Libri di Paolo Mazzarello | Libreria Cortina dal 1946
Novità Libri adottati nelle Università di Milano Tutti i libri corso per corso, esame per esame

Libri di Paolo Mazzarello

L'intrigo Spallanzani

Paolo Mazzarello

editore: Bollati Boringhieri

pagine: 352

Il leggendario mago della sperimentazione, Lazzaro Spallanzani, era un affermato professore di storia naturale a Pavia quando
25,00 23,75

Il professore e la cantante. La grande storia d'amore di Alessandro Volta

Paolo Mazzarello

editore: Bompiani

pagine: 192

Nel 1789 Alessandro Volta ha quarantaquattro anni, occupa la cattedra di Fisica sperimentale all'Università di Pavia - allora
13,00 12,35

Il Nobel dimenticato. La vita e la scienza di Camillo Golgi

Paolo Mazzarello

editore: Bollati Boringhieri

pagine: 662

Esistono in campo scientifico tra le rivalità professionali più accese
27,00 25,65

E si salvò anche la madre. L'evento che rivoluzionò il parto cesareo

Paolo Mazzarello

editore: Bollati Boringhieri

pagine: 195

Fino al tardo Ottocento, quando insorgevano complicazioni nelle fasi finali di una gravidanza e si rendeva necessario un inter
16,50 15,68

Il professore e la cantante. La grande storia d'amore di Alessandro Volta

Paolo Mazzarello

editore: Bollati Boringhieri

pagine: 154

Nella primavera del 1789 una giovane cantante si esibisce nel teatro di Pavia come interprete dell'opera buffa di Paisiello "I
15,00

Il Nobel dimenticato. La vita e la scienza di Camillo Golgi

Paolo Mazzarello

editore: Bollati Boringhieri

pagine: 660

"Scusi professore, lei che è italiano, mi può spiegare cosa significa il nome latino Golgi?" Si tratta di una domanda plausibi
40,00 38,00

Costantinopoli 1786: la congiura e la beffa. L'intrigo Spallanzani

Paolo Mazzarello

editore: Bollati Boringhieri

pagine: 327

Fra il 1785 e il 1786, Lazzaro Spallanzani, professore di storia naturale a Pavia, compì un viaggio scientifico nei territori dell'impero ottomano. Con distacco scientifico annotò l'amalgama di splendore e fatiscenza della città, gli usi e i costumi delle popolazioni, fece indagini di geologia, biologia marina, ornitologia, mineralogia e partecipò alla vita culturale che ruotava attorno alle ambasciate occidentali. Al ritorno fu accolto dall'accusa di aver rubato degli esemplari naturalistici dal museo della sua città. Un complotto motivato da invidie, rivalità accademiche, ma anche da forti contrapposizioni ideologiche. Caduta ogni accusa, la vicenda si concluse con la vendetta dello scienziato ai danni del suo principale accusatore, Giovanni Antonio Scopoli.
24,00 22,80

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Acconsento