Libri di Guido Montanari | Libreria Cortina dal 1946
Dal 1946 a fianco di professionisti e studenti Scopri cosa dicono di noi

Libri di Guido Montanari

Torino futura. Riflessioni e proposte di un ex vicesindaco

Guido Montanari

editore: CELID

pagine: 200

Nel 2021 si terranno le elezioni municipali a Torino, a cinque anni dalla sorprendente vittoria di Chiara Appendino e del Movi
14,00 13,30

Una storia dell'architettura contemporanea

Guido Montanari, Elena Dellapiana

editore: UTET Università

pagine: 576

Questo libro si propone di tracciare un inedito percorso storico e critico dell'architettura di epoca contemporanea - dalla Ri
36,00 34,20

Una storia dell'architettura contemporanea

Guido Montanari, Elena Dellapiana

editore: UTET Università

pagine: 576

Questo libro si propone di tracciare un inedito percorso di indagine storico e critico dell'architettura di epoca contemporane
35,00 33,25

L'eredità del moderno. Architettura a Torino 1918-1968

Guido Montanari, Emilia Garda

editore: CELID

pagine: 84

Un ricco apparato iconografico e schede descrittive illustrano le architetture di Torino, nel periodo che va dalla fine della prima guerra mondiale fino alla soglia della rivoluzione culturale degli anni Sessanta del Novecento: è così possibile rintracciare un filo conduttore che lega le innovazioni del Movimento Moderno ai più recenti, e anche controversi, sviluppi degli anni del "boom economico". Negli anni Venti Torino, con Roma e Milano, è uno dei luoghi di incubazione e di diffusione del razionalismo. Critici come Edoardo Persico e architetti come Giuseppe Pagano e Alberto Sartoris, riuniti nella cerchia di intellettuali e di artisti promossa dall'industriale Riccardo Gualino, danno vita a una stagione di studi e di sperimentazioni che ha riscontro in un rinnovamento del gusto fondato su una visione globale dell'arte, in grado di influenzare il disegno urbanistico, l'architettura e gli oggetti della vita quotidiana. L'eredità materiale di questa stagione di pensiero testimonia soprattutto l'impegno assunto dagli architetti nella costruzione della città in rapporto ai temi sociali. Molte di queste elaborazioni progettuali trovano la loro effettiva realizzazione e la loro ragione costruttiva solo nel secondo dopoguerra, periodo che, spesso letto come momento di decadenza formale e tipologica, contiene in realtà non pochi elementi di qualità progettuale e costruttiva.
15,00 14,25

Amedeo Albertini. Fantasia e tecnica nell'architettura

Guido Montanari

editore: Skira

pagine: 160

Attraverso un'introduzione critica e un'ampia raccolta di fotografie e disegni, il volume illustra l'opera di un protagonista dell'architettura italiana del secondo Novecento, autore, a Torino, del Museo dell'Automobile, degli uffici Fiat di corso Marconi, del Centro congressi di corso Stati Uniti e di altre opere a Milano, Roma, Napoli e all'estero. Dopo la laurea al Politecnico di Torino con Giovanni Muzio e la lunga collaborazione con l'ufficio costruzioni Fiat, diretto da Vittorio Bonadè Bottino, Albertini avvia un'intensa attività professionale che lo porterà a realizzare più di un centinaio di opere di altissimo livello, in gran parte legate alla committenza di noti imprenditori. Dai contatti con Frank Lloyd Wright negli Stati Uniti al dialogo con la grande industria, si dipana una ricerca progettuale ancora attuale che ha esiti in ville raffinate, palazzi per uffici tecnologicamente innovativi, musei e centri di ricerca, residenze cittadine, complessi alberghieri e produttivi, design di interni, elaborati in un continuo confronto con la cultura internazionale e l'aggiornamento della produzione industriale, sullo sfondo delle trasformazioni dell'architettura e della città, tra ricostruzione postbellica e miracolo economico.
35,00 33,25

Architettura e città nel Novecento. I movimenti e i protagonisti

Andrea jr. Bruno, Guido Montanari

editore: Carocci

pagine: 314

Nel corso del Novecento, il secolo nel quale l'umanità ha più costruito, l'internazionalizzazione produttiva, le conquiste tecnologiche e le innovazioni culturali hanno profondamente inciso sull'immagine dell'architettura e della città contemporanee. Le proposte e le realizzazioni di movimenti e di singoli progettisti hanno determinato permanenze e nuovi processi che sono alla base della configurazione attuale del territorio. Gli autori ricostruiscono cronologicamente e per temi le principali vicende di questa trasformazione, rivolgendosi sia ai futuri architetti e ingegneri coinvolti dalla nuova didattica universitaria europea sia a chiunque voglia approfondire le radici di una materia strettamente connessa con la vita di tutti i giorni. Ogni capitolo è corredato di schede illustrate delle opere emblematiche, utili per la comprensione delle scelte formali, tecnologiche, tipologiche. Ci sono inoltre due saggi critici, incentrati su temi trasversali.
25,60 24,32
37,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Acconsento