Libri Pubblicati da Pisa University Press | Sconti | P. 7
18app attiva! I nati nel 2002 potranno iscriversi e ricevere 500 euro da spendere in buoni Scopri di più

Pisa University Press

Meccanica quantistica: nuova introduzione

Kenichi Konishi, Giampiero Paffuti

editore: Pisa University Press

pagine: 404

Questo libro presenta una nuova introduzione ai principi della meccanica quantistica e alle sue applicazioni più semplici. La meccanica quantistica governa il mondo microscopico e, di conseguenza, è alla base della fisica contemporanea, dalla fisica delle particelle elementari alla fisica atomica, nucleare, molecolare e alla fisica di materia condensata, dall'astrofisica alla cosmologia. Ma è anche alla base di campi quali la biofisica, la genetica, le neuroscienze, la micro- o la nano-tecnologia, il quantum computing, la crittografia quantistica: la sua presenza permea il nostro mondo quotidiano, dal lettore CD ai transistors. Le leggi eleganti della meccanica quantistica, con i loro aspetti sottili e le loro conseguenze, sono introdotte e illustrate in modo elementare, con molti esempi e problemi, risolti analiticamente o numericamente. Questo libro presenta diverse novità rispetto ai libri tradizionali sull'argomento, sia nell'approccio didattico sia nella scelta degli argomenti trattati. Nel CD che accompagna il testo, si trovano numerosi problemi risolti, presentati come notebook di Mathematica, che il lettore può leggere, eseguire, modificare, generalizzare e applicare ad altri problemi ancora, a suo piacere. Questo primo volume è appropriato per studenti del terzo anno del nuovo corso triennale in fisica.
18,00 17,10

Nuovi parametri nel rapporto fra progetto e costruzione

Paolo Fiamma

editore: Pisa University Press

pagine: 142

La continua ricerca di metodologie di progettazione, tecniche costruttive e materiali, sta offrendo, in Architettura e Ingegneria, risultati tali da incidere nella concezione progettuale e nella sua verifica costruttiva. Il fenomeno è indagato proponendo come chiave d'interpretazione, tecnica e critica, l'individuazione di "nuovi parametri": unità biunivoche contemporaneamente progettuali e costruttive. Documentate da casi di studio, le tesi esposte sono orientate a dimostrare che: non esistono solo parametri che generano forme "per stupire": ce ne sono anche altri tipi, meno appariscenti, ma che offrono vantaggi e benefici concreti, per la pratica e la conoscenza condivise; per valutare l'innovazione, un criterio valido può essere la riduzione della distanza fra progetto e costruzione, necessaria per avere edifici migliori per la vita dell'uomo; esistono metodologie e tecniche parametriche, distanti da finalità estetizzanti, che muovono, invece, dall'affermazione della centralità dell'elemento costruttivo; la vera innovazione e la vera tradizione non sono mai in contrasto, la prima nasce e s'incardina nella seconda, attualizzandola: come nel recupero del metodo olistico dell'ideazione e costruzione di un'opera, che alcuni nuovi parametri evidenziano. Il testo offre criteri di metodo e di merito, per una corretta conoscenza e un'efficace valutazione di alcuni nuovi parametri e del loro contributo a vantaggio di tutti.
14,00 13,30

Diritto e territorio. Le attività dei privati e della pubblica amministrazione

a cura di R. Cecchetti

editore: Pisa University Press

pagine: 686

L'inevitabile settorializzazione degli studi giuridici fa sì che spesso la descrizione delle attività che un soggetto può realizzine sul territorio sia analizzata e descritta con esclusivo riferimento a questa o quella branca del diritto. Il proprietario di un fondo o di un appartamento, quindi, può conoscere quali attività può svolgere sul proprio bene mediante lo studio del diritto privato che, fra l'altro, disciplina anche i rapporti fra le singole proprietà e nei confronti degli altri soggetti privati. Ma questa conoscenza rimane inevitabilmente lacunosa ed imprecisa perché le attività in questione sono altresì regolale dalla disciplina urbanistica ed edilizia che, sola, consente di capire se. ad es., su un appezzamento di terreno si può costruire o meno, ovvero quali siano le modalità per la realizzazione di un edificio. Ciò però non è ancora sufficiente perché, sulla scena, è comunque sempre presente la Pubblica Amministrazione, preposta allo svolgimento dei compiti che le sono istituzionalmente attribuiti dall'ordinamento, la quale può intervenire con incisività ad es. espropriando le aree per pubblico interesse, oppure disciplinando con regole speciali i beni o i contesti che essa ritiene di interesse storico, artistico o archeologico.
38,00 36,10

Paesaggi piceni e romani nelle Marche meridionali. L'«ager Firmanus» dall'età tardo-repubblicana alla conquista longobarda

Simonetta Menchelli

editore: Pisa University Press

pagine: 198

Il volume presenta i risultati emersi dal progetto di ricerca relativo al Piceno meridionale - ed in particolare a Firmum Picenum ed al suo territorio diretto da M. Pasquinucci e da S. Menchelli. Le sistematiche ricognizioni topografico-archeologiche effettuate nell'ager Firmanus hanno permesso di individuare 780 unità topografiche databili dalla preistoria all'alto Medioevo, indizio di attività antropiche varie (caccia, pesca, allevamento) e di presenze stabili (villae, fattorie, fornaci, necropoli, porti/approdi, etc). Avvalendosi di questa inedita banca dati ed utilizzando tutte le tipologie di fonti disponibili vengono studiati con approccio multidisciplinare gli aspetti geomorfologici e le peculiarità topografiche in modo da delineare in prospettiva diacronica il sovrapporsi dei paesaggi antichi, cogliendo la complessità degli eventi umani e del loro interagire in questo territorio.
24,00 22,80

Antonio Pacinotti a cento anni dalla morte

editore: Pisa University Press

pagine: 80

In occasione del centenario della morte di Antonio Pacinotti (1841-1912) la Fondazione Galileo Galilei pubblica il volume che accompagna le iniziative svoltesi a Pisa pei celebrale una della personalità più prestigiose dell'Ateneo pisano e in particolare la mostra "Antonio Pacinotti, cento anni dalla morte (1912-2012). Seguendo le orme del grande scienziato". Il volume, partendo da un intervento sulla ricerca e didattica condotta da Pacinotti, prosegue con un tratteggio della vita personale, familiare e professionale del giovane Antonio seguendo un carteggio ritrovato nella villa di Caloria presso Pistoia; si chiude infine con un contributo sul fondo archivistico e bibliotecario donato dalla famiglia all'Ateneo.
15,00 14,25
18,00 17,10

Steroidi anabolizzanti nello sport. Usarli o evitarli? Conoscerli

Mario Giorgi

editore: Pisa University Press

pagine: 104

L'uso di steroidi anabolizzanti è oggi molto diffuso: inizialmente uiilizzati da un gruppo elitario di atleti altamente competitivi, essi si sono prepotentemente infiltrati nella nostra società dove anche i teenager iniziano a sperimentarli. Le motivazioni per il loro utilizzo possono essere molto differenti: si spazia dal voler diventare il migliore atleta a livello mondiale, al voler sviluppare grandi masse muscolari per fare colpo sulle compagne di scuola. L'informazione quindi diventa essenziale al fine di evitare pericolosi abusi. Il testo tratta gli aspetti della crescita muscolare diretta ed indiretta dovuti al testosterone ed ai suoi numerosi derivati di sintesi, dei loro utilizzi nella pratica clinica e nell'incremento della performance, dei loro profili farmacologici, degli effetti collaterali ed dei farmaci ancillari utilizzati per prevenirli. Vengono anche descritte le varie formulazioni orali ed intramuscolari con i relativi effetti ricercati ed indesiderati, alcuni utilizzi bizzarri ed originali, le specialità per uso veterinario e quelle vendute sul web con una particolare attenzione a smascherare le specialità contraffatte. Senza falsi moralismi ed ipocrisie il presente volume non vuole incitare gli atleti a far uso di S.A. ma nemmeno descriverli come sostanze solamente tossiche e pericolose, ininfluenti sulla performance dell'atleta; vuole soltanto informare un possibile utilizzatore sul rapporto rischio/beneficio a cui va incontro.
10,00 9,50

Elementi di medicina legale per infermieristica

Luigi Papi

editore: Pisa University Press

pagine: 230

Il volume fornisce agli studenti del corso di Laurea Infermieristica (ma esso è fruibile anche dagli studenti dei Corsi di Laurea delle altre Professioni Sanitarie) un testo semplice, ma al contempo completo ed aggiornato, per lo studio della Medicina Legale, materia presente in ogni Corso di Laurea dell'Area Sanitaria. Per gli studenti di Infermieristica il testo è completato dai capitoli di Metodologia della Ricerca (M. Scateni) e di Deontologia e Bioetica (F. Coscetti, A. Lenzini. aggiornato al recentissimo Codice Deontologico dell'Infermiere, approvato nel febbraio 2009). offrendo, con ciò. tutto il materiale necessario per la preparazione dell esame dell'intero Corso Integrato. Il testo affronta tutti gli argomenti del programma di studio: responsabilità professionale penale e civile dell infermiere, sia nelle linee generali che in riferimento a specifiche situazioni operative (sala operatoria, psichiatria, emergenza-urgenza, somministrazione di farmaci, documentazione clinica), consenso ali atto sanitario, accertamento di morte e normativa sui trapianti d'organo, cenni di Medicina Legale assicurativa (INAIL. INPS. Invalidità civile). La trattazione degli aspetti teorici è integrata dall'utilizzo di numerosissimi esempi pratici, molti dei quali tratti da concrete vicende giudiziarie a carico di infermieri, che rendono la spiegazione decisamente più semplice e più interessante per il lettore.
16,00 15,20

Dalle proprietà molecolari microscopiche alle grandezze termodinamiche

a cura di G. Barcaro, C. A. Veracini

editore: Pisa University Press

pagine: 177

"L'apprendimento di una scienza consiste anche nell'impadronirsi di un linguaggio. Quello della Chimica Fisica è obbiettivamente difficile ed un poco ostico per lo studente. Va considerato inoltre che la Chimica Fisica, e segnatamente la branca microscopica e spettroscopica, è uno strumento fondamentale per lo studio delle molecole e dei sistemi molecolari complessi, quindi uno strumento fondamentale per affrontare quelle che sono le attuali frontiere della chimica in generale e delle sue applicazioni ai Materiali, ai Sistemi Biologici alla Nanoscienza. Il manuale da noi qui proposto copre il settore della Chimica Fisica tra il microscopico e la trattazione delle proprietà termodinamiche. La sua base centrale è la Termodinamica Statistica, ma si richiamano estesamente sia le proprietà spettroscopiche che termodinamiche della materia. Il testo (diviso in cinque capitoli, a cui si aggiungono una breve premessa ed una bibliografia essenziale), partendo dai principi e dalla teoria, esposti in maniera sintetica all'inizio di ogni capitolo, propone un cammino didattico attraverso esercizi spiegati e svolti. Per essere efficace questo cammino deve essere interattivo: allo studente si consiglia di leggere il testo, di provare a formulare una soluzione, e di controllare il risultato ritornando poi a valutare i vari passaggi."
15,00 14,25

La via Francigena. Società e territorio nel cuore della Toscana medievale

a cura di R. Cecchetti

editore: Pisa University Press

pagine: 625

Da un autore che ha dedicato alla Via Francigena alcune opere documentate ed interessanti, è stato fatto notare (nel 1997) che nonostante l'importanza che questa ha avuto "nel medioevo per la vita economica e sociale della Toscana, la letteratura siili argomento non si può certo dire imponente. Per lo più si è parlato della via, incidentalmente, nell'ambito di più ampi lavori di storia generale sul medioevo toscano, oppure, in una prospettiva storico-topografica, in articoli brevi o brevi note apparse in riviste di storia locale". Da allora, indubbiamente, l'interesse della via Francigena è aumentato, e così le pubblicazioni ad essa dedicate: alle prospettive storico-topografiche si sono aggiunti approfondimenti legati alla "via del pellegrinaggio" e valide iniziative per il recupero dei luoghi ad essa collegati, anche sotto il profilo del turismo "colto". Questo volumetto nasce però da una prospettiva assai diversa. Proprio perché i vari saggi sono stati redatti da studenti del mio corso di Sociologia Urbana nella Facoltà di Ingegneria dell'Università di Pisa, l'ottica seguita è stata quella di operare una ricostruzione del "mondo" della Via Francigena, collegando la ricostruzione dei percorsi nel cuore della Toscana (da Lucca a Siena), con l'analisi di quanto ancora esistente sul territorio, e con una panoramica dei contesti urbani e del tessuto politico e sociale esistente nel XII-XIII secolo.
50,00 47,50

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.