Libri della collana Ricerche di tecnologia dell'architettura pubblicati da Franco Angeli
Dal 1946 a fianco di professionisti e studenti Scopri cosa dicono di noi

Franco Angeli: Ricerche di tecnologia dell'architettura

La storia che r(esiste). Approcci alla conservazione e valorizzazione dei ruderi

Pasquale Cucco, Federica Ribera

editore: Franco Angeli

pagine: 212

Il volume raccoglie riflessioni ideali e operative sul tema della rovina, nei suoi aspetti storico-culturali, di conservazione

La costruzione dell'idea, il pensiero della materia. Riflessioni sul progetto di architettura

Andrea Giachetta, Fausto Novi
e altri

editore: Franco Angeli

pagine: 164

Il testo raccoglie tre distinte, ma interrelate, riflessioni sull'attività del progettare che si ritiene possano rappresentare

Téchne e Poíesis. Cultura tecnologica ed elaborazione esecutiva del progetto

Massimiliano Nastri

editore: Franco Angeli

pagine: 182

Lo studio esamina l'elaborazione esecutiva del progetto di architettura attraverso l'apporto e il trasferimento di una serie d

L'ascensore in architettura. Progettazione, dimensionamento, normativa e casi studio

Dario Trabucco, Elena Giacomello
e altri

editore: Franco Angeli

pagine: 292

Gli ascensori sono macchine integrate agli edifici, veri e propri sistemi di trasporto di persone e cose

Involucro lapideo. Innovazione, sfide e valorizzazione del materiale per il risparmio di energia e risorse

Federica Rosso

editore: Franco Angeli

pagine: 154

Ridurre sempre di più i consumi energetici e le risorse utilizzate è un imperativo per la nostra società, nel panorama mondial

Progettare con l'esistente. Riuso di edifici, componenti e materiali per un processo edilizio circolare

Antonello Monsù Scolaro

editore: Franco Angeli

pagine: 314

Dagli anni '80 in avanti il consumo di risorse e la produzione di rifiuti da attività edili hanno sospinto nell'Unione Europea

Urban micro-design. Tecnologie integrate, adattabilità e qualità degli spazi pubblici

Valentina Gianfrate, Danila Longo

editore: Franco Angeli

pagine: 228

Le potenzialità di fruizione degli spazi urbani aperti delineano oggi scenari connotati da evoluzione e instabilità: la cresce

Urban data. Tecnologie e metodi per la città algoritmica

a cura di G. Chiesa, R. Pagani

editore: Franco Angeli

pagine: 276

La diffusione di tecnologie e metodologie digitali sta modificando radicalmente l'approccio progettuale e le relative implicazioni alle diverse scale. "Urban data" si focalizza sulle nuove modalità progettuali e operative capaci di traguardare i futuri delle città sulle sfide energetiche, sociali e ambientali. Nella città algoritmica, i tradizionali confini tra ambiti conoscitivi vengono superati e lasciano posto a visioni condivise basate su una grande quantità di dati e informazioni dove la complessità viene affrontata tramite modelli articolati e flessibili. Questo libro si configura come piattaforma in cui diversi approcci di progettazione urbana si fondono in una dimensione integrata, con metodologie di gestione delle trasformazioni adattabili al mutare delle esigenze urbane in tempo reale. I diversi contributi permettono di delineare il quadro teorico e la prassi operativa delle tecnologie digitali e le implicazioni della datizzazione sul progetto e sul modello integrando diverse scale di intervento. Il contributo si caratterizza per la varietà di approcci e di esempi nonché per la peculiare esperienza teorico/pratica degli autori.

La progettazione antincendio inclusiva. Significato, ruolo e limiti dello spazio calmo

Elisabetta Carattin, Valeria Tatano

editore: Franco Angeli

pagine: 192

Questo libro prende in esame il tema della progettazione antincendio inclusiva intesa quale insieme di azioni, progettuali e gestionali, che devono essere poste in atto in ogni edificio in cui si affronti in modo organico e completo il tema dell'accessibilità in condizioni di emergenza. In particolare vengono approfonditi il ruolo e i limiti dello "spazio calmo", soluzione progettuale atta a realizzare un luogo sicuro, temporaneo, destinato a persone con disabilità coinvolte in una situazione di emergenza, in cui possano attendere aiuto per completare l'esodo o aspettare che cessi la condizione di pericolo. Attraverso i risultati di una ricerca sul campo si è individuata una serie di criticità relative alla reale conoscenza delle modalità di esodo. A fronte della necessità di un coinvolgimento diretto delle persone, che sono chiamate a ricoprire un ruolo importante nella tutela della propria e altrui sicurezza mediante comportamenti e scelte che si acquisiscono con una formazione specifica, si è rilevato che pochissimi utenti con disabilità motorie conoscono l'esistenza di procedure specifiche che li riguardano direttamente. È quindi fondamentale progettare e gestire correttamente gli spazi, studiandone sia l'accessibilità in condizioni normali, che in caso di evacuazione di emergenza, mettendo in atto, al di là delle norme, tutte le strategie di cui il progetto dispone e che questo testo analizza e illustra, come lo studio del comportamento umano in emergenza e le tecniche di wayfinding. La trattazione si rivolge a professionisti, ricercatori, studenti e portatori di interesse, con l'intento di sviluppare una maggiore consapevolezza verso le tematiche della progettazione inclusiva.

Prestazione energetica delle architetture storiche: sfide e soluzioni. Analisi dei metodi di calcolo per la definizione del comportamento energetico

Marta Calzolari

editore: Franco Angeli

pagine: 224

Il progetto di riqualificazione energetica di un edificio storico deve essere impostato sulla corretta valutazione preliminare dell'intero quadro prestazionale e delle sue potenzialità energetiche, per poter calibrare efficacemente gli interventi senza pregiudicare la conservazione del valore testimoniale dell'organismo edilizio. Gli argomenti trattati prendono avvio da una restituzione sintetica, con analisi critica, delle principali ricerche che si sono occupate, negli ultimi anni, di riqualificazione ambientale ed energetica del patrimonio culturale, fornendo un'immagine d'insieme sullo stato di avanzamento della ricerca scientifica e delle applicazioni sul campo. Il testo entra poi nel vivo della valutazione degli strumenti di calcolo, grazie al supporto di diversi casi studio. L'analisi si basa sull'ipotesi che le due tipologie di calcolo oggi disponibili, metodo analitico standardizzato e metodi semplificati, presentino alcuni limiti di applicazione in particolare per la valutazione dell'architettura storica monumentale. Attraverso la descrizione dettagliata dei passaggi del calcolo e presentando alcune proposte correttive agli strumenti di simulazione indagati, si forniscono pertanto le indicazioni necessarie per conoscere con più precisione e con maggiore consapevolezza il comportamento energetico dell'edificio prima di affrontare la progettazione di qualsiasi tipo di intervento per la definizione di efficaci strategie di miglioramento prestazionale.

L'architettura del carcere a custodia attenuata. Criteri di progettazione per un nuovo modello di struttura penitenziaria

Luigi Vessella

editore: Franco Angeli

pagine: 304

Per lungo tempo il tema delle architetture penitenziarie è stato trascurato dalla cultura architettonica contemporanea. Oggi, che il tema della detenzione è giunto all'attenzione dell'opinione pubblica in maniera più insistente, sempre di più ci si è resi conto della necessità di un sistema penitenziario più efficiente e in grado di produrre cambiamenti positivi nei reclusi. Risulta quindi necessario ripensare l'architettura della detenzione in termini di qualità dello spazio e rispetto della dignità degli individui. La definizione di strutture penitenziarie a trattamento responsabilizzante sembra essere la soluzione più appropriata. Il volume si concentra nell'elaborazione di strumenti organizzativo-funzionali per le strutture a custodia attenuata in regime aperto. Lo studio punta a individuare i principi indispensabili a una progettazione efficace, quali: la localizzazione, il dimensionamento, l'organizzazione spaziale, la tipologia dello spazio abitativo e, ultima ma non meno importante, la razionalizzazione dei flussi interni. Gli elementi chiave individuati sono stati sintetizzati in una serie di criteri progettuali generali con l'obiettivo di risolvere il rapporto tra modello funzionale e struttura tipologica, ovvero tra schema di funzionamento e configurazione planimetrica dell'edificio, nonché il rapporto tra l'edificio e la struttura urbana su cui insiste.

Biomimetica e architettura. Come la natura domina la tecnologia

Giacomo Chiesa, Roberto Pagani
e altri

editore: Franco Angeli

pagine: 310

La biomimetica è una disciplina scientifica recente che si occupa di imitare e riprodurre consapevolmente idee, soluzioni e processi naturali nel mondo artificiale. Il termine biomimetica nasce dall'unione dei vocaboli greci bios, vita, e mimesis, imitazione, e si scompone in numerosi approcci e visioni. Questo libro si propone di descrivere la nuova scienza biomimetica con particolare riguardo ai settori dell'architettura e della scienza e tecnologia dei materiali per l'edilizia secondo un approccio scientificamente rigoroso adatto ai professionisti del settore. In particolare vengono affrontate le diverse implicazioni, teoriche, metodologiche, progettuali, e i diversi approcci inerenti questa tematica. La trattazione comprende lo studio del rapporto che intercorre tra la biomimetica e gli approcci sostenibili "classici" alla progettazione. Sono inoltre studiate le sue ripercussioni sulla scienza e tecnologia dei materiali, indagate attraverso un approccio alla biologia basato sullo studio dei sistemi naturali secondo un'ottica ingegneristica e strutturale. Il volume riporta una dettagliata schedatura di 40 tecnologie e materiali biomimetici presenti sul mercato o in fase di sviluppo avanzato basata su una vasta bibliografia derivante dalle più prestigiose riviste internazionali di settore. Il volume si conclude con la descrizione di 16 emblematici esempi di architetture e visioni architettoniche.

Metodi della progettazione ambientale. Approccio integrato multiscala per la verifica prestazionale del progetto di architettura

Fabio Conato, Valentina Frighi

editore: Franco Angeli

pagine: 274

La progettazione ambientale, per la complessità dei temi affrontati e la molteplicità delle scale coinvolte, richiede un approccio integrato che ne analizzi le diverse fasi in chiave interdisciplinare. Il metodo, definito a valle di attività di ricerca nel campo del controllo delle prestazioni degli edifici, propone la valutazione a priori e alle diverse scale delle ipotesi progettuali effettuate mediante l'assegnazione di punteggi sintetici per ciascuna componente analizzata. Vengono offerti elementi teorici e strumenti di calcolo ricorrendo a schede operative per l'approfondimento dei vari argomenti trattati. Questo volume è il prodotto delle attività di ricerca svolte dal Dipartimento di Architettura dell'Università di Ferrara, coordinate da Fabio Conato e alle quali collabora Valentina Frighi, sul tema della previsione in fase progettuale, del controllo in fase realizzativa, della verifica a posteriori e del monitoraggio nel tempo delle diverse componenti di qualità ambientale generate dal sistema tecnologico. L'attività, avviata con il PRITT a partire dal 2005, ha coinvolto dottorati e assegni di ricerca e ha prodotto, grazie alla collaborazione di partner privati, la realizzazione di numerosi cantieri-pilota.

Costruire a zero rifiuti. Strategie e strumenti per la prevenzione e l'upcycling dei materiali di scarto in edilizia

Paola Altamura

editore: Franco Angeli

pagine: 372

L'impiego dei materiali in edilizia comporta elevati costi ambientali: consumo di suolo e materie prime, emissioni di CO2 e un'ingente produzione di rifiuti, evitabili solo con un uso delle risorse a ciclo chiuso. La prevenzione e l'upcycling dei materiali di scarto da costruzione e demolizione e altre filiere sono infatti determinanti per l'efficacia ecologica del manufatto edilizio. Il volume presenta i lineamenti di un innovativo approccio progettuale-operativo alla costruzione, a zero rifiuti, con l'obiettivo di indurre al ripensamento delle logiche di selezione dei materiali. Accanto ad un quadro di riferimenti teorici e normativi, il testo illustra le potenzialità di riuso e riciclo dei materiali più impiegati e presenta sette best practice internazionali, utili per comprendere la varietà di strategie applicabili. Il volume propone, quindi, un insieme sistematico di procedure e strumenti rivolti ai tre operatori chiave della filiera edilizia: committente, progettista e appaltatore. Principi progettuali, dettagli tecnologici, criteri per bandi di concorso e gare d'appalto, tool informatici per affrontare quesiti innovativi ma di sostanziale urgenza. Il libro offre così un'approfondita indagine sul tema dell'efficienza nell'uso delle risorse in edilizia, che tenta di trasferire all'Italia mediante indirizzi tecnico-operativi rispondenti alle più aggiornate istanze ambientali.

Valutazione sostenibilità progetto. Life cycle thinking e indirizzi internazionali

Elena Fregonara

editore: Franco Angeli

pagine: 234

Il testo è progettato principalmente per gli studenti del corso di laurea magistrale in Architettura per il progetto sostenibile, ma si rivolge anche a studenti di Master di II livello e di Dottorato di ricerca. Può rivelarsi un supporto per operatori del settore immobiliare che intendono acquisire conoscenze di base intorno alle tematiche della valutazione della sostenibilità economica dei progetti di nuova costruzione/retrofit/recupero o riuso, con particolare riguardo alla pianificazione/programmazione/analisi/controllo delle componenti di costo. Può essere utile a professionisti per attività di aggiornamento, con ricadute sulle pratiche professionali, amministrative, d'impresa. Lo scritto costituisce l'esito di un'attività di ricerca con radici nella letteratura internazionale/nazionale. Principalmente incentrato sulla realtà italiana con riferimento alle politiche, alle teorie, alle pratiche, il testo recepisce segnali di indirizzo dalle esperienze internazionali/europee alle quali, principalmente per mezzo di riferimenti normativi/standard, costantemente si rapporta.

Learning and living. Abitare lo student housing

Andrea Ciaramella, Stefano Bellintani
e altri

editore: Franco Angeli

pagine: 224

"Learning city, learning town, learning community e learning region" sono alcuni dei termini oggi utilizzati per descrivere un

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Acconsento