Libri di G. Rakowitz | Libreria Cortina dal 1946
Buono 18app in scadenza! Affrettati, hai tempo fino al 28 febbraio 2022 Per saperne di più

Libri di G. Rakowitz

Ricostruzione Inventario Progetto-Reconstruction Inventory Project

a cura di G. Rakowitz, C. Torricelli

editore: Il Poligrafo

pagine: 184

Nel corpo della città la distruzione sospende il tempo e, nella simultaneità di sguardi che la rovina produce, nasce la vision
30,00 28,50

Architetture per metropoli. Ivan Leonidov.Gianugo Polesello-Architectures for metropolis

a cura di L. Lanini, G. Rakowitz

editore: Pisa University Press

pagine: 352

Cosa lega due personaggi diversissimi come Ivan Leonidov e Gianugo Polesello, provenienti da contesti culturali e storici inco
25,00 23,75

Mise-en-abîme. Sistema wunderkammer

Gundula Rakowitz

editore: LetteraVentidue

pagine: 272

Coniugare i temi mise-en-abîme e Wunderkammer è assunta come sfida teorica e pratica
18,00 17,10

Territori del Triveneto. Verso un approccio integrato al progetto

a cura di M. Vanore, G. Rakowitz

editore: Mimesis

pagine: 272

Il Triveneto è stato ed è tuttora un territorio di frontiera per l'innovazione orientata al prodotto e ai processi di produzio
26,00 24,70

Immaginari e progetto

a cura di A. Mengoni, G. Rakowitz

editore: Mimesis

pagine: 166

La collana Nella ricerca raccoglie le ricerche e i progetti sviluppati da giovani ricercatori e assegnisti del Dipartimento di Culture del Progetto dell'Università Iuav di Venezia. L'intento è valorizzare e condividere gli studi che si compiono nel Dipartimento con il mondo scientifico nazionale e internazionale, con gli enti di governo e di tutela del territorio, con i professionisti che operano nel campo dell'architettura, della pianificazione, del design, delle arti visive e della moda. Attraverso le ricerche, ancora in fieri, dei giovani ricercatori, i volumi si propongono di dar forma al Dipartimento come luogo di confronto fra culture e di integrazione fra saperi, fra didattica e ricerca, promuovendo una discussione tra le diverse discipline a partire da alcuni grandi temi del progetto che attraversano la società e i territori contemporanei. I processi di elaborazione del progetto mobilitano quelle sedimentazioni di valori, figure, memorie, concrezioni visive e narrative che costituiscono immaginari plurali e sempre culturalmente situati. La pratica progettuale - negli ambiti più diversi - non si limita ad attingere al grande bacino dell'immaginario, ma lo mobilita a partire dall'immagine e dall'immaginazione come campi di esercizio di forze e forme nei quali le articolazioni del sensibile sono modi peculiari di produzione di senso, vere e proprie forme di pensiero visuale. I contributi del volume si confrontano con la mobilitazione di immaginari costitutiva di ogni fare progettuale, a partire da prospettive disciplinari, metodologiche e progettuali eterogenee: dalla progettazione di supporti che si confrontano con la memoria storica della Grande Guerra o con la questione del riciclo e del riuso in architettura, allo studio dei materiali, sino alla forza immaginativa e figurale all'opera nei progetti di alcuni grandi architetti.
20,00 19,00

Gianugo Polesello. Dai quaderni

Gundula Rakowitz

editore: Il Poligrafo

pagine: 278

30,00

Città/Venezia

a cura di M. Marzo, G. Rakowitz

editore: Giavedoni

pagine: 208

24,00 22,80

Tradizione, traduzione, tradimento in Johann Bernhard Fischer von Erlach

Gundula Rakowitz

editore: Firenze University Press

pagine: 224

Il punto di partenza è "il Progetto di un'architettura istorica. Entwurff einer Historischen Architectur" (Vienna 1721) di Bernhard Fischer von Erlach, inteso come montaggio monumentale mentale per la costruzione di una nuova architettura e di una nuova immagine di città. L'opera di Fischer è interrogata a partire dalla dimensione compiutamente compositiva del progettare architettonico, dunque secondo i molteplici rapporti con l'antico e il contemporaneo. All'interno dell'ampio spettro di esempi presenti nell'Entwurff, si è scelto di approfondire la questione del Tempio di Salomone, che è anche, non a caso, il primo monumento - quasi una categoria fondativa - di quelli illustrati nell'opera. Il Tempio di Gerusalemme è l'inizio di un viaggio la cui narrazione per immagini e schemi compositivi si conclude nel testo con la Karlskirche nella Vienna celeste.
45,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.