Il tuo browser non supporta JavaScript!
Libri universitari scontati fino al 15% - Disponibilità immediata Scopri di più

Zoologia e scienze degli animali

49,00 44,10

Le libellule delle Alpi. Come riconoscerle, dove e quando osservarle

Matteo E. Siesa

editore: Blu Edizioni

pagine: 240

Le libellule sono insetti splendidi e interessanti, ma dove vivono quelle alpine, e come si studiano? Questa è la prima guida
19,00 16,15

L'intelligenza delle api. Cosa possiamo imparare da loro

Randolf Menzel, Matthias Eckoldt

editore: Cortina Raffaello

pagine: 327

Amiamo le api soprattutto perché producono il miele. Ma sono anche fra gli animali più importanti e più intelligenti del pianeta. Senza la loro attività di impollinatrici, in tutto il mondo ci sarebbero problemi per le risorse alimentari. Sono però in grado di fare di più: il loro minuscolo cervello pensa, pianifica, fa di conto e forse sogna. Le api possiedono, sorprendentemente, molte delle nostre capacità mentali. Come percepiscono i profumi e vedono i colori, come si forma la loro memoria, come apprendono regole e modelli, addirittura come riconoscono i volti, da dove derivano le loro conoscenze, che cosa sanno e come vengono prese le decisioni in quel superorganismo che è una popolazione di api: sono i grandi temi di questo particolarissimo libro. Randolf Menzel e Matthias Eckoldt parlano anche della moria delle api e del ruolo che questi insetti possono avere nel creare un sistema di allerta precoce contro gli effetti nocivi delle nostre tecnologie.
29,00 24,65

Corvi d'inverno

Bernd Heinrich

editore: Ricca

pagine: 375

"[
19,90 16,92

Come pensa il tuo cane

Alexandra Horowitz

editore: Mondadori

pagine: 290

Cosa sanno i cani? Cosa pensano? Chiunque abbia la fortuna di vivere accanto a un amico a quattro zampe non può fare a meno di chiederselo. In questo libro una psicologa cognitiva (e padrona di cani) spiega come i cani percepiscono il loro mondo quotidiano, i loro simili, e quei buffi animali che li accompagnano, gli umani, permettendo ai lettori di entrare nella testa di questi straordinari animali. Come pensa il tuo cane è un saggio aggiornato ai più recenti risultati della ricerca scientifica, ma anche una miniera di utili consigli che, spiegandoci perché il nostro cane fa ciò che fa, ci indica anche la via per educarlo in modo rispettoso della sua identità.
14,00 11,90
29,50 25,08

Il gatto. Tutti i perché. I migliori amici dell'uomo

Desmond Morris

editore: Mondadori

pagine: 150

Tra gli animali domestici il gatto è quello più misterioso: pigro e abitudinario ma anche spietato predatore, amico affettuoso e giocherellone o vagabondo solitario. Un etologo di grande esperienza e fama internazionale ci aiuta a capire le ragioni del comportamento di questi piccoli felini che, dopo 3500 anni a contatto con l'uomo, non hanno dimenticato la vita libera e selvaggia.
12,00 10,20

Il cane. Tutti i perché. I migliori amici dell'uomo

Desmond Morris

editore: Mondadori

pagine: 150

Da millenni i cani condividono con gli uomini vita, casa e affetto. Ma li conosciamo davvero? Attraverso l'osservazione diretta o con l'aiuto di semplici esperimenti, un etologo di grande esperienza e fama internazionale ci insegna a capire il comportamento del nostro cane. E il motivo per cui, tra più di quattromila specie di mammiferi, proprio questo "lupo addomesticato" sia diventato il migliore compagno dell'uomo.
12,00 10,20

Insetti commestibili. Prospettive future relative alla disponibilità di alimenti e mangimi

a cura di FAO-Food and Agriculture Organization of United Nations

editore: Chiriotti

pagine: 200

È ampiamente accettato che entro il 2050 il mondo ospiterà 9 miliardi di persone e per accogliere questo numero la produzione
36,00

Cavalli allo specchio. Viaggio nella mente dei cavalli per conoscerli, addestrarli e gestirli in scuderia

Paolo Baragli, Marco Pagliai

editore: Pisa University Press

pagine: 251

La mente del cavallo controlla il suo comportamento con gli stessi meccanismi psicologici degli altri animali e dell'essere umano. Se anche spesso si sente parlare di "arte dell'equitazione", non possiamo ignorare che il comportamento, la psicologia e l'etologia del cavallo sono scienza a tutti gli effetti. La relazione che abbiamo instaurato con quest'animale presenta evidenti criticità, dovute alla mancata conoscenza dei meccanismi della mente che ne regolano il comportamento. Avere accesso e poter comprendere le nozioni scientifiche di tali meccanismi, permetterà a professionisti o semplici appassionati di instaurare un canale di comunicazione efficace ed efficiente con il proprio cavallo. Solo così sarà possibile avere cavalli tranquilli, che si sentono sicuri ad averci accanto, e questo garantirà il loro benessere psichico e il miglioramento delle performance in gara o durante una bella passeggiata.
18,00 16,20

Polpo di scena. Vita, morte... e miracoli del polpo di scoglio

Giambattista Bello

editore: Adda

pagine: 256

Il polpo comune o polpo di scoglio: animale marino mitizzato da alcuni, vilipeso da altri; invertebrato intelligente o stupido, secondo giudizi opposti; protagonista di prodezze leggendarie e di imprese scientificamente documentate; soggetto grafico trasfigurato attraverso i secoli, da elemento carico di simbologia delle antiche civiltà mediterranee a moderna icona pubblicitaria; importante prodotto della pesca, promosso da cibo ordinario ad alimento di pregio. Tutto ciò è il polpo e ancor di più. In questo libro, un ricercatore pugliese di levatura internazionale ristabilisce le verità biologiche e quelle storiche sul polpo, trattando della sua biologia, del suo comportamento, della pesca e del commercio di cui è oggetto, dei suoi rapporti con l'uomo, del suo valore nutritivo, fornendo altresì una cospicua raccolta di ricette per conoscerlo meglio anche come alimento.
18,00

Struttura e processi vitali negli animali

Eldra P. Solomon, Linda R. Berg
e altri

editore: Edises

pagine: 364

Tratto da biologia, questo quaderno è dedicato alla struttura e ai processi vitali degli animali.
21,00 17,85

Una giornata bestiale. Storie di animali che si innamorano, viaggiano, si divertono e altre stranezze

Metello Venè

editore: Sperling & Kupfer

pagine: 218

Un padre rinuncia al cibo per non abbandonare il figlioletto, un gruppo di giovani bulli tormenta un compagno, una femmina dall'aspetto dolce e timido si rivela una killer spietata. Non sono i personaggi di una nuova serie tv, ma un pinguino, uno stormo di piccioni, una coccinella: protagonisti, insieme a molti altri tipi originali, di racconti sorprendenti raccolti dall'autore nel mondo degli animali. Muovendosi come un reporter a caccia di scoop, Metello Vene spia insetti, uccelli, pesci, mammiferi giganti e bestiole da compagnia in vari momenti della loro giornata e ne registra abitudini, vizi, imprese e misfatti. Scopriamo così che i cigni sono compagni fedeli e premurosi, mentre i barbagianni lasciano spesso le loro penne nei nidi altrui e le chiocciole - chi lo direbbe mai - praticano il sesso estremo. E ancora che le vespe sono le vere inventrici della carta, i rinoceronti usano bagni pubblici per i loro bisogni e le simpatiche formiche non sono affatto più laboriose delle povere cicale, messe in cattiva luce in una famosa favola di Esopo. Dalle sue pazienti e appassionate osservazioni nasce questa variegata serie di storie - molte delle quali vissute personalmente - che mostrano animali di ogni specie in famiglia e al lavoro, a tavola e a letto, in viaggio e in guerra e compongono un curioso romanzo «bestiale», che non ha niente da invidiare alla più brillante commedia umana.
18,90 16,07

Il tempo delle api. Lezioni di vita dall'alveare

Mark L. Winston

editore: Il Saggiatore

pagine: 338

Entrare in un apiario è un'avventura impareggiabile, una sfida per la conoscenza, un'esperienza in cui tutti i sensi sono ridestati e coinvolti. L'udito è investito dal fremito di decine di migliaia di api operaie che si spostano puntuali fuori e dentro le arnie, il tatto è solleticato dagli uncini delle loro piccole zampe, l'olfatto dal profumo dolce della cera e del miele. Tra le algide geometrie dei favi, un turbinio frenetico cattura la vista: alcune api hanno il capo infilato nelle celle per nutrire le larve, altre muovono le ali come ventagli per far evaporare l'acqua contenuta nel miele, altre ancora danzano per indicare alle compagne dove trovare lavanda, tulipani e salvia nell'ambiente circostante. Mark L. Winston ci guida all'interno dell'affascinante mondo delle api, un mondo unico in natura per efficienza e complessità, da sempre legato a doppio filo al nostro. Troveremo questi piccoli insetti al centro di miti e teorie politiche, terapie e pratiche spirituali, opere d'arte e ricerche sperimentali. Li seguiremo nella produzione del miele, alimento insostituibile e dalle virtù benefiche che nelle sue sfumature aromatiche conserva la memoria di un territorio, testimoniando la perfetta simbiosi tra alveare e paesaggio così indispensabile agli ecosistemi. "Il tempo delle api" è l'opera di divulgazione di uno scienziato rigoroso, capace di comunicare la propria meraviglia per la varietà dei fenomeni naturali, di trarre preziosi insegnamenti dalla raffinata struttura sociale degli alveari, in cui il singolo individuo è sempre al servizio del benessere collettivo e il dialogo è lo strumento principe per la risoluzione dei problemi. Winston mostra come l'equilibrio dell'agricoltura e dell'ambiente dipendano ancora dal benessere di un insetto fragile e incredibilmente complesso, minacciato dall'essere umano dopo aver vissuto in perfetta simbiosi con lui per millenni.
23,00 19,55

L'animale consapevole

Donald R. Griffin

editore: Bollati Boringhieri

pagine: 151

Un gatto davanti allo specchio. Che cosa vede? Si riconosce? Pare che alcuni vertebrati e invertebrati reagiscano alla loro immagine riflessa. E girini, ippopotami, ciprini dorati, macachi e gabbiani possiedono una qualche forma di consapevolezza? Insomma, esistono menti non umane? Quando Donald R. Griffin ci si avventurò da pioniere, quello dell'etologia cognitiva era un terreno vergine, a cui guardavano con sospetto l'imperante behaviorismo e quanti nel mondo scientifico ritenevano che l'indagine sulla mente degli animali fosse così scopertamente viziata da una proiezione antropomorfa da non poter rientrare in una seria ricerca sperimentale. Si obiettava che in fondo l'unico modo di accertare se un essere organico sia o meno cosciente - ossia in grado di fornire una relazione sul proprio stato introspettivo - sarebbe chiederglielo, oppure che la distanza filogenetica dall'uomo non autorizza l'attribuzione di una valenza simbolica a comportamenti come la danza scodinzolante delle api. La coscienza animale sembrava collocata senza speranza all'ultimo posto nel gradiente di accettabilità in campo etologico. Controargomentando via via, e sgretolando presupposti giudicati incrollabili, innanzi tutto la differenza qualitativa tra comunicazione umana e animale, Griffin opta per una calibratura estensiva e operativa del suo oggetto di studio: si concentra su immagini mentali, intenzioni, consapevolezza di cose e relazioni, ne rileva il carattere adattivo e intravede la direzione più proficua nell'esplorare la somiglianza delle funzioni neurali degli organismi pluricellulari. Grazie alla sua lungimiranza, oggi esiteremmo a sottoscrivere l'affermazione di Wittgenstein: «Se un leone fosse in grado di parlare, noi non potremmo capirlo».
16,00 13,60

La zanna e l'artiglio. Strategie difensive nel mondo animale

John L. Cloudsley-Thompson

editore: Bollati Boringhieri

pagine: 294

Fino alla pubblicazione di questo saggio, la biologia della difesa era rimasta un po' in sottordine rispetto alla simmetrica biologia dell'offesa, su cui si focalizzava il dibattito intorno al carattere trasmesso o acquisito dell'aggressività. Aver riequilibrato i due fattori, entrambi decisivi per la sopravvivenza, oltre che innegabilmente interrelati, è merito di John L. Cloudsley-Thompson, che analizza qui le multiformi strategie difensive degli animali, rilevandone all'occasione le analogie con le arti della guerra messe in campo dagli uomini. Ma sembra proprio che siano loro, gli organismi non umani che popolano la Terra, a disporre dello strumentario più ingegnoso, differenziato e raffinato per fronteggiare sia la predazione interspecifica sia l'assalto dei conspecifici. Esoscheletri, scaglie, zanne, artigli, palchi, corna sciabolate, aculei, peli uncinati e pungiglioni costituiscono l'impressionante panoplia delle difese passive o primarie, a cui vanno ascritti anche lo stare rintanate delle specie anacorete, il camuffamento, la colorazione protettiva e ammonitrice, il mimetismo olfattivo e tattile, l'appiattimento per eliminare l'ombra del corpo, la deterrenza chimica. Sorprendente, pressoché inesauribile, la gamma delle difese attive o secondarie, che scattano in presenza del predatore: dalla morte simulata alla deviazione dell'attacco con tattiche diversive, dal bluff alla protezione reciproca nel branco rinserrato, dalla secrezione di essudati irritanti all'emissione di scariche tossiche, dai comportamenti di ritirata e fuga - voli, avvitamenti, giri della morte, vomito del pasto appena consumato, in offerta all'inseguitore - all'autoamputazione di parti non vitali come code o chele, lasciate tra le fauci del nemico. Tutti, invertebrati e vertebrati, partecipano a modo loro all'immane lotta della vita che cerca di preservare se stessa.
22,00 18,70

Fauna d'Italia

a cura di R. Brunetti, F. Mastrototaro

editore: Edagricole-New Business Media

pagine: 470

Le ascidie sono organismi marini filtratori che in genere popolano i fondali sabbiosi e quelli rocciosi, come gli scogli al limite fra l'alta e la bassa marea, ma talora possono svilupparsi anche su altri substrati, quali ad esempio altri animali o piante. Vivono in colonie e in specchi d'acqua di limitate dimensioni possono moltiplicarsi in maniera cospicua. Possono filtrare giornalmente centinaia di litri d'acqua aspirandola attivamente attraverso il sifone, accumulando in particolare il vanadio. In alcuni paesi sono note specialità gastronomiche ma l'attenzione si sta spostando in campo farmaceutico, per lo studio del genoma e per l'estrazione di alcuni alcaloidi, e in campo industriale per alcune sostanze attive antifouling. Questo volume tratta tutte le specie europee conosciute dal Mar Glaciale Artico al Mediterraneo, con particolare attenzione alle coste italiane, con dati di distribuzione aggiornatissimi e che identifica chiaramente con illustrazioni e disegni le varie specie presenti e che permetterà in futuro agli ecologici marini e a specialisti e non di lavorare su questi organismi.
54,00 45,90

Il declino dell'uomo

Konrad Lorenz

editore: Piano B

pagine: 232

Il declino dell'uomo, scritto nel 1983, è l'opera di Lorenz maggiormente incentrata sulle problematiche del nostro tempo. Profetica e cupa, conferma il suo peculiare status di scienziato "antimoderno", data la lucidità e la ferocia con cui in questo volume attacca i capisaldi della modernità: la tecnica e la cultura tecnocratica e lo scientismo, identificati da Lorenz come i "mali" che rischiano di condurre l'umanità verso il baratro. La polemica dello scrittore e scienziato tedesco è esplicita e investe mentalità diffuse: l'egemonia culturale dello scientismo, il dominio della monocultura tecnocratica ovunque identica e spersonalizzante, la concentrazione del potere nelle mani di pochi grandi gruppi industriali, il dominio della pubblicità e le sue conseguenze sulla società e la democrazia. Secondo Lorenz l'uomo non è solo esposto ai rischi che nascono dalle armi che possiede, o dall'inquinamento e dalla distruzione del proprio ambiente. È infatti in atto una malattia più insidiosa che lo minaccia: il declino delle sue qualità più specificamente umane. Il ricorso alla biologia, all'antropologia, all'evoluzionismo e alla filosofia rendono Il declino dell'uomo un magnifico e profetico ritratto del nostro tempo, dove si cerca di rintracciare le cause profonde della malattia che affligge l'umanità, e al contempo i possibili rimedi. La voce di Lorenz si fa forte e chiara, confermandosi con Il declino dell'uomo come una delle più autorevoli e brillanti della nostra epoca.
16,00 14,40

Volare. La straordinaria vita degli uccelli

Noah Strycker

editore: Codice

pagine: 245

Noah Strycker, naturalista e fotografo, escursionista instancabile e scrittore scientifico, ha viaggiato per due anni attraverso decine di paesi e osservato oltre 2500 specie di uccelli. Da questa esperienza è nato "volare", un libro in cui la passione dell'ornitologo si unisce a una capacità narrativa fuori dal comune. Ogni capitolo racconta le stupefacenti qualità intellettive degli uccelli. La gazza sa riconoscere la propria immagine riflessa in uno specchio. Le nocciolaie sono in grado di memorizzare centinaia di luoghi in cui hanno immagazzinato il cibo. I piccioni viaggiatori possiedono uno straordinario senso dell'orientamento, una bussola interna di una perfezione che ha dell'incredibile. "volare" è un inno d'amore alla meravigliosa ricchezza della natura. Una lettura per gli esperti di uccelli, e per tutti noi che ci limitiamo a guardarli con invidia mentre si librano nell'aria.
24,00 20,40

L'aquila reale in Sardegna

Gianni Sirigu

editore: Arkadia

pagine: 160

Un libro interamente fotografico e di grande formato, rivolto tutti coloro che amano la natura e la vita all'aria aperta, propensi a scoprire territori selvaggi e nascosti, dominati con estrema silenziosità da questo grande rapace. Volo elegante e maestoso, sguardo fiero, atteggiamento dominante: è lei, l'Aquila reale, la protagonista assoluta di questo volume. La trattazione scientifica, i testi, i dati e le informazioni sono il frutto di un lungo lavoro di osservazione personale e studio concernente il comportamento dell'Aquila reale nel suo ambiente naturale. Ma, ancora più importante sottolineare, le immagini contenute nell'opera sono state interamente riprese in natura e mostrano le peculiarità di questo straordinario predatore nei territori più selvaggi e suggestivi della Sardegna: aspre zone montuose e boschive, canaloni scoscesi, ampie valli, spettacolari paesaggi costieri.
70,00 63,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.