Libri di Roberto Cassetti | Libreria Cortina dal 1946
Novità Libri adottati nelle Università di Milano Tutti i libri corso per corso, esame per esame

Libri di Roberto Cassetti

La città compatta. Dopo la Postmodernità. I nuovi codici del disegno urbano

Roberto Cassetti

editore: Gangemi

pagine: 368

L'urbanistica moderna è uscita silenziosamente, quasi di soppiatto, dalla scena urbana, dove era entrata in modo spettacolare e con grande clamore negli anni Trenta legandosi indissolubilmente alle idee di razionalità e di progresso. E lo stesso è accaduto, senza quasi che ce ne accorgessimo, alle varie urbanistiche postmoderne, che si sono avvicendate nei trent'anni successivi in nome dell'ironia, del capriccio, della logica del frammento. Al loro posto si è fatta strada, e si è ormai affermata, una nuova idea di città: l'idea della città compatta. Qui si tratta di quest'idea che è emersa nel pensiero e nella pratica della pianificazione e del disegno urbano e sulle strategie spaziali per realizzarla. Un'idea di città che si è trasformata radicalmente rispetto a quelle di mezzo secolo e di un quarto di secolo or sono, e sta evolvendo in una direzione dai contorni sempre più definiti, che sta cambiando la struttura di concetti, di principi e di azioni per pianificare e progettare la città e il territorio. Nessuno può dubitare seriamente del fatto che tra gli anni Novanta e gli anni Duemila sia finita un'epoca dell'urbanistica e che ne sia iniziata una nuova. Questo libro forse può aiutarci a capire quali siano i nuovi problemi urbani che abbiamo di fronte e la base comune di pensiero - i principi in altri termini - che presiede alle strategie di composizione spaziale che vengono predisposte nelle città maggiori per fronteggiarli.
80,00 76,00

Urbanistica in transizione. Principi e metodi

P. Luigi Paolillo, Roberto Cassetti

editore: Mimesis

pagine: 313

Il volume affronta tre aspetti che sembrano scomparsi nell'attuale dibattito urbanistico italiano: l'individuazione dei princi
28,00 26,60

Roma e Lazio 1945-2007. La formazione di una regione urbana

Roberto Cassetti

editore: Gangemi

pagine: 351

Il libro cerca di ricostruire le grandi linee di tendenza che, in due successive ondate, hanno trasformato radicalmente la scena urbana e territoriale di Roma e del Lazio dal dopoguerra ad oggi. Tenta, in altri termini, di ritessere le fila della storia recente per comprendere come la città abbia cambiato la sua forma, la distribuzione delle sue funzioni, i caratteri degli edifici e il ruolo degli spazi urbani; come si siano instaurati nuovi legami tra i centri urbani e si siano creati insediamenti diffusi tra di essi nel territorio; e come questi elementi si colleghino tra loro e con la struttura della società e dell'economia. Questo per capire e spiegare il nuovo volto della capitale e della sua regione. Come immagine della città e della rete urbana che ci è familiare, il centro, la periferia, siamo rimasti fermi infatti, nella visione di insieme, agli anni Settanta. Ma tra gli anni Settanta e gli anni Ottanta è finita un'epoca nella storia di Roma e della sua regione e ne è iniziata una nuova. Questo libro forse può aiutarci a capire quali sono i nuovi problemi urbani che abbiamo di fronte e quali condizioni sono richieste per la loro soluzione.
60,00 57,00

Roma e Lazio. L'urbanistica. Idee e piani dall'Unità ad oggi

Roberto Cassetti

editore: Gangemi

pagine: 398

Questo libro è il secondo di una trilogia volta ad indagare le trasformazioni che hanno cambiato nell'ultimo secolo il volto di Roma e della sua regione, rendendola una realtà sempre più unitaria. In esso si tenta di ritessere le fila del lungo percorso di idee e di piani con cui si è tentato di padroneggiare, ampliando l'orizzonte dalla capitale alla regione, i continui cambiamenti insediativi dall'Unità a oggi.
60,00 57,00

Roma e Lazio 1870-1945. La costruzione della capitale e della sua regione

Roberto Cassetti

editore: Gangemi

pagine: 319

Il libro affronta un passaggio cruciale per Roma e la sua regione: la transizione da un'organizzazione dello spazio urbano e territoriale premoderna a quella della prima modernità, che segna il passaggio da una città compatta e funzionalmente mista e da un territorio in cui ciascun centro è isolato dall'altro, ad una metropoli articolata in tessuti diversi e specializzati e ad un territorio in cui centri urbani cominciano a legarsi tra loro in insiemi e a confluire su di essa. Il libro tenta di riconnettere le realizzazioni al contesto, ai bisogni e agli stili di vita della società, e Roma al suo territorio, per capire i principi della composizione dello spazio della città e della regione e riunirli in una sintesi storica generale.
60,00 57,00
28,00 26,60
113,62 107,94
24,79

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Acconsento