Il tuo browser non supporta JavaScript!
Nelle nostre librerie trovi anche letteratura, libri per l’infanzia, filosofia, diritto e molto altro! Scopri dove siamo

Libri di M. Sullam

Backstage. L'architettura come lavoro concreto

a cura di F. Andreola, M. Sullam

editore: Franco Angeli

pagine: 208

Gli studi assimilabili ad aziende, la committenza finanziaria senza volto e senza rapporti con il territorio, l'informatizzazione integrale del progetto, le condizioni di lavoro spesso vessatorie e prive di regole, gli spazi di lavoro modificati sotto l'impulso delle nuove tecnologie progettuali, la rete come nuovo canale di diffusione e pubblicizzazione: l'architettura contemporanea è attraversata da mutamenti profondi che per poter essere compresi richiedono analisi e interpretazioni ulteriori rispetto a quelle già note e ormai fuori uso.
27,00

Grand Canal

Anna-Vera Sullam, Davide Calimani

editore: Mondadori Electa

pagine: 125

Quando il visitatore di Venezia si imbarca su un vaporetto che dalla stazione percorrere la via d'acqua fino a piazza San Marco, vede sfilare davanti agli occhi uno scenario unico di palazzi affacciati sul Canal Grande. Questo volume illustra il percorso da San Simeone Piccolo alla Dogana da Mar, soffermandosi sui 60 edifici più interessanti. Di ognuno di questi è illustrata la facciata con qualche particolare dettaglio architettonico; di ognuno un breve testo ricorda la storia e evidenzia i pregi artistici. Vero valore aggiunto sono le fotografie aeree, che mostrano il percorso sinuoso del canale fotografato da un elicottero. Edizione francese.
9,50 8,08

Dossier Freud. L'invenzione della leggenda psicoanalitica

Mikkel Borch-Jacobsen, Sonu Shamdasani

editore: Bollati Boringhieri

pagine: 309

I trionfi, si sa, non sono accidentali. E che la psicoanalisi freudiana abbia trionfato nel Novecento è fuori di dubbio. È riuscita a spodestare paradigmi epistemici rivali, ha rivoluzionato metodi di cura, ha eretto potenti istituzioni a baluardo del proprio sapere, ha pervaso capillarmente la cultura di un'epoca. Ma fu vera gloria? Se lo chiedono Mikkel Borch-Jacobsen e Sonu Shamdasani in un saggio fremente come una requisitoria e dettagliato come un faldone giudiziario. Porsi la domanda è il primo passo per istruire il procedimento d'accusa. Imputata principale, la macchina mitopoietica che ha edificato la leggenda freudiana. A giudizio di Borch-Jacobsen e Shamdasani l'impresa, orchestrata dallo stesso padre fondatore, non avrebbe assunto quell'imponenza senza la concertazione tra eredi di Freud e generazioni di allievi, attenti a presidiare il presente ostacolando l'accesso alle carte del passato, e abili nel riformattare dottrine e nel patologizzare il dissenso. Attraverso un minuzioso apparato di controllo, la compagine freudiana avrebbe dunque fatto quadrato attorno al lascito di Freud, fino a secretarne gli archivi. Le singole mosse vengono qui ricostruite con rigore documentale: l'"eroica" autocanonizzazione di Freud tra i grandi della scienza; l'avocazione alla psicoanalisi degli eventi psichici, la delegittimazione degli avversari; la politica di indisponibilità delle fonti, che ne ha trasformato la custodia in archiviazione tombale.
16,00 13,60

Mindfulness. Al di là del pensiero, attraverso il pensiero. Nuova edizione ampliata e aggiornata con tredici tracce audio di meditazioni guidate

Zindel V. Segal, J. Mark Williams
e altri

editore: Bollati Boringhieri

pagine: 503

La nuova edizione è completamente rivista, aumentata di sei capitoli, arricchita di numerosissime schede e di tredici tracce audio scaricabili di meditazioni guidate. La terapia cognitiva basata sulla mindfulness (MBCT) è un metodo specifico per prevenire le ricadute depressive. È stato ampiamente sperimentato nella clinica che l'automaticità dei pattern di emozioni e pensieri negativi, di stati corporei e ricordi che riattivano la depressione è superabile grazie alla meditazione di consapevolezza derivata dalla tradizione buddhista. La mindfulness comporta l'affinamento della capacità di prestare attenzione e lascia emergere una consapevolezza silente, una facoltà intuitiva che va al di là del pensiero, sebbene possa essere formulata attraverso il pensiero. È un modo di essere, più che una mera tecnica, e implica un "tornare in sé", esercitando l'autosservazione e sospendendo intenzionalmente l'impulso a definire, valutare e giudicare l'esperienza. Nei dodici anni trascorsi dalla prima edizione americana di questo libro, l'approfondimento dei fondamenti teorici, il lavoro di migliaia di terapeuti nei setting clinici e la ricerca evidence-based hanno consentito di validare e perfezionare l'MBCT e i protocolli mindfulness-based, passati dallo stato pionieristico alla piena maturità di interventi strutturati. Prefazione di Jon Kabat-Zinn.
45,00 38,25

Dossier Freud. L'invenzione della leggenda psicoanalitica

Mikkel Borch-Jacobsen, Sonu Shamdasani

editore: Bollati Boringhieri

pagine: 309

I trionfi, si sa, non sono accidentali. E che la psicoanalisi freudiana abbia trionfato nel Novecento è fuori di dubbio. È riuscita a spodestare paradigmi epistemici rivali, ha rivoluzionato metodi di cura, ha eretto potenti istituzioni a baluardo del proprio sapere, ha pervaso capillarmente la cultura di un'epoca. Ma fu vera gloria? Se lo chiedono Mikkel Borch-Jacobsen e Sonu Shamdasani in un saggio fremente come una requisitoria e dettagliato come un faldone giudiziario. Porsi la domanda è il primo passo per istruire il procedimento d'accusa. Imputata principale, la macchina mitopoietica che ha edificato la leggenda freudiana. A giudizio di Borch-Jacobsen e Shamdasani l'impresa, orchestrata dallo stesso padre fondatore, non avrebbe assunto quell'imponenza senza la concertazione tra eredi di Freud e generazioni di allievi, attenti a presidiare il presente ostacolando l'accesso alle carte del passato, e abili nel riformattare dottrine e nel patologizzare il dissenso. Attraverso un minuzioso apparato di controllo, la compagine freudiana avrebbe dunque fatto quadrato attorno al lascito di Freud, fino a secretarne gli archivi. Le singole mosse vengono qui ricostruite con rigore documentale: l'"eroica" autocanonizzazione di Freud tra i grandi della scienza; l'avocazione alla psicoanalisi degli eventi psichici, la delegittimazione degli avversari; la politica di indisponibilità delle fonti, che ne ha trasformato la custodia in archiviazione tombale.
35,00 29,75

Canal Grande

Anna-Vera Sullam, Davide Calimani

editore: Mondadori Electa

pagine: 125

Quando il visitatore di Venezia si imbarca su un vaporetto che dalla stazione percorrere la via d'acqua fino a piazza San Marco, vede sfilare davanti agli occhi uno scenario unico di palazzi affacciati sul Canal Grande. Questo volume illustra il percorso da San Simeone Piccolo alla Dogana da Mar, soffermandosi sui 60 edifici più interessanti. Di ognuno di questi è illustrata la facciata con qualche particolare dettaglio architettonico; di ognuno un breve testo ricorda la storia e evidenzia i pregi artistici. Vero valore aggiunto sono le fotografie aeree, che mostrano il percorso sinuoso del canale fotografato da un elicottero.
9,50

The Grand Canal

Anna-Vera Sullam, Davide Calimani

editore: Mondadori Electa

pagine: 125

Quando il visitatore di Venezia si imbarca su un vaporetto che dalla stazione percorrere la via d'acqua fino a piazza San Marco, vede sfilare davanti agli occhi uno scenario unico di palazzi affacciati sul Canal Grande. Questo volume illustra il percorso da San Simeone Piccolo alla Dogana da Mar, soffermandosi sui 60 edifici più interessanti. Di ognuno di questi è illustrata la facciata con qualche particolare dettaglio architettonico; di ognuno un breve testo ricorda la storia e evidenzia i pregi artistici. Vero valore aggiunto sono le fotografie aeree, che mostrano il percorso sinuoso del canale fotografato da un elicottero. Edizione inglese.
9,50

Le Ghetto de Venise

Riccardo Calimani, Anna-Vera Sullam
e altri

editore: Mondadori Electa

pagine: 91

Risale ai primi del Cinquecento la creazione del Ghetto di Venezia con il conseguente confinamento della popolazione ebraica entro un'area circoscritta della città. Teatro di numerose vicende strettamente legate alla storia di Venezia, conobbe tra il Cinquecento e il Settecento un momento di grande sviluppo. Il Ghetto è il più antico conservato oggi in Europa ed è meta di numerosi viaggiatori che vengono a visitare i suoi affascinanti campielli e le sue sinagoghe perfettamente conservate. Il libro, opera di una docente di storia della lingua italiana alla Ca' Foscari di Venezia e di uno dei più autorevoli studiosi italiani di ebraismo, ne ripercorre la storia.
9,50

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.