Libri di F. Ermini | Libreria Cortina dal 1946
18app attiva! I Acquista i tuoi primi libri universitari con il buono 18app. Hai tempo fino al 28 febbraio 2023 Scopri di più

Libri di F. Ermini

Sub ruinis posita. Studi di archeologia e urbanistica sull'Umbria tardoantica e altomedievale

Letizia Ermini Pani

editore: Fondazione CISAM

pagine: 642

Nel volume sono raccolti tutti gli studi che Letizia Ermini Pani ha dedicato all'Umbria e ad alcune sue città, come Spoleto, N
95,00

Letture idromorfiche del territorio: la città di Matera

Ruggero Ermini, Giuseppe Spilotro

editore: Libria

pagine: 188

L'analisi idromorfica utilizza il concetto di bacino idrografico per analizzare contesti territoriali di qualunque dimensione
25,00

Linee guida gestionali per gli ambienti naturali e semi-naturali lungo il corso dell'Arno

a cura di L. Ermini

editore: Franco Angeli

pagine: 224

Il progetto di definizione delle linee guida per la gestione degli ambienti naturali e semi-naturali del Parco Fluviale dell'A
42,00

La grande madre. Convergenze

a cura di S. Baratta, F. Ermini

editore: Moretti & Vitali

pagine: 195

Jung ipotizza che le influenze esercitate dalla madre sui propri figli non derivino necessariamente dalla madre stessa e dai suoi reali tratti di carattere. Accanto a questi vi sarebbero qualità che la madre, in quanto persona, solo apparentemente possiede, ma che di fatto sorgono dalla struttura archetipica che la circonda e sono proiettate su di lei dai figli stessi. Dire della Grande Madre è dunque un modo di nominare un'immagine tratta dall'esperienza culturale collettiva. In quanto "immagine", essa rivela una pienezza archetipica, ma anche una distinta polarità tra positivo e negativo.
16,00
16,00

La basilica di San Salvatore di Spoleto

a cura di E. Menestò, L. Ermini Pani

editore: Fondazione CISAM

pagine: 980

200,00

I nomi della sincronicità Convergenze

a cura di S. Baratta, F. Ermini

editore: Moretti & Vitali

pagine: 156

Il volume si avvale di una vastissima collaborazione interdipliscinare, allo scopo di ottenere un dizionario minimo di "immagini" che rivisitino e attualizzino il concetto junghiano di Sincronicità. Jung ideò un nuovo principio che affianca e completa quelli già esistenti di tempo, spazio e casualità. Lo definì sincronicità e , solo per fare qualche esempio, tra gli eventi sincronistici comprese: intuizioni, fantasie, visioni, precognizioni, sogni veridici, profezie ecc. La definizione si basa sulla contemporaneità psicologica che caratterizza questo fenomeno; giàcché se si trattasse solamente di contemporaneità fisica sarebbero stati sufficienti vocaboli già in uso, come sincronicità o sincronismo.
15,00 14,25

Secundum naturam

Massimo Ermini

editore: ETS

pagine: 218

18,00

I nomi della trasformazione. Convergenze

a cura di S. Baratta, F. Ermini

editore: Moretti & Vitali

pagine: 141

Il tema della trasformazione percorre tutta l'opera di Jung, tanto da divenirne evidente e irreversibile segnale di rottura con Freud in occasione della pubblicazione dei "Simboli della trasformazione". La Psicologia Analitica di C.G. Jung è una vera e propria psicologia della trasformazione, che riesce a superare la dicotomia tra pulsione di vita e pulsione di morte nel processo di individuazione. Questo libro analizza il tema della trasformazione in Jung, attraverso l'accostamento a più voci, frutto di una vasta coollaborazione interdisciplinare.
15,00

I nomi comuni dell'anima. Convergenze Vol.2

a cura di S. Baratta, F. Ermini

editore: Moretti & Vitali

pagine: 141

Questo volume è il frutto di una vasta collaborazione tra studiosi di vari campi (dalla filosofia alla storia dell'arte, dalla letteratura alla psicologia, dalla musica alla poesia...), riunitesi allo scopo di ottenere un dizionario minimo di "immagini" rappresentative di qualche zona dell'Anima. La polisemia di questo concetto e le sue amplificazioni, mitologiche, fiabesche o storiche, hanno dato origine a un lavoro la cui molteplicità delle fonti, le metodologie adottate, il taglio critico scelto e gli stili di scrittura sono di per se stessi rappresentanti della struttura animica.
15,00 14,25

Regole di bioetica

Massimo Ermini

editore: Plus

pagine: 160

L'opera si propone di dare un ordine logico a questa disciplina, come variante dell'etica adibita allo studio ed alla valutazione morale del comportamento umano, ed in particolare degli operatori sanitari, nel campo della bio-medicina, nel settore della ricerca e in quello della pratica assistenziale. Rifiutato il pluralismo bioetico, ed escluso che si possano affrontare le questioni di competenza bioetica senza conoscere la verità biologica, si sostiene la tesi per cui il giudizio morale sulla condotta in campo bio-medico debba prescindere da ogni convenienza contingente e di parte e riferirsi a valori di ordine superiore, permanenti ed immutabili, derivanti dalla legge naturale come base del ragionamento bioetico che identifica nel bene-vita il parametro di riferimento primario.
11,00

I nomi propri dell'ombra. Convergenze

a cura di S. Baratta, F. Ermini

editore: Moretti & Vitali

pagine: 142

Pilastro fondamentale, posto a reggere l'intero edificio teorico della psicologia analitica, è il concetto di Ombra. L'Ombra è di tutti, però c'è un anonimato che giganteggia e non se ne cura. Abbiamo pertanto affidato, nella realizzazione di questo volume, a studiosi provenienti dai vari campi del sapere (dalla mistica alla matematica, dall'arte alla scienza, dalla psicoanalisi alla critica letteraria e di costume...) il compito di dare vita a questa raccolta di brevi saggi, tutti fondati sul concetto di Ombra, allo scopo di ottenere un dizionario minimo di "immagini" - dell'arte, della musica, della fisica, della mitologia, della letteratura, della matematica... - che siano in qualche modo rappresentative di una zona d'Ombra.
15,00 14,25

Progetto di sistema informativo territoriale. Per la gestione, il monitoraggio e l'orientamento delle politiche del territorio, ambiente e agricoltura prov. Firenze

Leonardo Ermini

editore: Franco Angeli

pagine: 128

I Sistemi Informativi Territoriali hanno fatto il loro ingresso nella Pubblica Amministrazione a partire dalla fine degli anni '90 e immediatamente si sono affermati come un insostituibile strumento di raccolta e gestione di dati, con particolare riferimento a quelli collegati alle tematiche dell'ambiente e del territorio. In tal senso si sono costruite, o sono in via di allestimento, banche dati localizzate su database relazionali. Questo documento nasce nel tentativo di effettuare una disamina di quanto attualmente prodotto in termini di banche dati informatizzate dall'Area Politiche al territorio, ambiente e agricoltura della provincia di Firenze.
20,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.