Short Implant di ultima generazione: nuove prospettive - Ennio Calabria | Consegna Gratis
Dal 1946 a fianco di professionisti e studenti Scopri cosa dicono di noi

Short Implant di ultima generazione: nuove prospettive

Short Implant di ultima generazione: nuove prospettive
titolo Short Implant di ultima generazione: nuove prospettive
autore
argomento
editore Martina
formato Libro
pagine 304
pubblicazione 2021
ISBN 9788875721893
18app Carta del docente Acquistabile con bonus 18app o Carta del docente
 
190,00 180,50 (-5%)
 
Disponibilità immediata
Spese di spedizione gratis
Come in ogni ambito medico, anche in odontoiatria è di primaria importanza il rapporto medico-paziente.

La moderna odontoiatria ha sempre più assunto il carattere di chirurgia orale più o meno complessa con esecuzione d’interventi che richiedono tempi prolungati spesso non eseguibili in unica seduta e spesso traumatizzanti.

Se, da un lato, è vero che l’odontostomatologo ha sempre più raffinato le proprie conoscenze scientifiche, non ha probabilmente posto altrettanta attenzione alle implicazioni psicosomatiche.
Spesso i pazienti ansiosi si trovano in una situazione disagevole che li porta ad abbandonare le cure o a non affrontarle in maniera completa. L’odontostomatologo deve comprendere tali situazioni e dare risposte adeguate, comprensibili ed adatte al tipo di paziente che ha in cura. É sempre negativo presentarsi in maniera frettolosa come lo è ugualmente mostrarsi remissivo ed estremamente loquace. Il paziente ansioso sente la necessità di essere rassicurato e di comprendere il trattamento cui sarà sottoposto. Va sempre tenuto conto che si sta curando una persona, non i suoi denti. Spendere del tempo alla prima visita vuol dire risparmiarlo in seguito.

 

Indice testuale

PRESENTAZIONE (Prof. Gilberto Sammartino)


AUTORE


CO-AUTORI


INTRODUZIONE


VALUTAZIONE DEL PAZIENTE


ANESTESIA LOCALE


EMERGENZE NELL’AMBULATORIO ODONTOSTOMATOLOGICO
• Emergenze cardiovascolari
• Sedoanalgesia
• Attrezzature e farmaci per il trattamento dell’emergenza
• Farmaci e soluzioni per infusione


GESTIONE DEL DOLORE POST INTERVENTO ODONTOIATRICO


EASY CONIC IM MACON - PREFAZIONE


ANATOMIA DELL’OSSO, OSTEOINTEGRAZIONE ED OSTEOCONDUZIONE


FISIOLOGIA DELLA RIPARAZIONE OSSEA


ANAMNESI E CONTROINDICAZIONI ALLA TERAPIA IMPLANTARE
• Controindicazioni Generali Assolute
• Controindicazioni Generali Relative
• Controindicazioni Locali Assolute
• Controindicazioni Locali Relative


PREPARAZIONE DELLO STRUMENTARIO E DEL PAZIENTE ALLA PROCEDURA CHIRURGICA


IL CAMPO OPERATORIO IN CHIRURGIA ODONTOSTOMATOLOGICA


PROCEDURA CHIRURGICA


MATERIALI E STRUMENTI DI SUPPORTO IN IMPLANTOLOGIA
• Innesti Omologhi
• Innesti Eterologhi
• Innesti Alloplastici
• PRP
• PRF
• PRGF
• CFG
• bCFG
• Tooth Transformer
• Rigenera
• Taopatch


IMPIANTI SHORT VS LONG IMPLANT


RAPPORTO CORONA IMPIANTO


RAPPORTO TRA FORZE OCCLUSALI E GEOMETRIE IMPLANTARI


IMPIANTO IM-MACON


COMPORTAMENTO BIOMECCANICO IM-MACON


IM-MACON VERSUS BICON


AMPIEZZA BIOLOGICA E PROFILI DI EMERGENZA


IMMAGINI DEI TESSUTI DI GUARIGIONE E PROFILI DEI MONCONI


CASI DI IMPLANTOPROTESI COMBINATA ED ESTETICA
• Caso 1 - Due impianti arcata superiore standard e 3 impianti arcata inferiore IM-Macon
• Caso 2 - Caso misto impianto-corone gruppo frontale
• Caso 3 - Caso estetico compromesso da collasso occlusale ed innesto pregresso
• Caso 4 - Otto impianti su diametri ridotti ed atrofie del mascellare posteriori bilaterali
• Caso 5 - Riabilitazione occlusale ed estetica mista di arcata superiore con cinque impianti
• Caso 6 - Soluzione conservativa ed implantare rispettivamente su 11 e 21 fratturato
• Caso 7 - Risposta dei tessuti perimplantari su 11, tecnica BOPT


CARICO IMMEDIATO SU SEI IMPIANTI IM-MACON
• Progettazione protesica
• Procedura chirurgica guidata


CASI DI PAZIENTI AFFETTI DA BRUXISMO
• Caso 1 - Sei impianti arcata superiore ed inferiore paziente bruxista
• Caso 2 - Tre impianti arcata inferiore
• Caso 3 - Quattro impianti paziente bruxista
• Caso 4 - Quattro impianti paziente bruxista emiarcata dx


CASI PARTICOLARI
• Caso 1 - Inserimento di impianto a ridosso di un 23 in inclusione ossea totale
• Caso 2 - Inserimento di impianti short senza rimuovere il 23 in inclusione ossea
• Caso 3 - Soluzione implantopreotesica su regione con presenza di esito di frattura implantare
• Caso 4 - IM-Macon posizionato a ridosso di esito radicolare
• Caso 5 - Perforazione parete impianto e successiva protesizzazione e tenuta
• Caso 6 - Inserimento sopracrestale in emimandibola atrofica
• Caso 7 - Impianto di 7mm su cresta mascellare residua di 3,5mm


CASI DI RISPOSTA BIOLOGICA IN CONDIZIONI SFAVOREVOLI
• Cinque casi di ripristino volumi ossei e mucosi su impianti con perdita di attacco legato ad errori chirurgico protesici ed a cattiva igiene del paziente


OSTEONECROSI PERIMPLANTARE


PERIMUCOSITE-PERIMPLANTITE
• Due casi in cui il miglioramento delle emergenze e l’igiene hanno consentito un nuovo guadagno di tessuti perimplantari


TECNICHE DI IMPRONTA E POSIZIONAMENTO DEGLI IMPIANTI
• Monconi “Speciali”


SHORT VALUTAZIONI RADIOGRAFICHE
• Caso 1 - posizionamento di 16 e 17 emiarcata sup dx con osso residuo di 5mm e 46 e 47 dopo avulsione di 47 parodontopatico
• Caso 2 - Confronto tra impianti standard a carico immediato su mascellare inferiore ed im-macon superiori in area atrofica e presenza di setto osseo
• Caso 3 - Apprezzamento della formazione ossea sulle superfici inclinate in impianto singolo
• Casi 4-5-6-7-8-9-10-11-12-13-14-15-16-17-18 - Comportamento degli IM-Macon sia in presenza di osso che in situazioni di carenza arcata, nell’arcata superiore come nell’inferiore
• Caso 19 - Inserimento di 45 in prossimità emergenza del nervo alveolare inferiore dx e tre impianti settore dx


SHORT VERSUS MINI/GRANDE RIALZO DEL SENO MASCELLARE


• Caso 1 - Impianti IM-Macon inseriti previo rialzo di seno bilaterale
• Caso 2 - 26 inserito su uno spessore osseo inclinato disto-mesialmente
• Caso 3 - Impianti gambo 2 su creste sottili
• Caso 4-5-6 - Soluzioni in alternativa al grande rialzo di seno
• Caso 7 - Confronto tra grande rialzo emiarcata sx ed IM-Macon emiarcata dx
• Caso 8 - Eliminazione cisti ed inserimento impianti emiarcata sup sx
• Caso 9 - Introduzione di impianti su sella atrofica gravata da mucocele
• Caso 10 - Inserimento di impianto sul 16 con soli 2,5mm di cresta ossea residua
• Caso 11 - Soluzione senza rialzo del seno mascellare ed utilizzo di materiale autologo
• Caso 12 - Inserimento di IM-Macon a sostegno di protesi con impianto fratturato
• Caso 13 - Impianto su 2,5mm di osso residuo
• Caso 14 - Impianti su 26, 27 con rapporto sfavorevole corona impianto
• Caso 15-16-17-18-19 - Diverse soluzioni alternative
• Caso 20 - Utilizzo di supporti di fissaggio a sostegno di 26 con 2mm di osso disponibile
• Caso 21-22 - Inserimento impianti con ausilio di piezosurgery
• Caso 23 - Frattura di protesi risolto con impianti short da 4,1 x7mm e 4,1x 5mm collocati lateralmente alle pareti del seno mascellare


CONCLUSIONI


RINGRAZIAMENTI


COMMENTI


BIBLIOGRAFIA


INDICE DEI FILMATI

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Acconsento