Libri Psicoterapia cognitivo-comportamentale: Novità e Ultime Uscite | P. 7
Novità Libri adottati nelle Università di Milano Tutti i libri corso per corso, esame per esame

Psicoterapia cognitivo-comportamentale

Mindfulness in psicoterapia. Tecniche integrate

Susan M. Pollak, Thomas Pedulla
e altri

editore: Edra

pagine: 240

Negli ultimi dieci anni, tra i professionisti della salute mentale, è esploso l'interesse per la meditazione mindfulness. Non solo la mindfulness ha trovato un posto nella psicoterapia tradizionale, ma attualmente è l'area della pratica clinica che si sta sviluppando con maggior rapidità. Il volume di Pollak, Pedulla e Siegel fornisce linee guida precise su come inserire pratiche di mindfulness adeguate alle caratteristiche del terapeuta, del paziente e della situazione clinica, secondo una logica di trattamento individualizzato a seconda della situazione e delle esigenze. Il testo offre molti spunti estremamente utili, nella loro semplicità e concretezza, per approcciare la pratica della mindfulness in funzione del rapporto tra adeguatezza (caratteristiche personali, problemi clinici, contesto terapeutico) ed efficacia della pratica. Gli autori spiegano chiaramente alcuni ambiti differenziati di pratica, quali la concentrazione dell'attenzione, l'attenzione diffusa, l'amorevole gentilezza, la compassione e l'equanimità e descrivono in modo dettagliato le pratiche e la loro sequenzialità. Un ulteriore aiuto su come operare nel concreto è dato dai casi clinici che accompagnano la descrizione teorica.
24,90 23,66

Il disturbo da accumulo

a cura di C. Perdighe, F. Mancini

editore: Cortina Raffaello

pagine: 272

Gli oggetti che possediamo rappresentano parte di noi e della nostra storia. Tutti abbiamo cose da cui troviamo difficile separarci, anche se non hanno nessun valore intrinseco, per esempio il primo quaderno di scuola, la T-shirt autografata dal nostro cantante preferito, la prima edizione di un libro che amiamo. Per la maggior parte di noi questo speciale attaccamento riguarda solo pochi oggetti e non crea nessun problema. Per alcune persone, invece, l'attaccamento agli oggetti diventa un vero disturbo mentale: buttare è così difficile che continuano ad accumulare cose di nessun valore anche quando questo compromette la qualità della vita, la vivibilità della casa, i rapporti con gli altri. Dal 2013 l'accumulo patologico è stato riconosciuto come disturbo autonomo e inserito con il nome di "disturbo da accumulo" nel DSM-5. Si tratta di un disturbo molto diffuso: ne soffre tra il 2 e il 5 per cento della popolazione. La definizione di una nuova categoria diagnostica pone i clinici davanti alla necessità di approfondirne la conoscenza e mettere a punto le più efficaci strategie di trattamento. Il volume è rivolto a tutti coloro che si occupano di salute mentale, ma si presta anche a essere letto da chi semplicemente vuole comprendere meglio il disturbo (i soggetti che ne soffrono o i loro parenti).
25,00 23,75

Parlare d'amore. Psicologia e psicoterapia cognitiva delle relazioni intime

a cura di F. Aquilar

editore: Franco Angeli

pagine: 256

Fare psicoterapia è anche parlare d'amore: amore romantico, amore passionale, amore genitoriale, amore filiale, amore fraterno, amore amicale, amore tradito, amore per il lavoro, amore e talvolta disamore per la vita... Tutte le forme d'amore trovano spazio nel dialogo clinico della psicoterapia. In particolare, la psicoterapia cognitiva, sia nel contesto individuale che in quello di coppia, ha strutturato negli anni una notevole capacità clinica e scientifica di cimentarsi con i problemi e le conseguenze dei problemi d'amore. E questo libro ne è la testimonianza. Un libro concreto, strettamente legato alla pratica clinica della psicoterapia cognitivo-comportamentale e cognitivo-sociale, destinato agli specialisti del campo e agli psicoterapeuti in formazione. E tuttavia, grazie ad un linguaggio piano e morbido, comprensibile e interessante anche per tutte le persone di cultura interessate alla psicologia dell'amore e alla psicoterapia delle relazioni intime problematiche.
29,50

Manuale di psicologia positiva

Andrea Laudadio, Serena Mancuso

editore: Franco Angeli

pagine: 214

La psicologia positiva è la più grande rivoluzione degli ultimi 40 anni della storia della psicologia. Ha radicalmente cambiato la psicologia, modificandone le finalità e ampliando a nuove dimensioni e costrutti il perimetro di azione dello psicologo. A differenza di altri paesi, in Italia è ancora poco conosciuta e diffusa. Questo volume si rivolge soprattutto agli psicologi (di qualsiasi indirizzo) che vogliano iniziare a comprendere la forza rivoluzionaria della psicologia positiva e come la psicologia positiva cambierà - in meglio - la loro professione. L'obiettivo del volume è di fornire sia al giovane in formazione sia allo psicologo professionista le basi culturali per poter iniziare un percorso personale di approfondimento della psicologia positiva. Il libro, scritto sulla base della più recente letteratura scientifica, affronta i temi centrali della psicologia positiva: felicità, approccio dei punti di forza, resilienza, ottimismo, gratitudine, perdono.
28,00

La psicoterapia dei processi di significato personale dei disturbi psicopatologici. Manuale teorico-pratico

a cura di A. Quiñones Bergeret, P. Cimbolli

editore: Alpes Italia

pagine: 428

Questo libro raccoglie gli scritti di psicoterapeuti di lunga esperienza, italiani e stranieri, che operano nell'ambito degli approcci costruttivisti cognitivisti non classici, in particolare quelli orientati secondo un'ottica sistemica post-razionalista come formulata da V.F. Guidano. L'intento è quello di raccogliere l'attualità dei diversi contributi relativi ai temi generali e alle nozioni di base, che definiscono, sul piano teorico nella prima parte, e nelle sue applicazioni cliniche nella seconda, la centralità della nozione di 'significato personale' per l'approccio psicoterapeutico descritto. Questo lavoro presenta, da più punti di vista, un'utile integrazione degli approcci orientati in termini di processi sistemici complessi, per sottolineare come non si possa prescindere, per la comprensione dei comportamenti e dei disagi umani, dal conoscere le determinanti soggettive ed interpersonali, che nel loro epigenetico integrarsi con le caratteristiche e le determinanti biologiche, nel corso dello sviluppo, costituiscono per ognuno il personale modo di narrarsi e di dare significato alla propria esperienza.
33,00 31,35

L'autoterapia razionale-emotiva. Come pensare in modo psicologicamente efficace

Albert Ellis

editore: Centro Studi Erickson

pagine: 222

Com'è possibile affrontare lo stress, il disagio psicologico, l'ansia e la rabbia? Come si possono risolvere i più comuni problemi emotivi e comportamentali? La Terapia Razionale Emotiva Comportamentale (REBT) è una teoria e una prassi psicoterapeutica che negli ultimi decenni ha avuto un notevole influsso sulla psicologia clinica. La REBT ha alla base principi semplici, straordinariamente efficaci e facilmente trasmissibili. Il presupposto da cui parte Albert Ellis, uno dei più autorevoli psicoterapeuti del Novecento, è che, se noi riusciamo a pensare in modo razionale, cioè funzionale al nostro benessere, la forza traumatica di qualunque evento si svuota del suo potenziale ansiogeno. Varie forme di disagio psicologico ed emotivo non vengono determinate dalle caratteristiche dell'evento attivante in sé, ma dai pensieri, spesso distorti e irrazionali, per mezzo dei quali lo interpretiamo e gli assegniamo un significato esageratamente ostacolante. Il volume offre esercizi pratici e semplici da eseguire, e numerosi consigli per liberarsi dall'ansia eccessiva; superare i problemi emotivi; essere consapevoli dei propri sentimenti; cambiare convinzioni e comportamenti irrazionali.
19,50 18,53

Schema therapy in azione. Teoria e pratica

Arnoud Arntz, Jacob Gitta

editore: Istituto di Scienze Cognitive

27,00 25,65

Il trauma e il corpo. Manuale di psicoterapia sensomotoria

Pat Ogden, Kekuni Minton
e altri

editore: Istituto di Scienze Cognitive

Come guarire le ferite di un trauma? Quest'opera, fondamentale per i terapeuti e i medici, spiega in modo chiaro il complesso processo che segue l'esperienza traumatica. Unendo teorie e tecniche della psicoterapia orientata sul corpo, gli autori spiegano come l'uso della sensibilità corporea e del movimento possa aiutare a guarire i segni lasciati da un trauma. Una prima parte è dedicata alla teoria in cui si spiega il modo in cui l'esperienza traumatica sconvolge il corpo da un punto di vista fisiologico ed emotivo; la seconda parte si focalizza sulle istruzioni relative al trattamento con casi utili che illustrano i vari passaggi. Un manuale che segna una svolta nel campo della terapia per il trattamento del trauma.
37,00 35,15
38,00

Il terapeuta consapevole. Guida per il terapeuta al mindsight e all'integrazione neurale

Daniel J. Siegel

editore: Istituto di Scienze Cognitive

pagine: 250

La ricerca mostra come il ruolo del terapeuta e la sua capacità di entrare in connessione con il paziente sia tra i fattori più importanti per il successo della terapia. Siegel offre una riflessione approfondita sulla mente, il cervello e le relazioni umane, dimostrando come il paziente risponda meglio alla terapia se il terapeuta è capace di coltivare con consapevolezza la relazione, facendosi carico di essa in modo premuroso. Il libro, scritto con un stile diretto e chiaro, offre strategie esperienziali ed esercizi utili per lo sviluppo della "vista mentale", ossia la capacità di percepire e dare forma al flusso di energia e informazioni che ci attraversano, e il mindsight affinché si dia corpo a relazioni empatiche efficaci.
37,00 35,15
9,00 8,55

30 storie cliniche di psicoterapia cognitivo-comportamentale

a cura di L. Sibilia, S. Borgo

editore: Franco Angeli

pagine: 400

La psicoterapia cognitivo-comportamentale ha una solida tradizione scientifica e la sua efficacia terapeutica, per la maggior
38,00

Liberi dalla depressione. Con la terapia cognitivo comportamentale e la mindfulness

Pietro Spagnulo, Stefano Marchi

editore: Ecomind

pagine: 90

I passi per superare le crisi depressive e per ridurre sensibilmente rischi di ricaduta, basati sulla terapia cognitivo comportamentale di terza generazione e la mindfulness, un approccio che va sempre più affermandosi, e che, forse per la prima volta nella storia della psicoterapia, riceve consensi da tutti gli orientamenti psicoterapeutici, per le sue basi scientifiche, per la sua semplicità e per la sua efficacia clinica. La terapia cognitivo comportamentale è considerata dalla comunità scientifica e dalle più importanti organizzazioni mondiali della salute il principale strumento per affrontare i disturbi dell'umore. Gli ultimi avanzamenti, e soprattutto il training MBCT (Mindfulness Based Cognitive Therapy), sono divenuti parte integrante dei programmi di prevenzione della depressione e sono raccomandati da NICE (National Institute of Clinical Excellence), uno dei più autorevoli istituti di linee guida a livello internazionale.
13,00 12,35

Manuale di terapia razionale emotiva comportamentale

a cura di G. M. Ruggero, D. Sarracino

editore: Cortina Raffaello

pagine: 499

Il volume illustra le basi filosofiche, i fondamenti teorici e le applicazioni cliniche della terapia razionale emotiva comportamentale (Rational Emotive Behavior Therapy, REBT), approccio basato sull'opera di Albert Ellis, che con i suoi scritti e la sua attività clinica ha avuto un'enorme influenza nell'ambito della psicoterapia. Concepita sia per i terapeuti in formazione sia per i professionisti più esperti, questa guida pratica introduce i principi di base della REBT, illustra le strategie terapeutiche generali e fornisce molti esempi di dialoghi tra terapeuta e paziente. Il volume esamina le diverse fasi della terapia, presentando le specifiche procedure e competenze richieste al terapeuta, illustrate attraverso un'ampia selezione di casi clinici. Gli autori descrivono una serie di tecniche e di interventi strategici, sottolineando l'utilità di un approccio integrato. L'importanza di costruire una solida alleanza terapeutica e l'impiego di tecniche cognitive, emotive, evocative, immaginative e comportamentali costituiscono due aspetti fondamentali di questa terapia. Vengono infine presentati i modelli terapeutici applicabili al trattamento di una serie di problemi: ansia, depressione, traumi, attacchi di rabbia, disturbi di personalità e dipendenza da sostanze.
48,00 45,60

Teoria e clinica dell'alleanza terapeutica. Una prospettiva cognitivo-evoluzionista

a cura di G. Liotti, F. Monticelli

editore: Cortina Raffaello

pagine: 228

L'alleanza terapeutica non è solo un fattore che predice il buon esito di qualsiasi esperienza di psicoterapia. Secondo le linee guida per la psicoterapia dei disturbi dell'adulto che conseguono a esperienze traumatiche cumulative durante lo sviluppo della personalità, l'alleanza terapeutica può costituire una priorità assoluta per evitare lo stallo del trattamento o l'abbandono prematuro da parte del paziente. Questo libro ne propone una visione originale, basata sulla teoria cognitivo-evoluzionista dei sistemi motivazionali. Al centro dell'attenzione sono le pratiche cliniche concrete che permettono di costruire una valida alleanza terapeutica fin dalle prime sedute e di ripristinarla dopo le crisi a cui va inevitabilmente incontro nel corso del trattamento dei disturbi più complessi. Lo psicoterapeuta esperto potrà così confrontare teoria e pratica clinica dell'alleanza nella prospettiva cognitivo-evoluzionista con altre più tradizionali, mentre lo psicoterapeuta all'inizio della professione potrà acquisire in modo dettagliato le necessarie abilità. Conclude il volume il resoconto di una prima ricerca empirica riguardante le differenze fra la visione tradizionale e quella cognitivo-evoluzionista dell'alleanza terapeutica.
22,00 20,90
20,00 19,00

La terapia cognitivo-comportamentale

Judith S. Beck

editore: Astrolabio Ubaldini

pagine: 396

Nata da un'intuizione di Aaron T. Beck all'inizio degli anni sessanta come psicoterapia per la cura della depressione, la terapia cognitiva si è poi sviluppata fino a essere applicata con successo nel trattamento di una vasta gamma di disturbi. Nel 1995 Judith Beck, con la pubblicazione del libro "Cognitive Therapy. Basics and Beyond", aveva prodotto una vasta sintesi sistematica della teoria e pratica della terapia cognitiva standard. In questa importante e profonda revisione del fortunato volume, l'autrice è riuscita a rendere conto dell'impetuosa crescita, nell'ultimo ventennio, degli studi teorici e clinici in questo campo, senza compromettere la semplicità espositiva che caratterizzava il testo, traducendo la complessità della teoria in un'illustrazione chiara e corredata da numerosi esempi pratici. Come nella prima edizione, anche in questo volume la Beck si serve di una paziente ideale, Sally, cui sono affiancati altri casi, per esporre varianti o problematiche particolari su specifici aspetti della psicoterapia. Accanto a questo elemento di continuità stilistica, innumerevoli e sostanziali sono le novità di questa seconda edizione. Si parla innanzitutto di terapia cognitivo-comportamentale, e non più di terapia cognitiva, testimoniando un'integrazione tra i due approcci che convergono in un unico paradigma. Presentazione di Aaron T. Beck
30,00 28,50

Teoria clinica del perdono

a cura di B. Barcaccia, F. Mancini

editore: Cortina Raffaello

pagine: 247

Dalla filosofia alla teologia, l'interesse nei confronti del perdono attraversa ambiti differenti. Solo di recente però si è affrontato il tema del perdono in una prospettiva psicologica e psicoterapeutica, evidenziandone le potenzialità curative. Si pone un problema fondamentale, quello della definizione condivisa del costrutto: cos'è il perdono? Se una vittima non prova più rabbia e non intende vendicarsi, significa che ha perdonato? È davvero sempre possibile passare dallo stato emotivo-cognitivo-comportamentale della vendetta a quello del perdono? Quali sono i fattori che ostacolano il processo? E quelli che lo facilitano? Esistono situazioni in cui il perdono è psicologicamente impossibile? È sempre utile perdonare? Può avere la pratica del perdono applicazioni di natura clinica? In questo volume, studiosi di differenti discipline affrontano per la prima volta il tema del perdono, del perdono di sé, della rabbia, della vendetta in ambito psicologico e psicoterapeutico. Sono messe in evidenza le potenzialità curative del perdono, contribuendo alla comprensione di un processo che permea in modo così significativo molti aspetti dell'esistenza umana. Contributi di Viviana Balestrini, Barbara Barcaccia, Cristiano Castelfranchi, Alessandro Couyoumdjian, Valentina D'Urso, Antonio Malo, Francesco Mancini, Maria Miceli, Francesca Giorgia Paleari, Sara Pelucchi, Nicola Petrocchi, Angelo Maria Saliani. Prefazione di Robert Enright.
24,50 23,28

La schema therapy. Caratteristiche distintive

Katia Tenore, Francesca M. Serrani

editore: Franco Angeli

pagine: 144

Questa guida introduce il lettore alla Schema Therapy, una forma di psicoterapia cognitivo-comportamentale formulata, inizialmente, per trattare quei casi in cui gli schemi maladattivi impedivano di trarre beneficio dalla terapia cognitiva standard. La Schema Therapy integra approcci cognitivi, comportamentali, gestaltici ed esperienziali per promuovere il benessere psicologico delle persone con disturbi dell'Asse II o, in generale, con grossa resistenza al cambiamento. Il modello teorico e le strategie terapeutiche della Schema Therapy muovono dall'assunto che la mancata risposta a bisogni infantili primari comporta la creazione di schemi maladattivi mantenuti dalle diverse strategie di coping, cioè dai tentativi di fronteggiare la sofferenza connessa all'attivazione degli schemi. Come gli altri titoli della serie, anche questo si concentra sui 30 tratti fondamentali che distinguono la Schema Therapy dalle altre prospettive cognitivo-comportamentali. Diviso in due parti - Teoria e Pratica - nella prima sezione gli autori descriveranno le basi teoriche del modello, riporteranno una tassonomia degli Schemi ed esporranno l'approccio dei Mode. La seconda sezione sarà dedicata all'approfondimento della pratica e saranno riportate le diverse strategie terapeutiche: cognitive, comportamentali, esperienziali e relazionali. Saranno descritte inoltre, l'impiego della Schema Therapy, in alcune specifiche difficoltà psicopatologiche.
19,00

Mindfulness. Dalla teoria alla pratica verso una nuova consapevolezza

Alberto Rossitto

editore: Istituto di Scienze Cognitive

pagine: 75

La mindfulness ossia la condizione di piena consapevolezza, è una condizione della mente che può essere raggiunta mediante l'uso di alcune tecniche di supporto. Il metodo introdotto negli USA dal medico chirurgo Jon Kabat-Zinn, ha origini antichissime in quanto risale alla meditazione Vipassana, che Buddha trasferì durante gli anni del suo ministero, ai suoi discepoli come strumento per distruggere la sofferenza esistenziale. Oggi, dopo oltre 2.500 anni, la scienza testimonia del grande impatto trasformante della meditazione attraverso migliaia di ricerche cliniche. Il metodo MBSR (Mindfulness Based Stress Reduction) si è dimostrato efficace nel trattamento di numerosi disturbi psicologici come depressione, ansia, panico, somatizzazioni e disturbi della sfera alimentare ecc. In questo libro, l'autore espone i principi chiave della Mindfulness e fornisce indicazioni utili su come utilizzarla efficacemente per promuovere uno stile di vita olistico e salutare.
15,00 14,25

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Acconsento