Elogio della continuità in architettura. Scritti scelti - Bernard Huet | Consegna Gratis
Vai al contenuto della pagina
Dal 1946 a fianco di professionisti e studenti Scopri cosa dicono di noi

Elogio della continuità in architettura. Scritti scelti

novità
Elogio della continuità in architettura. Scritti scelti
Titolo Elogio della continuità in architettura. Scritti scelti
Autore
Curatore
argomento
Collana Il pensiero dell'arte, 29
Editore Marinotti
Formato
libro Libro
Pagine 192
Pubblicazione 2024
ISBN 9788882731939
Carte Cultura Carta del docente Acquistabile con Carte culturaCarta del docente
 
23,00 21,85 (-5%)
 
Disponibilità immediata
Spese di spedizione gratis sopra i 29,00 €
In un momento di profondo smarrimento dell'architettura, perduta nel dare valore a una natura meramente estetizzante del costruito, nella quale spesso si accettano linguaggi già noti e immagini condivise, si avverte la necessità di prendere le distanze da azioni di puro maquillage naturalistico o da approcci dell'abitare improntati su un'urbanistica dello zooning, per esplorare percorsi di progetto che attingano dalle storie dei luoghi, sapendo scegliere un passato che perdura come elemento vivo e inscindibile dal nuovo. Quest'azione di contrasto alla 'solitudine degli edifici' può essere perseguita attraverso la 'continuità' come categoria critica e punto di osservazione dei luoghi di rogersiana memoria, a cui Bernard Huet, fondatore degli studi urbani in Francia, ha fatto costante riferimento nella sua opera. Coltivando questo concetto, egli dimostra il superamento della pratica tardo moderna della giustapposizione di oggetti, per riscoprire la Città come luogo privilegiato dell'Architettura, prodotto della Storia e luogo in cui la Storia è prodotta. Nelle sue realizzazioni, infatti, riesce a cogliere, nella lettura dei territori, l'autonomia delle diverse espressioni formali per poter pensare una «Architettura urbana». Questo testo, dunque, accompagna il lettore a comprendere i significati della costruzione della città attraverso l'architettura, mostrando - con il supporto di alcuni scritti originali - le affinità progettuali tra la cultura francese e quella italiana, richiamando gli insegnamenti di E.N. Rogers, A. Rossi e L. Kahn. Il volume, infine, propone lo studio di due realizzazioni significative, mettendo in evidenza tre caratteri della sua attività progettuale: 'l'evidenza contestuale', 'la permanenza formale' e la 'continuità architettonica', a dimostrazione del fatto, come scriveva Cesare Pavese, che «... lo stupore vero è fatto di memorie, non di novità». (G.B.C.)
 

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

Photo gallery principale