Il tuo browser non supporta JavaScript!
Nelle nostre librerie trovi anche letteratura, libri per l’infanzia, filosofia, diritto e molto altro! Scopri dove siamo

Scienza e Tecnica

15,00 12,75

Osmosi inversa

Danton

editore: QuiEdit

10,00
13,00 11,05

L'enigma di Fermat

Amir D. Aczel

editore: Il Saggiatore

20,00 17,00
16,00 13,60

La saggezza degli alberi

Peter Wohlleben

editore: Garzanti Libri

pagine: 216

Sono gli esseri viventi più forti e resistenti del nostro pianeta, quelli più longevi, eppure della vita degli alberi sappiamo
12,00 10,20
20,00 18,00

Buono, pulito e giusto

Carlo Petrini

editore: Slow Food

pagine: 352

"Buono, pulito e giusto" deve essere il nostro cibo, piacevole, accessibile a tutti, prodotto con criteri di sostenibilità, ne
12,00 10,20

Fisica Meccanica e termodinamica

Gasparini, Margoni
e altri

editore: Piccin

Quest’opera si propone come testo per i corsi di Fisica Generale per gli studenti delle Scuole di Scienze e di Ingegneria. A vari anni dall’entrata in vigore della riforma universitaria e a seguito delle esperienze consolidatesi nell’insegnamento della Fisica come “materia di base”, anche con alterne vicende circa l’opportuno grado di complessità e approfondimento da impartire negli insegnamenti dei primi anni delle lauree triennali, riteniamo utile proporre quest’opera, articolata in due volumi. Gli argomenti proposti sono quelli classici degli insegnamenti dei corsi di Fisica I e Fisica II (aventi denominazioni spesso differenti e diversi valori dei crediti formativi ad essi assegnati) presenti negli ordinamenti dei Corsi di Studio delle Scuole sopra citate: la Meccanica Classica, la Termodinamica e l’Elettromagnetismo, con l’inclusione nel Secondo Volume di parti significative inerenti alla Fisica Atomica e alla struttura della materia, che ormai non possono essere tralasciati anche a livello di un corso di base. L’intento dell’opera è quello di fornire un “percorso principale” di studio, preservando in esso il necessario grado di rigore ed esaustività che riteniamo irrinunciabile in un corso universitario a carattere prettamente scientifico-ingegneristico, che il docente possa adattare alle esigenze specifiche del suo insegnamento, arricchendolo con i numerosi esempi ed approfondimenti proposti echiaramente evidenziati nel testo. In particolare gli esempi sono proposti in maniera tale da stimolare e sviluppare l’attitudine al ragionamento dello studente, fornendo inizialmente uno spunto e una traccia di possibile soluzione del problema posto, e solo al termine di ogni capitolo dando una soluzione completa dello stesso. In tali esempi spesso ci si richiama a situazioni fisiche realistiche, operando e discutendo le approssimazioni/semplificazioni necessarie per rendere il problema affrontabile, in questo di nuovo cercando di stimolare le capacità di ragionamento e di spirito critico dello studente. In maniera complementare sono inoltre proposti degli approfondimenti che se da un lato arricchiscono dal punto di vista culturale lo studio da parte dello studente più motivato, dall’altro contribuiscono a meglio comprendere gli argomenti svolti, talora anticipando in modo il più possibile semplice e autoconsistente argomenti tradizionalmente affrontati in corsi più avanzati. Infine, al termine di ogni capitolo sono proposti vari esercizi, di complessità e difficoltà confrontabili con quelle usualmente proposte nelle prove scritte d’esame; la soluzione sinteticamente svolta contribuisce ulteriormente alla comprensione degli aspetti applicativi della materia.
35,00 29,75

La bellezza come metodo

Paul A.M. Dirac

editore: Cortina Raffaello

pagine: 130

A cura di Vincenzo Barone “C’è solo una roccia che può sopravvivere a ogni tempesta e alla quale ci possiamo aggrappare strettamente: l’idea che le leggi fondamentali della natura siano espresse da una teoria matematicamente bella”. Così scrive il grande fisico Paul Dirac, le cui riflessioni sono raccolte qui per la prima volta. Il principio di bellezza matematica svolge secondo Dirac una duplice funzione. Nel contesto della scoperta, la bellezza determina la direzione della ricerca, nel contesto della giustificazione – ed è questa la tesi più forte –, la bellezza è la qualità che permette di giudicare una teoria, più dell’accordo con le osservazioni. Con il suo stile di scoperta, Dirac usò il criterio di bellezza come un modo per trovare la verità.“Un testo che illustra splendidamente l’estetica matematica di Dirac, un aspetto cruciale del suo modo di pensare la natura.”  Graham Farmelo
15,00 12,75
20,00 18,00

Montagne mediterranee. In cammino sull'Appennino Meridionale

Francescopaolo Ferrara

editore: Rubbettino

Ognuno può trovare la via per andare in montagna e ognuno deve trovare la sua via
15,00 12,75
23,00 19,55
159,00 135,15

Programmare con Go. Guida per imparare il linguaggio open source sviluppato da Google

Nathan Youngman, Roger Peppe

editore: Apogeo

pagine: 288

Creato da Google, Go è pensato per i programmatori che cercano un linguaggio facile ed espressivo ma allo stesso tempo potente
34,90 29,67
24,00 20,40

GitHub. Piccolo manuale per lo sviluppo collaborativo di software

Achilleas Pipinellis

editore: Apogeo

pagine: 160

Lavorare con i sistemi di controllo di versione è un must per chiunque sia coinvolto in un progetto software, programmatori e
19,90 16,92

Git. Guida per imparare a gestire, distribuire e versionare codice

Ferdinando Santacroce

editore: Apogeo

pagine: 208

Concepito come strumento per gestire la ramificazione del codice del kernel Linux, Git si è velocemente guadagnato i favori de
24,90 21,17

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.