Emilio Sereni, la guerra fredda e la «pace partigiana» - Marco De Nicolò | Consegna Gratis
Vai al contenuto della pagina
Consegna gratis sugli ordini superiori a 29 €

Emilio Sereni, la guerra fredda e la «pace partigiana»

Titolo Emilio Sereni, la guerra fredda e la «pace partigiana»
Autore
Collana Studi storici Carocci
Editore Carocci
Formato
libro Libro
Pagine 324
Pubblicazione 2020
ISBN 9788829000036
Carte Cultura Carta del docente Acquistabile con Carte culturaCarta del docente
 
34,00 32,30 (-5%)
 
Disponibilità immediata
Spese di spedizione gratis
La figura poliedrica di Emilio Sereni è messa a fuoco, in questo libro, come responsabile per il Partito comunista italiano dell'organizzazione dei Partigiani della pace. Il movimento internazionale, nato su impulso sovietico, ebbe una sua anticipazione nel congresso degli intellettuali per la pace svoltosi a Wroclaw, nel 1948. La fama intellettuale di Sereni, la sua caratura di dirigente e la sua impressionante duttilità linguistica lo posero al centro di una serie di relazioni con studiosi di tutto il mondo che aderirono a quel consesso. Da quel nucleo di intellettuali nacque poi un movimento di massa: i Partigiani della pace. Sereni ne fu instancabile organizzatore, aperto al dialogo con tutte le forze politiche, nonostante il suo fermo credo marxista. Il movimento seppe interpretare il timore di un conflitto ben più distruttivo di quello appena lasciato alle spalle. Le campagne per la pace, anche per questo motivo, videro una grande partecipazione, una mobilitazione di donne e di giovani e un'attenzione insolita nel nostro paese per la politica internazionale. In quella stagione, grazie anche al contributo di Sereni, si ebbe una larga "alfabetizzazione politica" degli italiani.
 

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

Photo gallery principale