Libri di Massimiano Bucchi | Libreria Cortina dal 1946
Consegna gratis sugli ordini superiori a 29 €

Libri di Massimiano Bucchi

Natale di scienza. Storie di scoperte e stupore

Massimiano Bucchi

editore: Interlinea

pagine: 84

Cinque storie di scienza a Natale tra cristalli di neve, raggi misteriosi e rompicapo atomici
10,00 9,50

Io & tech. Piccoli esercizi di tecnologia

Massimiano Bucchi

editore: Bompiani

pagine: 128

La tecnologia è una presenza costante nella nostra vita quotidiana
12,00 11,40

Come vincere un Nobel. Il premio più famoso della scienza

Massimiano Bucchi

editore: Einaudi

pagine: 236

Raccontando la storia e le storie del Premio Nobel, le singolari vicende, controversie e i conflitti legati al più prestigioso
17,50 16,63

Per un pugno di idee. Storie di innovazioni che hanno cambiato la nostra vita

Massimiano Bucchi

editore: Bompiani

pagine: 359

Di che cosa parliamo quando parliamo di innovazione? Massimiano Bucchi ci racconta come dietro questa parola abusata vi siano percorsi concreti, tortuosi e molto affascinanti. Dalla forchetta al kalashnikov, questo libro intreccia le storie delle intuizioni che hanno cambiato le nostre vite, dimostrando la loro natura di processi non lineari e collettivi, che non possono essere ricondotti all'intuizione di un genio isolato ma che nascono da contributi spesso inaspettati. Storie di innovazioni concettuali, come la sequenza QWERTY sulle tastiere che tutti usiamo quotidianamente; di innovazioni nello sport, dal contropiede italiano al salto alla Fosbury; o nell'universo culturale, dal Monopoli allo spaghetti western. Storie di percorsi innovativi sorprendenti, come quello che portò un fisico a inventare il primo videogioco della storia o un regista a introdurre il "conto alla rovescia" che tutti oggi identifichiamo con l'esplorazione spaziale. Dalla cultura alla tecnica, dallo sport al cinema e alla tavola, il racconto curioso e istruttivo di piccole svolte diventate grandi cambiamenti.
13,00 12,35

Scientisti e antiscientisti. Perché scienza e società non si capiscono

Massimiano Bucchi

editore: Il Mulino

pagine: 121

Che si parli di cellule staminali, di situazioni di fine vita o di Ogm, il dibattito pubblico è prigioniero di uno schema consolidato che vede contrapporsi i fautori di uno sviluppo illimitato della tecnoscienza e coloro che invocano degli argini all'invasione di campo della ricerca in ambiti tradizionalmente appannaggio di scelte e pratiche sociali, politiche o religiose. Paradossalmente i due fronti condividono una retorica della scienza, intesa come un blocco monolitico impermeabile a qualsiasi discorso che non sia quello della razionalità scientifica, quando in realtà i rapporti tra scienza e società sono molto più compromissori e frastagliati. Il cortocircuito tra dibattito specialistico e opinione pubblica, tra interessi economici, sensibilità sociali e priorità della ricerca erode i confini mentre entrambi i fronti sono attraversati da posizioni "contraddittorie": si può essere contro gli Ogm e a favore della ricerca sulle cellule staminali, negare il cambiamento climatico e sostenere l'energia nucleare o viceversa. È questo intreccio che alimenta l'antagonismo tra gli opposti scientismi in un illusorio gioco delle parti che impedisce di cogliere la vera natura delle sfide che si pongono oggi alla tecnoscienza e di valorizzarne il ruolo insostituibile.
11,50 10,93

Scienza e società. Introduzione alla sociologia della scienza

Massimiano Bucchi

editore: Cortina Raffaello

pagine: 207

Quali sono il ruolo e le responsabilità degli scienziati nella società contemporanea? Come può la ricerca scientifica mantenere la propria autonomia di fronte a sempre più pressanti esigenze sociali, vincoli politici, pressioni economiche? E come affrontare le sfide del rapporto tra scienza e società in un'epoca in cui temi come la clonazione o il cambiamento climatico polarizzano l'attenzione della politica e dell'opinione pubblica? Discutere di scienza porta inevitabilmente a interrogarsi sui rapporti tra la ricerca, i suoi risultati e il più ampio contesto sociale. Del resto, non si può comprendere la società contemporanea senza tener conto della scienza e delle sue più recenti trasformazioni. In una nuova edizione riveduta e aggiornata e con numerosi esempi concreti, il volume costituisce una preziosa introduzione a tali temi, facendo il punto su un dibattito sempre più vivace e attuale.
19,50 18,53

Vino, alghe e mucche pazze. La rappresentazione televisiva delle situazioni di rischio

Massimiano Bucchi

editore: RAI-ERI

pagine: 132

Il libro esamina in che modo la televisione ha messo in scena negli ultimi anni alcune "situazioni a rischio": il vino al metanolo (1986), le mucillagini del Mare Adriatico (1989), la "mucca pazza" (1993). Sono messi in evidenza gli stereotipi, i modelli interpretativi e gli attori sociali che concorrono alla loro rappresentazione televisiva, le concezioni della sicurezza e del rischio che vi si affermano, il modo in cui sono indicate le cause e attribuite le responsabilità, le esigenze informative e il ruolo dei giornalisti fra strategie di spettacolarizzazione e domanda di "certezza" del pubblico, il ruolo degli scienziati e delle istituzioni ecc.
12,91

Sociologia della salute

Federico Neresini, Massimiano Bucchi

editore: Carocci

pagine: 324

Il volume intende offrire al lettore, più che un'esaustiva - e probabilmente quasi impossibile - panoramica sulla letteratura
26,50 25,18

Il fucile del poeta

Massimiano Bucchi

editore: Guanda

pagine: 192

Di che cosa parliamo quando parliamo di innovazione? Dell'innovazione che si riempie la bocca di app, venture capital, start-up e spin off? O di quella reale, che in realtà è insieme più casereccia, più casuale, più complessa, e infinitamente più affascinante? In questo libro, Massimiano Bucchi raccoglie una ricca scelta di "momenti di innovazione", sottolineandone la natura di processi non lineari, collettivi, che non possono essere ricondotti all'intuizione di un genio isolato né all'introduzione di una singola "nuova tecnologia". Storie di innovazioni che dobbiamo agli utilizzatori, come il kalashnikov (1947), perfezionato da un soldato sovietico con un obiettivo semplice e insieme impellente: avere un'arma più potente per restare vivo il più a lungo possibile. Storie di innovazioni che potevano andare in altre direzioni, come i mille prototipi della bicicletta (1890). Storie di innovazioni concettuali, come la sequenza QWERTY sulle tastiere che tutti usiamo quotidianamente (1868). E che dire delle molte innovazioni nello sport, dal contropiede italiano (1934) al metodo Fosbury (1968); o nell'universo culturale, dal Monopoly (1903) allo spaghetti western (1964)? Una carrellata nella storia delle invenzioni che ci hanno cambiato la vita.
17,00

Il pollo di Newton. La scienza in cucina

Massimiano Bucchi

editore: Guanda

pagine: 184

Perché da un certo periodo storico in poi la scienza entra prepotentemente in cucina? Perché gli scienziati ricorrono spesso a immagini e similitudini prese di peso dal mondo culinario? Qual è il filo che lega esperimenti e ricette succulente? Perché il pollo occupa un posto così importante nell'immagine pubblica della scienza, da Bacone a Pasteur passando per Newton e gli illuministi? Tra esperimenti nei caffè, controversie sulla birra, ricette per la cioccolata custodite gelosamente come brevetti, un racconto ironico, e rigoroso sulle intersezioni tra scienza e cibo, tra gastronomia e ricerca, tra laboratorio e cucina.
16,50

Scienza e società. Introduzione alla sociologia della scienza

Massimiano Bucchi

editore: Il Mulino

pagine: 196

Ogni giorno la scienza, nel tentivo di offrire risposte, pone nello stesso tempo alla società nuove domande, veri e propri dil
11,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.