Salvador Luria. Un biologo italiano nell'America della Guerra fredda - Rena Selya | Consegna Gratis
Vai al contenuto della pagina
Consegna gratis sugli ordini superiori a 29 €

Salvador Luria. Un biologo italiano nell'America della Guerra fredda

Titolo Salvador Luria. Un biologo italiano nell'America della Guerra fredda
Autore
Traduttore
argomento
Collana Scienza e idee, 363
Editore Raffaello Cortina Editore
Formato
libro Libro
Pagine 304
Pubblicazione 2023
ISBN 9788832855852
Carte Cultura Carta del docente Acquistabile con Carte culturaCarta del docente
 
24,00 22,80 (-5%)
 
Disponibilità immediata
Spese di spedizione gratis sopra i 29,00 €
Salvador Luria, premio Nobel per la medicina nel 1969, è stato una figura fondamentale per lo sviluppo delle scienze della vita del XX secolo: i suoi lavori sui batteri hanno gettato le basi per la nascita della genetica batterica e della virologia come discipline indipendenti. Costretto a lasciare l'Italia nel 1938 a seguito delle leggi razziali, Luria si trasferisce prima a Parigi e poi, con una fuga rocambolesca, negli Stati Uniti, dove rimodella il nostro modo di pensare alla biologia. Antifascista e pacifista convinto, protesta contro le armi nucleari e la guerra del Vietnam, scontrandosi in più di un'occasione con il clima di censura e repressione del maccartismo. Fare scienza, sosteneva, vuol dire contribuire allo sviluppo culturale, politico e morale dell'umanità.
 

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

Photo gallery principale