Libri di M. Decina | Libreria Cortina dal 1946
Dal 1946 a fianco di professionisti e studenti Scopri cosa dicono di noi

Libri di M. Decina

Il futuro del 5G. Mercato ed evoluzione tecnologica

M. Decina, A. Perrucci

editore: EGEA

pagine: 256

La rivoluzione digitale ha investito ogni area dell'economia e della società, in Italia come negli altri paesi industrializzat
33,00 31,35

La banda larga. Opportunità e pericoli dell'Italia digitale

Maurizio M. Dècina

editore: Castelvecchi

pagine: 140

L'Italia è agli ultimi posti in Europa per penetrazione di banda, digitalizzazione delle pubbliche amministrazioni e sviluppo di applicazioni a supporto dei settori chiave dell'economia, tra le ultimissime posizioni nel mondo per qualità di banda. Cosa si nasconde dietro a questa situazione che ostacola l'innovazione e la crescita? In questo saggio vengono ricostruite le tappe fondamentali dell'evoluzione del settore dagli anni Novanta ad oggi, passando per la vicenda Telecom, fino all'attuale ordine del giorno del governo sui finanziamenti per la banda larga. Con una serrata analisi dei dati e senza dimenticare i pericoli della rete - dalla libertà vigilata alla disoccupazione tecnologica, dalle cybervalute fino ai danni sulla salute umana - l'analisi di Maurizio Matteo Decina, tecnica e rigorosa, disegna i possibili scenari della nostra futura comunicazione tecnologica.
14,50 13,78

Digital divide et impera. Il ritardo del digitale è un caso?

Maurizio Matteo Dècina

editore: Editori Riuniti Univ. Press

pagine: 92

In questo breve saggio, comprensibile anche da tutti coloro che si trovino a digiuno di conoscenze informatiche, viene analizzato il caso di Roma come emblema di una corruzione sempre più dilagante. Vengono quantificati i costi sociali di un sistema obsoleto che si basa su un inefficiente sistema informativo. Una corretta gestione dell'informazione è infatti alla base di qualsiasi sistema legale e trasparente. Da mafia capitale ad affittopoli, dal numero delle prescrizioni giudiziarie all'inefficienza delle partecipate, troviamo fenomeni dovuti in parte anche all'inadeguatezza e alle mancanze dell'ICT (Information and Communication Technology). Introduzione di Elio Lannutti. Postfazione di Francesco Vatalaro.
8,00 7,60

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.