La filosofia della matematica di Frege. Una restaurazione filosofica, una controrivoluzione scientifica - Imre Toth | Consegna Gratis
Dal 1946 a fianco di professionisti e studenti Scopri cosa dicono di noi

La filosofia della matematica di Frege. Una restaurazione filosofica, una controrivoluzione scientifica

La filosofia della matematica di Frege. Una restaurazione filosofica, una controrivoluzione scientifica
titolo La filosofia della matematica di Frege. Una restaurazione filosofica, una controrivoluzione scientifica
Autore
Curatore
argomenti
Collana Quodlibet studio. Analisi filosofiche
Editore Quodlibet
Formato Libro
Pagine 187
Pubblicazione 2015
ISBN 9788874627400
18app Carta del docente Acquistabile con bonus 18app o Carta del docente
 
20,00 19,00 (-5%)
 
Disponibilità immediata
Spese di spedizione gratis sopra i 29,00 €
Il nome di Gottlob Frege è spesso ricordato come quello del fondatore del logicismo - che segna una rottura di paradigma dopo l'incontrastato dominio del modello aristotelico - e anche del "grandfather" della filosofia analitica per i suoi studi sul linguaggio. Dell'impresa fondazionale di Frege si tende spesso a constatare i limiti, ma di rado si è osato mettere in dubbio il carattere "rivoluzionario" della sua filosofia della logica e della matematica. Eppure, di fronte alle geometrie non euclidee, le radicali tendenze innovative del logico di Jena subirono un arresto: è quanto sostiene il grande storico della matematica Imre Toth nel saggio che qui si presenta come un contributo per molti versi "eccentrico" nella vasta letteratura critica su Frege. Per Toth, la geometria non euclidea non soltanto rappresentò uno sconvolgimento senza precedenti nella storia della matematica, ma fu anche una sorta di boccata d'aria per coloro che aspiravano a una verità senza dogmi e a conseguire uno spazio di libertà anche all'interno delle scienze esatte. A suo avviso la sostanziale incomprensione da parte di Frege della geometria non euclidea costituisce il limite principale del suo sistema, nell'ambito del quale non sarebbe possibile un'ontologia pluralista ma avrebbe posto una concezione univoca ed assolutista della verità, con riverbero sulle sue opinioni politiche e sociali.
 

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.