Medicina di laboratorio. La diagnosi di malattia nel laboratorio clinico - Michael Laposata | Consegna Gratis
Novità Libri adottati nelle Università di Milano Tutti i libri corso per corso, esame per esame

Medicina di laboratorio. La diagnosi di malattia nel laboratorio clinico

Medicina di laboratorio. La diagnosi di malattia nel laboratorio clinico
titolo Medicina di laboratorio. La diagnosi di malattia nel laboratorio clinico
autore
argomenti
editore Piccin-Nuova Libraria
formato Libro
pagine 506
pubblicazione 2020
numero edizione 2
ISBN 9788829931279
18app Carta del docente Acquistabile con bonus 18app o Carta del docente
 
49,50 47,03 (-5%)
 
Disponibilità immediata
Spese di spedizione gratis

Nel 2015, la National Academy of Medicine degli Stati Uniti ha pubblicato un rapporto sull’errore diagnostico. Il rapporto del comitato, di cui ero membro, concludeva che praticamente ogni adulto americano è stato vittima di almeno un errore diagnostico, spesso con gravi conseguenze cliniche. 

Gli studi che hanno seguito la pubblicazione del rapporto hanno stimato che il numero di decessi per errore diagnostico negli Stati Uniti è dell’ordine di 60.000 persone all’anno. 

Il rapporto ha esaminato i fattori che contribuiscono all’errore diagnostico. Una delle maggiori cause riscontrata è che la diagnostica di laboratorio è troppo spesso lasciata nelle mani del medico curante, senza un supporto coerente o clinicamente prezioso da parte degli specialisti della medicina di laboratorio. Questo non avviene nell’anatomia patologica e nella radiologia, che forniscono informazioni diagnostiche ad altri specialisti da parte di personale medico che ha anni di formazione specialistica nelle rispettive
aree. Le analisi di laboratorio clinico sono diventate sempre più complesse, costose e di difficile interpretazione per la maggior parte dei medici, specialmente dopo l’avvento delle indagini genetiche avvenuto dopo i primi anni 2000. Negli Stati Uniti la maggior parte dei Corsi di Laurea in Medicina, Infermieristica e per altri operatori sanitari di prima linea non ha l’insegnamento di medicina di laboratorio e, se la medicina di laboratorio viene insegnata, di solito, non è effettuata da esperti che conoscono appieno i parametri operativi della diagnostica di laboratorio. I significati di sensibilità, specificità e valore predittivo di un test positivo o negativo, non sempre fanno parte delle conoscenze dei clinici. Non è colpa loro, ma deve rappresentare una sfida per coloro che creano i programmi di studio, per soddisfare le esigenze attuali e future degli operatori sanitari. 

Il comitato per gli errori diagnostici ha osservato che vi è una sostanziale necessità di formazione in medicina di laboratorio per tutti gli operatori sanitari, a partire da quando si è studenti, nonché di un numero crescente di specialisti in medicina di laboratorio per aiutare i non specialisti nella selezione di test appropriati e nell’interpretazione dei risultati. 

Il Comitato della National Academy of Medicine ha anche notato nel suo rapporto che un altro grosso problema che porta all’errore diagnostico è che i clinici “non sanno ciò che non sanno”. Troppi medici sono fiduciosi delle loro conoscenze dei test di laboratorio quando, in realtà, non dovrebbero esserlo. Il significato clinico del risultato è diventato molto più complesso rispetto alle conoscenze della maggior parte dei medici, in quanto le conoscenze delle malattie e le problematiche tecniche relative alle analisi
di laboratorio sono aumentate. È evidente che la maggior parte degli errori diagnostici commessi dai medici curanti non sono inizialmente riconosciuti e molti non vengono mai riconosciuti dal richiedente o dal paziente se non vengono portati all’attenzione di un esperto. 

È molto più facile, specialmente per gli studenti, apprendere le nozioni più importanti di una disciplina singola se presentata in un’opera accademica. Quando ero uno studente di medicina, i libri di testo più completi sulla medicina di laboratorio, molti dei quali esistono ancora, erano scritti da esperti del settore. Mi è stato detto frequentemente, come specialista in medicina di laboratorio, negli anni precedenti la pubblicazione della prima edizione di questo libro, che il campo della medicina di laboratorio era improbabile che entrasse a far parte dell’educazione medica generale, a meno che non ci fosse un nuovo libro di testo
che fosse completo ma, allo stesso tempo, semplice per gli studenti di medicina, per gli scienziati delle discipline di laboratorio clinico e gli operatori sanitari coinvolti nella cura dei pazienti, compresi i medici praticanti. 

Adesso che siamo arrivati alla terza edizione, tutti i capitoli continuano a migliorare nella presentazione sia degli argomenti che del contenuto. Il viaggio dalla prima edizione di questo libro a questa terza edizione ha comportato un salto di qualità dall’edizione precedente a quella nuova. Poiché questo libro di testo è tradotto in varie lingue così da servire la comunità globale della medicina di laboratorio, la mia più grande speranza è di continuare a rendere ogni nuova edizione di gran lunga migliore rispetto alla precedente. 

Michael Laposata
Galveston, Texas

 

Ti potrebbe interessare anche

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Acconsento