alla grande scala, dal satellite al paesaggio minuto. Si tratta di uno sguardo intrinsecamente architettonico alla ricerca di una poetica informale che rintraccia nelle forme della Terra Vorigine dell'architettura. Un ribaltamento di senso che tramuta l'idea di città in una visione geologica e stratificata, complessa e labirintica, fatta di associazioni a distanza, di forme mutate come rocce. Di qui, l'analogia con la metamorfosi degli elementi naturali suggerisce un nuovo stato dell'abitare. Più che un libro di teoria è un libro di poetica, che cerca di stabilire un nuovo approccio alla natura, conservando ad essa il ruolo basilare che ha sempre avuto in architettura (e nella costruzione della sua teoria) ma portandolo su un piano 'altro', straniato, concettuale, quale quello 'nuovo' di un punto di vista immaginario.
16,00

Abiura dal paesaggio. Architettura come trasposizione

Marco Navarra

editore: Il Nuovo Melangolo

pagine: 157

Un pamphlet tagliente smaschera le ipocrisie ideologiche annidate nella parola 'paesaggio'. Le dosi massicce di 'verde', 'ecologia', 'sostenibilità', 'salvaguardia' e 'conservazione' che assumiamo quotidianamente dai mass media e dai cosiddetti esperti, sono gli anestetizzanti per occultare l'uccisione definitiva di paesaggi e città. Alla logica apparentemente inesorabile della speculazione e alla demagogia della conservazione, che producono solo corpi morti e pittoresche messe in scena, Marco Navarra contrappone un'idea di Architettura intesa come mezzo per trasporre i luoghi, gli edifici e i paesaggi. Così, con un'azione combinata di comprensione e di invenzione, il progetto riscrive e traduce la realtà in forme di abitare. Se l'architettura ha un destino è quello di lavorare con, il tempo, la decomposizione e le macerie.
14,00

Dalla finestra. Sguardi sull'architettura

a cura di F. Ippolito

editore: Il Nuovo Melangolo

pagine: 110

La finestra come punto di accumulazione di un discorso sull'architettura e sul suo contesto. La finestra come cornice, partitura di facciata, proiezione di interni, spazio abitato; come dispositivo regolatore di percezioni e usi e indizio di trasformazioni; come schermo, affaccio, limite e luogo di contaminazione tra esterno e interno, tra pubblico e privato; come forma, oggetto, elemento familiare e componente fondamentale della costruzione. Dalla finestra, sguardi sulla composizione e la scomposizione dell'architettura, ma anche sui rapporti tra l'architettura e la città, tra l'edificio e il paesaggio, e sulle loro trasformazioni. Nei cambiamenti dell'architettura, elementi consueti ribadiscono la loro permanenza; nelle mutazioni della città e del paesaggio, visioni ravvicinate riconoscono moltitudini di finestre.
12,00 11,40

Architettura per definizione

Cherubino Gambardella

editore: Il Nuovo Melangolo

pagine: 147

Un libro di architettura composto da trentatré brevi saggi taglienti come definizioni e proposti in ordine alfabetico per negare ogni gerarchia. Un libro illustrato da molti schizzi come un organismo parallelo specchiato nelle trame dei testi. Un libro a tutto campo per sfatare miti e tabù della teoria usando una posizione originale centrata sull'invenzione della bellezza democratica e su un mondo di traiettorie inedite per la scienza e l'arte del progettare.
14,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Acconsento