Libri di Paolo Nicoloso | Libreria Cortina dal 1946
18app attiva! I Acquista i tuoi primi libri universitari con il buono 18app. Hai tempo fino al 28 febbraio 2023 Scopri di più

Libri di Paolo Nicoloso

Marcello Piacentini. Architetti e urbanisti del Novecento

Paolo Nicoloso

editore: Carocci

pagine: 172

Marcello Piacentini ha ricoperto un ruolo centrale nell'architettura italiana della prima metà del Novecento, innanzitutto per
15,00 14,25

Marcello Piacentini. Architettura e potere: una biografia

Paolo Nicoloso

editore: Gaspari

pagine: 359

Chi era Marcello Piacentini? Da dove derivava il suo travolgente successo nel campo dell'architettura, su che cosa si fondava
24,50 23,28

Piacentini a Bergamo 1906-1953

Paolo Nicoloso, Monica Resmini

editore: Gaspari

pagine: 175

Nell'aprile 1906 a Bergamo viene bandito un concorso per la riedificazione della Fiera
19,00 18,05
18,50 17,58

Mussolini architetto. Propaganda e paesaggio urbano nell'Italia fascista

Paolo Nicoloso

editore: Einaudi

pagine: 305345

Nel corso degli anni Trenta un instancabile Mussolini percorre in lungo e in largo l'Italia inaugurando centinaia di opere architettoniche. È un attivismo progettuale che assegna un ruolo privilegiato alla città di Roma, dove non c'è opera importante di cui il duce non abbia visitato il cantiere o esaminato il progetto ma che dissemina tutto il paese di una miriade di simboli di pietra, icone del patto politico da lui stretto con il suo popolo. Nuovi e imponenti palazzi pubblici, accanto ai monumenti antichi e gloriosi, costituiscono lo scenario del più ambizioso progetto politico e antropologico mussoliniano: la creazione dell'uomo nuovo fascista, stirpe rinnovata di italiani guerrieri e costruttori. L'architettura diviene così simbolo dell'identità della nazione, efficace dispositivo capace di suggestionare le masse, inculcare i miti, modellare il carattere delle generazioni. Nata per durare, l'architettura mussoliniana si propone di tramandare ai posteri i valori della civiltà fascista allo scopo di ipotecare la costruzione dell'identità nazionale per le epoche che verranno.
28,00 26,60

Lignano

Ferruccio Luppi, Paolo Nicoloso

editore: Biblioteca dell'Immagine

11,00

Mussolini architetto. Propaganda e paesaggio urbano nell'Italia fascista

Paolo Nicoloso

editore: Einaudi

pagine: 346

Grazie a un vasto impegno nelle opere pubbliche, la politica urbanistica del fascismo ha lasciato segni in molte città italiane: soprattutto con centri storici ristrutturati e lo sviluppo di insediamenti residenziali suburbani. Le opere pubbliche rispondevano a precise esigenze economiche e assolvevano un demagogico intento propagandistico. Paolo Nicoloso ricostruisce l'attivismo architettonico mussoliniano, in un lavoro che non vuole essere una storia dell'architettura fascista ma una storia dell'architettura come strumento politico. Uno strumento governato direttamente dal Duce, che non si limitava a inaugurare le opere, ma che voleva seguire personalmente i lavori. Mussolini voleva creare uno stato totalitario moderno nel solco di una tradizione millenaria. E l'architettura italiana di quegli anni, dei razionalisti come dei tradizionalisti, oscillò nell'interpretazione di questo rapporto dialettico fra passato e presente.
32,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.