Il tuo browser non supporta JavaScript!
Dal 1946 a fianco di professionisti e studenti Scopri cosa dicono di noi

Servizi sociali

L'eredità di Equal. La nuova progettazione europea: partenariato, beneficiari finali e impatto sullo sviluppo locale

a cura di M. Matucci

editore: Franco Angeli

pagine: 144

Il volume, nel raccogliere l'esperienza dell'Iniziativa Comunitaria Equal, cerca di fornire un contributo rispetto a tre ambiti di interesse, sia a livello europeo sia nazionale e regionale, nell'area dell'inclusione sociale. Tali ambiti riguardano: il partenariato; il coinvolgimento dei beneficiari; la verifica dell'impatto dell'iniziativa sul territorio regionale. Equal, Iniziativa comunitaria promossa dalla Commissione Europea all'inizio del 2000, aveva come obiettivo di favorire l'ingresso o la permanenza nel mercato del lavoro delle persone in situazioni di disagio, garantendo loro un approccio complessivo al rischio di esclusione sociale.
17,00

Tra solidarietà e imprenditorialità sociale. Cooperazione e volontariato a Pistoia

a cura di L. Bagnoli, F. Buccarelli

editore: Franco Angeli

pagine: 288

Soprattutto negli ultimi anni, il mondo del Terzo Settore si è imposto all'attenzione di responsabili politici e studiosi come uno dei soggetti più importanti delle società industriali avanzate dell'occidente. Ne sono state indagate le funzioni economiche innovative, ne sono state approfondite le ricadute sul piano politico e su quello della tenuta e del rinnovamento del sistema di welfare. Più raramente, ci si è interrogati, in ottica interdisciplinare, sul suo valore di fondamentale meccanismo di integrazione sociale e di cruciale principio di modernizzazione di collettività sempre più orientate ai valori dell'individuo e dell'autonomia personale. Il libro frutto di un complesso programma di ricerca sulla cooperazione sociale e sulle associazioni di volontariato della provincia di Pistoia - cerca di articolare l'analisi a partire da questo particolare punto di vista, individuando nel privato sociale non solo un'insostituibile fonte di identità e di fiducia per singoli ed istituzioni ma anche un'ormai solida realtà produttiva già spesso in grado di competere alla pari con gli operatori economici pubblici e di mercato.
29,00

Interventi educativi a casa e a scuola. Quale rete per crescere?

a cura di L. Marelli, P. Orso

editore: Franco Angeli

pagine: 112

Il volume, che raccoglie i contributi teorici, le elaborazioni e le riflessioni presentati in occasione dell'omonimo convegno promosso da CS&L Consorzio sociale (con le cooperative socie La Grande Casa, Aeris, Atipica ) nell'ottobre 2007, - si rivolge ai responsabili e agli operatori dei servizi di accompagnamento educativo domiciliare e scolastico - nonché ai loro diversi interlocutori istituzionali e familiari - al fine di creare uno spazio significativo di elaborazione condivisa e di possibile innovazione progettuale, nell'interesse dei progetti individuali in carico e del sistema di welfare locale. Muovendo dalla significativa e lunga esperienza condotta nell'ambito territoriale di Vimercate-Trezzo (Azienda speciale Offertasociale) nella progettazione e gestione di servizi ed interventi di accompagnamento educativo a favore di minori in situazione di "fragilità sociale" o con "disabilità" nel loro abituale contesto di vita (a casa, a scuola, nella comunità locale), il testo propone la risignificazione dell'identità e della specificità di questa particolare progettualità attraverso la declinazione di un approccio a valenza educativo-relazionale piuttosto che assistenziale contenitiva.
14,50

Pianificazione e gestione dei servizi sociali. L'approccio sociologico e la prassi operativa

Ugo Ferraro, Carmelo Bruni

editore: Franco Angeli

pagine: 256

La pianificazione sociale sta vivendo una stagione di rinascita dovuta alla promulgazione della legge 328/2000 ("Legge quadro per la realizzazione del sistema integrato di interventi e servizi sociali"). In questi anni, di conseguenza, si è assistito ad un'intensa produzione di piani e programmi, anche se con un andamento a scartamento diverso da regione a regione - come è tipico del nostro Paese -, orientali a produrre un nuovo modello di intervento socio-assistenziale, capace di coinvolgere il pubblico e il privato: gli enti locali, il terzo settore, così come le altre realtà più o meno direttamente implicate nella costruzione del "ben-essere" sociale dell'individuo. Ne è derivato un vasto processo di concertazione, non sempre efficace e risolutivo, comunque rilevante per la diffusione di una nuova cultura dei sevizi e della programmazione degli interventi. Questo lavoro si muove proprio nella direzione di fornire un contributo teorico e soprattutto tecnico al raggiungimento di questo obiettivo. Nato dall'esperienza di chi lavora nel settore - come studioso, consulente o dirigente - lo scopo è quello di fornire un supporto professionale serio e completo a chi opera nel settore dei servizi sociali e della pianificazione sociale di zona.
33,50

Io non posso proteggerti. Quando l'affido finisce: testimonianze e proposte perché gli affetti possano continuare

Carla Forcolin

editore: Franco Angeli

pagine: 176

L'adozione è per sempre, l'affidamento è a termine. I bambini piccoli non lo sanno e spesso vivono il distacco dalla famiglia affidataria come un terribile abbandono. Eppure non è necessario infliggere loro simile ferita, la nostra legge non lo pretende. Ma la nostra legge è volutamente ambigua e viene interpretata e attuata in due modi diametralmente opposti: in suo nome si separano bambini e adulti che si amano teneramente oppure si rinsaldano legami preziosi. Dipende da chi la applica. Tutti gli operatori sociali, i politici e coloro che si occupano dell'infanzia nel nostro paese devono prendere coscienza di questo problema, per non creare più orfani per legge.
22,00

Ospitalità familiare e nuovi bisogni sociali. Il «Bed & breakfast protetto» per i giovani in difficoltà

a cura di F. Colombo

editore: Franco Angeli

pagine: 256

Ismail, approdato in Italia a 14 anni, attraverso le vicissitudini del viaggio migratorio, è stato poi ospitato in una comunità educativa dove ha imparato l'italiano e un mestiere. Giunto alla soglia della maggiore età, deve sperimentarsi nel mondo del lavoro, senza lasciarsi sedurre dai facili guadagni offertigli dai circuiti devianti, sempre in agguato. Per lui e per tutti i giovani come lui, italiani e stranieri, che si avviano all'autonomia senza avere le spalle coperte da una famiglia di appartenenza, il CAM ha attivato il Servizio di ospitalità familiare denominato Bed & Breakfast Protetto. La denominazione riflette l'intento di conciliare gli aspetti dell'ospitalità tipica del Bed & Breakfast alberghiero, retribuita e svincolata da responsabilità genitoriali, con il contesto di protezione che, seppure in maniera discreta, non può mancare per questa fascia di giovani/adolescenti. In questo libro, che presenta la metodologia e gli apprendimenti emersi dalle iniziative sperimentali del Bed & Breakfast Protetto, si intrecciano costantemente due elementi: la presentazione del modello di intervento e la narrazione delle storie dei ragazzi. Il testo appare quindi uno strumento utile, in grado di condividere con altri esperienze e modelli operativi specialistici, indirizzato in particolare a coloro che hanno a cuore la realizzazione di percorsi di integrazione sociale.
24,50

Comportamenti giovanili, territorio, sicurezza. Il progetto Gessate

a cura di R. Tauscheck, A. Lucchini

editore: Franco Angeli

pagine: 272

Il "Progetto di intervento di prevenzione delle dipendenze dei comportamenti rischiosi e per lo sviluppo della sicurezza dei cittadini" è stato ideato dall'Assessorato ai Servizi sociali del Comune di Gessate in collaborazione progettuale con il Dipartimento della Dipendenze dell'ASL Milano Due e con la partecipazione dell'Assessorato alla Sicurezza e Lotta all'Usura delle Provincia di Milano. Nel suo svolgersi ha visto attivarsi inoltre partnership importanti, sia a livello locale che nazionale. I numerosi contributi scientifici e metodologici che compongono il volume illustrano come da un progetto specifico si possa costruire un laboratorio permanente al servizio della programmazione di un territorio. Tutte le situazioni di rischio dell'universo giovanile sono affrontate con esperienze sul campo, e si dimostra come, partendo dallo specifico giovanile, si possano costruire interventi per tutta la popolazione, in un tessuto unitario e con modalità condivise. Non mancano documenti e strumenti utili alla lettura scientifica dei fenomeni di devianza e alla costruzione di percorsi di prevenzione validati. Il volume rappresenta uno strumento utile per gli operatori sociali e per i rappresentanti istituzionali impegnati nella costruzione di percorsi di prevenzione dei comportamenti giovanili a rischio e in progetti di vivibilità dei territori.
28,50

Oltre il trauma. Il reinserimento sociale e lavorativo di persone con disabilità acquisita

a cura di La Ghianda

editore: Franco Angeli

pagine: 192

Le persone con disabilità acquisita sono persone normodotate che a seguito di incidente, malattia, utilizzo di sostanze stupefacenti altamente debilitanti perdono in parte le loro abilità. La condizione di disabilità acquisita non può essere equiparata a quella di disabilità esistente sin dalla nascita. La persona, infatti, deve fare i conti con una nuova condizione invalidante che coinvolge la persona e tutta la rete di soggetti che ruota intorno al soggetto. Il percorso e il trattamento di questa specifica categoria di persone deve tenere conto della necessità di rielaborazione del cambiamento e di un sostegno significativo alla rete di soggetti più vicini. Nel trattamento di queste condizioni vengono coinvolte differenti strutture - sanitarie, assistenziali, formative/educative - che concorrono nell'individuazione di percorsi di cura, riabilitazione, recupero e inserimento/reinserimento lavorativo. Il progetto La Ghianda - Oltre il trauma, attraverso l'elaborazione e la sperimentazione del Modello di servizio, ha come obiettivo il reinserimento sociale e lavorativo dei beneficiari finali del progetto attraverso la ricostruzione dei rapporti sociali, l'istituzione di iniziative di gruppo e di modelli di vita collettiva e la scoperta/riscoperta e valorizzazione delle abilità residue e delle nuove abilità.
22,50

Metodo e risultati di una comunità per tossicodipendenti. L'esperienza di Città della Pieve

a cura di A. Addazi, R. Marini

editore: Franco Angeli

pagine: 288

Quali sono i dipendenti che traggono maggior vantaggio dalla Comunità terapeutica? Quali fattori favoriscono il buon esito dei trattamenti? Come ampliare gli obiettivi della cura per andare incontro all'eterogeneità dei pazienti? In che modo la conoscenza dei comportamenti post-trattamento può aiutarci a dinamizzare la definizione di cronicità? Questi sono alcuni degli interrogativi su cui riflettono i curatori del volume, alla luce dell'esperienza della Comunità per tossicodipendenti di Città della Pieve. Attraverso la storia della Comunità, dalla sua fondazione ai giorni nostri, emerge una puntuale riflessione sulla dipendenza, sulla cultura dei Servizi, sull'immagine sociale della Comunità e sul suo ruolo nella rete dei Servizi. Ma si definisce anche un metodo di intervento, che negli anni si è evoluto verso livelli di professionalità più elevati, avvicinando la Comunità al resto del mondo, contrastandone l'autoreferenzialità, personalizzando e diversificando i programmi. Per tutte queste caratteristiche, il testo si rivolge a psichiatri, psicologi, psicoterapeuti e operatori del settore delle dipendenze che intendano approfondire o confrontare la propria conoscenza dell'organizzazione di una Comunità per tossicodipendenti, e riflettere sull'evoluzione di un metodo di lavoro.
29,00

Elementi di psicopedagogia

a cura di S. Marsicano

editore: Franco Angeli

pagine: 464

Il sistema di formazione postdiploma è stato da alcuni anni articolato secondo un doppio percorso interno ai tradizionali cors
34,00

Il burnout in psicoanalisi

Ornella Manca Uccheddu, Antonello Viola

editore: Giovanni Fioriti Editore

Una caratteristica comune delle professioni socio-assistenziali è che la natura del lavoro svolto comporta un intenso coinvolgimento emotivo: l'interazione tra operatore e utente è focalizzata su problemi e disagi di quest'ultimo (psicologici, sociali, fisici, lavorativi) ed è in quanto tale frequentemente gravata da sensazioni d'ansia, imbarazzo, inadeguatezza, paura, fino a raggiungere talvolta livelli di disperazione. Poiché non sempre la soluzione delle difficoltà disadattative o disfunzionali dell'utente è semplice o facilmente raggiungibile, la situazione può diventare ancora più ambigua e frustrante e generare una condizione cronica di stress, la cui esposizione prolungata può logorare emotivamente l'operatore e condurlo al burnout.
19,00 18,05

La frontiera della cittadinanza nei servizi sociali. Citizen satisfaction e qualità percepita

Silvia Scanagatta, Barbara Segatta

editore: Centro Studi Erickson

pagine: 169

Un operatore nel settore dei servizi sociali, come quelli di molti altri settori, si trova sempre più frequentemente di fronte al problema della rilevazione di opinioni, informazioni, dati o altro rispetto alla struttura in cui opera. Non può però avere, qualunque sia la sua professionalità specifica, né la capacità né la presunzione di una conoscenza delle metodologie e delle tecniche di indagine sufficiente per gestire autonomamente la rilevazione. Questo libro - che descrive i risultati di una ricerca condotta in Veneto apre una riflessione su quali elementi siano indispensabili e fondamentali, per comprendere da un lato la centralità della Citizen satisfaction e dall'altro quale sia la migliore tipologia di inchieste di cui ha necessità l'operatore per giungere ad una adeguata misurazione.
19,00

Esperti di troppo. Il paradosso delle professioni disabilitanti

Ivan Illich

editore: Centro Studi Erickson

pagine: 120

Uno dei poteri forse più indiscussi del nostro tempo è quello degli esperti, che mettono la propria conoscenza al servizio degli altri. Ma le enormi risorse che impieghiamo, come singoli e collettivamente, per i servizi sanitari, per l'istruzione, per l'assistenza legale, per i servizi socio-assistenziali, portano davvero a ottenere risultati altrettanto consistenti? I professionisti dispongono di un pericoloso potere a doppio taglio, perché il loro aiuto può accompagnarsi a una sistematica disabilitazione dei cittadini rispetto al controllo della propria vita. Questa raccolta di saggi, con i contributi di alcuni altri studiosi, è apparsa per la prima volta nel 1977 e viene qui riproposta in una nuova traduzione italiana. Una lettura che anticipa con acutezza concetti fondamentali, oggi ancor più di ieri, per la lettura e la comprensione della società attuale.
12,00 11,40
34,00

Famiglie in mutazione: la famiglia adottiva. Contributi per la formazione continua

a cura di G. Pianu, S. Cavalli

editore: Franco Angeli

pagine: 128

Secondo le Leggi n.476/1998 e n.149/2001, ai servizi sociali del Comune di appartenenza viene demandato il compito di informazione ed orientamento delle coppie richiedenti adozione nazionale e/o internazionale, di valutazione delle risorse e delle capacità genitoriali, di sostegno e potenziamento del nuovo ruolo genitoriale. La fase di preparazione delle coppie che intendono adottare un bambino rappresenta, pertanto, un percorso esplorativo delle risorse che una coppia può mettere in campo per fare il genitore di un bambino particolare. In questo percorso gli operatori si pongono con una funzione di comprensione e di accoglienza anche di quelle fragilità che, nel tempo, possono trasformarsi in risorse. Questo delicato compito impone la realizzazione di momenti di aggiornamento continuo degli operatori e di confronto tra servizi per approfondire problemi aperti e temi ancora irrisolti. I materiali qui presentati costituiscono un'importante occasione di approfondimento specialistico su questi temi, destinato agli operatori dei servizi territoriali, ai responsabili delle politiche locali, ai tecnici degli organismi di gestione, agli operatori e alle famiglie attive in enti ed associazioni.
17,00

Progettare nella formazione e nel sociale. Una cassetta degli attrezzi per soluzioni concrete e interventi efficaci nel territorio

Roberta Furlotti, Veronica Ceinar

editore: Franco Angeli

pagine: 120

Da dove partire per creare un progetto? Come porre in relazione la progettazione con il contesto? Di quali risorse è possibile disporre? Quali sono necessarie? Quali attori sono rilevanti o, addirittura, essenziali nella corretta costruzione di un progetto? Come individuare le esigenze dei destinatari potenziali e reali? La necessità di riflettere sui processi di progettazione nasce dall'esperienza quotidiana di lavoro delle autrici con enti ed istituzioni rispetto a tematiche e obiettivi diversi e, in questo ambito, dai problemi concreti che attività e funzioni differenti richiedono di affrontare: dalla scelta dei processi metodologicamente più corretti e concretamente meglio sostenibili; all'ideazione, all'avvio ed al mantenimento di interventi di diversa natura; fino all'organizzazione di un servizio, alla strutturazione di un percorso formativo, al rafforzamento di reti interprofessionali ed alla sperimentazione di metodologie d'intervento. Le autrici scelgono di fondare la soluzione di questi problemi su tre principi di metodo: la molteplicità, come rimando all'articolazione di una realtà sociale complessa e in costante mutamento; la pluralità, come differenza tra le prospettive possibili di osservazione; la diversità, come ciò che ciascuno porta nel rapporto con la realtà e che ne struttura le preferenze, i comportamenti, i bisogni, le possibilità, le opportunità.
24,50

Buone pratiche e procedure terapeutiche nella gestione del paziente alcolista

a cura di A. Lucchini, F. Nava

editore: Franco Angeli

pagine: 432

Nei dipartimenti delle dipendenze sono in cura sempre più pazienti alcolisti. L'alcol inoltre è parte importante di ogni forma di dipendenza che appare alla nostra osservazione. FeDerSerD, tramite la sua Commissione nazionale Alcologia, ha organizzato nel settembre 2006 un Congresso tematico nazionale per fare il punto sulla realtà nei dipartimenti territoriali dell'intervento sul paziente alcolista, affrontando alcune delle tante problematiche che il tema alcol richiama. Il Congresso, che ha visto oltre 500 partecipanti, si è caratterizzato per una forte visione di integrazione tra la lettura biologica e quella psicologica. Sono state valorizzate moltissime pratiche specifiche innovative terapeutiche farmacologiche, psicoterapiche e riabilitative. Obiettivo rilevante è stato anche centrare la riflessione non solo sull'alcolista ma anche sugli operatori impegnati nei servizi. Il volume riprende i contenuti scientifici dell'iniziativa e risulta utile ai professionisti del settore, ma anche a chi voglia comprendere meglio l'universo dell'alcolismo.
35,00

Prima infanzia e salute mentale. Tempestività diagnostica ed appropriatezza dei trattamenti attraverso il lavoro di rete

a cura di M. G. Melegari

editore: Franco Angeli

pagine: 160

Questo volume presenta un modello originale di servizio sanitario rivolto alle situazioni di disagio/disturbo affettivo-comportamentale, evolutivo, psicosociale in prima infanzia (0-3 anni). Il servizio è basato sul coordinamento organizzativo e sulla cooperazione di risorse professionali appartenenti a più strutture dell'azienda sanitaria, e non solo. Scopo del volume è aiutare gli operatori ed i servizi sanitari a fare prevenzione e diagnosi precoce nel proprio territorio e a saper prendere in carico tempestivamente ed efficacemente i piccoli pazienti e i rispettivi contesti familiari e sociali. Il volume intende rendere pubblici i risultati di una consolidata pratica locale.
19,00

Oltre la tortura. Percorsi di accoglienza con rifugiati e vittime di tortura

a cura di A. Morrone

editore: Magi Edizioni

pagine: 301

In molti Paesi del mondo avviene una sistematica violazione dei diritti umani, tra cui la pratica della tortura. Le carte dei diritti e le legislazioni internazionali unanimemente la condannano. Se però è vero che la tortura è vietata, certamente non è impedita e in molti, troppi casi è ancora praticata. Dal 1985 a Roma, presso la Struttura Complessa di Medicina Preventiva delle Migrazioni, del Turismo e di Dermatologia Tropicale dell'Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico (IRCCS) Santa Maria e San Gallicano, vengono accolti e curati decine di migliaia di immigrati, regolari e privi del permesso di soggiorno, provenienti da oltre centocinquanta Paesi del mondo. Nel volume vengono presentati la nascita e il funzionamento di questo servizio, la casistica dei pazienti accolti, il lavoro terapeutico svolto e alcune delle storie personali più significative. Per la prima volta il Servizio Sanitario Nazionale si rende disponibile a divenire un luogo di presa in carico, di studio e di ricerca scientifica per quanto riguarda l'accoglienza di persone immigrate, il percorso di riabilitazione psicologica e sociale di rifugiati politici e di vittime di tortura.
22,00 20,90

Il servizio sociale e le famiglie con minori. Prospettive giuridiche we metodologiche

Simonetta Filippini, Simona Ardesi

editore: Carocci

pagine: 167

Il servizio sociale si trova implicato in situazioni che coinvolgono nuclei familiari con figli di minore età. A che titolo si interviene? Per quale via l'assistente sociale si deve chiamato in causa? Quali norme sono a fondamento dell'intervento sociale? Il percorso del volume richiamerà da un lato i principi sottesi alle norme del nostro ordinamento e, dall'altro, le norme relative a competenze e responsabilità del servizio sociale.
17,20 16,34

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.