Ro DBT. Skills training. Ediz. italiana - Thomas R. Lynch | Consegna Gratis
Novità Libri adottati nelle Università di Milano Tutti i libri corso per corso, esame per esame

Ro DBT. Skills training. Ediz. italiana

Ro DBT. Skills training. Ediz. italiana
titolo Ro DBT. Skills training. Ediz. italiana
Autore
argomenti
Collana Psicologia
Editore Erickson
Formato Libro
Pagine 550
Pubblicazione 2021
ISBN 9788859025993
18app Carta del docente Acquistabile con bonus 18app o Carta del docente
 
39,00 37,05 (-5%)
 
Disponibilità immediata
Spese di spedizione gratis
La Radically Open Dialectical Behavior Therapy (RO DBT) è un innovativo approccio transdiagnostico per il trattamento dei pazienti che soffrono di disturbi caratterizzati da un eccessivo autocontrollo o ipercontrollo, come l'anoressia nervosa, la depressione cronica, il disturbo ossessivocompulsivo di personalità, il perfezionismo clinico e l'ansia resistente. RO DBT skills training, manuale completo operativo per gli psicologi e psicoterapeuti, presenta 30 lezioni, che corrispondono al training di 30 settimane. Il training comprende: 30 lezioni per apprendere le abilità di RO DBT; più di 70 schede pratiche; più di 30 fogli di lavoro; le linee guida cliniche per la valutazione, l'identificazione degli obiettivi e l'intervento. L'atteggiamento terapeutico nella RO DBT Piuttosto che focalizzarsi su ciò che c'è di sbagliato nei perfezionisti iperfocalizzati sui dettagli che tendono a vedere errori ovunque (ovvero, i pazienti ipercontrollati), la Radically Open Dialectical Behavior Therapy inizia dall'osservare ciò che è salutare (in ognuno di noi) e poi utilizza questo elemento per guidare gli interventi di trattamento. Nella RO DBT si ipotizza che la salute psicologica, o benessere psicologico, coinvolga tre caratteristiche fondamentali e interagenti: la ricettività e l'apertura a nuove esperienze e a feedback contrastanti, al fine di apprendere; il controllo flessibile, utile per adattarsi alle mutevoli condizioni ambientali; l'intimità e la connessione sociale (con almeno un'altra persona), sulla base della premessa che la sopravvivenza della specie richiede la capacità di stabilire legami duraturi e di lavorare in gruppi o tribù. L'idea fondamentale è che i pazienti ipercontrollati abbiano maggiori probabilità di trarre beneficio da trattamenti che privilegiano il valore della ricerca del piacere, del lasciar andare il controllo e dell'unirsi agli altri rispetto ad approcci che danno priorità alla regolazione delle emozioni, al non evitamento, alla correzione dei deficit e alla tolleranza del disagio per poter raggiungere obiettivi a lungo termine.
 

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookies necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookies policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookies, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookies.

Acconsento