Il tuo browser non supporta JavaScript!
Libri e librai dal 1946 Scopri cosa dicono di noi

Tipografia e disegno dei caratteri

L'architettura dell'età della stampa. Oralità, scrittura, libro stampato e riproduzione meccanica dell'immagine nella storia delle teorie architettoniche

Mario Carpo

editore: Jaca Book

pagine: 240

L'arte di costruire è sapere tecnico e artistico fondato su accumulazione e trasmissione nello spazio e nel tempo di idee e esperienze, regole e modelli. Dall'invenzione dell'alfabeto agli ipertesti elettronici, questo processo ha dovuto utilizzare tecnologie specifiche. La stampa più di tutte ha contribuito a formare la cultura visiva del mondo attuale. Non si può prevedere che cosa diventerà l'architettura nell'epoca della riproducibilità elettronica, ma si può già cominciare a fare un bilancio di quasi cinque secoli di architettura "tipografica".
17,56 14,93

Caratteri e tipografia del XX secolo

Lewis Blackwell

editore: Zanichelli

pagine: 256

61,50 53,51
12,91

Caratteri tipografici

editore: Logos

pagine: 340

34,95 31,46

Uomini di lettere, uomini di libri. I Britannico di Palazzolo (1469-1650)

Ennio Sandal, Rosa Zilioli Faden

editore: Olschki

pagine: 346

La prima parte del volume contiene un saggio storico di E. Sandal che illustra le vicende di cinque generazioni dei Britannico, una dinastia di letterati, librai e stampatori oriundi di Palazzolo in provincia di Brescia, che iniziano intorno al 1469 per concludersi nel 1650 con la chiusura dell'attività. La seconda parte, curata da R. Zilioli Faden, organizza gli annali tipografici ed editoriali dei Britannico nella forma della descrizione breve. Prefazione di Giuseppe Frasso.
35,00 31,50

Filippo Cavagni da Lavagna. Editore, tipografo, commerciante a Milano nel Quattrocento

Arnaldo Ganda

editore: Olschki

pagine: 292

Il volume ripercorre la vita e l'opera del tipografo, editore e commerciante Filippo Cavagni da Lavagna (Lodi), attivo a Milano e a Pavia nel secolo XV. Una consistente raccolta di documenti, editi per la prima volta in questa pubblicazione, porta un notevole contributo alla storia del libro nel periodo umanistico. Il volume esce nel quinto centenario della morte di Filippo, avvenuta a Milano il 27 dicembre 1505.
30,00 27,00

Type. A visual history of typefaces & graphic styles. Ediz. inglese, francese e tedesca

Cees W. De Jong, Jan Tholenaar
e altri

editore: Taschen

pagine: 720

I due volumi di questo elegante cofanetto presentano i caratteri tipografici di una famosa collezione danese e ripercorrono la
39,99

Sei proprio il mio typo. La vita segreta delle font

Simon Garfield

editore: Ponte alle Grazie

pagine: 352

Perché Helvetica e Comic Sans hanno avuto una diffusione così ampia? Dai Letraset che alcuni ricordano con nostalgia, ai font per pc, quali caratteri hanno accompagnato la storia dei Beatles o la campagna di Obama? In questo libro troviamo cronache divertenti e attualissime del design che riveste le parole che ci circondano: e il design corrisponde alle emozioni che le parole devono trasmettere. I font che caratterizzano un certo prodotto diventano essi stesse icone riconoscibili ovunque. I font sono il logo stesso di un certo prodotto e quindi di un certo stile di vita, ma anche di una campagna politica, di una compagnia aerea, della testata di un giornale. Alcuni font sono scolpiti per sempre nel nostro immaginario, e rimandano immediatamente con forza a quel certo significato, quella emozione, quel contesto.
18,60

Letter Fountain

Joep Pohlen

editore: Taschen

pagine: 640

30,00

Calligrafia

Gaye Godfrey-Nicholls

editore: Logos

pagine: 288

Illustrato con splendidi esempi di opere artistiche e commerciali, questo volume offre una panoramica unica e approfondita del
29,95

Sei proprio il mio typo. La vita segreta delle font

Simon Garfield

editore: Ponte alle Grazie

pagine: 364

Pressoché sconosciute fino a vent'anni fa, grazie all'avvento della tecnologia informatica oggi le font sono a tutti gli effetti protagoniste del nostro quotidiano. Ma quali sono state le tappe che le hanno portate a uscire dalla ristretta cerchia di addetti ai lavori e di qualche sparuto appassionato? La risposta è in questo saggio di Simon Garfield, che rappresenta un autentico compendio della secolare storia della tipografia, da Gutenberg ai giorni nostri, che conta oltre centomila tra font e caratteri tipografici, ognuno con le sue peculiarità e le sue alterne fortune. Condito di aneddoti sul design delle parole intorno a noi, "Sei proprio il mio typo" si impone come testo di riferimento per quanti desiderano conoscere l'affascinante mondo delle font che, come sottolinea l'autore, non sono il semplice disegno di lettere dell'alfabeto, ma costituiscono un vero e proprio veicolo di emozioni. E, come vedremo, è proprio in virtù di questa loro innata capacità comunicativa che, in molti casi, sono finite per diventare icone universalmente riconoscibili, scolpite per sempre, nel bene e nel male, nell'immaginario collettivo di ogni epoca e latitudine.
22,00

Proto tipi. Farsi una stamperia

Claude Marzotto Caotorta

editore: Stampa Alternativa

pagine: 125

In un'epoca in cui per chi fa comunicazione editoriale tutto è computerizzato e nulla sembra più essere lasciato alla operatività manuale, c'è ancora qualcuno, anzi sembrano molti, che desiderano riscoprire i segreti e il piacere dell'auto-costruirsi gli strumenti per la propria creatività. Qui sono spiegati, tra l'altro, metodi e processi di produzione individuale, con mezzi estremamente semplici ed economici, dei caratteri di stampa per impressione manuale (come per i timbri).
13,00

Il gioco della lettura

Gerard Unger

editore: Stampa Alternativa

pagine: 221

Che cosa significa leggere? Quali azioni della lettura avvengono consapevolmente e quali invece sono automatiche? Che aspetto hanno le forme delle lettere nel cervello e come vengono usate quando si legge? Cos'è successo in oltre cinque secoli dal primo libro stampato e cos'hanno fatto in tutto questo tempo i disegnatori di caratteri e i tipografi? A queste e a molte altre questioni risponde Unger: il libro analizza in forma piana, aneddotica e discorsiva, tutte le problematiche relative alla leggibilità dei caratteri tipografici, tra rigorosa documentazione scientifica e diretta esperienza progettuale.
17,00

Spazio ai caratteri. L'Umanitaria e la Scuola del Libro

a cura di M. Della Campa, C. A. Colombo

editore: Silvana

pagine: 180

La Società Umanitaria ricorda con questa pubblicazione ricca di immagini, documenti e contributi, il centenario della Scuola del libro, prestigioso istituto di perfezionamento professionale che, fondato a Milano nel 1904, ha saputo imporsi a livello nazionale e internazionale nel campo della grafica, della fotografia e della tipografia. L'occasione consente di ripercorrere le tappe di questa storica istituzione dalla sua nascita, al ruolo nella città del primo Novecento, alla ricostruzione post bellica, alle innovazioni degli anni Cinquanta e Sessanta. Il volume raccoglie anche una serie di interviste ai maggiori protagonisti della Scuola del libro, racconti di docenti famosi e "amarcord" di ex-allievi.
25,00

Alessandro Paganini

Angela Nuovo

editore: Antenore

30,99

Questioni di carattere. La tipografia in Italia dal 1861 agli anni Settanta

Manuela Rattin, Matteo Ricci

editore: Stampa Alternativa

pagine: 160

La tipografia come rappresentazione della storia nazionale. Cultura della stampa, evoluzione del gusto e nascita della grafica italiana viste nella forma dei caratteri tipografici e nelle storie di progettisti e stampatori. Mardesteig e Pastonchi, Tallone e Novarese, Nebiolo e Simoncini, Mondadori e Einaudi, Futurismo e Razionalismo sono in queste pagine protagonisti e scenari di avventure poco conosciute ma che hanno profondamente segnato lo sviluppo dello stile italiano.
12,00

Typography sketchbooks

Steven Heller, Lita Tlarico

editore: L'Ippocampo

pagine: 365

29,90

Biografia di una chiocciola. Storia confidenziale di @

Massimo Arcangeli

editore: Castelvecchi

pagine: 116

A metà strada tra il personal essay e l'esposizione accademica, il volume racconta le diverse e curiose storie di dispositivi e macchinari, telegrafi e tastiere, simboli e caratteri che hanno in qualche modo contribuito alla creazione della posta elettronica. Su tutto svetta lei, la chiocciola informatica, con una vicenda che inizia dal Medioevo, per poi intrecciarsi con una singolare testimonianza leonardesca: quella del precocissimo esempio, inventato a fini giocosi, di una A inscritta in una O. La storia che segue è una sorprendente epopea di tastiere e sequenze di caratteri: episodi di una "guerra", combattuta a colpi di prototipi e brevetti, che avrebbe portato all'affermazione planetaria della tastiera QWERTY, all'invenzione della carta carbone e a quella di un rudimentale modello di macchina da scrivere, dietro cui si cela un tenero gesto d'amore. I diversi filoni narrativi convergono verso quell'unico segno, timbrato a fuoco sulla nostra seconda pelle: tutto, è il caso di dirlo, ruota attorno ad @.
16,50

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.